NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

16MA FESTA DELL’ANTICA PIZZA CILENTANA & PREMIO NAZIONALE GIUNGANO CILENTUM FOOD & MUSICA

 

Dal 6 all’11 agosto

Un viaggio nella Storia e nella Tradizione verso il Futuro

Manca ormai pochissimo alla partenza della sedicesima edizione della Festa Dell’Antica Pizza Cilentana e alla prima imperdibile edizione del Premio Nazionale Giungano Cilentum: sei giorni da vivere intensamente, ripercorrendo la tradizione, riscoprendo sapori e profumi di un tempo con musica e danze a fare da colonna sonora a quello che si preannuncia come uno degli appuntamenti imperdibili di questa estate 2022. 

Dal 6 all’11 agosto 2022, con il patrocinio del  Comune di Giungano, l’Unione dei Comuni Paestum - Alto  Cilento  e del  Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, la tradizionale Festa invade l’antico borgo, con i suoi profumi e sapori antichi, rivalutandone la tradizione ma soprattutto, traghettandoli nel futuro con una solida e sorprendente capacità innovativa. Organizzata da  Pietro Manganelli  e  Giuseppe Coppola  dell’associazione Cilentum  Pizza, la Festa si è ritagliata uno spazio di prim’ordine tra gli eventi estivi della Campania e quest’anno, così importante per la ripartenza, si arricchisce della direzione artistica di  Michele  Pecora, che è nato in questa terra dove affondano le sue radici. A condurre il Festival,  Melissa Di Matteo, artista poliedrica che collabora da sempre con i grandi nomi dello spettacolo, ideatrice di numerosi eventi culturali nazionali che con la sua energia coinvolgente farà gli onori di casa sul palco della kermesse. Pietro Manganelli presidente dell’Associazione dichiara: 

“Sono profondamente legato alle tradizioni del territorio e l’idea è nata proprio dall’esigenza di restituire a Giungano il posto che merita. Credo che la sua storia, l’eccellenza dei suoi prodotti, frutto del lavoro paziente e operoso della terra e del cibo, debba essere recuperato e promosso. La Festa è anche un momento di aggregazione importantissimo che vede impegnato tutto il paese dagli anziani ai bambini che partecipano attivamente facendo ognuno la propria parte. Giungano apre finalmente i giganteschi e antichi portali di pietra bianca tipica del Cilento; si potranno visitare cortili, case e pozzi straordinari che raccontano la storia meravigliosa del ‘300, del’400, accogliendo migliaia di persone. In questo modo il nostro bellissimo paese si presenta a chi ancora non lo conosce, invitandolo a gustarne le prelibatezze e ascoltando buona musica. Il paese negli anni, dopo l’abbandono, si sta ripopolando di giovani che se il lavoro non ce l’hanno, se lo inventano, riportandolo alla vita”. 

Con spirito goliardico e festoso, la buona musica accompagnerà la simpatica "sfida” che vedrà alternarsi dal 6 all’11 agosto ad un forno a legna nel centro storico,  tra rinomati pizzaioli e chef  (tra cui Valentino Tafuri, Cristian Torsiello stella Michelin, Michele Croccia, Cristian Santomauro, Pizzeria da Zero, Pietro Manganelli, Antonio Scognamiglio) con la loro proposta di  Pizza Cilentana. Non sarà una competizione ma la voglia di condividere un’esperienza divulgativa, di valore, nel rispetto della tradizione ma anche di crescita e apertura verso un futuro che ha sempre più bisogno di ricerca e senso di responsabilità nel settore enogastronomico. Tra gli ospiti del Premio l’11 agosto confermata anche la presenza del  Maestro Pizzaiolo  Errico Porziopunto di riferimento per i veri cultori della pizza provenienti da tutta la Campania, che dichiara:

“Essere premiati, è sempre gratificante e dopo un periodo come quello che abbiamo vissuto, lo è ancora di più. Sono felice di ricevere questo premio, come pizzaiolo innovativo della comunicazione social. L’antica pizza cilentana è un’eccellenza al pari di quella napoletana, che si avvale di materie prime che arrivano proprio da questa terra conosciuta in tutto il mondo per i suoi prodotti”.

La prima edizione del Premio Giungano l’11 agosto ospiterà personaggi straordinari della nostra Italia, eccellenze della cultura italiana in ogni sua espressione  dalla musica, al giornalismo, all’enogastronomia, per un viaggio che affonda le sue radici nel passato così ci proietta con forza nel futuro con la  tradizione cilentana. 

Michele Pecora, come direttore artistico, proporrà un vero viaggio nella musica popolare e contemporanea per attraversare dimensioni magiche ed incontaminate come quelle di  Enzo Gragnaniello  e  Tony Esposito.  Tantissime le sorprese ancora da svelare per questa Festa che vede insieme alle danze e tradizioni popolari, i  Kiepò, Paola SalursoAngelo Loia & Progetto OizaFrancesco Citera, i  MusicaStoria, Piera Lombardi e lo stesso Michele Pecora  con tante novità musicali, riadattamenti di brani noti in una veste  folk  e ancora tantissimi ospiti come il giovane cantautore calabrese  Pasquale Sculco  (dei  Carboidrati di Amici) che si faranno portavoce ed ambasciatori di questa grande Festa, in Italia. Tra gli altri, sarà premiata anche la cantautrice e attrice Anna Capasso che con l’ultimo singolo, L’Estate su di noi e con il suo video clip, girato nella splendida cornice del centro storico di Napoli e nell’incantevole Sorrento, celebra il ritorno alla quotidianità dopo l’isolamento forzato; accanto a lei, special guest, il noto pizzaiolo partenopeo, Gino Sorbillo, che nei panni di sé stesso, celebra idealmente la ripartenza di tutte le attività che così tanto hanno sofferto – come tutti – la lunga battuta di arresto.

“Sono onorata di essere presente alla Festa dell’Antica Pizza Cilentana e al Premio Giungano Cilentum, che sono espressione di un amore per la terra e per la tradizione, che condivido fortemente. Un’occasione speciale – aggiunge l’artista- per cantare L’Estate su di noi con cui ho voluto celebrare la ripresa anche delle attività artigianali che, insieme alla musica che unisce, sono le vere protagoniste di questa meravigliosa Festa!”

A Giungano sarà la festa di una terra che, grazie al lavoro dell’uomo, ha sempre dato tanto. Un modo per condividere e recuperarne la storia e le tradizioni, con uno sguardo al futuro di questi meravigliosi borghi della nostra Italia che grazie a idee innovative delle nuove generazioni, ritrovano il loro splendore.


Mauro Caldera

2022 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica