NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Marketing

LE FESTIVITÀ NATALIZIE VISTE DA ASCOT ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI ED OPERATORI TURISTICI DI CAMOGLI

 

“Camogli Magica”

Dicembre 2022 / gennaio 2023

Merry Christmas and Happy New Year

Come tutti gli anni ASCOT e CIV Centro Storico Camogli, con il Patrocinio del Comune di Camogli e della Camera di Commercio di Genova e la collabroazione della Pro Loco, in occasione delle festività natalizie organizzano inziative ed attività varie per accogliere i visitatori e creare indotto alle attività commerciali.

 

NOVITÀ  2022 Incantesimi di Natale alla scuola di magia pià famosa la mondo

Castel Dragone come HOGWARTS

(Potterheads, tutti a Camogli!)

A Camogli è bello creare l’atmosfera magica che il Natale porta con se, quest’anno ancor più coinvolgente grazie al fascino esercitato dal mondo del giovane Harry Potter e dei suoi migliori amici ( e nemici…) immergendosi ancora una volta nel fantastico mondo del maghetto più famoso del pianeta.

Atmosfere magiche, decorazioni incantate, biscotti allo zenzero, candele e cielo stellato, un grande albero di Natale et volià, la magia di Natale a Camogli è servita, al Castel Dragone, suggestiva fortezza difensiva che dal centro di Camogli si arrampica sulle rocce a picco sul mare, trasformato ora in un fatato ( o stregato?) luogo in cui sarà facilissimo perdersi fra sogno e realtà. Minerva, Severus, Rita Skeeter, Bellatrix e … streghe, maghi e cerimonieri, professori e fantasmi, manici di scopa, mantelli e bacchette magiche, gustose bevande, cappello parlante e ballo del ceppo, foto e selfie … per un Natale indimenticabile, al Castel Dragone. In collaborazione con Genova Dreams.

 

#camoglimagica # camoglicomehogwarts

 Orari spettacoli

Sabato 3 dicembre Ore 14,20 / 15,10 / 16,00 / 16,50.

sabato 10 dicembre Ore 10,00 / 10,50 / 11,40 /12,30 - Ore 14,20 / 15,10 / 16,00 / 16,50.

sabato 17 dicembre Ore 10,00 / 10,50 / 11,40 /12,30 - Ore 14,20 / 15,10 / 16,00.

Ingressi gratuiti.

Per prenotazioni https://billetto.it/e/camogli-magica-biglietti-754643

 

La NATIVITÀ

23 dicembre / 9 gennaio, in via XX Settembre, Terrazza Braille.

ASCOT Camogli è orgogliosa di aver accolto anni fa l’idea di Giulia Pirchi e Lorenzo Ghisoli che con la collaborazione del Falegname Andrea Costa interpretarono artisticamente la Natività dandole quel carattere tipico ligure: semplice, lineare e stilizzata, con i colori che sembrano presi in prestito dalle facciate delle caratteristiche case di Camogli. Giuseppe e Maria ed un pastore osservano con trepidazione il miracolo del piccolo nato appena giunto. Protetti da una grande Stella Cometa hanno ai piedi i sassi della spiaggia del borgo, inconfondibili. E quest’anno la Natività di Camogli porterà un tocco di magia alla già bellissima terrazza Braille in via XX Settembre creando così promozione anche per la zona, che dalla sua altezza sovrasta un panorama meraviglioso sul Golfo Paradiso.

 CAPODANNO NEI RISTORANTI 31 dicembre 2022

Nei ristoranti di Camogli per un fine anno indimenticabile. Sul lungomare, allo scadere del count down, il miglior benvenuto al nuovo anno dalla Città di Camogli con Dj e musica dal vivo e spettacolari fuochi d’artificio predisposti dall’Associazione culturale San Fortunato e Pro Loco.

 LA TOMBOLA DELLA BEFANA Mercoledì 4 gennaio 2023

A gennaio la tradizionale “TOMBOLA DELLA BEFANA”. Un appuntamento fisso ormai da anni, atteso da genovesi e turisti anche delle seconde case che, prima di rientrare nelle loro regioni, vi partecipano con entusiasmo sentendosi parte della comunità camoglina, quasi fosse un rituale. Ristorante La Rotonda, lungomare Garibaldi ore 19,00.

LE VIE DEL GUSTO E DELLO SHOPPING

Coinvolgente l’atmosfera natalizia che si vive passeggiando fra le vie, slarghi, piazze e carrugi del gusto e dello shopping di una Camogli sfavillante, più bella che mai grazie ad un’attenzione particolare degli operatori ed esercenti che con le loro attività commerciali e turistiche e le belle vetrine addobbate vivacizzano il borgo. L’elegante via della Repubblica, il famoso lungomare Garibaldi, la scenografica Piazza Colombo, la caratteristica via Al Porto, l’iconica Calata Porto con la mancina, la scenografica piazza Colombo, e a salire via P. Schiaffino snodo di accesso al centro storico.

Un invito dal CIV Centro Storico Camogli che augura così le più belle Festività Natalizie.

Servizio Navetta San Rocco, Ruta, Migliaro e centro di Camogli.

 

per ASCOT e CIV Camogli

Ufficio stampa e comunicazione

Daniela Bernini

Dimensione Riviera Promozioni

Recco (GE) via XXV Aprile 14

Tel.: 0185730748 - 3357274514

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CASTING DELL’ASSOCIAZIONE BOTERIANE IN THE WORLD: DONNE PER ORE IN ATTESA

 

Un vero successo

 

Si è tenuto all’hotel “Cristoforo Colombo”, in corso Buenos Aires a Milano, il casting targato “Boteriane in the world”. Molte donne hanno atteso per ore il momento di fare un provino. Donne di tutte le età e di tutte le taglie si sono messe in gioco davanti alla presidente Laura Panigatti, alla vice presidente Carla Rubino, alla segretaria Deborah Jessica Tufano, alle consigliere Elisabetta Giordano, Francesca Angelo e Barbara Braghin, alle professioniste Chiara Formi, Margherita De Caro, Grazia Giannone. L’ospite d’onore della giornata è stata Maria Teresa Ruta che ha posto delle domande dando grinta e slancio alle partecipanti. I fotografi Ettore Tagliabue e Alessandro Fabbri hanno immortalato le aspiranti modelle con le loro macchine fotografiche. Una giornata densa di emozioni e ricca di novità, infatti, come è stato più volte sottolineato, il mondo della moda sta cambiando e nelle passerelle non sfilano solo le taglie 40, 42, ma anche le taglie oltre le 46, dove tante donne della vita reale si possono rispecchiare.

 

 

Barbara Braghin

70 ANNI DI ATTIVITÀ DELLA LYLAG VIRTUS

La nostra attività dal 1952 produce YOGURT oggi disponibile nelle varietà intero, magro e alla frutta in confezioni dal 125 g al 5 kg. Altro prodotto di nostra produzione è la PRESCINSÊUA o QUAGLIATA GENOVESE, formaggio fresco tipico ligure indispensabile per realizzare ricette tradizionali, dalle torte salate tra cui primeggia la Pasqualina ai pansoti e alla acciughe ripiene.

 

L.Y.L.A.G. Sas di Bellone Paolo & C. - Genova

Via P. Gobetti, 7 r - 16145   Genova (GE)

Contatti:

010 316444

010 314630

mostra email  

www.yogurtvirtus.it

 

 

Orari di apertura L.Y.L.A.G. Sas di Bellone Paolo & C.

Lunedì

08:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00

Martedì

08:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00

Mercoledì

08:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00

Giovedì

08:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00

Venerdì

08:00 - 13:00 / 15:00 - 18:00

Sabato

08:00 - 13:00

Domenica

Chiuso

 

 

 

 

PALAZZO DI VARIGNANA PRESENTA IL DOLCE DI NATALE FIRMATO DA GINO FABBRI

Il Maestro Pasticcere reinterpreta il tradizionale Dolce di Natale utilizzando un olio extravergine dal grande blasone e dalla forte personalità. Una storia d’amore tra sapori e un omaggio alla bellezza e al carattere della terra d’Emilia.

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale di Gino Fabbri

Varignana (Bo), novembre 2022 | Per il Natale 2022 Palazzo di Varignana si è affidato alle sapienti mani di Gino FabbriMaestro Pasticcere di fama internazionale, dando origine ad un nuovo “Dolce di Natale”: un prodotto di altissima qualità gastronomica, nel quale si trovano a convivere le virtù tipiche del lievitato per antonomasia con le caratteristiche uniche di un extravergine dal profumo persistente e dalla personalità forte e decisa. 

Gino Fabbri ha scelto infatti di impiegare il Vargnano, Monocultivar Nostrana di Brisighella, di Palazzo di Varignana per conferire al dolce una grande delicatezza e un’identità precisa, grazie all’esaltazione di tutti gli aromi: dall’arancia alla mandorla fino alla vaniglia. Il lievito madre contribuisce ad esaltare le note olfattive dell’olio evo, restituendo un dolce particolarmente morbido e fragrante, facilmente digeribile e ricco di proprietà nutrizionali come Vitamina E, acido oleico, calcio e polifenoli.

La collaborazione tra Palazzo di Varignana e Gino Fabbri nasce da valori comuni e condivisi: profondamente radicati nella cultura della terra d’Emilia.

Palazzo di Varignana, Gino Fabbri, preparazione Dolce di Natale

Palazzo di Varignana, Gino Fabbri negli oliveti

“Palazzo di Varignana è una realtà vicinissima a noi, sempre attenta alla valorizzazione del territorio e dei grandi prodotti che ci offrono le nostre colline, per questo ho accettato con piacere questo progetto. La creazione di questo dolce ci ha permesso di metterci in gioco mantenendo fede alla nostra filosofia di eccellenza negli ingredienti. - afferma Gino Fabbri.- I lievitati sono uno dei miei prodotti di punta che maggiormente mi identificano, per questa ragione io e la mia squadra ci siamo impegnati per cercare di ricreare la stessa fragranza e gli stessi aromi anche sostituendo al burro, utilizzato nel classico panettone, l’olio evo che si contraddistingue per le sue caratteristiche organolettiche diverse e un profumo decisamente più marcato.”

 

Questa reinterpretazione del tradizionale panettone viene proposta in due versioni: all’olio extra vergine di oliva e all’olio extravergine di oliva con l’aggiunta di gocce di cioccolato. Il Dolce di Natale nelle sue due versioni è acquistabile online sul sito www.palazzodivarignanafood.com, oltre che all’interno dello shop e dei ristoranti del Resort.

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale di Gino Fabbri

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale di Gino Fabbri

Il Dolce di Natale di Gino Fabbri all’olio extravergine di oliva

IDolce di Natale, creato dal Maestro Pasticcere Gino Fabbri, è una reinterpretazione dolce ma leggera del classico panettone grazie all’utilizzo dell’olio extravergine di oliva Vargnano Monocultivar Nostrana di Brisighella, di Palazzo di Varignana. Un olio d’eccellenza, fruttato e dalla grande ampiezza aromatica al palato, in grado di potenziare l’espressività degli aromi e i profumi. Nasce così un dolce unico dove l’uvetta sultanina e la gustosa arancia candita arricchiscono il morbido impasto. La glassa è invece arricchita da mandorle croccanti e costellata da una granella di zucchero.

Prezzo: 45 € 750 gr

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale di Gino Fabbri

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale al cioccolato

Il Dolce di Natale di Gino Fabbri all’olio extravergine di oliva e cioccolato

Per i palati più golosi e più raffinati, Gino Fabbri ha creato la versione al cioccolato del Dolce di Natale di Palazzo di Varignana. All’impasto leggero e morbido creato sempre con l’olio Vargnano Monocultivar di Brisighella, nato da una selezione di olive raccolte a inizio ottobre, vengono aggiunte le gocce di cioccolato. Un intreccio meraviglioso di sapori e profumi inconfondibili, ideali per addolcire le feste con la bontà artigianale. Ad arricchire ulteriormente il gusto del dolce sulla glassa è presente una pioggia di granella di zucchero.

Prezzo: 45 € 750 gr

Palazzo di Varignana, Gino Fabbri negli oliveti

Palazzo di Varignana, dolce di Natale di Gino Fabbri

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale e Villa Amagioia

Palazzo di Varignana, Dolce di Natale di Gino Fabbri

Palazzo di Varignana, Gino Fabbri negli oliveti

 Palazzo di Varignana, Gino Fabbri, degustazione di oli

 Palazzo di Varignana, Olio extravergine di oliva Vargnano

ratio    

Palazzo di Varignana presenta il Dolce di Natale di Gino Fabbri

 

SINA CHEFS’ CUP CONTEST 

 

 

 

Riccardo Agostini, chef del Ristorante Il Piastrino di Pennabilli (Rimini), vince l’ottava edizione della Sina Chefs’ Cup Contest. Con un punteggio di 87/100 si aggiudica il podio dell’ottava edizione del contest itinerante fra chef stellati e famosi, distanziando di soli tre punti (84/100) Senio Venturi, chef del Ristorante L'Asinello di Castelnuovo Berardenga (Siena). La finale, ospitata al ristorante Il Vizio dell’hotel Sina De La Ville ha accolto il consenso del pubblico presente al cooking show dei due chef che, dopo essersi presentati come coppia alla tappa all’Harry’s Bar The Garden del Sina

 Villa Medici di Firenze e aver conquistato il palato della giuria, si sono confrontati l’uno contro l’altro nell’ultima tappa di Milano.

 

La proposta di Chef Agostini, un antipasto dai profumi del bosco che racconta di un viaggio intrapreso in Corea proprio assieme all’amico e collega Senio Venturi, ha conquistato la giuria formata da Mariarosaria Bruno, giornalista di Fine Dining Lovers, Alessandra Iannello, giornalista de Il Gusto e Agrodolce, Gabriele Ancona, vicedirettore di Italia a Tavola.

Chef Agostini ha proposto cardoncello maturato, uva acida, salamoia con anice e finocchio e sale di Cervia; una commistione di tecnica, materia prima di qualità, esperienza. Un piatto fortemente evocativo, quasi emozionale, che ha accompagnato il commensale alla scoperta di sapori e  profumi dell’autunno. 

 

Il primo piatto proposto da Chef Venturi, ravioli di capocollo alla brace, crema di porri, popcorn di maiale e porro fritto, caratterizzato da consistenze e sapori contrastanti, ha ottenuto un punteggio di 84/100). Lo Chef Resident Taro Shimosaka, originario del Paese del Sole Levante, ha accompagnato il viaggio dei commensali con il secondo piatto (salmone scozzese, salsa cachi e mizuna, tsukemono di cavolo viola) e il dessert (matcha e frutti di bosco).

 

Generosi nella vita professionale così come nella loro quotidianità, i due chef, legati da un sincero rapporto di amicizia, hanno sorpreso il pubblico della finale con un risotto, non previsto nel menu. «Il risotto - ha spiegato Agostini - è un viaggio alla scoperta del Montefeltro, attraverso prodotti come il formaggio e il miele d’edera che esprimono il territorio, e di Siena con le spezie e i canditi di melone e panpepato».

 

La parola “condividere” è fondamentale per chef Agostini che nell'esperienza della Sina Chefs’ Cup ha voluto al suo fianco proprio l’ex allievo Chef Venturi con il quale ha lavorato in tante cucine, condiviso il lavoro delle brigate, partecipato a esperienze professionali e di vita; proprio come il viaggio in Corea che ha ispirato i loro piatti per questa edizione del contest. Dopo aver ricevuto entrambi la conferma della stella Michelin Guide 2023, i due chef sono già pronti a vivere e condividere nuove esperienze professionali. Perché la cucina è un viaggio attraverso il confronto e il dialogo.

«Il viaggio condiviso - ha spiegato lo stesso Agostini - fa parte della filosofia che propongo al Ristorante Il Piastrino: dalla collaborazione e dal confronto di idee e tecniche scaturiscono nuove esperienze in cucina».

 

Il concept di Sina Chefs Cup Contest

Le cene della Sina Chef's Cup Contest, aperte al pubblico, sono ospitate all’interno dei ristoranti del gruppo Sina Hotels. Offrono la possibilità di assistere dal vivo alla preparazione delle ricette degli chef stellati durante speciali show cooking.

Le proposte culinarie sono presentate ad una giuria costituita, in ogni tappa, da tre esperti del settore (critici enogastronomici, giornalisti, nutrizionisti…) e da una giuria garante composta da tre persone presente a tutte le tappe il cui peso del voto è pari a quello di un unico giurato. Gli chef stellati gareggiano a coppia e nella finale si sfida proprio la coppia che ha guadagnato più punti nella classifica.

Protagonisti di questa ottava edizione della Sina Chefs' Cup Contest chef stellati e famosi che si sono avvicendati nelle tappe lungo l’Italia: chef Vincenzo Guarino e Giancarlo Polito, a Viareggio gli chef Alessandro Rossi e Maurizio Bardotti, a Romano Canavese (Torino) gli chef Enrico Marmo e Massimo Viglietti, a Venezia Stefano Vio e Valerio Dallamano, a Roma gli chef Giovanni Vanacore e Luigi Lionetti.

 

Micaela Scapin

2022 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica