NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi enoici culturali

Delegazione  guidata dal direttore Menapace a Weinsberg  per i 150  anni della scuola tedesca 

 

FEM-Weinsberg, 37 anni di collaborazione e 467 studenti trentini gemellati

  

San Michele all'Adige, venerdì 23 febbraio 2018

Una delegazione della Fondazione Edmund Mach, guidata dal direttore generale, Sergio Menepace, è intervenuta oggi in Germania, per la cerimonia dei 150 anni di fondazione dell'Istituto di Weinsberg.  

Con questa scuola che si trova nel cuore del Württemberg, zona di rinomata vocazione vitivinicola, i rapporti di collaborazione di San Michele  risalgono al 1981, anno in cui è partito il  gemellaggio che ha coinvolto fino ad oggi 467 studenti trentini.  Alle celebrazioni, presiedute dal direttore di Weinsberg, Dieter Blankenhorn, sono intervenuti per la delegazione trentina, i dirigenti del Centro Istruzione, Marco Dal Rì, e Trasferimento Tecnologico, Claudio Ioriatti, e i docenti che hanno fatto nascere e portato avanti la collaborazione.

 

 

“L'obiettivo dei tirocini didattici - ha spiegato nel suo intervento il direttore generale, Sergio Menapace, -  è sempre stato, da un lato, di far imparare il tedesco e, dall’altro, di far acquisire un’importante esperienza pratico-operativa in campo enotecnico grazie alle lezioni a scuola e le esperienze in azienda. Ma il gemellaggio ha consentito anche ai nostri ragazzi di vivere accanto ai momenti formativi anche esperienze umane e culturali importanti”.  Il direttore ha ringraziato  tutti coloro che hanno reso possibile questa collaborazione. Per San Michele il ringraziamento va al dirigente di allora, il professor Giovanni Manzoni che considerò pregevole l’idea del professor Walter Eccli, riguardo l’attivazione di un gemellaggio tra le scuole di Weinsberg e San Michele, il vicepresidente del consiglio di amministrazione, Ferdinando Tonon,  e i docenti che hanno contribuito ad organizzare in questi anni i tirocini, Michele Graifenberg, Salvatore Maule e Luca Russo”.

Da oltre vent'anni anche gli studenti di Weinsberg vengono in visita alla FEM; infatti la  scuola organizza per loro una settimana tecnica ogni anno che prevede anche visite a cantine sia provinciali che extra provinciali. (sc)

 

        Silvia Ceschini 

L'APERITIVO DELLA TRADIZIONE GENOVESE

GIOVEDÌ 1 FEBBRAIO 2018

“BERE IL TERRITORIO”

Torino - Starhotels Majestic **** - Corso Vittorio Emanuele 54

Serata di presentazione e degustazione

Consegna del Premio Speciale “Vino d’Autore” a Luigi Moio e Gianni Mura

Programma

Ore 17.00: Apertura della serata con il banco d’assaggio riservato a professionisti del settore e giornalisti

Ore 18.30: Incontro con Luigi Moio e Gianni Mura, intervistati da Bruno Quaranta (La Stampa-Tuttolibri) e Massimo Corrado, consegna del premio speciale “Vino d’Autore”

Ore 19.15 - 22.00: Banco d’assaggio e degustazione

L’Associazione Go Wine propone a Torino l’ormai tradizionale evento dedicato al Concorso Letterario Nazionale “Bere il Territorio” e a tutti coloro che hanno contribuito a rendere l’iniziativa un punto di riferimento per i giovani appassionati al mondo del vino e della scrittura.

Durante la serata verrà consegnato il premio speciale “Vino d’Autore” al professore Luigi Moio e al giornalista Gianni Mura, vincitori di questa edizione: alle ore 18.30 saranno intervistati dal giornalista Bruno Quaranta, del quotidiano La Stampa-Tuttolibri e da Massimo Corrado, presidente dell’associazione Go Wine.

A seguire, un interessante banco d’assaggio durante il quale sarà possibile degustare la selezione dei vini delle aziende italiane che compongono il comitato sostenitore del concorso e di quelle che sostengono il progetto culturale durante lo specifico evento di Torino. 

Al banco d’assaggio aziende e vini di:

Bolmida Silvano – Monforte d’Alba (Cn); Cà del Bric – Montaldo Bormida (Al);
Ca ed Curen – Mango (Cn); Cantina Sociale di Castagnole Monferrato (At);
Cantine del Notaio – Rionero in Vulture (Pz); Caggiano Antonio – Taurasi (Av); 
Cascina Gentile – Capriata d’Orba (Al); Marisa Cuomo – Furore (Sa), 
Filippa Clario & Figli - Castiglione Tinella (Cn); 
Lano Gianluigi – Alba (Cn); Le Strie – Teglio (So); 
Orsolani – San Giorgio Canavese (To); Radicirpine – Partenopoli (Av); 
Ricchi F.lli Stefanoni – Monzambano (Mn); Torre Varano – Torrecuso (Bn); 
Vigneti Valle Roncati – Briona (No).

ed inoltre.. selezione di vini delle Regioni:  Toscana, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Conclude la degustazione: Antica Distilleria Sibona – Piobesi d’Alba (Cn).

Partner     

Il costo della degustazione è di € 18,00 (€ 12,00 Soci Go Wine - € 15,00 altre associazioni di settore).

L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2018.

ATTENZIONE: Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata all’Associazione Go Wine, telefonando al n° 0173/364631 oppure inviando un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 12.00 di giovedì 1 febbraio p.v.

 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica