NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi Vino

DA MONTALCINO A MILANO PER LA WINE WEEK, IL BRUNELLO CONQUISTA IL SALOTTO DELLA DOLCE VITA MILANESE

 

PRESENTATO OGGI CARTELLONE EVENTI E MASTERCLASS DEL CONSORZIO DEL VINO BRUNELLO DI MONTALCINO BINDOCCI (PRES): MILANO È PIAZZA EUROPEA STRATEGICA PER IL BRUNELLO

 

Da Montalcino a Milano, dai vigneti di Sangiovese ai calici dei ristoranti della Galleria Vittorio Emanuele II e di cinque Paesi esteri, per un giro del mondo in 9 giorni. È la sintesi del cartellone degli eventi b2c e b2b del Consorzio del vino Brunello di Montalcino per la Milano Wine Week (MWW, 2-10 ottobre), annunciato oggi nel corso della conferenza stampa della manifestazione a Palazzo Castiglioni, nel capoluogo lombardo.

Per il presidente del Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Fabrizio Bindocci: “Milano è storicamente tra le piazze europee più strategiche per il Brunello. Per questo riteniamo importante essere presenti con un programma che guarda contemporaneamente al posizionamento nell’alta ristorazione, e che coinvolgerà appassionati gourmet e winelover, e al mercato. E non poteva esserci migliore collocazione del salotto della dolce vita milanese per il Brunello District. Un binomio perfetto per promuovere la nostra denominazione, simbolo del miglior made in Italy enologico nel mondo, e Montalcino”.

Sono 21 le cantine montalcinesi del distretto del Brunello in Galleria. Per tutta la durata della MWW, il Brunello e gli altri vini rappresentati dal Consorzio saranno i protagonisti degli speciali abbinamenti e menù firmati dalle griffe gastronomiche di sette ristoranti del celebre passage: Savini 1867, Il Salotto, Ristorante Cracco, Ristorante la Galleria, La Locanda del Gatto Rosso e Terrazza Duomo 21.

Dal cuore di Milano al mondo, con otto masterclass online che collegheranno 26 aziende dalla città metropolitana a Miami, Toronto, Hong Kong, Londra e New York per un totale di otto tasting guidati principalmente da Filippo Bartolotta, giornalista e tra i più autorevoli storyteller del vino a livello internazionale e Cristina Mercuri, wine educator e diplomata Wset (Wine & Spirit Education Trust). In primo piano nelle degustazioni, che potranno essere seguite anche in presenza a Palazzo Bovara, la combo delle annate memorabili 2015 e 2016, una doppietta enologica unica osannata dalla critica mondiale. Si parte il 5 di ottobre con il primo focus sul Brunello di Montalcino Riserva 2015 per il collegamento Milano - Miami e Toronto e che tornerà in scena anche il 7 ottobre per Hong Kong, Londra e New York. Mentre sono tre le masterclass dei ‘Versanti’ del Brunello 2016 (7 e 8 ottobre, Hong Kong, New York e Londra). Spazio anche al Rosso di Montalcino 2019, destinato a conquistare gli operatori di Hong Kong (10 ottobre).

 

A seguire elenco aziende Brunello District e calendario Masterclass MWW.

 

Ufficio stampa Consorzio del Brunello di Montalcino – Ispropress: Benny Lonardi, 393.4555590 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Simone Velasco, 327.9131676 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Aziende partecipanti al Brunello District della MWW (Galleria Vittorio Emanuele II, 2-10 ottobre).

Azienda Agricola Sesta di Sopra; Azienda Agricola Poggiarellino; Camigliano; Campogiovanni; Carpineto; Casisano; Col di Lamo; Cortonesi; Elia Palazzesi Collelceto; Fattoria Dei Barbi; La Magia; La Rasina; Rossi Alessandro; San Guglielmo di Martini Ilaria; San Polo; Sassodisole; Società Agricola Centolani; Tassi di Franci Franca; Tenuta Fanti; Tenute Donna Olga; Val Di Suga.

 

Aziende e calendario Masterclass della MWW (in presenza anche da Palazzo Bovara, Milano).

1) MILANO+MIAMI+TORONTO: 2015- LE RISERVE (5 ottobre ore 18.15- 19.30; Cristina Mercuri)

1. Terre Nere: Terre Nere Brunello di Montalcino Riserva 2015

2. Camigliano: Camigliano Brunello di Montalcino Riserva 2015 Gualto

3. Talenti: Talenti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Pian di Conte

4. Col di Lamo: Col di Lamo Brunello di Montalcino Riserva 2015

5. Fanti: Fanti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Vigna le Macchiarelle

6. Fattoria dei Barbi: Fattoria dei Barbi Brunello di Montalcino Riserva 2015

7. Sassodisole: Sassodisole Brunello di Montalcino Riserva 2015

8. Caparzo: Caparzo Brunello di Montalcino Riserva 2015

 

2) MILANO+HONG KONG: 2015- LE RISERVE (7 ottobre ore 10.00-11.15; Filippo Bartolotta)

1. Camigliano: Camigliano Brunello di Montalcino Riserva 2015 Gualto

2. Fanti: Fanti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Vigna le Macchiarelle

3. Talenti: Talenti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Pian di Conte

4. Sassodisole: Sassodisole Brunello di Montalcino Riserva 2015

5. Palazzo: Palazzo Brunello di Montalcino Riserva 2015

6. Argiano: Argiano Brunello di Montalcino Riserva 2015

7. Col D’Orcia: Col d’Orcia Brunello di Montalcino Riserva 2015

 

3) MILANO+HONG KONG: 2016- I VERSANTI (7 ottobre ore 11.45-13.00; Filippo Bartolotta)

1. Lambardi: Lambardi Brunello di Montalcino 2016

2. San Guglielmo: San Guglielmo Brunello di Montalcino 2016

3. Pinino: Pinino Brunello di Montalcino 2016

4. Fanti: Fanti Brunello di Montalcino 2016 Vallocchio

5. Casisano: Casisano Brunello di Montalcino 2016

6. Roberto Cipresso: Roberto Cipresso Brunello di Montalcino 2016

7. Fossacolle: Fossacolle Brunello di Montalcino 2016

8. Sassodisole: Sassodisole Brunello di Montalcino 2016

 

4) MILANO+LONDRA: 2015- LE RISERVE (7 ottobre ore 16.30-17.45; Filippo Bartolotta)

1.Il Poggione: Il Poggione Brunello di Montalcino Riserva 2015 Vigna Paganelli

2. Camigliano: Camigliano Brunello di Montalcino Riserva 2015 2015

3. Talenti: Talenti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Pian di Conte

4. Fanti: Fanti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Vigna le Macchiarelle

5. La Magia: La Magia Brunello di Montalcino Riserva 2015

6. Sassodisole: Sassodisole Brunello di Montalcino Riserva 2015

 

5) MILANO+NEW YORK: 2015- LE RISERVE (7 ottobre ore 18.15-19.30; Filippo Bartolotta)

1. Camigliano: Camigliano Brunello di Montalcino Riserva 2015 Gualto

2. Fanti: Fanti Brunello di Montalcino Riserva 2015 Vigna le Macchiarelle

3. Poggio Landi: Poggio Landi Brunello di Montalcino Riserva 2015

4. Carpineto: Carpineto Brunello di Montalcino Riserva 2015

5. Roberto Cipresso: Roberto Cipresso Brunello di Montalcino Riserva 2015

6. Fattoria dei Barbi: Fattoria dei Barbi Brunello di Montalcino Riserva 2015

7. Sassodisole: Sassodisole Brunello di Montalcino Riserva 2015

 

6) MILANO+NEW YORK: 2016- I VERSANTI (7 ottobre ore 20.00-21.45; Filippo Bartolotta)

1. Il Poggione: Il Poggione Brunello di Montalcino 2016

2. Carpineto: Carpineto Brunello di Montalcino 2016

3. Talenti: Talenti Brunello di Montalcino 2016

4. Pinino: Pinino Brunello di Montalcino 2016

5. Podere Brizio: Podere Brizio Brunello di Montalcino 2016

6. Beatesca: Beatesca Brunello di Montalcino 2016

7. Fattoria dei Barbi: Fattoria dei Barbi Brunello di Montalcino 2016

8. La Magia: La Magia Brunello di Montalcino 2016

 

7) MILANO+LONDRA: 2016- I VERSANTI (8 ottobre ore 17.15-18.30; Filippo Bartolotta)

1. Lambardi: Lambardi Brunello di Montalcino 2016

2. Col D’Orcia: Col d’Orcia Brunello di Montalcino 2016

3. Col di Lamo: Col di Lamo Brunello di Montalcino 2016 A Diletta

4. Val Di Suga: Val di Suga Brunello di Montalcino 2016 Vigna Spuntali

5. Casisano: Casisano Brunello di Montalcino 2016

6. Terre Nere: Brunello di Montalcino 2016 Terre Nere Campigli Vallone

7. La Magia: La Magia Brunello di Montalcino 2016

8. Camigliano: Camigliano Brunello di Montalcino 2016 Paesaggio Inatteso

 

8) MILANO+HONG KONG: 2019- I ROSSI (10 ottobre ore 11.45-13.00; Cristina Mercuri)

1. Il Poggione: Il Poggione Rosso di Montalcino 2019

2. Terre Nere: Rosso di Montalcino 2019Terre Nere Campigli Vallone

3. Camigliano: Camigliano Rosso di Montalcino 2019

4. Talenti: Talenti Rosso di Montalcino 2019 Siena

5. San Guglielmo: San Guglielmo Rosso di Montalcino 2019

6. Fanti: Fanti Rosso di Montalcino 2019

7. Roberto Cipresso: Roberto Cipresso Rosso di Montalcino 2019

8. Pinino: Pinino Rosso di Montalcino 2019

9. Bottega S.P.A: Bottega Rosso di Montalcino 2019

 

Benny Lonardi 

  

“ALLA SCOPERTA DEL TEROLDEGO” COMPIE 30 ANNI

Dal 17 al 19 settembre a Palazzo Martini di Mezzocorona

Masterclass, momenti di approfondimento e abbinamenti gastronomici a cura dei ristoratori del territorio, accompagnati da una variegata proposta musicale e dalla opportunità di visitare una mostra di arte e le sale di Palazzo Martini, per la tre giorni dedicata al principe dei vini rossi trentini, che quest’anno festeggia i 50 anni di DOC. Dopo i primi quattro weekend molto partecipati che dal 20 agosto in poi hanno animato la corte di Palazzo Martini a Mezzocorona, in cui diverse associazioni del territorio hanno offerto la possibilità di degustare una selezione di etichette di Teroldego Rotaliano in abbinamento alle proposte food, si avvicina l’ultimo fine settimana di Aspettando Settembre Rotaliano, tutto dedicato alla mostra Alla scoperta del Teroldego, che compie 30 anni, in concomitanza con il 50° anniversario della DOC Teroldego Rotaliano.Ad organizzarlo, come sempre, la Pro Loco di Mezzocorona con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.L’inaugurazione, ha spiegato il neopresidente Pro Loco Daniele Postal durante la conferenza stampa di presentazione della kermesse, è in programma alle 18.00 di venerdì 17 settembre, presso la corte del Palazzo, dove si svolgerà l’intero programma del weekend, che si svolgerà anche in caso di pioggia. Contestualmente sarà anche aperto il wine bar gestito da sommelier AIS con 36 etichette di Teroldego, tra versioni classiche, rosati, riserve e selezioni, e, a partire dalle 19.00, il cocktail bar a cura del noto bartender Leonardo Veronesi, che darà vita a insoliti cocktail a base di grappa artigianale trentina. Il distillato sarà inoltre protagonista di Personal Tasting curati dalla sezione regionale dell’ANAG – Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa e Acquavi Dalle 19.00 vi sarà la possibilità di degustare la proposta food, affidata allo chef Paolo Bonetti del Ristorante La Cacciatora, mentre alle 20.30 sarà il turno della Masterclass ONAV – Sezione di Trento “Teroldego Rotaliano: un grande vino dai tanti volti”*: un appuntamento su prenotazione (costo 30 euro, 20 euro per i soci ONAV). Nel corso della serata, l’intrattenimento sarà affidato ai Sonic Trio.Sabato 18 settembre l’apertura della corte è anticipata alle ore 16.30Dalle 18.00 in poi, oltre al wine bar, si potrà partecipare alle degustazioni con i produttori locali di Teroldego Rotaliano, che saranno a disposizione per illustrare ai partecipanti le caratteristiche dei vini in lista e “raccontare” le proprie realtà. Presenti Azienda Agricola Andrea Martinelli, Azienda Agricola Betta Luigino, Azienda Agricola De Vescovi Ulzbach, Azienda Agricola Donati Marco, Azienda Agricola Endrizzi Elio e F.lli, Azienda Agricola Zeni Roberto, Cantina Endrizzi, Cantine Mezzacorona, Devigili, Dorigati e 435 HT.La proposta food sarà invece affidata questa volta allo chef Andrea Rossi di Locanda Camorz, e si esibiranno i Soul Generation XZ. In tema di appuntamenti speciali, alle 17.00 è in programma la masterclass a cura della Pro Loco “Confronti d’annata”**, dedicata all’invecchiamento del Teroldego, condotta da Eros Teboni, miglior sommelier del mondo WSA 2018, che guiderà i partecipanti alla scoperta di un’annata storica e una nuova di cinque aziende, per un totale di dieci vini (costo 30 ). Alle 20.30 la Biblioteca di Mezzocorona presenterà la biografia romanzata dell’artista Maurizio Boscheri “Le parole non servono – Il mondo incantato di Maurizio Boscheri”, protagonista della mostra Beauty of the beasts, sviluppata in collaborazione con l’artista locale Daniele Calovi e visitabile ogni giorno.  Domenica 19 settembre la corte sarà aperta sin dalle ore 10.00, con winebar. Alle ore 10.30, in particolare, è in programma un aperitivo di Teroldego Rosato, mentre dalle 12.00. Alle 16.30 il noto sommelier AISRoberto Anesi, coinvolto dai TeRoldeGO Evolution, proporrà la Masterclass “Terreni alluvionali a confronto”, mentre alle 19.00 l’approfondimento sarà a cura della Fondazione E. Mach – Istituto Agrario San Michele all’Adige, che proporrà l’incontro “Un autoctono di successo valorizzato da un territorio vocato”, condotto da Luciano Groff (entrambe le masterclass hanno un costo di 20 euro). Alle 17.00 ritorna il cocktail bar di Leonardo Veronesi e il Personal Tasting con ANAG Trentino Alto Adige, mentre l’intrattenimento musicale sarà affidato al Real Folk Blues Duo. Per chi lo vorrà, inoltre, dalle 14.00 alle 18.00, si potrà partecipare alle visite guidate di Palazzo Martini, alla scoperta di pitture ad olio, affreschi, arredi, boiserie e stufe in maiolica presenti nelle sale. La partecipazione alle varie iniziative ed attività è consentita solo ai possessori di Green Pass e la prenotazione è fortemente consigliata. Ad eccezione dell’appuntamento ONAV, prenotabile scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., le altre masterclass sono prenotabili contattando il Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg al numero 0461 1752525 o scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La manifestazione è preceduta e accompagnata anche dalla rassegna A tutto Teroldego (tastetrentino.it/atuttoteroldego ), in programma dal 16 al 26 settembre: un ricco calendario di degustazioni, menù a tema, visite in cantine e nei vigneti in programma su tutto il territorio della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, tra Piana Rotaliana, Altopiano della Paganella, Vallagarina, Lago di Garda, Altopiano di Pinè, Valsugana e città di Trento. * La degustazione ONAV prevede l'assaggio delle seguenti etichette: Teroldego Rotaliano DOC Rosato 2019 di Azienda Agricola Donati Marco, Teroldego Rotaliano DOC Vigilius 2018 di Azienda Agricola de Vescovi Ulzbach, Teroldego Rotaliano DOC 2017 di Azienda Agricola Zeni Ai Pini, Teroldego Rotaliano DOC Teroldico 2019 di Azienda Agricola Fedrizzi Cipriano, Teroldego Rotaliano DOC Dannato 2018 di Azienda Agricola Redondel, Teroldego Rotaliano DOC Gran Masetto 2015 di Cantina Endrizzi Teroldego Rotaliano DOC Clesurae 2013 di Cantina Rotaliana di Mezzolombardo, Teroldego Rotaliano NOS DOC 2016 di Cantine Mezzacorona, Teroldego Rotaliano DOC 2019 di Dorigati, Teroldego Rotaliano DOC Riserva Gaierhof 2018 di Gaierhof. **La degustazione di Eros Teboni prevede l'assaggio delle seguenti etichette: Teroldego Rotaliano DOC 2018 e 1990 di Endrizzi Elio e F.lli; Teroldego Rotaliano DOC Vigilius 2018 e 2015 di De Vescovi Ulzbach; Teroldego Rotaliano DOC Diedri 2018 e 1996 di Dorigati; Teroldego Rotaliano DOC Ai pini 2017 e 2009 Zeni Roberto; Riserva NOS 2016 e 2003 di Cantine Mezzocorona.L'evento, organizzato dalla Pro Loco di Mezzocorona con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest, vede il supporto logistico di Consorzio Turistico Piana Rotaliana Königsberg e il sostegno di istituzioni e sponsor del territorio.Profilo Teroldego RotalianoIl Teroldego Rotaliano è un vino autoctono che cresce nel cuore della Piana Rotaliana, fazzoletto di terra a nord di Trento che si estende per 450 ettari tra Mezzocorona, Mezzolombardo e San Michele all'Adige. Si tratta di un vino importante e dalla classe inconfondibile, definito da sempre il "principe dei vini trentini". Dal colore rosso rubino intenso con riflessi granati, d'intensità diversa a seconda della maturazione del vino, presenta un profumo molto fruttato che richiama frutti di bosco molto maturi come la mora, il mirtillo e il lampone. Il gusto è fine quanto possente, leggermente tannico, minerale e vivace, il sapore è asciutto, sapido e con un perfetto equilibrio tra piacevolezza e concentrazione.

Stefania Casagranda

 

ENOTECA REGIONALE DELLA LIGURIA

WICKET WINE FESTIVAL: IN ARRIVO IL PRIMO FESTIVAL VINICOLO AD UTILIZZARE LA BLOCKCHAIN

 

Il Festival si terrà a Cernobbio dal 17 al 19 settembre, in una località ricca di storia e fascino, all’interno di location prestigiose e funzionali. Il tutto nel quadro dell’annuale (e seguitissima) Festa del Borgo.

Sarà il primo festival vinicolo italiano ad utilizzare la Blockchain: stiamo parlando del Wicket Wine Festival, originale iniziativa che si terrà a Cernobbio dal 17 al 19 settembre, in una località ricca di storia e fascino, all’interno di location prestigiose e funzionali. Il tutto nel quadro dell’annuale (e seguitissima) Festa del Borgo.

Il festival prevederà la partecipazione di molte cantine che verranno ospitate sul lungolago e nei ristoranti di Cernobbio. I biglietti acquistati comprenderanno il calice, la tasca porta calice e 10 token degustazione da spendere nei diversi stand e ristoranti.

Wicket Events (https://www.wicketevents.com/), la startup che organizza il festival, è nata risolvere il problema del secondary ticketing del settore degli eventi live e ha poi sviluppato una significativa esperienza nel campo vinicolo.

Il cuore della soluzione è la tecnologia Blockchain, utilizzata per emettere biglietti digitali collegati al telefono del cliente ed impossibili da duplicare. Una volta acquistati, i biglietti sono abbinati ad un QRcode univoco e sono visibili nell’app Wicket o accedendo al sito wicketevents.com. Wicket sta attualmente offrendo, peraltro, un servizio digitale per gestire ed ottimizzare le prenotazioni online delle visite in cantina e degustazioni, abbinando eventualmente un marketplace per incentivare i clienti ad acquistare i prodotti online e ritirarli il giorno della visita.

Il Wicket Wine Festival non sarà solo vino: durante i 3 giorni di festival verranno organizzati concerti, eventi, interviste oltre l’orario di chiusura delle degustazioni.

Le cantine partecipanti alloggeranno all’interno di casette dedicate o all’interno dei ristoranti aderenti. Con i token del Wicket Wine festival sarà possibile degustare i vini da loro prodotti.

"Siamo molto entusiasti di vedere questa prima edizione del Wicket Wine Festival prendere forma - afferma Alberto Leanza, CEO e cofounder Wicket Events - Siamo convinti che Cernobbio sia un luogo ideale per un evento vinicolo, vista la tradizione della città per fiere e congressi, e ci auguriamo possa essere solo la prima di molte edizioni. Il nostro obiettivo è dare valore alle realtà vinicole del territorio e al circuito di produttori indipendenti, collaborando con i ristoranti e le attività locali per proporre un'offerta enogastronomica completa. Colgo l'occasione per ringraziare l'Amministrazione Comunale di Cernobbio e l'Associazione Turismo e Commercio di Cernobbio che hanno dato fondamentale supporto all'iniziativa."

 

Gian Maria Brega

Rocca Rondinaria: Ovada Revolution

2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica