NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

MADE IN ITALY, TANTE INIZIATIVE TRA RILANCIO DELLA PRODUZIONE E SOLIDARIETÀ

 

La piattaforma online SottoCuoco in aiuto alle fasce più deboli

 

Trascorsi poco meno due mesi dall’allarme Coronavirus l’Italia fa leva sui propri muscoli per cercare di rialzarsi, o non ripiegarsi sui disastri economici provocati dalla pandemia. Col motto “regaliamoci un sorriso” è nato “SottoCuoco” attivo da oltre un anno che attraverso il progetto di “spesa solidale” ha attivato il delivery.  “Sotto Cuoco”,  una piattaforma di vendita online di prodotti e materie prime del comparto agroalimentare italiano, con una particolare attenzione all’agricoltura. La qualità dei cibi viene garantita dalle sigle europee Denominazione di origine protetta (Dop) e Indicazione geografica protetta (Igp) per gli alimenti, Denominazione di origine controllata (Doc) per i vini. L’obiettivo è quello di offrire al cliente un servizio personalizzato, immediato, efficace e fedele per portare sulla tavola il meglio della produzione agroalimentare italiana. I produttori selezionati sono aziende agricole, artigiani, che producono direttamente, 100% Italiano, a ciclo chiuso, le verdure provengono direttamente dai contadini che le producono nella loro terra, i formaggi e la carne da chi alleva i propri animali, gli oli da chi raccoglie le olive dai propri alberi. Frutta e verdura fresche di stagione, formaggi, uova, carni, pasta, pane e riso, vino e molto altro ancora: sempre più persone scelgono La Bottega di Sottocuoco come alternativa di qualità alla grande distribuzione, a prezzi di mercato. L’iniziativa di charity è firmata dalla Bottega di Sottocuoco, progetto che fa capo alla piattaforma Sottocuoco.

«Vogliamo rendere unico questo momento, con le nostre ricette, consigli i dei nostri chef, i giornalisti, gli enologi, i ristoratori, i produttori, per offrire al cliente cose semplici, di tradizione, naturali, ma spesso uniche- commenta Barbara Politi, fondatrice di SottoCuoco-. La Bottega nasce dall’amore per la cucina di un gruppo di amici: uno cuoco, una giornalista, un ristoratore, un filosofo, un esperto informatico, un sociologo, un ristoratore e tanti giovani che lavorano ogni giorno con entusiasmo. Conosciamo personalmente tutti i nostri produttori, le loro aziende, i loro prodotti, verifichiamo con loro i metodi di coltivazione e di allevamento, assaggiamo per primi i loro prodotti, i processi di macellazione, le tecniche di lavorazione e di conservazione dei prodotti lattiero-caseari: solo le produzioni che si rispecchiano nei nostri valori entrano a far parte del catalogo la Bottega di Sottocuoco». 

 

IL PROGETTO SOLIDALE: lo stato di emergenza conseguente alla pandemia Covid-19 si è rilevato particolarmente arduo per la fascia della popolazione che già si trovava in situazioni critiche e di maggior bisogno. Diverse sono, purtroppo, le famiglie versano in stato di necessità, soprattutto per gli anziani e le mamme sole con figli piccoli. È fondamentale, oggi più che mai, dare fondo all’impegno e al sentimento di solidarietà e di vicinanza che alberga in ogni cittadino perché appartenere alla comunità significa anche essere di supporto a chi purtroppo è più debole. Con questo spirito ha preso avvio sulla piattaforma “la spesa sospesa” per recapitare gratuitamente la spesa a domicilio a chi non può permettersela. COME FUNZIONA: per tutti gli utenti che acquistano dal sito, e che donano 10 euro per il progetto, Sottocuoco raddoppia, mettendo altre 10 euro e il trasporto, per recapitare a casa il box della spesa per i prodotti di prima necessità. L’utente, una volta terminata la propria spesa, avrà la possibilità di aggiungere nel carrello un contributo minimo di 10 euro per la spesa sospesa.  Una volta donato il pacco, l’utente che ha fatto la donazione riceverà una mail di ringraziamento, che per motivi di privacy conterrà solo la provincia, e l’informazione generica del destinatario, quindi se a ricevere il pacco è stata una mamma o un anziano.

 

Nel delicato momento di emergenza sanitaria, che si trasforma sempre di più in emergenza sociale, SottoCuoco ha sentito l’esigenza di essere vicino alle categorie in difficoltà. Attraverso il filo diretto con associazioni di volontariato, confraternite e monasteri, si è riusciti a individuare famiglie bisognose dei beni di prima necessità. E a loro SottoCuoco attraverso il progetto di bottega con delivery ha fatto dono dei prodotti eccellenti. Da oggi, grazie a questa iniziativa chiunque potrà fare la spesa solidale nella Bottega di Sottocuoco e aiutare il prossimo. 

 

Alessia Testori

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica