NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

IL TÖRGGELEN SECONDO GALLO ROSSO

 
 

Il Törggelen secondo Gallo Rosso

Ricette originali della goliardica tradizione altoatesina

 
 
 
Bolzano, 29 settembre 2021 – La tradizione del Törggelen in Alto Adige, risale addirittura al Medioevo, a quando cioè i signori proprietari di feudi assegnavano ai contadini che lavoravano nei loro terreni, il compito di pigiare e vinificare l’uva. L’etimologia di Törggelen, infatti, deriva da latino torculum, vale a dire “torchio”, che veniva utilizzato per la spremitura dell’uva. Nei mesi autunnali i contadini erano – e lo sono tutt’ora – dediti a questa attività e, alla fine di una giornata lavorativa, festeggiavano insieme ai braccianti bevendo vino novello e mangiando castagne arrostite all’aperto su un falò.
 
Questi, infatti, restano i principali ingredienti della tradizione gastronomica del Törggelen, che, con il tempo, ha assunto la modalità di una merenda, consumata nella Stube del maso o nella terrazza esterna dell’osteria contadina, insieme a famigliari e amici, dopo una bella passeggiata autunnale in montagna. Oggi, il menù del Törggelen prevede piatti come canederliSchlutzkrapfen (ravioli), salsicce con crauticarne affumicata e krapfen, golosissimi dolci ripieni di marmellata.

Ecco alcune ricette tipiche dei piatti principali del Törggelen.

Minestra di castagne (https://www.gallorosso.it/it/mescite-contadine/ricette-tipici/minestra-di-castagne-24/)

Ingredienti (per 4 persone)

300 g di castagne essiccate
150 g di fagioli secchi
Sale
Zucchero
cannella
 
Preparazione
Mettere a mollo le castagne e i fagioli separatamente per una notte, quindi scolarli. Togliere, se necessario, la pellicina dalle castagne. Cucinare le castagne e i fagioli assieme in un litro di acqua per 90 minuti. Verso fine cottura condire con sale, zucchero e cannella. Frullare la minestra.

“Blattlen” con crauti (https://www.gallorosso.it/it/mescite-contadine/ricette-tipici/blattlen-con-crauti-45/)

Ingredienti

600 g di patate farinose
2 tuorli d’uovo
2 cucchiai di burro sciolto
400 g di farina
Sale
Olio per friggere
500 g di crauti cotti

Preparazione
Cuocere le patate in acqua salata, farle raffreddare e passarle. Unire alla massa di patate i tuorli, il burro sciolto, la farina e il sale, quindi lavorare velocemente l’impasto. Stendere la pasta (2 mm), ritagliare dei piccoli cerchi di circa 8 cm di diametro e posarli su un canovaccio. Friggere i cerchi nell’olio bollente, lasciarli sgocciolare bene e servirli caldi e con crauti.

“Krapfen” – frittelle dolci (https://www.gallorosso.it/it/mescite-contadine/ricette-tipici/krapfen-frittelle-dolci-10/)

Ingredienti (per 4 persone)

220 g di farina di frumento
180 g di farina di segale
1 uovo
1 tuorlo d'uovo
2 cucchiai di panna
1-2 cucchiai di burro
sale
marmellata
1 cucchiaio di olio
olio per friggere

Preparazione
Impastare le farine, l'uovo, il tuorlo, la panna, il burro, l'olio, il latte e il sale e far riposare per un’ora. Lavorare l'impasto una seconda volta, quindi stenderlo ricavando delle sfoglie ovali. Riempirle di marmellata (marmellata di castagne, prugne, albicocche), chiuderle a mezzaluna schiacciando bene sui bordi e ritagliarle con una rotella tagliapasta. Friggere i Krapfen finché saranno ben dorati. Asciugarli su carta assorbente e servirli ancora caldi.
 
Copyright Roter Hahn / Frieder Blickle. Matthias del maso Rielinger-Hof, new entry in “Sapori del maso” per la categoria di vini, oltre a osteria contadina e agriturismo sotto il marchio Gallo Rosso.
 
 
Da sempre, ad offrire il Törggelen sono i Buschenschanke, osterie che anticamente, per invitare i passanti a gustare vino e castagne, esponevano nella porta esterna un buschen, una frasca verde, per indicare che erano aperte. In Alto Adige si trovano 21 Buschenschanke Gallo Rosso, raggiungibili per lo più tramite sentieri, noti spesso come “sentieri dei castagni”. Tra questi, il Burgerhof Messner di Bressanone, che si trova vicino al sentiero dei castagni (Kestnweg), un’osteria contadina che dal 1983 ha scelto la coltivazione biologica per i suoi prodotti. Al Burgerhof si coltivano frutta e verdura, si allevano vacche nutrici e si pratica la viticoltura, nel completo rispetto del ciclo della natura e della sostenibilità. Tutti i prodotti di carnefrutta e verduravengono offerti nell’osteria che è aperta da metà settembre fino alla seconda domenica di Avvento.
 
Copyright Roter Hahn / Frieder Blickle. Matthias del maso Rielinger-Hof, new entry in “Sapori del maso” per la categoria di vini, oltre a osteria contadina e agriturismo sotto il marchio Gallo Rosso.
 
 
Il Rielinger-Hof a Renon è un’osteria contadina e agriturismo Gallo Rosso, che si trova a 750 metri d’altitudine e che pratica l’agricoltura biologica, producendo anche ottimi vini di qualità come Müller Thurgau, Riesling, Kerner e Rosé, l’ideale per provare il Törggelen. Il Rielinger-Hof è aperto da settembre fino all’inizio di novembre tutti i giorni e dal mese di novembre solo per i fine settimana.
 
Copyright Roter Hahn / Frieder Blickle. Matthias del maso Rielinger-Hof, new entry in “Sapori del maso” per la categoria di vini, oltre a osteria contadina e agriturismo sotto il marchio Gallo Rosso.
 
 
Il Luggin Steffelehof a Caldaro si trova proprio sulla strada del vino, nel luogo di pellegrinaggio di St. Nikolaus, pieno di vigneti, laghi naturali e residenze storiche. Il Luggin Steffelehof produce vini come l’Odorus, il Lago di Caldaro classico, il Rosé e distillati, oltre a frutta e verdura e come Buschenschank offre agli ospiti anche tanti piatti gustosi. In autunno aperto dal mercoledì alla domenica dalle 17 (gradita la prenotazione).
 
Copyright Roter Hahn / Frieder Blickle. Matthias del maso Rielinger-Hof, new entry in “Sapori del maso” per la categoria di vini, oltre a osteria contadina e agriturismo sotto il marchio Gallo Rosso.
 
 
Il Törggelen, in genere, dura per tutto il mese di ottobre fino ai primi giorni di novembre e viene praticato soprattutto nella Valle Isarco e nel Burgraviato.

Per ulteriori informazioni sul Törggelen originale: https://www.gallorosso.it/it/mescite-contadine/piatti-tradizionali/tradizione-gastronomica/#absatz_759
 
 
Per ulteriori informazioni su Gallo Rosso: gallorosso.it
 
Per scaricare in alta risoluzione le foto presenti all'interno del comunicato stampa, cliccare direttamente sull'immagine.
 
 
Gallo Rosso è il nome del marchio che dal 1998 promuove e favorisce l’attività di ormai 1.600 agriturismi in Alto Adige e che appartiene all’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi (Südtiroler Bauernbund). Sin dalle origini lo scopo principale di Gallo Rosso è sostenere i contadini dei masi nello sviluppo di attività da affiancare all’agricoltura. La filosofia dell’Associazione Gallo Rosso è “Avvicinare le persone allo stile di vita degli agricoltori altoatesini”. L’obiettivo di questo progetto è da un lato aprire agli agricoltori altoatesini nuove fonti di reddito e dall’altro dare ai consumatori la possibilità di conoscere il mondo contadino dell’Alto Adige. La classificazione dei masi che offrono alloggio (Agriturismo in Alto Adige) è organizzata in fiori, da 1 a 5; più alto è il numero dei fiori, più numerosi sono i criteri soddisfatti dalla struttura. Inoltre, attraverso standard qualitativi elevati e criteri severissimi, l’Associazione sostiene il lavoro di oltre 100 masi che si dedicano alla ristorazione contadina (Masi con Gusto), all’artigianato autentico (Artigianato contadino) e alla produzione di prodotti gastronomici genuini (Sapori del maso). 
 
 
Per ulteriori informazioni

Gallo Rosso
Tel.: (0039) 0471 999 371
Katrin Gufler
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Press Way - Ufficio stampa
Nadia Scioni Mob. 348 0901496
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
 
 
Gallo Rosso
Facebook
Instagram
Pheed
Youtube
 
 
 
2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica