NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

"ABBOZZA LA BOZZA" E "PANE E PROVERBI"

PREMIATE LE CLASSI VINCITRICI DEI PROGETTI

"ABBOZZA LA BOZZA" E "PANE E PROVERBI".

 

TRA LE SCUOLE SECONDARIE LA 2°A E 2°B DELLE SCUOLE BURICCHI,

MENTRE TRA LE PRIMARIE VINCE  LA  4° C  SANTA  GONDA PREMIO

SPECIALE ALLA 2°B DELLE SEM BENELLI DI SAN GIUSTO.

INTANTO SI E' INAUGURATA LA MOSTRA NELLO SPAZIO  ESPOSITIVO

DI VIA FIRENZUOLA DOVE RIMARRA' FINO AL 9 GIUGNO

 

Premiate ieri mattina nel Salone Consiliare di Palazzo Comunale le classi vincitrici del premio della giuria per la prima edizione del progetto "Abbozza la Bozza" e "Pane & Proverbi"- promosso dall'Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Prato in collaborazione con l'Assessorato alla Pubblica Istruzione con l'obiettivo di diffondere tra i bambini in età scolare la cultura del mangiare sano, valorizzando i prodotti tipici della gastronomia pratese di cui la Bozza rappresenta un'eccellenza - che ha coinvolto gli alunni delle scuole primare e secondarie di cinque istituti scolastici comprensivi cittadini.

 

La premiazione è avvenuta nel corso della conferenza stampa di chiusura del progetto alla presenza dell'Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Prato Rita Pieri, dell'Assessore alle Attività Produttive Roberto Caverni e di tutti i protagonisti delle lezioni in classe - il coltivatore e Presidente dell'Associazione La Piazzoletta Fulvio Ponzuoli, l'agronomo Andrea Gori, il mugnaio Marco Bardazzi, la dietista Elisa Papini e i fornai Enrico Fogacci e Mauro Pasquale - che hanno accompagnato da novembre fino a febbraio i ragazzi in questo percorso dedicato al pane culminato con una visita esperienziale ad un panificio cittadino. “Quello di diffondere principi di sana alimentazione tra i ragazzi è senz’altro l’obiettivo principale del progetto, ma altrettanto importante è contribuire al mantenimento del patrimonio di tradizioni e conoscenza che da secoli passano di padre in figlio all’interno dei forni cittadini – ha spiegato l’Assessore alle Attività Produttive Roberto Cavernistorici o meno ciascuno ha una propria storia da raccontare, fatta di sacrifici ma anche di soddisfazioni. Far conoscere ai consumatori di domani quanto lavoro ci sia dietro ogni Bozza, partendo dal chicco di grano fino alla pagnotta in tavola, è un modo in più per far si che questa cultura del pane che abbiamo a Prato continui a tramandarsi”.

 

"Il percorso che si conclude con la premiazione delle classi vincitrici - ha dichiarato l'Assessore alla Pubblica Istruzione Rita Pierifin dall'inizio ha trovato il pieno appoggio dell'Assessorato sia per gli obiettivi che si prefigge, sia per la metodologia utilizzata. E' importante creare nei ragazzi fin dall'età scolare una cultura del mangiare sano ed educarli a scegliere responsabilmente in futuro: seguire un corretto regime alimentare oggi equivale a migliorare la qualità della vita domani, con evidenti benefici sullo stato di salute e sulla vita sociale. Guardando i lavori preparati dai ragazzi ma soprattutto leggendo i risultati dei questionari somministrati in classe, abbiamo scoperto con piacere che il messaggio lanciato è stato pienamente compreso e che da parte loro c'è una ampia sensibilità al tema". La scelta della giuria "tecnica", composta tra gli altri anche dagli assessori Pieri e Caverni, si è orientata verso i lavori realizzati dagli alunni della 2°A e 2°B della scuola secondaria Buricchi di Via Galcianese per quanto riguarda la sezione "Abbozza la Bozza", mentre ha ritenuto meritevole di riconoscimento per la sezione "Pane & Proverbi" riservata alle scuole primarie il lavoro presentato dalla 4°C della scuola Santa Gonda, per originalità del formato, completezza e forma grafica. Un premio speciale è stato conferito alla classe 2°B della scuola secondaria Sem Benelli di San Giusto, per aver contribuito in maniera eccezionalmente partecipativa alla buona riuscita del progetto.

 

Ma non è tutto. Oltre alla premiazione con una coppa, per una delle classi vincitrici la soddisfazione è stata doppia: la giuria ha infatti selezionato il plastico realizzato dalla 4°C della scuola Santa Gonda per inserirlo come banner nella locandina ufficiale della prima edizione del Festival del Pane di Prato, che si terrà in città dal 7 al 9 giugno prossimi. La festa con i bambini non si è comunque esaurita con la cerimonia in Salone Consiliare. Al termine della conferenza stampa il gruppo si è spostato nello Spazio Espositivo di Via Firenzuola 8, dove si è inaugurata ufficialmente la mostra dedicata ai lavori di tutte le classi partecipanti al progetto e presso la quale una giuria popolare potrà esprimere - da oggi e fino al prossimo 26 maggio - la propria preferenza ai lavori esposti, votando nell'apposita urna che troverà all'interno dei locali della mostra. A partire dal 13 maggio inoltre - e fino alle ore 24 di domenica 26 maggio - tutti i lavori potranno essere votati anche via web, accedendo all'apposita sezione sul sito www.festivaldelpanediprato.it Anche se la votazione si chiude domenica 26 maggio, la mostra rimarrà tuttavia aperta e visitabile fino al prossimo 9 giugno, giorno di chiusura del Festival del Pane di Prato.

 

 

 



2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica