NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

ENOGASTRONOMIA

GRILL E ARTE: IN RIVIERA, IL QUARTO ATTO DEL PROGETTO BOX

 

Aperto a Strà il locale dedicato alla cucina alla griglia. Una villa Liberty rinnovata secondo i canoni estetici della metafisica di De Chirico

 

Scoprire tutta la versatilità della cottura alla griglia in uno spazio ispirato all’arte di Giorgio de Chirico. Tutto questo è Box in Riviera, il nuovo ristorante aperto a Stra (Venezia) da Marco Benetazzo, nei rinnovati spazi di una villa Liberty di inizio Novecento. Si va ad aggiungere ai tre locali di Padova: Box Caffè, Box Pizza e Box in Galleria.

 

 

“Box in Riviera è una sfida completamente nuova nello stile Made in Box. – spiega Marco Benetazzo – La proposta della cucina si concentra prevalentemente sul grill, dove proponiamo con diverse tecniche di cottura i migliori tagli di carne dal mondo, ma anche pesce e piatti vegetariani”. L’ambiente è stato completamente ristrutturato dallo Studio Parisotto + Formenton di Padova, secondo le linee stilistiche dell’arte metafisica di Giorgio De Chirico. “Abbiamo voluto creare un’atmosfera in cui la bellezza della cucina incontrasse quella dell’arte. – prosegue Benetazzo – Box in Riviera vuole essere un posto dove mangiare in un ambiente caldo e accogliente, con allestimenti puliti e di ispirazione minimalista, circondati da opere di pittori e scultori che si possono anche acquistare. Un ristorante che è anche una galleria d’arte”.

L'idea di cucina che Box in Riviera propone è affidata alla creatività dello chef Riccardo Maffini, già responsabile degli altri locali Box, fondata sul giusto equilibrio tra semplicità delle materie prime e sperimentazione negli abbinamenti.

A completare la proposta del ristorante una selezione sempre aggiornata di pizze, che portano sulla Riviera del Brenta la passione per i lievitati di Box. A pranzo è a disposizione un menu più informale e agile con la possibilità di scegliere tra sei piatti proposti dalla cucina, ogni giorno diversi.

 

 

 

Anna Sperotto

SAPORI DI PRIMAVERA IN APRICA

GALLO ROSSO: PER UN TIPICO PRANZO INVERNALE CONTADINO

  Uno degli obiettivi di Gallo Rosso, il marchio che dal 1998 promuove e favorisce l’attività di oltre 1600 agriturismi in Alto Adige, è di mantenere viva la cultura contadina dell’Alto Adige, anche attraverso la cucina e le ricette tipiche che si tramandano in famiglia da generazioni. Gli ingredienti sono molto semplici e genuini, ma proprio per questo i sapori che ne derivano sono unici.

 

Di seguito alcune ricette per preparare un pranzo completo contadino in stile altoatesino.

  

 

PRIMO PIATTO

Pasta fritta fatta in casa in brodo

 

Ricetta della contadina Annemarie Kaserer dell’osteria Gallo Rosso Niedermair di Castelbello-Ciardes. 

 

Ingredienti (per 4 persone)

 

250 g di farina di grano

2 uova

sale

1 sorso di grappa chiara                                        

125 ml di latte

olio per friggere                    

1 l hot beef stock

 

Preparazione:

unire la farina, le uova, il sale, il latte e la grappa in una scodella e mescolare bene fino ad ottenere un impasto compatto.

In una padella scaldare l'olio e versare l'impasto in una grattugia che farà cadere le gocce di impasto direttamente nell'olio. Friggere brevemente le palline così ottenute. Scolare le palline di pasta fritta con una schiumarola, lasciarle sgocciolare e raffreddare. Servirle in brodo di carne ben caldo.

 Le proposte di Gallo Rosso per un tipico pranzo invernale contadino 

  

 

SECONDO PIATTO

Manzo lesso all’agro

 

Ricetta del contadino Markus Kompatscher dell’osteria Gallo Rosso Fronthof di Fiè allo Sciliar.

 

 

Ingredienti (per 4 persone)

 

1 kg di carne di manzo (spalla)

1/2 cipolla

50 g di sedano rapa

1 carota

1/2 porro

4 grani di pepe

Sale

1 kg di patate

1 cipolla (tagliata ad anelli)

50 ml di aceto di vino rosso

20 ml di olio d’oliva

 

Preparazione:

cuocere la carne di manzo in acqua bollente per circa 2 ore. Tagliare a pezzetti la cipolla, il sedano, la carota e il porro e aggiungere il tutto alla carne assieme ai grani di pepe. Salare bene il brodo e far cuocere per altri 45 minuti circa. Nel frattempo, pelare le patate, tagliarle in quarti e cuocerle separatamente in abbondante acqua per circa 30 minuti. Togliere il lesso dal brodo di cottura, affettarlo finemente e adagiarlo su un piatto con le patate bollite. Disporre sulla carne gli anelli di cipolla e condire con olio e aceto.

 

 

DOLCE

Torta di grano saraceno

 

Ricetta della contadina Doris Gruber dell’osteria Gallo Rosso Planitzer di Montagna. 

 

Ingredienti: 

 

zucchero a velo per spolverare

200 g di marmellata di mirtilli rossi

burro e farina per la forma

1 punta di coltello di buccia di limone

1 mela (grattugiata)

150 g di nocciole (tritate)

1 bustina di lievito in polvere

30 g di fecola

150 g di farina di grano saraceno

200 g di burro

200 g di zucchero

1 pizzico di sale

6 uova da allevamento all'aperto

 

Preparazione:

montare a neve gli albumi con il sale e 100 g di zucchero, poi mettere in frigo. Sbattere il burro ammorbidito con il resto dello zucchero fino ad ottenere un composto schiumoso. Aggiungere a poco a poco i tuorli. Amalgamare la farina di grano saraceno, la fecola, il lievito setacciato, le nocciole, la mela e la buccia di limone. Incorporare energicamente un terzo del composto di albumi, poi aggiungere gli altri due terzi delicatamente. Versare il composto in una forma per torte imburrata e infarinata e cuocere per circa 40 minuti a 180° C in forno preriscaldato. Una volta raffreddata tagliare la torta, cospargerla di marmellata di mirtilli rossi e setacciare con lo zucchero a velo.

AQUA CRUA: DUE NUOVI MOMENTI GOURMET

 

Giuliano Baldessari presenta Frammento, il menu business lunch per la pausa pranzo di giovedì e venerdì. Appuntamento nel weekend con La Colazione Gourmet

 

Nascono due nuovi momenti per vivere la cucina di Aqua Crua e scoprire i piatti dello chef Giuliano Baldessari. Lo stellato di Barbarano Vicentino (Vicenza) ha infatti inserito tra le nuove proposte per il 2019 Frammento, un menu business lunch disponibile a pranzo il giovedì e il venerdì, e La Colazione Gourmet, disponibile nel fine settimana.

 

“I due nuovi appuntamenti di Aqua Crua – spiega Giuliano Baldessari – nascono dalla voglia di far vivere appieno all’ospite l’esperienza di Aqua Crua, ma in modo diverso. Frammento è la proposta perfetta per un business lunch in cui si ricercano degli ottimi piatti in una pausa pranzo più rapida, o per chi vuole approcciarsi alla nostra cucina per la prima volta. La Colazione Gourmet è invece il tassello che ci mancava, un appuntamento particolare, per regalarsi un modo speciale di iniziare la giornata durante il fine settimana”.

 

Frammento comprende due piatti a scelta tra sette proposte che variano di settimana in settimana e che vengono selezionate da Baldessari dalla carta di Aqua Crua. Il menu business lunch è disponibile su prenotazione al prezzo di 45 euro e tra le portate a scelta sono previsti due antipasti, due primi, due secondi e un dessert.

 

La Colazione Gourmet si può gustare invece il sabato e la domenica mattina dalle 8.00 alle 10.30 solo su prenotazione al prezzo di 35 euro. Tutti i giorni della settimana il ristorante rimane invece aperto dalle 8.00 alle 10.00 per proporre ai suoi clienti la colazione al banco: un momento per gustare caffè espresso e brioche prima di iniziare la giornata.

Per info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 0444 776096

  

Davide Cocco

#CHRISTMASMENU, ECCO LA TOP 10 DEI CIBI NATALIZI PIU’ POPOLARI SUI SOCIAL CHE NON POSSONO MANCARE SULLA TAVOLA DEGLI ITALIANI

Dai tortellini alle lenticchie, dal torrone alla frutta secca, fino ad arrivare ai grissini e agli struffoli. Sono queste alcune delle prelibatezze natalizie protagoniste della top 10 delle bontà più amate e condivise sui social dagli italiani durante le festività. A trionfare sono le lasagne, che si confermano il primo più apprezzato, seguite dal panettone e dai tortellini, che escludono dal podio il pandoro. I grandi esclusi sono arrosto e cotechino

 

Le festività natalizie sono da sempre sinonimo di lauti pranzi e conviviali cene in famiglia e, da Nord a Sud, l’atmosfera gioiosa tra parenti vicini e lontani viene sempre più spesso condivisa sui social. Le usanze cambiano, ma l’interesse per la tradizione e la buona cucina italiana rimane invariato. A trionfare in questo “menu natalizio 2.0” sono infatti le lasagne, gustose e semplici da preparare, con ben 570.903 post dedicati su Instagram. La medaglia d’argento va al panettone, tipico dolce milanese da sempre associato alla tradizione gastronomica del Natale, che ha ottenuto ben 348.728 condivisioni. Il terzo posto della classifica è assegnato ai tortellini, storico piatto emiliano ormai diffuso in tutta Italia, con 301.377 condivisioni. Grande escluso dal podio è invece il pandoro, dolce di origine veronese, che ha raccolto 109.458 hashtag. La quinta posizione è occupata dalle lenticchie, piatto tradizionale e di buon auspicio che si prepara l’ultimo dell’anno, con 56.596 condivisioni. Al sesto e a settimo posto troviamo rispettivamente la frutta secca e il torrone, con 52.753 50.715 condivisioni. L’ottavo posto è invece occupato dai grissini, uno dei prodotti agroalimentari italiani più noti all’estero, con 50.084 post. In coda alla Top 10 troviamo gli struffoli, dolci tipici della gastronomia meridionale, con 46.443 condivisioni, e il baccalà con 44.623.   

 

È quanto emerge da un monitoraggio condotto da Espresso Communication per Vitavigor, storico marchio dei grissini di Milano, che ha classificato gli hashtag delle più popolari prelibatezze natalizie su Instagram. “Siamo lieti di constatare che i grissini continuino ad essere uno dei cibi più apprezzati dagli italiani e, proprio in occasione del Natale, di registrare un aumento delle richieste – afferma Federica Bigiogera, marketing manager di Vitavigor – I nostri grissini rappresentano un’idea sana, gustosa e anche fashion per impreziosire la tavola Natalizia grazie alle nostre fashion bustine. Inoltre i grissini sono un delizioso antipasto o un perfetto aperitivo, in linea con i gusti di tutta la famiglia che ricerca il massimo della qualità durante le festività”.

 

A sorpresa i grandi esclusi dalla Top 10 sono il bollito e l’arrosto, che hanno fatto registrare 44.413 e 42.880 hashtag. Anche il capitone, tipico piatto della tradizione natalizia partenopea, sembra essere uscito dalle “grazie digitali” degli italiani, ottenendo 37.794 post dedicati. A seguire troviamo i mandarini con 28.379 condivisioni, il cotechino, tipo di insaccato originario del Friuli-Venezia Giulia, con 17.816 post. Le seadas, uno dei dolci più caratteristici della Sardegna, si assestano sulle 17.548 condivisioni, mentre gli affettati fanno registrare un calo di popolarità sulle tavole natalizie con sole 16.364 menzioni. A chiudere la classifica ci pensano i datteri, l’abbacchio e il cappone, rispettivamente con 12.0278.328 e 4.765 hashtag.

 

 

Matteo Gavioli

2019 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica