NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi Vino

ANTEPRIMA MERANO WINE FESTIVAL / NATURAE ET PURAE DAL 28 AL 30 MAGGIO 2021

Un’anticipazione primaverile dell’importante rassegna dei vini d’eccellenza che si tiene ogni anno, a novembre, nella città di Merano

 

 

In concomitanza con Merano Flower Festival (MFF), dal 28 al 30 Maggio 2021, si volgerà anche un’anteprima Merano Wine Festival (MWF) la famosa kermesse altoatesina, imperdibile appuntamento annuale di novembre con l’eccellenza dei vini e della gastronomia mondiale.

 

Merano Wine Festival (MWF) si presenterà sotto le vesti di Naturae et Purae, un evento dedicato alla sostenibilità, con contenuti di grande interesse, che si rivolgerà a un pubblico selezionato (non oltre 250 persone per sessione) e consisterà in un percorso sensoriale tra aromi e profumi della natura, abbinati alla purezza del vino. 

Nel rispetto della normativa anti Covid-19 saranno rispettate le seguenti regole: 5m² per persona (produttore, visitatore, personale di servizio), massimo 250 persone per sessione, lunghezza tavoli almeno 5m, spazio tra un tavolo e l’altro minimo 1m, massimo 3 persone per la gestione del tavolo, 3 visitatori per tavolo con il rispetto di minimo 1m di distanza tra loro.

Il programma dell’evento prevede quattro distinti momenti:

  • Campania Felix – Blanc de Blanc, 28/29 Maggio, Kurhaus - Pavillon des Fleurs   
  • Cult Enologist, 28/29 Maggio, Kurhaus  - Kursaal 
  • Catwalk Rosè, 29/30 Maggio, Kurhaus – Kursaal
  • Think Tank – Sostenibilità della Filiera Vitivinicola, 29 Maggio, Digital Event 

Campania Felix - Blanc de Blanc consisterà in una presentazione e degustazioni di prodotti vitivinicoli tipici delle varie aree e zone della Campania. Il focus sarà sui bianchi della Campania e parteciperanno Territori – Consorzi – Aziende.

 

Durante Cult Enologist, invece, presentazioni e degustazioni dei migliori vini dei 12-15 enologi cult di fama internazionale, con prodotti selezionati tra 100 aziende vitivinicole.

Catwalk Rosè sarà una rassegna nella rassegna, dedicata ai vini Rosè e alle bollicine, cui parteciperanno aziende vitivinicole in rappresentanza dei Consorzi vini Rosè e delle bollicine

 

Il tema di Think Tank sarà la sostenibilità della Filiera vitivinicola; un evento Digitale su WineHunterhub, con la partecipazione di Università e Istituzioni.

 

Infine, Naturae et Purae 2021, sarà integrato con la piattaforma digitale WineHunterhub (winehunterhub.com) per garantire maggiore visibilità e uno spazio d’incontro digitale per produttori, visitatori, stampa e wine lovers.

 

Per saperne di più: http://www.winehunter.it/naturaeetpurae

 

La Primavera a Merano

In primavera la città si trasforma in un festival di colori e profumi, e Merano, per valorizzarli e celebrarli, ha ideato la Primavera a Merano (dal 1° aprile 2021), un contenitore di eventi e manifestazioni organizzate in un’ottica di sensibilità ecologica e ambientale.

La Primavera a Merano – tema di quest’anno la biodiversità - è organizzata dall’Azienda di Soggiorno, in collaborazione con i paesi di Scena, Tirolo e Naturno, e consiste in una serie di iniziative e attività in grado di donare benessere al corpo e alla mente e di aprire nuovi spazi dove godere della natura e delle sue proprietà rigeneranti. Merano Flower Festival, in programma dal 28 al 30 maggio è da qualche anno uno dei momenti clou della Primavera a Merano, con installazioni fiorite e imponenti figure vegetali, un grande mercato dei fiori e di prodotti per il giardinaggio, un ricco programma per bambini e adulti e diversi laboratori. Un altro appuntamento di forte richiamo è il Mercato Meranese (MM), che, dalla primavera diventa uno dei principali momenti in cui trascorrere il sabato mattina, acquistando prodotti selezionati locali o degustando piccole prelibatezze. Infine, ricordiamo Muoviti a Merano, il programma che inizia in primavera e si conclude tardo autunno, per mettere in movimento corpo e anima, con istruttori e guide qualificate. Early Bird, per esempio, è un’attività di movimento nella natura facile e accessibile a tutti, durante la quale si cammina e si eseguono semplici esercizi, ogni sabato mattina, con partenza dal Parco Elisabetta. 

 

Gli appuntamenti nei dintorni

 

Naturno

06.06.2021: Primavera montana – Naturno unplugged 

In primavera, una moltitudine di meli in fiore trasformano la zona intorno a Naturno in un paesaggio da fiaba, dove anche i ciclisti possono pedalare immersi in un questo dipinto primaverile, sia lungo la pista ciclabile Via Claudia Augusta, inoltrandosi nei rigogliosi frutteti, sia più in alto lungo i sentieri di Monte Tramontana. Il paese celebra il risveglio della natura e l'energia rinvigorente della primavera con diversi appuntamenti.

 

Lagundo

21 – 24 maggio: Garden Flair, mercato dei fiori

Al Gardenflair, una grande varietà di piante e alberi, insieme a opere d'arte e ogni tipo di decorazione per il giardino. Inoltre, tanti stand con prodotti a base di erbe aromatiche, come tè, sali e spezie, oltre a diverse specialità da giardino. Quest'anno anche un ricco programma accompagnerà l’evento, con laboratori di erboristeria, conferenze di esperti, bricolage per i più piccoli e molto altro.

 

Scena

07. 05.2021: Cafè della danza

16. 05.2021: Mercato delle erbe e delle delizie

22.05.2021: Matinee al Thurnergut

In maggio, il centro del paese di Scena si trasforma in un paradiso in fiore. Sedie a sdraio e panchine artistiche invitano a una sosta, mentre aiuole di erbe aromatiche profumano l’aria. Da non perdere il Mercato delle erb(acc)e e la Passeggiata dei Sapori con spezie rare, piante e specialità locali. Da segnalare il 22 maggio ore 11.00-14.00: Matinée musicale nello storico Thurnergut, uno dei masi più belli e più antichi di Scena.

 

Tiziano Pandolfi

Champagne EXPERIENCE, APPUNTAMENTO A MODENA IL 10 E L’11 OTTOBRE 2021

 

 

Società Excellence rinvia al 2022 il debutto della tappa romana e annuncia che il più grande evento italiano dedicato allo champagne si svolgerà quest’anno sempre a Modena, in autunno

 

Sarà ancora Modena a ospitare l’attesa quarta edizione della kermesse più importante d’Italia dedicata allo champagne e organizzata da Società Excellence, realtà che riunisce diciotto tra i maggiori importatori e distributori italiani di vini e distillati d’eccellenza.  

 

Il protrarsi dell’emergenza sanitaria e le conseguenti norme per fermare il contagio da Covid-19 non consentono di organizzare la tappa prevista a Roma a maggio 2021, come precedentemente comunicato.  “Le motivazioni che ci avevano spinto l’anno scorso a posticipare la tanto attesa edizione nella Capitale sono le stesse che ci hanno convinto al suo spostamento al 2022” spiega Lorenzo Righi, organizzatore della manifestazione e direttore di Società Excellence. “Si tratta di un arrivederci, quindi, non di un addio”. 

 

Champagne Experience è una manifestazione di riferimento che, nel corso degli anni, ha saputo catalizzare l’interesse di operatori e appassionati grazie a una serie di ingredienti fondamentali. Tra questi, c’è la possibilità di poter dialogare con i numerosi produttori di champagne presenti in prima persona mentre si degustano, in un’atmosfera serena, moltissime etichette selezionate per l’occasione. “Roma è un crocevia importante in grado di accogliere un numero di visitatori davvero molto elevato, ma che in questo momento non sarebbe però possibile gestire come vorremmo. A Modena siamo di casa – prosegue Lorenzo Righi – all'interno di una location che conosciamo molto bene: siamo certi di poter organizzare un’edizione di transizione sempre di alto livello, all’insegna della qualità e dell’eccellenza delle degustazioni e dei momenti formativi”. 

 

La manifestazione si svolgerà dunque quest’anno ancora a Modena, sede storica delle precedenti edizioni di Champagne Experience, domenica 10 e lunedì 11 ottobre, sempre negli spazi di Modena Fiere: una location già rodata che permette un’ampia flessibilità e una maggiore confidenza nel riprogettare spazi e dettagli della kermesse. “Siamo già al lavoro con l’ente fieristico per organizzare nel miglior modo possibile e in totale sicurezza l’edizione 2021 – conclude il direttore di Società Excellence –. Ampliando gli spazi dedicati alla manifestazione consentiremo un maggiore distanziamento delle postazioni. Punteremo a garantire ai visitatori una esperienza di grande valore, nel rispetto degli accorgimenti resi necessari dalla pandemia”. 

 

Tutte le informazioni saranno disponibili prossimamente sul sito ufficiale www.champagneexperience.it . Sempre sul sito, a partire dal 22 aprile, sarà aperta la biglietteria.

 

Alice Camellini

I GRANDI TERROIR DEL BAROLO 15-16 MAGGIO 2021

 

Torna a metà maggio il week-end di Go Wine tutto dedicato al Barolo

nel segno della ripresa

 

 

I GRANDI TERROIR DEL BAROLO

MONFORTE D’ALBA - Moda Venue, Palazzo Martinengo Via Cavour, 10

Sabato 15 e domenica 16 Maggio 2021

 

 

 

Si annunciano le date dell’edizione 2021 de “I grandi terroir del Barolo”, evento ideato da Go Wine e giunto alla dodicesima edizione. L’evento si svolgerà anche quest’anno a Monforte d'Alba, presso le eleganti sale del Moda Venue, nel centro storico di uno dei Comuni di riferimento della produzione del Barolo.

E’ stata differita la data di svolgimento a metà maggio, auspicando che proprio il mese di maggio rappresenti un momento di ripresa di iniziativa e di riduzione delle attuali restrizioni in corso.

 

L’evento ha mantenuto negli anni il suo carattere: raccontare un grande vino come il Barolo attraverso il suo territorio, le differenti menzioni geografiche (cru), esaltando differenze e ricchezze dei vari siti della denominazione.

Un tema che ha contribuito ad esaltare la grandezza del Barolo e che trova in questo evento un’importante occasione di approfondimento.

Un evento di nicchia, per degustazioni attente e commentate, con il racconto dei viticoltori presenti a spiegare la terra e il loro lavoro.

Il programma prevede infatti banchi d'assaggio alla presenza diretta delle cantine ed esclusive degustazioni guidate: una formula molto gradita che consentirà in un week-end di approfondire "sul campo" la conoscenza della nuova annata di uno dei più grandi vini del mondo, il Barolo.

Ma non ci saranno solo le nuove annate: una selezione di grandi vini italiani legati a vigne storiche e a terroir particolari affiancherà i dialoghi con il Barolo.

Il programma prevede banco d’assaggio, degustazioni di approfondimento, possibilità di visite in cantina, abbinamenti enogastronomici nei ristoranti della zona.

 

Un week-end o una giornata nella Langa del Barolo per un evento esclusivo!

 

Tutti gli aggiornamenti ed il programma nei prossimi giorni sul sito www.gowinet.it

 

PROGRAMMA, ORARI E LOCATION

Ristorante MODA VENUE di Palazzo Martinengo – Monforte d’Alba, Via Cavour, 10

 

SABATO 15 maggio 2021

Orario dalle 11 alle 18.30 banco d’assaggio - E’ prevista una degustazione guidata con doppio turno alle ore 15.15 e 16.30

 

DOMENICA 16 maggio 2021

Orario dalle 11 alle 18.30 banco d’assaggio - Sono previste due degustazioni guidate con doppio turno: ore 10.45 e 12.00; ore 15.15 e 16.30

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Degustazione al banco d’assaggio (con degustazione illimitata dei Barolo al banco d’assaggio): euro 22 - riduzioni euro 18 (Soci Associazioni di settore), euro 15 (Soci Go Wine)

Degustazioni guidate su prenotazione: euro 30/25 - riduzioni euro 25/20 (Soci Go Wine)

La manifestazione si svolge con il contributo della

 

 

 

 

 

A lato il link per scaricare:

il presente comunicato stampa

- la locandina della manifestazione

 

 

 

REGISTRATI 3 NUOVI CLONI DI TURBIANA IL LUGANA DOC RAFFORZA LA SUA IDENTITÀ

A 9 anni di distanza dal primo impianto e dopo una meticolosa selezione da 70 “piante madri”, sono stati ufficialmente inseriti nel registro nazionale della varietà di vite i 3 cloni che meglio rappresentano le caratteristiche di tipicità di questo straordinario vitigno

Peschiera del Garda, 8 marzo 2021 – Si chiamano TURBIANA CTL1, TURBIANA CTL3, TURBIANA CTL5 i tre nuovi cloni di Turbiana ufficialmente inseriti nel registro nazionale delle varietà di vite. CTL sta per Consorzio Tutela Lugana, il vero protagonista di questo importante lavoro di ricerca iniziato nel 2010, in collaborazione con lo Studio Agronomico Sata, con l’avvio delle indagini nei più antichi vigneti di Lugana per garantire tipicità, affinità territoriale e maggiore sostenibilità alla Denominazione. La meticolosa analisi nei vigneti storici ha permesso di individuare singole piante con caratteristiche peculiari per qualità, sanità, maturazione e intensità gustativa delle uve. Queste “piante madri” sono state analizzate per la presenza di virosi e, solo da quelle risultate sane, sono state prodotte barbatelle, tenute separate per ogni pianta madre. Nel 2012 è stato impiantato il campo di confronto clonale, costituito dalla distinta progenie di circa 70 piante madri e dal 2014 al 2020 sono state realizzate centinaia di microvinificazioni (vinificazione di pochi chili di uva, ottenuta dalla parcella della progenie di un'unica pianta madre) al fine di confrontare le caratteristiche agronomiche ed enologiche dei vari candidati cloni. Al termine del percorso, solo ai tre migliori è stata riservata la possibilità di essere ufficialmente registrati.

 

Riteniamo che questo sia un ulteriore e importante passo nella definizione identitaria del vitigno Turbiana e nell’avanzamento della ricerca viticola, il cui obbiettivo sarà far confluire nei nuovi cloni i caratteri identitari del vitigno e quelle caratteristiche fisiologiche che permettano alla viticoltura di adeguarsi al cambiamento climatico e di essere sempre più sostenibile.”, dichiara il Direttore del Consorzio, Andrea Bottarel - “Cercare di combinare queste caratteristiche richiede tempo e dedizione, ma è un passaggio fondamentale perché, paradossalmente, si rischia di perdere più tipicità nei vecchi cloni, selezionati molti anni fa, che in quelli di recente selezione. Le caratteristiche del suolo non variano, ma il clima sta cambiando e con l’innalzamento delle temperature estive medie, soprattutto per quel che riguarda i vini bianchi, si potrebbe perdere molta di quella freschezza, che deriva dall’acidità, e che definisce il Lugana. Oltre all’adozione di diverse pratiche di gestione del verde è indispensabile poter optare per cloni più tardivi, senza però rinunciare ai caratteri identitari della Turbiana. Non meno importante è stata la ricerca dei tratti che conferiscono a un vitigno caratteristiche di minore suscettibilità verso le avversità, che è un dovere etico in primis, ma che ha risvolti economici importanti: riducendo gli interventi in vigneto si tutela l’ambiente e si risparmia allo stesso tempo.” 

 

La famiglia dei Trebbiano ha origini molto antiche: questa storia, assieme alla vasta e diversificata area di coltivazione, spiega l’esistenza di tanti sinonimi e varianti locali, fonte di ricchezza ma anche, in alcuni casi, di confusione. Ricerche sul DNA (“Il Trebbiano di Lugana: aspetti storici e genetici” di Pierluigi Villa, Osvaldo Failla, Massimo Labra, Attilio Scienza, del 2001) hanno dimostrato che, per quanto Trebbiano di Lugana (localmente detto “Turbiana”) e Verdicchio siano stretti parenti, più vicini tra di loro rispetto ad altre varietà quali il Trebbiano d’Abruzzo e quello Toscano, si tratta di due vitigni geneticamente distinti. Il Trebbiano di Lugana ha un’attitudine più tardiva e leggermente meno produttiva, oltre a essersi adattato, nel tempo e con successive selezioni fatte dai viticoltori locali, alle caratteristiche pedoclimatiche del lago di Garda, significativamente diverse da quelle degli altri areali.

 

Il Consorzio, nell’esprimere enorme soddisfazione per l’importante traguardo raggiunto, intende ringraziare i Vivai Cantone, Vitis Rauscedo e Vivai Zenato Valerio per aver creduto, sostenuto e fattivamente collaborato al progetto.

 

CONSORZIO TUTELA LUGANA DOC               

Caserma Artiglieria di Porta Verona, 37019 Peschiera d/G (VR)                                 

Tel. 045-9233070 / Fax. 045-8445434 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                                www.consorziolugana.it

 

 

Francesca Goffi

SIMPLY ITALIAN GREAT WINES AMERICAS TOUR 2021

 

1 marzo Miami – 3 marzo Atlanta – 17 marzo Riviera Maya

 

Simply Italian Great Americas Tour torna tra oggi con due tappe negli States, a Miami ed Atlanta, rispettivamente l’1 ed il 3 marzo, e successivamente in Messico, nella soleggiata Riviera Maya, mercoledì 17 marzo. L’evento è ideato da IEM – International Exhibition Management – che ha voluto proseguire con la sua missione di promuovere l’enologia italiana nel mondo con la sua grande ricchezza e diversità nonostante il momento storico difficile. Il Covid-19 ha modificato l’approccio al consumo di vino ma non ne ha depresso la domanda rilanciandolo soprattutto con le vendite on-line. Secondo i dati delle dogane statunitensi rielaborati dall'Osservatorio Nomisma, l’Italia rimane primo fornitore di vino degli Stati Uniti con un fatturato di 1,16 miliardi di euro. A fare la differenza anche i dazi Usa che non hanno colpito i vini italiani permettendo all’export made in Italy di crescere del 2,6% nel corso del 2020. Ampie prospettive anche per il Messico dove la popolarità del vino è cresciuta significativamente creando uno scenario in cui l’Italia si posiziona al terzo posto con quasi 13 milioni di euro di vino importato nel 2019. 

 

Il programma 2021 vedrà la partecipazione di Federdoc, il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco, il Consorzio Eden ed il Consorzio di Vini & Sapori oltre che di alcune delle più rinomate aziende vinicole dello Stivale: il Tour si apre lunedì 1 marzo a Miami, al prestigioso Mandarin Oriental  (500 Brickell Key Drive) con una successione di tre masterclass volte ad illustrare la ricchezza e la bellezza vitivinicola del Bel Paese ai più importanti professionisti del trade americano (stampa, importatori, distributori, opinion leader e opinion maker): “Prosecco DOC Dreamland: Rediscover the authentic Prosecco DOC and meet the long-awaited Prosecco DOC Rosè” a cura del Consorzio di Tutela della DOC Prosecco e condotta dalla Master Sommelier Laura De Pasquale. A seguire il seminario “Ricci Curbastro Franciacorta: Let’s Go Bubbly”, presentato da Riccardo Ricci Curbastro stesso in collegamento virtuale, con la partecipazione di Lyn Farmer, docente WSET e pluripremiato food and wine writer; il terzo seminario “From the Mountains to the Sea… A Pristine Land: The Tuscan Maremma”, a cura del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana e condotto da Laura De Pasquale, è interamente dedicato ad una selezione di 10 vini della Maremma Toscana. Nel corso della giornata, a partire dalle ore 11:00, si svolge il walk-around tasting dove stampa e professionisti di settore potranno degustare i vini delle 49 aziende vinicole partecipanti.

Mercoledì 3 marzo, da Miami Simply Italian si sposta ad Atlanta, al cinquantesimo piano del rinomato Four Seasons Hotel (75 14th Street NE, GA 30309) con la formula consolidata di masterclass seguita dal walk around tasting che vedrà protagoniste 15 aziende da differenti regioni italiane.

Si vola oltre confine mercoledì 17 marzo all’El Dorado Royale (Carretera Cancùn, Tulum km 45, 77710 Solidariedad, Quintana Roo), per l’ultima tappa del Tour, dove Simply Italian sarà presente con Federdoc e aziende leader di mercato per la prima volta sulle bianche spiagge di Riviera Maya, diventata in questo momento ancora di più il centro del turismo delle Americhe. La ormai consolidata formula di seminari e walk around tasting vedrà quindi la partecipazione di un numero straordinario di ristoratori e sommelier della zona invitati a degustare una selezione di vini presentati dall’azienda Ricci Curbastro e da Orfe Mèxico, il più importante importatore dei vini del Bel Paese.

Il seminario, “Orfe Mèxico: Lo Mejor de Italia en tu Mesa” vede la presenza speciale di Giovanni Orlotti, socio e direttore generale della rinomata azienda importatrice.

“La sicurezza rimane una delle nostre priorità in questi tempi difficili mentre perseveriamo nel nostro impegno di riuscire a presentare dal vivo la grande diversità dei vini italiani ai nostri partecipanti. La tecnologia è e sempre sarà un ausilio molto importante nel consentirci di rimanere connessi, ma non potrà mai sostituire il contatto umano. Il vino, nel corso della storia, ha sempre rappresentato la massima espressione della connessione tra i popoli” afferma Marina Nedic, Managing Director di IEM e IEEM USA.

 

I protagonisti:

Partecipano alle tappe di Simply Italian Great Wines Americas Tour 2021:

Abbazia (Wine Lovers Distributor) – Piemonte; Agricole Selvi (Wine Lovers Distributor) – Toscana; Azienda Agricola Gualberto Ricci Curbastro/Rontana Lombardia/Emilia Romagna; Bennati (Wine Lovers Distributor) – Veneto; Cantine Nicosia – Sicilia; Emilia Wine (Grapes and More)Emilia Romagna; Federdoc Lazio; Fontana delle Selve (Top Wines) Campania; Il Poggiarello (Top Wines) – Emilia Romagna; Jako Wine – Veneto e Ronco Margherita (Grapes and More) – Friuli Venezia Giulia.

Con il Consorzio Eden: Cantina Breganze Veneto; De Stefani Veneto; Vinicola Tombacco – Veneto.

Con il Consorzio Italia di Vini & Sapori: Azienda Agricola Anna Spinato Veneto; Biancavigna Veneto; Cantina Colli EuganeiVeneto

Con il Consorzio Tutela Vini Della Maremma Toscana: Alberto Motta Toscana;  ArgentaiaToscana; BelguardoToscana; Cantina "I Vini di Maremma"Toscana; Cantina LaSelvaToscana; Castelprile – PreliusToscana; Fattoria di MaglianoToscana; Fattoria Il CasaloneToscana; Fattoria MantellassiToscana; Fattoria San FeloToscana; I CavalliniToscana; La BiagiolaToscana; Le Sode di Sant'AngeloToscana; Podere San CristoforoToscana; Poggio CagnanoToscana; QuerciabellaToscana; SassotondoToscana; SequercianiToscana; Tenuta CasteaniToscana; Tenuta MontautoToscana; Villa PincianaToscana;

Con il Consorzio di Tutela della DOC Prosecco: Antonio Facchin & Figli Veneto; La Gioiosa Veneto; La Marca Veneto; Le Rive Veneto; Masottina Veneto; Toser Vini Veneto; Valdo, Veneto; Viticoltori Ponte Veneto;

Con Orfe Mèxico: Feudi di San Gregorio – Campania;

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+39 045 8303264  - www.simplyitaliangreatwines.com

2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica