NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

DOLCI

I MAESTRI DEL LIEVITO MADRE SBARCANO A CIBUS

 

 

 

Rappresentano l’Italia per quanto riguarda il lievitato dolce più famoso del mondo, il Panettone, e si riunisco a CIBUS per aprirsi a mercati internazionali

 

Insieme per promuovere l’eccellenza della pasticceria artigianale italiana” è con questo spirito che sei Maestri del Lievito Madre, Luigi Biasetto, Salvatore De Riso, Claudio Gatti, Alfonso Pepe, Attilio Servi e Vincenzo Tiri, si sono uniti e hanno deciso di approdare alla 19a edizione di CIBUS dal 7 al 10 maggio 2018. L’appuntamento è presso il padiglione 6 (stand J 064) e a supporto di questa squadra e dei valori che diffondono, saranno presenti gli sponsor Agugiaro&Figna Mulini, Moretti Forni e Giuso.

 

L’iniziativa prosegue il grande lavoro svolto durante la manifestazione “Notte dei Maestri del Lievito Madre” arrivata alla quarta edizione e che si pone l’obiettivo di far incontrare a Parma, città creativa UNESCO per la gastronomia, i più grandi Maestri pasticceri provenienti da tutta Italia, per promuovere il consumo del panettone tutto l’anno, destagionalizzando un prodotto troppo relegato all’immaginario natalizio.

 

Il punto di forza di questa nuova avventura è proprio il gruppo costituito dai migliori pasticceri che propongono al Salone internazionale dell’alimentazione il meglio dei lievitati oltre al classico panettone che è il cavallo di battaglia di ogni pasticceria. A questo si aggiunge il tocco personale e territoriale che ogni Maestro decide di tramettere nelle proprie creazioni.

È il caso di Salvatore De Riso che, mutuando dal Nord l’arte dei lievitati, ha saputo arricchirli con alcuni dei migliori prodotti del Sud: dalle Nocciole di Giffoni Valle Piana ai limoni di Sorrento e di Amalfi. Dalle mele Annurche alle albicocche del Vesuvio e tanti altri prodotti IGP.

Tra i grandi Maestri del Lievito Madre non poteva certo mancare Luigi Biasetto che, nel suo L’Atelier a Padova, conduce un continuo lavoro di ricerca sui prodotti e sulle lievitazioni, che gli consente di realizzare lievitati apprezzati in tutto il mondo. Accanto al Panettone, frutto di una lievitazione condotta con un lievito madre centenario, ci sono anche il Pandoro, la Focaccia Veneziana e la Ciambella al cioccolato.

In rappresentanza delle terre Parmensi ci sarà Claudio Gatti della Pasticceria Tabiano caratterizzata da specialità sempre legate e dedicate al territorio, come i Dolci della Via Francigena e i Dolci della Duchessa. La sua Focaccia è ormai entrata nel mito e a CIBUS la proporrà nelle versioni grani antichi della Food Valley e con zuccheri naturali e integrali Bio, oltre al panettone tradizionale di Parma e quello Bio.

Il Maestro campano Alfonso Pepe è riconosciuto in tutta Italia per i suoi deliziosi lievitati avendo ricevuto nell’ultimi 10 anni numerosi premi dalle maggiori riviste di gastronomia e per ben due volte il Miglior Panettone d’Italia secondo Gazza Golosa. Quest’anno a CIBUS presenta la novità del babbà in vaso cottura, ma anche la pastiera lievitata e panettoni al limoncello, all’albicocca e all’aglianico e frutti rossi.

Attilio Servi è pasticcere e lievitista che riassume, nei suoi prodotti sorprendenti ed equilibrati, tradizione artigianale e innovazione. Di fatto è riuscito ad apportare una piccola rivoluzione essendo stato il primo a puntare sulle varianti “salate” introducendo la sapidità di alcuni ingredienti nell’impasto. Le sue novità lievitate artigianali del 2018: il Panettone "PanDiMele" e l'ultima Focaccia salata "Regina".

Il tour italiano dei dolci lievitati si chiude in Basilicata con Vincenzo Tiri il quale propone, oltre al panettone tradizionale, quello al caffè e cioccolato bianco e quello con mele, calvados e cannella. I suoi prodotti prevedono tre fasi di lavorazione e tre lunghe lievitazioni: tre giorni per realizzare un prodotto unico e inimitabile.

 

Il Salone internazionale dell’alimentazione sarà quindi l’occasione ideale per trasmettere i valori di professionalità, sostenibilità e condivisione che caratterizzano questi Maestri, ricordando che l’eccellenza della pasticceria artigianale nasce dalla sapienza di chi lavora e dalla scelta di ingredienti di qualità.

 

 

Camilla Rocca

DOLCI CON ....FARCITURA

La Sezione Cucina UPS ti invita a partecipare all’evento

 

Martedì 8 Maggio 2018 alle ore 16,30  show cooking I dolci .. con farcitura !

 

con Giorgio GIRTLER (Pasticceria LI.DA.)

 

 

I dolci (tradizionali e moderni, grandi e piccoli) che nascondono nel loro interno una deliziosa farcitura! Durante l'incontro impareremo come realizzarne di belli e sicuramente squisiti!

INGRESSO LIBERO !!!

 

* L'incontro si terrà presso la sede dell'Università Popolare Sestrese (in prossimità del Teatro Verdi di Piazza Oriani).

* Per essere iscritti nella mailing list della Sezione Cucina UPS, scrivere o telefonare al sottoscritto. Idem c.s. per esserne cancellati.

 

Pier Ugo Tammaro

cell.3930633559

 

 

MILKA ADERISCE AL PROGRAMMA COCOA LIFE

 

A partire da agosto le tavolette Milka mostreranno il logo Cocoa Life sul pack, mentre dalla fine del 2019 è previsto  l’inserimento dello stesso sull’intero portfolio europeo del cioccolato Milka 

 

Berlino, 24 aprile 2018 – In data odierna Mondelēz International ha annunciato, come parte dell’impegno dell’azienda nel rispondere in maniera sostenibile all’intero fabbisogno di cacao nel corso del tempo, che Milka, il suo marchio iconico del cioccolato, entrerà a far parte di Cocoa Life, il programma di approvvigionamento sostenibile del cacao. A partire dal mese di agosto 2018, le confezioni delle tavolette Milka di tutta Europa avranno una nuova veste su cui apparirà il logo Cocoa Life. Entro la fine del 2019, l’azienda prevede inoltre che l’intera gamma del cioccolato Milka presente sul mercato europeo prenda parte al programma. Milka va ad affiancarsi ad altri brand di Mondelēz International che utilizzano cacao Cocoa Life, coltivato secondo criteri di sostenibilità. Tra questi, Cadbury Dairy Milk in Gran Bretagna e Irlanda, Côte d’Or in Belgio e Francia, Freia Marabou nei Paesi Nordici e i biscotti Oreo in tutta Europa. Siamo estremamente orgogliosi che Milka, il nostro più grande brand di cioccolato in Europa, abbia fatto il suo ingresso in Cocoa Life” ha dichiarato Hubert Weber, Executive Vice President e President, Mondelēz Europe.

 

“Con questo programma stiamo riscontrando un grande successo che ci permette di compiere un ulteriore grande passo avanti verso il nostro obiettivo: raggiungere 200.000 coltivatori e un milione di persone entro il 2022.”Milka è sinonimo di cioccolato di qualità e di ingredienti di prim’ordine come il latte alpino. Questa promessa del brand è oggi rafforzata dall’adesione al programma Cocoa Life, oltre che dalla scelta di non utilizzare conservanti, coloranti o aromi artificiali nel cioccolato impiegato nei prodotti Milka.La missione di Cocoa Life è creare una solida filiera di approvvigionamento del cacao e al tempo stesso trasformare la vita dei coltivatori ed il loro sostentamento, affrontare il problema della deforestazione e limitare l’impatto sul cambiamento climatico nei sei Paesi dai quali si rifornisce, vale a dire Ghana, Costa d’Avorio, Indonesia, Repubblica Dominicana, India e Brasile. Alla fine del 2017, il programma aveva raggiunto 120.500 coltivatori in 1.085 comunità e piantato oltre un milione di alberi da ombra come parte dell’impegno globale nei confronti del cambiamento climatico.

 

Tramite Cocoa Life, l’azienda ha anche incrementato la propria quantità di cacao proveniente da coltivazioni sostenibili portandola al 35%, con una crescita di 14 punti percentuali rispetto al 2016.

Verifiche indipendenti hanno evidenziato che nelle comunità Cocoa Life dell’Indonesia si è registrato un aumento del reddito annuo dei coltivatori di cacao pari al 37% e un incremento del 10% nel rendimento dei raccolti. “In quanto uno dei maggiori produttori di cioccolato al mondo, raggiungiamo milioni di persone con marchi come Milka”, ha affermato Weber. “Vogliamo sfruttare questi numeri così importanti per guidare il cambiamento positivo per le comunità dalle quali dipendiamo e collaborare con i coltivatori in modo da continuare a costruire con loro solidi legami nel lungo periodo. Oggi più che mai i nostri consumatori sono attenti all’alimentazione e vogliono sapere che ciò che mangiano è frutto di scelte sostenibili.”

Per ulteriori informazioni, consultate l’ultimo Cocoa Life Progress Report disponibile sul sito https://www.cocoalife.org/progress/cocoa-life-progress-report-2017 .

 

A proposito di Cocoa Life

Cocoa Life si propone di creare comunità agricole autonome e prospere, raggiungendo oltre 200.000 coltivatori in sei diversi Paesi e contribuendo al benessere di più di un milione di persone entro il 2022. Lo scopo ultimo di Mondelēz International è sopperire all’intero fabbisogno di cacao dell’Azienda approvvigionandosi in modo sostenibile, principalmente tramite Cocoa Life. Operando in partnership con coltivatori, ONG, fornitori e istituzioni governative, Cocoa Life si inserisce nel programma Impact For Growth di Mondelēz International – un impegno a promuovere la crescita dell’attività imprenditoriale tramite cambiamenti che producano un impatto positivo sul pianeta e sui suoi abitanti. Seguite i nostri progressi sul sito www.cocoalife.org/progress

A proposito di Mondelēz International

Mondelēz International, Inc. (NASDAQ: MDLZ) sta costruendo la migliore snacking company del mondo, con un fatturato netto di circa 26 miliardi di dollari USA nel 2017. Creando nuovi e più numerosi momenti di piacere in qualcosa come 160 Paesi, Mondelēz International è un leader mondiale in settori quali biscotti, cioccolato, gomma da masticare, caramelle e bevande istantanee, con Power Brand globali come Oreo belVita per i biscotti; Cadbury Dairy Milk e Milka per il cioccolato; e Trident per la gomma da masticare. Mondelēz International è orgogliosa di figurare tra le aziende elencate da Standard and Poor’s 500, NASDAQ 100 e Dow Jones Sustainability Index. Visitate il sitowww.mondelezinternational.com o seguite l’Azienda su Twitter all’indirizzo www.twitter.com/MDLZ.

 

Per ulteriori informazioni:

barbara giorgio

Ufficio Stampa gruppo Mondelēz in Italia

 

 

“TIRAMISU' PROTAGONISTA A VINITALY”


Tiramisù protagonista a Vinitaly: il dolce più conosciuto e diffuso al mondo oggi è anche un vino.  Merito dell’azienda Trevigiana Astoria Vini, che ha presentato oggi nel suo stand in fiera il primo Tiramisù Spumante, un vino appositamente creato per abbinarsi al dolce trevigiano. Un modo per promuovere al meglio vino, cibo e territorio, come ha sottolineato Filippo Polegato di Astoria.

Per degustare correttamente il vino è stato dunque proposto anche il dolce, preparato da Andrea Ciccolella, Campione del Mondo della 1° Tiramisù World Cup (svoltasi lo scorso novembre a Treviso) con un “assistente” d’eccezione, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia. Con loro Roberto Lestani, Presidente  FIPGC - Federazione  Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria, insieme a Gigi e Clara Padovani, autori del libro “Tiramisù” che hanno raccontato la storia e gli accorgimenti fondamentali per un tiramisù a regola d’arte.


Nelly Marsura


 

TORNA UNCONVENTIONAL GELATO: PROFESSIONALITÀ E AUTOIRONIA

 

Dal 19 aprile la seconda stagione del talk show: sarà itinerante e ricca di ospiti. I protagonisti del 2017 ospiti di “Alessandro Borghese Kitchen Sound”

 

Unconventional Gelato scalda i motori. Al via il 19 aprile 2018 la seconda stagione del fortunato talk show condotto dal gelatiere fiorentino Vetulio Bondi che vede protagonista il mondo della gelateria. Il format, ideato dalla società GSG Service e messo in onda su Facebook e Youtube presenterà dieci puntate itineranti ricche di protagonisti d’eccezionedurante le quali i maestri gelatieri si racconteranno al pubblico tra aneddoti personali e professionali per scoprire l'uomo dietro al professionista.

 

I protagonisti dell’edizione 2018 di Unconventional Gelato saranno dieci professionisti provenienti da tutta Italia: cinque sono stati selezionati dalla redazione, mentre gli altri cinque sono stati selezionati tramite i casting organizzati durante Sigep 2018 allo stand di Bravo Spa, main sponsor del progetto. Di questi, quattro sono già sicuri protagonisti del talk show, mentre l’ultimo sarà scelto tramite un ballottaggio online tra quattro, sui social del programma, tra il 4 e il 18 aprile. Ogni episodio vedrà inoltre la partecipazione di ospiti a sorpresa, senza dimenticare i protagonisti della prima edizione, che accompagneranno i gelatieri e Vetulio Bondi durante le puntate.
“Con Unconventional Gelato – spiega
 Francesca Chiarello, project manager di GSG Service – vogliamo presentare al pubblico una figura professionale che ha ancora poca visibilità, ma che ha molto da raccontare. Il lavoro del gelatiere richiede grande maestria, preparazione e innovazione, ma è una figura in grado di non prendersi mai troppo sul serio, in grado di raccontarsi con leggerezza e di regalare ad adulti e bambini un momento di allegria.

 

L’edizione dello scorso anno ha avuto oltre 1 milione di visualizzazioni su Facebook e i protagonisti sono pronti a sbarcare in televisione: in estate saranno ospiti di alcune puntate del programma Alessandro Borghese Kitchen Sound, tema Icecream, in onda su Sky Uno HD all’ora di pranzo. Siamo felici di aver contribuito a far conoscere questo mestiere e avergli dato la visibilità che merita.”
Media partner di Unconventional Gelato saranno
 Dissapore e I Love Italian Food e il programma sarà nuovamente realizzato assieme a Bravo Spa, a cui quest'anno si aggiungono Streetfoodie come partner tecnico e altri sponsor in via di definizione. La serie andrà in onda da aprile a settembre sul canale Youtube, la pagina Facebook, il canale Instagram e il sito di Unconventional Gelato.

 

 

Michele Bertuzzo 

 

 

2018 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica