NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

CONCENTRICA 2019

 

CONCENTRICA
spettacoli in orbita
STAGIONE 7
8 agosto 2019 – 14 marzo 2020
a cura del Teatro della Caduta

 

CONCENTRICA AL MARE

 

8/14/22 AGOSTO 2019 BONASSOLA, FRAMURA E DEIVA MARINA

 

Concentrica è pronta a decollare, anche quest'anno, per il suo lungo viaggio intorno al pianeta spettacolo, un fitto calendario di appuntamenti che spaziano dal teatro alla musica live, dalla danza contemporanea alle gite teatrali, dai tavoli di lavoro alle feste, organizzato dal Teatro della Caduta con la partecipazione di una pluralità di programmazioni messe in rete, tra Torino, Piemonte e Liguria. Concentrica è realizzata in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, con il sostegno della Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Fondazione CRT e di Torino Arti Performative.

 

21 sono le compagnie e gli artisti che compongono la settima stagione di Concentrica: un'avventura di 8 mesi che si sviluppa in 4 episodi.

 

Si inizia con Concentrica al mare, una piccola ma gustosa anticipazione estiva sulle coste del levante ligure, per proseguire tra settembre e ottobre con Concentrica in vista, un ricco calendario di anteprime a Torino e dintorni. Concentrica in vista attiverà come sempre un circuito orbitante di 10 luoghi teatrali, tra Piemonte e Liguria, da novembre 2019 fino a marzo 2020.

 

Ecco il dettaglio del primo episodio di questa lunga settima stagione di Concentrica.

 

CONCENTRICA AL MARE

 

Primo appuntamento sabato 8 agosto in seconda serata a Bonassola (La Spezia), in via Fratelli Rezzano, all'interno del festival Nuove Terre organizzato da Officine Papage. Sarà in scena Francesco Giorda con il suo esilarante Love Show: un viaggio inedito che affronta il tema dell’amore da punti di vista insoliti, dalle strane abitudini sessuali del pesce Anglel ad antiche lotterie dell'amore di era pagana.

 

Si continua il 14 agosto a Framura (La Spezia), con Andrea Cosentino, attore, autore, comico, Premio Speciale Ubu 2018. In scena sempre a Nuove Terre il nuovo spettacolo Kotekino Riff, un coito caotico di sketch interrotti, una roulette russa di gag sull’idiozia, un fluire sincopato di danze scomposte, monologhi surreali e musica. A novembre lo spettacolo continuerà la sua tournée a Torino per Concentrica a scuola, e a Genova per il festival Testimonianze Ricerca Azioni organizzato da Teatro Akropolis.

 

Terzo appuntamento, sempre a Nuove Terre, giovedì 22 agosto a Deiva Marina (La Spezia), luogo e orario a sorpresa, con una performance site specific di C&C Company: A peso morto è un'azione all'aperto in cui Carlo Massari, con le espressive maschere di Lee Ellis, farà vivere personaggi grotteschi sullo sfondo di una periferia senza tempo e identità. La compagnia sarà nuovamente in scena con lo spettacolo Beast without Beauty, che in autunno sarà programmato a Concentrica a scuola a Torino e al festival Testimonianze Ricerca Azioni a Genova.

 

La presenza di Cosentino e C&C fa parte del progetto di rete 3+2, che unisce le tre programmazioni e le due regioni (Piemonte e Liguria) a sostegno della circuitazione della creazione contemporanea.

8 agosto 2019 ore 22.30 – Bonassola (SP)
Francesco Giorda
LOVE SHOW
in collaborazione con Nuove Terre

14 agosto 2019 ore 21.30 – Framura (SP)
Andrea Cosentino
KOTEKINO RIFF
in collaborazione con Nuove Terre e Testimonianze Ricerca Azioni festival 

22 agosto 2019 orario a sorpresa durante la giornata – Deiva Marina (SP)
C&C Company
A PESO MORTO
in collaborazione con Nuove Terre e Testimonianze Ricerca Azioni festival 

Tutte le informazioni sui biglietti e le prenotazioni per i singoli eventi sono su www.rassegnaconcentrica.com

 

Con Concentrica, il Teatro della Caduta è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

 

CONCENTRICA A SCUOLA e CONCENTRICA IN GIRO

La programmazione proseguirà a Torino tra il 7 e il 16 novembre con Concentrica a scuola, e poi fino a marzo 2020 con Concentrica in giro, tra Liguria e Piemonte. Il programma verrà trasmesso con un nuovo comunicato stampa a settembre.

 

INFORMAZIONI
www.rassegnaconcentrica.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 011 060 60 79

 

PRENOTAZIONI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

UFFICIO STAMPA

Cristina Negri

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 3338317018

CALENDARIO

CONCENTRICA AL MARE

 

8 agosto 2019 ore 22.30 – Bonassola (SP)

Francesco Giorda
LOVE SHOW

in collaborazione con Nuove Terre

 

14 agosto 2019 ore 21.30 – Framura (SP)

Andrea Cosentino

KOTEKINO RIFF
in collaborazione con Nuove Terre e Testimonianze Ricerca Azioni festival

 

22 agosto 2019 orario a sorpresa durante la giornata – Deiva Marina (SP)

C&C Company

A PESO MORTO
in collaborazione con Nuove Terre e Testimonianze Ricerca Azioni festival 

 

8 agosto 2019 ore 22.30 – Bonassola (SP)

 

stand-up comedy

 

Francesco Giorda

LOVE SHOW

 

con Francesco Giorda

di Roberto Tarasco e Francesco Giorda

disegno luci Fabio Bonfanti

 

È possibile sondare gli enigmi dell’amore? Un viaggio inedito che affronta il tema dell’amore da punti di vista insoliti: le strane abitudini sessuali del pesce Angler, le reazioni comportamentali secondo l’etologo Henri Laborit fino ad una visione moderna dell’amore-bellezza Platonica per ritrovarsi nel cuore del Lupercus, l’antica tradizione pagana, una lotteria dell’amore in cui venivano estratte a sorte le coppie del nuovo anno. Passando dai Ricchi e Poveri all’entomologia, da youporn ai sonetti di Shakespeare per arrivare infine al test stilato da Henri Laborit sui comportamenti amorosi. Uno spettacolo o forse un’occasione per rottamare il partner d’antan e affidarsi alla buona sorte. Al tutto si aggiungono “Le Interviste Impossibili” realizzate per le strade della città, dove Francesco Giorda interroga i passanti su amore, tradimenti, passioni e perversioni. Dallo spettacolo è nato il libro “Live, Love and Laugh”, un progetto di crowdfunding realizzato nel 2012.

FRANCESCO GIORDA è attore e autore comico, scrittore, regista e videomaker torinese. Ha portato nel suo teatro il bagaglio di 15 anni di teatro di strada coniugandolo con la passione per l'autorialità ironica e irriverente tipica dello stand up anglosassone. Dal 2011, con il sostegno del Teatro della Caduta - di cui è ormai una colonna portante - ha realizzato numerose produzioni e la trilogia Alive, Love and Life, raccolta in un libro grazie ad un progetto di crowdfunding. Da anni collabora con Roberto Tarasco, regista e scenografo, tra i fondatori del Laboratorio Teatro Settimo. Ha partecipato alla trasmissione di Rete 4 “Circo per l’Estate” ed è stato scelto come presentatore in molti eventi ufficiali, dal preshow per il lancio della nuova Fiat 500 alla cerimonia di apertura di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. I suoi spettacoli, ad alto tasso di coinvolgimento del pubblico ed improvvisazione, hanno girato decine di festival, teatri e spazi performativi di tutta Italia, oltre a festival di Teatro di Strada internazionali, quali il Festival di Avignone e il Chieti Street Festival. Recentemente, è approdato nuovamente al grande schermo partecipando al programma televisivo “Stand-Up Comedy”, sul canale SKY TV Comedy Central.

 

14 agosto 2019 ore 21.30 – Framura (SP)

Teatro

Andrea Cosentino (CH)

KOTEKINO RIFF
esercizi di rianimazione reloaded

di e con Andrea Cosentino
musiche in scena Michele Giunta
supervisore dinamico Andrea Virgilio Franceschi
assistente produzione Dina Giuseppetti
produzione Aldes / Akròama (2018) in collaborazione con CapoTrave/Kilowatt 2017
con il sostegno di  MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali / Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo, Regione Toscana / Sistema Regionale Dello Spettacolo 

Ho provato, ho fallito. Non importa. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio. (S. Beckett) 

Sempre più penso al mio sviluppo artistico non come ad una serie di spettacoli più o meno riusciti, ma come alla costruzione della mia identità, attoriale e autoriale assieme. Un po’ comico dell’arte, che si porta dietro le sue maschere e i suoi lazzi migliori, un po’ jazzista che lavora a trovare il suo suono e il suo stile. Riconoscibile e inimitabile. KOTEKINO RIFF vuole essere il mio gioco a togliere di mezzo l'opera. Quel che resta è da un lato l’attore, come macchina ludica di significazione, dall'altro il teatro come esercitazione allo stare comunitario. Che vuol dire mille cose diverse: dinamiche di potere, di rappresentazione, di rappresentanza, di racconto, di seduzione. Che racchiude questioni importanti e sempre attuali, come la coralità, il prendere la parola, il potere, la fiducia e l’inaffidabilità, l’autorevolezza, l’autorialità e l’autoritarismo. KOTEKINO RIFF è un coito caotico di sketch interrotti, una roulette russa di gag sull’idiozia, un fluire sincopato di danze scomposte, monologhi surreali e musica. È una esercitazione comica sulla praticabilità della scena, sulla fattibilità dei gesti, sull’abitabilità dei corpi, sulla dicibilità delle storie. Creare aspettative e negarle, fino a mettere in crisi il ruolo di attore e spettatore. Una clownerie gioiosa e nichilista senza altro senso che lo stare al gioco. Il migliore spettacolo teatrale non è che il programma di una festa. Andrea Cosentino

 

ANDREA COSENTINO Attore, autore, comico e studioso di teatro. E’ inventore, proprietario, conduttore e conduttrice unico/a di Telemomò, la televisione autarchica a filiera corta. Tra i suoi spettacoli ‘La tartaruga in bicicletta in discesa va veloce’, il ‘dittico del presente’ costituito da L’asino albino e Angelica (i cui testi son pubblicati in Carla Romana Antolini (a cura di), Andrea Cosentino l’apocalisse comica, Roma, Editoria e spettacolo, 2008), Antò le Momò avanspettacolo della crudeltà, Primi passi sulla luna (il cui testo in versione narrativa è pubblicato da Tic edizioni), Not here not now e (in collaborazione con Roberto Castello) Trattato di economia. Le sue apparizioni televisive vanno dalla presenza come opinionista comico nella trasmissione AUT-AUT (Gbr-circuito Cinquestelle) nel 1993 alla partecipazione nel 2003 alla trasmissione televisiva Ciro presenta Visitors (RTI mediaset), per la quale inventa una telenovela serial-demenziale recitata da bambole di plastica. E’ promotore del PROGETTO MARA’SAMORT, che opera per un’ipotesi di teatro del-con-sul margine, attraverso una ricerca tematica, linguistica e performativa sulle forme espressive subalterne. Nel 2018 ha ricevuto il Premio Speciale UBU “per la sua lunga opera di decostruzione dei linguaggi televisivi attraverso la clownerie, e in particolare per Telemomò, che attraversa i suoi lavori da anni

22 agosto 2019 orario a sorpresa durante la giornata – Deiva Marina (SP)

Performance Site Specific

C&C Company (BO)
A PESO MORTO

Premio della giuria “TrenOFF2017”
Creazione originale Carlo Massari
Con Carlo Massari
Produzione C&C 2018

Lui, Lei, L’altro: Fotogrammi di una periferia senza tempo e identità, non perché non l’abbia mai avuta, voluta, desiderata, ma perché le è stata sottratta a morsi nell’inutile e alquanto misteriosa nuova definizione di “Città Metropolitana”, che significa tutto e il suo contrario e che sprofonda nell’oblio. Caratteri, una volta protagonisti, oggi disadattati privi di una funzione sociale, comparse passive, astanti in attesa di cadere in una voragine identitaria che ne cancellerà definitivamente la memoria per dare spazio al nulla. La città si “evolve”, espande, dimenticandosi totalmente e lasciando indietro coloro che una volta la rappresentavano con il loro dialetto, i loro detti, memorie, le loro rugosità.
Un microcosmo statico, corpi pronti al crollo, perché questo è ciò che resta al termine dell’oblio. Uno studio open-air sul vuoto, sul non ricordare perché eravamo lì e cosa ci eravamo venuti a fare, sul: -“Boh...Quasi quasi tornerei a casa...Se solo mi ricordassi da dove sono venuto e dove stavo andando...” Una ricerca che comincia proprio in periferia e che lì vuole restare, al margine, per raccontare e dare, forse, l’ultimo fiato a corpi esanimi di Eroi, Ré, Divinità caduti in disgrazia, che attendono malinconici e sognanti che qualcuno gli si avvicini per “attaccare bottone”, per sentirsi ancora importanti. Una pietas contemporanea con vaghi rimandi al mondo immaginifico ed ironico di Roy Andersson, una fisicità che alterna lunghi momenti di staticità a improvvisi crolli, dinamiche e anti-dinamiche; distorsioni, disadattamento, perché di questo si tratta.

C&C nasce nel 2011 come risultato della collaborazione tra i creatori ed interpreti Carlo Massari e Chiara Taviani. L’esordio del primo lavoro: Corpo e Cultura evidenzia da subito una forte vocazione della Compagnia alla ricerca di un linguaggio fisico necessario, fortemente drammaturgico, in stretta relazione con tematiche sociali contemporanee. Ecco quindi che da subito seguono le creazioni e i debutti internazionali di: Maria Addolorata, Tristissimo (selezione AnticorpiXL), 012, Peurbleue, Don’t Be Afraid, A peso morto; le stesse ricevono negli anni prestigiosi riconoscimenti: “Premio della Giuria” Hiver Oclytes / Les Hivernales ‘14 (FR), “2° Premio” International Competition for Choreographers  Hannover ‘14 (D), “2° Premio” Zawirowania Dance competition ‘14 (PL), “Premio del Pubblico” Konzert Theater Berne ‘15 (CH), “Finalista” Machol Shalem Dance Competition ’14-‘17 (I), “Menzione Speciale” Premio Roma Danza ‘15 (IT), “2° Premio” Corto in Danza ‘14 (IT), Premio Palco Aperto ‘14 (IT), “Premio della Giuria” Prospettiva danza teatro ‘17, “Premio della Giuria” Direzioni Altre ‘18, “Premio del Pubblico e della Giuria” CrashTest ’18. Parallelamente all’attività di produzione teatrale, prendono vita progetti performativi a partecipazione pubblica: ContaminAzioni, SpringRoll (RomaEuropa’16), Femminile Plurale. Attualmente la Compagnia è impegnata nello sviluppo dell’esteso progetto Beast Without Beauty che vede al suo interno l’alternanza di progetti sociali e produzioni in collaborazione tra diversi partner Europei. Dal 2017 la Direzione Artistica della Compagnia è affidata a Carlo Massari.

 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica