NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi Vino

Vino al vino: Bertinoro celebra l’Albana

 

 

Sabato 12 e domenica 13 ottobre degustazioni, incontri e appuntamenti nel segno della cultura enologica. In Piazza della Libertà “L’Emilia Romagna nel calice”. Il clou con la terza edizione del Master Romagna Albana Docg

 

Bertinoro celebra il suo tesoro più prezioso, l’Albana. Lo fa con ‘Vino al vino’, due giorni dedicati alla cultura enologica, con un ricco ventaglio di appuntamenti.

Clou della manifestazione sarà la IIIa edizione del Master dell’Albana Docg, in programma per domenica 13 ottobre, mentre nella serata di sabato 12 ottobre il centro di Bertinoro si animerà con l’evento “L’Emilia – Romagna nel calice”, che offrirà ai partecipanti l’opportunità di degustare i grandi vini della regione, abbinandoli con i prodotti tipici del territorio.

A promuovere la manifestazione, il Comune di Bertinoro, il Consorzio Vini di Romagna, il Consorzio Vini di Bertinoro e l’Associazione Italiana Sommelier Romagna.

 

L’Albana, primadonna di Romagna

Primo vino bianco in Italia ad aver ottenuto la Docg, fin dal 1987, l’Albana ha ormai cancellato da tempo lo stereotipo del ‘vino dolce da accompagnare alla ciambella’, per collocarsi a buon diritto nell’Olimpo dei grandi ‘bianchi’ italiani, grazie al grande lavoro di tanti produttori eccellenti del territorio, che hanno saputo offrire al mercato prodotti di altissima qualità e piacevolezza, sia nella versione secco che in quelle passito e spumante, fino all’ultima frontiera della macerazione in anfora.

A connotarlo e a renderlo inimitabile è la sua identità territoriale: i vitigni dell’Albana crescono in un’area di circa 900 ettari che si estende fra le colline del Cesenate e quelle a sud di Bologna. Un centinaio le cantine produttrici, che ogni anno, attualmente, licenziano circa 700.000 bottiglie (ma potenzialmente si potrebbe arrivare a due milioni).

In questo contesto, un posto di riguardo lo occupa la produzione delle colline di Bertinoro, per le quali gioca un ruolo decisivo la presenza dello Spungone, la roccia scaturita da una barriera corallina preistorica. Lo Spungone costringe le radici delle viti a penetrare in profondità aggrappandosi alle rocce del sottosuolo, regalando così ai vini caratteristiche di grande pregio.

 

Istawalk alla scoperta dello Spungone

Ad inaugurare la due giorni di ‘Vino al vino’ è un appuntamento che coniuga tradizione e innovazione. Si tratta di un istawalk, cioè una passeggiata in ottica Instagram, alla scoperta dello Spungone di Bertinoro e dei suoi vini. Pensata per chi ha un profilo Instagram e vuole conoscere meglio le potenzialità del social network e i trucchi fotografici per conquistare più “seguaci”, la passeggiata sarà guidata da Instagramers Forlì Cesena nell'ambito del progetto La Romagna dello Spungone.

L’appuntamento è per le ore 15 di sabato 12 ottobre in piazza della Libertà di Bertinoro. La partecipazione è gratuita: basta presentarsi sul posto all’ora indicata, avere uno smartphone con installato Instagram ed essere pronti a mettersi in gioco, partecipando al contest e condividendo stories.

I partecipanti all’istawalk, inoltre, riceveranno uno sconto per l'evento-degustazione L'Emilia-Romagna nel Calice in programma dalle 18:30 in Piazza della Libertà.

 

I laboratori di degustazione

Sempre nel pomeriggio di sabato 12 ottobre, la Sala della Riserva Storica ospiterà due laboratori di degustazione, a cura di Ais Romagna, che vedranno un confronto al vertice fra l’Albana e i grandi vini bianchi del Friuli Venezia Giulia. A guidarli saranno i docenti Ais Vitaliano Marchi (autore, insieme a Giovanni Solaroli, del primo libro sull’Albana) e Marco Casadei, vincitore nel 2017 del primo Master dell’Albana e del Master del Friulano.

Si comincia alle ore 15 con il laboratorio “Stili e territori a confronto”: protagoniste quattro Albana eccellenti raccontate e degustate in comparazione con quattro vini del territorio friulano.

Alle ore 17,30 prenderà il via il secondo laboratorio, dedicato a “Macerazione, anfora, appassimenti”, che schiererà quattro esemplari di Albana secchi o passiti e altrettanti prodotti provenienti dal Friuli.

Il costo di partecipazione al primo laboratorio è di 30 euro, per il secondo è di 40 euro. Per chi partecipa a entrambi i laboratori è previsto un prezzo scontato di 60 euro.

Pagamento tramite sito Ais Romagna: www.aisromagna.it

 

L’Emilia – Romagna nel calice: protagonisti i grandi vini della Regione

Vino al Vino incontra i grandi vini dell’Emilia-Romagna in una serata all’insegna del gusto e dei sapori del territorio. I banchi di assaggio saranno in funzione dalle 18,30 fino alle 23 in piazza della Libertà (in caso di maltempo nel teatro e chiostro dell’ex Seminario). Ospiti d’onore i vini del Consorzio Bertinoro, con un corner dedicato. Ad accompagnare le degustazioni, ci saranno i prodotti tipici come i grandi salumi emiliani, i formaggi romagnoli firmati Caseificio Mambelli e, per i più golosi, il cioccolato d’autore di Gardini.

Il costo d’ingresso è di 15 euro e comprende: calice, taschina, degustazione libera dei vini e ticket per assaggi food e la Guida “Emilia Romagna da Bere e da Mangiare”. L’evento è organizzato in collaborazione con PrimaPagina.

 

Incontro-concerto con Simon Lee

La serata di “L’Emilia-Romagna nel calice” si arricchisce con un appuntamento d’eccezione. Alle 21,30, nella Sala del Palazzo Comunale si terrà un incontro-concerto con Simon Lee, famoso direttore d’orchestra, consulente musicale della Pixar e collaboratore di lunga data del compositore Andrew Lloyd Weber, con cui ha lavorato in numerose produzioni, fra cui i celeberrimi “Jesus Christ Superstar” e “Il fantasma dell’Opera”.

Al suo fianco ci sarà Luca Damiani, giornalista, critico musicale, voce storica di Radio3, nonché direttore artistico di Entroterre Festival.

Alla serata interverrà anche la chef designer Fabrizia Ventura, chef designer e docente Miur, ideatrice e promotrice del marchio Cook Design ITALY.

Nel corso dell’incontro saranno presentati alcuni futuri progetti culturali del Comune di Bertinoro.

Nell’occasione saranno esposti nel Salone alcuni lavori dell’artista Felice Nittolo che ha firmato l’opera della Festa dell'Ospitalità 2019.  

Posti limitati. Sarà data priorità d’accesso ai possessori del ticket di partecipazione alla serata “L’Emilia – Romagna nel calice”.

 

 

 

Il Master dell’Albana

Gran clou della due giorni bertinorese, le prove pubbliche (play off e finale) del III° Master Romagna Albana Docg, in programma domenica 13 ottobre alle ore 16.00 nella cornice della Chiesa di San Silvestro. 

A sfidarsi saranno 10 sommelier degustatori, provenienti da tutta Italia, impegnati fin dal mattino con le prime prove di selezione, svolte a porte chiuse. Da esse scaturiranno i 4 campioni che gareggeranno davanti al pubblico, cimentandosi nella degustazione alla cieca, mettendo in scena una vera e propria presentazione di fronte a ipotetici clienti, abbinandone i desideri gastronomici a vini prestigiosi, decantando vecchie bottiglie e rispondendo a insidiose domande.

A decretare il vincitore, valutando le capacità di degustazione, comunicazione e racconto, competenza, studio e conoscenza dei vini, capacità manageriale e gestionale dei concorrenti, sarà una giuria di esperti, composta da rappresentanti della somellerie nazionale e romagnola e del Consorzio Vini di Romagna. Ne fa parte, di diritto, anche il vincitore dell’edizione precedente del Master.

Una ulteriore Giuria formata da produttori determinerà un Premio Speciale al Miglior Sommelier comunicatore del Romagna Docg Albana scelto fra i quattro finalisti.

 

Degusta in coppia: si celebra il matrimonio fra l’Albana e i piatti del territorio

In occasione di ‘Vino al vino’ si celebra anche il matrimonio fra l’Albana e la cucina del territorio. Nella giornata di domenica 13 ottobre, sia a pranzo che a cena, i ristoranti di Bertinoro proporranno l’abbinamento fra un piatto del loro menù e una tipologia di Albana .

 

Navetta gratuita

Sabato e domenica sarà in funzione un servizio di navetta gratuita per il centro storico dai parcheggi di via Allende e via Badia. La navetta sarà in funzione nei seguenti orari:

 sabato dalle 15.00 alle 00.20

 domenica dalle 15.00 alle 19.00

 

Filippo Fabbri

BASSANO WINE FESTIVAL 2019: TORNA LA MOSTRA MERCATO CON LE CANTINE D'ITALIA

 

 

Appuntamento il 7 e 8 dicembre in Villa Morosini Cappello a Cartigliano. Tra le novità di questa terza edizione Aspettando il Bassano Wine Festival e la partnership con AIS Veneto

A Bassano del Grappa (Vicenza) si rinnova l'evento dedicato al vino. Sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019 si svolgerà la terza edizione di Bassano Wine Festival. La mostra mercato, che riunirà 70 cantine provenienti da tutta Italia, andrà in scena quest'anno in una nuova location. Sarà infatti Villa Morosini Cappello, costruzione del '500 d'impronta palladiana situata a Cartigliano (Vicenza), ad ospitare gli eventi e gli incontri in programma per il pubblico, che potrà acquistare le etichette delle piccole realtà del mondo del vino e i prodotti degli artigiani della gastronomia che parteciperanno al Festival.

Quest'anno, inoltre, sarà possibile prendere parte alle degustazioni guidate dai sommelier di AIS Veneto, che si terranno nel corso di entrambe le giornate dell'evento, alle 14.30 e alle 17.00. Tra le novità anche Aspettando il Bassano Wine Festival: due serate, il 5 e 6 dicembre, che precederanno la mostra mercato e durante le quali verrà proposto un percorso di abbinamento vino e cibo.

"Abbiamo lavorato per rendere l'appuntamento con il Bassano Wine Festival – afferma Daniele Cavazzin, tra gli organizzatori dell'evento – sempre più ricco e coinvolgente. Anche quest'anno quindi il programma comprenderà masterclass, seminari e degustazioni guidate dedicate sia a esperti che ad appassionati".

Il Bassano Wine Festival, nato nel 2017, si pone l'obiettivo di valorizzare le realtà vitivinicole e le eccellenze gastronomiche di qualità, in particolare quelle artigiane e poco conosciute. Un vero e proprio mercato del vino nel quale gli espositori possono mettere in vendita i propri prodotti e i visitatori degustare e acquistare direttamente dal produttore.

 

Bassano Wine Festival in breve:
Quando:
sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019

Dove: Villa Morosini Cappello, Cartigliano (VI)

Orario di apertura al pubblico: sabato dalle 14.00 alle 22.00 e domenica dalle 11.00 alle 20.00

Ingresso: € 20,00 ingresso per un giorno al Bassano Wine Festival comprensivo di accesso ai banchi d'assaggio e degustazione di un piatto tipico realizzato in collaborazione con l'Associazione Produttori Radicchio Rosso di Dosson

Ingresso ridotto: € 15,00 in prevendita online fino al 20 novembre

Parcheggio: gratuito

I minorenni non pagano l’ingresso e non possono effettuare degustazioni

 

Anna Sperotto

349 8434778

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

I COLLI BERICI ALLA CIECA TRA I GRANDI DEL MONDO

 

 

 

Dal 12 al 14 ottobre torna Gustus – Vini e Sapori di Vicenza a Villa Rigon di Ponte di Barbarano (VI). Domenica 13 ottobre la sfida dei Colli Berici ai territori più blasonati

 

 

I vini dei Colli Berici sfidano i grandi rossi dell’enologia mondiale durante la decima edizione di Gustus – Vini e Sapori di Vicenza. La degustazione si inserisce nel fine settimana dedicato al salone dei vini del territorio vicentino, in programma dal 12 al 14 ottobre a Villa Sangiantofetti Rigon di Ponte di Barbarano (Vicenza).

L’appuntamento con la masterclass Taglio alla cieca: i Colli Berici tra i grandi del mondo è per domenica 13 ottobre alle 18.00, quando Gianni Fabrizio e Nicola Frasson della Guida Vini d’Italia del Gambero Rosso metteranno a confronto cinque vini rossi dell’area berica con altrettante etichette provenienti dai territori più vocati alla viticoltura, per un viaggio da Bordeaux a Bolgheri, passando per Israele e Sudafrica.

 

“I vini dei Colli Berici – spiega Giovanni Ponchia, Direttore del Consorzio Tutela Vini Colli Berici e Vicenza – non hanno nulla da invidiare ad alcune delle etichette più quotate al mondo e questa degustazione alla cieca ci permetterà di dimostrarlo. La loro struttura, perfettamente bilanciata dalla freschezza e dall’eleganza che li contraddistingue, li rende in grado di confrontarsi con vini prestigiosi e di alte fasce di prezzo”.

Durante il fine settimana saranno ventuno le aziende del territorio vicentino che porteranno le loro etichette nelle sale del palazzo cinquecentesco immerso nei Colli Berici, dove troveranno spazio anche i banchi d’assaggio di alcuni produttori di specialità gastronomiche locali.

 

Ad aprire il salone sabato 12 ottobre alle 18.00 sarà la presentazione della Guida alle eccellenze enogastronomiche vicentine, curata dal giornalista Alberto Tonello del Giornale di Vicenza. A questa seguirà la degustazione Vicenza vista da Vinetia in cui Paola Bonomi di AIS Veneto presenterà e premierà i vini delle DOC Colli Berici e Gambellara selezionati dall’edizione 2020 di Vinetia – Guida ai vini del Veneto.

Novità di questa edizione è la partecipazione del Consorzio Gambellara: all’uva autoctona principe della denominazione è dedicata la degustazione di lunedì 14 ottobre alle ore 18.00 Gambellara: tutte le sfumature della Garganega, guidata dalla giornalista svedese Asa Johansson e da Claudio Serraiotto di AIS Veneto.

Il banco d’assaggio sarà aperto al pubblico dalle 17.00 alle 22.00 di sabato 12 e dalle 16.00 alle 20.00 nei giorni di domenica 13 e lunedì 14 ottobre.

 

Il costo del biglietto è di €20 per l’intero€15 per il ridotto e comprende calice, coupon per degustazioni e un piatto di tipicità gastronomiche. L’ingresso ridotto è riservato a coloro che acquisteranno il biglietto in prevendita su Musement e per i Soci AIS, Onav, Fis, Slow Food e Fisar. Il biglietto non comprende la masterclass di domenica 13 ottobre acquistabile su Musement al costo di €30, mentre le degustazioni di sabato e lunedì sono gratuite previa prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutte le informazioni su www.gustus.stradavinicolliberici.it

 

INFO IN BREVE | Gustus – Vini e Sapori dei Colli Berici 2019

Quando: sabato 12, domenica 13 e lunedì 14 ottobre 2019

Dove: Villa Sangiantofetti Rigon di Ponte di Barbarano (Vicenza)

Orari: sabato 12 ottobre 17.00 – 22.00, domenica 13 e lunedì 14 ottobre 16.00 – 20.00

Biglietti: € 20 per l’intero e di € 15 per il ridotto, riservato a tutti coloro che acquisteranno il biglietto in prevendita su Musement e per i Soci Ais, Onav, Fis, Slow Food, Fisar, Ristoranti Che Passione. Il biglietto non comprende la degustazione di domenica 13 ottobre, acquistabile a parte al costo di € 30. Degustazioni di sabato e lunedì gratuite previa prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info: www.gustus.stradavinicolliberici.it

 

Carlotta Flores Faccio

SASSELLO: LA VIA DEL SALE E DEL MARE

 Fotoservizio di Claudia Paracchini

 

Panorama di Sassello

A volte è curioso come prendano forma certe idee....A Sassello in un antico percorso tra la Liguria ed il Piemonte sulle originarie vie del sale dei nostri antenati, il 22 settembre si è svolta la prima edizione di questo viaggio tra cibo e vini. 

Da sin. Pierluigi Giorgi della omonima cantina Franco Giorgi e Michele Ferrando patron del ristorante palazzo storico Salsole e promotore dell’evento  

Grazie a una stretta sinergia e collaborazione tra Michele Ferrando dello storico Palazzo e ristorante Salsole e della FISAR delegazione di Varazze e Valbormida, si sono succeduti banchi di assaggio e degustazioni con abbinamento,  attraverso un tragitto che ha visto protagoniste le più belle location storiche di Sassello.

Squadra di servizio FISAR con il Presidente nazionale Luigi Terzago, il conduttore televisivo Federico Quaranta, la Consigliere del Comune di Sassello Rita Lasagna ed Enrico Benzi delegato FISAR Varazze 

Alla presenza dei produttori hanno dato vivacità alla giornata il favoloso e profumato Buttafuoco Storico di Pierluigi Giorgi della omonima cantina Franco Giorgi abbinato a salumi e formaggi. A seguire la refrigerante Lumassina delle cantine Sancio  di Spotorno con mitiche frittelle di baccalà. 

Da sin. Brunello De Belath, già Delegato FISAR di Varazze, e Beppe Accomo, patron di Bricco Maiolica

Bricco Maiolica ha presentato una degustazione orizzontale del suo Nebbiolo principe della loro cantina, con il tradizionale pecorino del Beigua, non poteva mancare il Brachetto di Cascina di Spigno di Monferrato che abbinato ai paradisiaci Amaretti di Sassello, hanno deliziato tutti i palati. 

Bottiglie di Buttafuoco Storico della Cantina Franco Giorgi

Il Pigato  ed il Vermentino  della Favorita abbinati ai Mandilli di Vaze al pesto di Fiorini di Varazze hanno chiuso in bellezza questa prima edizione contornata di presenze di storie e di uomini e dei Sommelier e di Federico Quaranta che hanno sostenuto l’iniziativa.

 

A NATURNO LA 15a EDIZIONE DELLE GIORNATE DEL RIESLING

Le Giornate del Riesling, appuntamento a Naturno (Alto Adige)  dal 19 ottobre al 24 novembre 2019 

Cinque settimane tra degustazioni, premiazioni e visite alle cantine, interamente dedicate alla regina delle uve bianche: il riesling 

Dal 19 ottobre al 24 novembre a Naturno, in Alto Adige, si volgerà la 15a edizione delle Giornate del Riesling, una vera e propria kermesse dedicata alla “regina delle uve bianche”, vitigno tra i più prestigiosi al mondo, capace di esprimere al meglio il carattere dei terroir in cui cresce, senza mai tradire la sua forte individualità. 

Naturno è il territorio dell’Alto Adige che valorizza al massimo queste caratteristiche per le condizioni particolarmente favorevoli alla coltivazione di questa varietà.
E’ situata nel tratto inferiore della Val Venosta, poco lontano dall’imbocco della Val Senales; qui lungimiranti viticoltori introdussero il Riesling già dalla metà del XIX secolo e fu subito un successo. Negli ultimi 20 anni, in particolare, si è visto che, per terreno, clima ed esposizione solare, la Val Venosta e la Val d’Isarco sono zone indicate per la coltura di questo vitigno, grazie anche ai 315 giorni di sole medi all’anno. 

Durante le cinque settimane delle Giornate del Riesling si potranno degustare vini locali e internazionali o prendere parte a cene tematiche firmate da rinomati chef, accompagnate da ottime bottiglie di Riesling oltre ad assistere al Concorso nazionale del Riesling che il 9 novembre premierà i migliori produttori, nel corso della 14a edizione di questa manifestazione e con una giuria di qualificati degustatori italiani e stranieri che analizzerà i prodotti provenienti da tutta Italia, valutandone qualità e tipicità. Al termine della premiazione sarà possibile assaggiare tutti i vini del concorso. 

L'ormai classica Degustazione Verticale, insieme al Concorso nazionale, sarà certamente uno dei momenti clou della manifestazione. Un appuntamento che in passato ha già visto la partecipazione di produttori famosi come Peter Jakob Kühn (Rheingau), Emmerich Knoll (Wachau), Clemens Busch (Mosella) e Bassermann-Jordan (Palatinato). 

La degustazione verticale dei Riesling darà modo ai partecipanti di apprezzare caratteristiche e differenze delle diverse annate, oltre alla loro evoluzione nel tempo.
Quest’anno la Degustazione sarà dedicata alla Tenuta Heinrich Spindler (GER), una garanzia assoluta di vini Riesling eccezionali, adorati dagli intenditori e dagli amanti del vino. 

Oltre a questi highlights per tutto il periodo delle Giornate del Riesling ci sarà un programma settimanale ricco e completo. Ogni lunedì alcuni dei più noti produttori locali presenteranno al pubblico le loro aziende e i vini realizzati. L’evento settimanale si svolgerà presso l’Albergo Unterstell, nella veranda vetrata, con splendida vista su Naturno by night

Con i tour enologici, ogni mercoledì si potranno conoscere direttamente le migliori cantine venostane e le persone che vi lavorano ma anche approfondire le proprie conoscenze sulla viticoltura in quota, i terroir, i metodi di coltivazione e di vinificazione. I buongustai ogni martedì avranno la possibilità di gustare squisiti menù gourmet in uno degli Hotel Partner delle Giornate del Riesling, mentre giovedì “Wine & Music” unirà musica dal vivo e Riesling selezionati. 

Infine, ogni venerdì i sommelier del territorio inviteranno a esplorare le loro cantine. 

Associazione Turistica Naturno Tel.: (0039) 0473 666 077 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.naturns.it 

Press Way – Ufficio Stampa
Tel.: (0039) 02 367 950 54
Tiziano Pandolfi - Mob. (0039) 338-6820776
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica