NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Turismo

LUCIANO SPALLETTI IN VACANZA ALL’AQUAFAN DI RICCIONE

 

Il mister è stato ospite tra gli scivoli del parco acquatico con la sua famiglia

Ha fatto tappa anche a Oltremare per conoscere addestratori e delfini in Laguna

 

               Abbronzatissimo e in totale relax. Luciano Spalletti ha trascorso una giornata di divertimento in compagnia della sua famiglia all’Aquafan di Riccione.
“Questo parco mi piace tantissimo e ci vengo appena posso _ racconta l’allenatore _ E’ sempre bello venire a trovare gli amici in Romagna ogni volta è come ritrovarsi in famiglia”. Il suo scivolo preferito? L’Extreme. “Perché è il più adrenalinico e il preferito di mia figlia Matilde” dice.

                  Spalletti sta trascorrendo qui a Riccione una piccola vacanza ‘pre ferragostiana’. Dopo l’Aquafan, l’allenatore ha voluto assistere anche all’appuntamento di Oltremare ‘Delfini – lo spettacolo della natura’ dove ha conosciuto la squadra addestratori e la famiglia di tursiopi. Tutti hanno voluto farsi un selfie con lui: gli addestratori, i bagnini di Aquafan e il pubblico di entrambi i parchi. “E’ un grande mister _ gli urlano alcuni fan interisti _ ha fatto tanto per noi”.

 

                      Rita Celli

L'HOTEL BARCELÓ MÁLAGA APRE AL PUBBLICO "LA SANTA MARÍA", PER VIAGGIARE ATTRAVERSO IL GUSTO

Con il suo concetto originale di tapas viajeras, La Santa María è destinata a diventare un riferimento per la gastronomia e il tempo libero a Malaga

 

Barceló Málaga fa un ulteriore passo avanti nella sua integrazione con la città con l’apertura al pubblico del suo nuovo gastrobar "La Santa María". Con un design moderno e accogliente, un menu originale e una terrazza a livello della strada, questo nuovo spazio gastronomico invita Malagueños e i visitatori a sedersi a tavola e viaggiare per il mondo attraverso il cibo.

 

Nell'ambito del suo innovativo concetto di tapas viajeras (tapas da viaggio), La Santa María vuole che i suoi clienti intraprendano un viaggio attraverso il Nuovo Mondo senza lasciare la tavola. Questo percorso sensoriale offerto dal nuovo gastrobar viene gustato attraverso il palato, assaporando le creazioni di un menu che offre una variegata selezione di tapas e piatti della cucina internazionale con tocchi locali.

 

In omaggio alla spedizione che ha cambiato il mondo, il nuovo gastrobar si basa su un concetto di viaggio che invita i commensali a lasciarsi trasportare dai propri sensi. Il menù è attentamente studiato per trasportare i visitatori in altri luoghi attraverso sapori che ricordano il continente americano come frutti tropicali (lime, ananas, cocco.....), o ingredienti che li fanno viaggiare in Oriente come curry, zenzero o alga wakame. La Santa María offre creazioni uniche che promettono di sedurre anche i palati più esigenti, che non potranno resistere alla tentazione di gustare il meglio del mare in un taco de camaroneso un bao de langostinos crjientes con ensalada de col, o di gustare la tradizione malaghegna reinventata in piatti come l'ajoblanco de remolacha con caviale Pedro Ximénez o la tartar de salchichón de Málaga.

 

 

 

Barceló Málaga

Situato nella stazione VIALIA (AVE) di Malaga, l'hotel meglio collegato di Malaga è il punto di partenza ideale per iniziare un viaggio unico attraverso la destinazione. Appena scesi dal treno, gli ospiti hanno la possibilità di immergersi in esperienze differenziate che iniziano nella hall dell'hotel stesso, scivolando lungo la sua EDHA (Sliding Structure for Daring Humans), uno spettacolare scivolo che comunica il primo piano dell'hotel con il piano terra; c'è l'originale gastrobar La Santa María, che offre ai suoi ospiti la possibilità di girare il mondo gustando la cucina internazionale con un tocco locale.

Il tour continua attraverso la destinazione, nelle mani di The Locals che accompagnano gli ospiti per vivere esperienze indimenticabili all'insegna dell'arte, della cultura, del tempo libero, della gastronomia e della moda. Prima della fine della giornata, è possibile toccare il cielo dal tetto con la migliore atmosfera della città: B-Heaven, situato sul tetto dell'hotel e con vista a 360º sullo skyline di Malaga. E per concludere la giornata con un riposo notturno, l'hotel dispone di 221 camere confortevoli progettate secondo il concetto B-Room, in modo che il corpo riposa mentre la mente, libera da preoccupazioni, continua a viaggiare per il mondo. 

 

Barceló Hotel Group

Barceló Hotel Group, la divisione alberghiera del Gruppo Barceló, è la seconda catena alberghiera più grande in Spagna e la 29esima al mondo. Attualmente dispone di 251 hotel a 4 e 5 stelle e più di 55.000 camere, distribuite in 22 paesi e commercializzate con quattro marchi: Royal Hideaway Luxury Hotels & Resorts, Barceló Hotels & Resorts, Occidental Hotels & Resorts e Allegro Hotels.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (+39 334 37 30 006)

“NEL CUORE DI CAMOGLI LA MODA E LO STILE ATTRAVERSO I SECOLI”

 

 

 

“Nel cuore di Camogli la moda e lo stile attraverso i secoli” Venerdì 2 agosto 2019 ore 21,30 in via della Repubblica

 

Con il Patrocinio e contributo del COMUNE di Camogli ASCOT Camogli e PRO LOCO Camogli

Presentano “Nel cuore di Camogli la moda e lo stile attraverso i secoli”

Con la partecipazione de l’Ordre International des Anysetiers Commanderie de Ligurie

Venerdì 2 agosto 2019

ore 21,30

Piazzale dell’Oratorio S.S. Prospero e Caterina e via della Repubblica

Nel cuore di Camogli la moda e lo stile attraverso i secoli.

Defilé di abiti d’epoca dal 700 alla Belle Epoque dell’Atelier Bogetti e delle “più” affascinanti boutiques di Camogli che sono:

Nati sotto il cavolo; Roberta; Via Repubblica 50 Vintage&Bijoux di via della Repubblica:

Lucky gioielli e Rosamino sul lungomare Garibaldi:

Chapeau Boutique e Chèri Boutique in via Al Molo.

 

Dalla scalinata dell’Oratorio S.S. Prospero e Caterina le modelle scenderanno in via della Repubblica per una sfilata di moda eccezionale, dallo sfarzo della moda femminile del ‘700 all’affascinante atmosfera della Belle Epoque con un finale straordinario, che vedrà in passerella le boutiques cittadine con le loro mise più intriganti dell’estate 2019.

 

Un evento speciale per portare un tocco di glamour in più all’estate camoglina. Sfileranno abiti veramente unici, una preziosa occasione per dar visibilità anche ai negozi di abbigliamento di Camogli che potranno mettersi in luce facendo sfilare i propri abiti adatti a particolari momenti delle lunghe giornate estive: 1) Acqua & fuor d’acqua; 2) Pomeriggio di shopping; 3) Cocktail-time; 4) Dinner&night.

 

Anche i bar e ristoranti del borgo potranno accogliere i visitatori prima e dopo l’evento, per una serata veramente indimenticabile.

Un invito quindi a tutto il bel mondo femminile ad assistervi per non perdere l’opportunità di aggiungere un tocco di fascino al proprio guardaroba.

 

Per assistere alla sfilata: Seggiolina in platea € 5,00

(Prenotazioni presso Pro Loco a Camogli – via XX Settembre 33 – tel. 0185 771066)

 

Il ricavato sarà devoluto al restauro della volta dell’Oratorio S.S. Prospero e Caterina di Camogli, la più antica chiesa del borgo le cui origini risalgono al XIV secolo. 

 

Daniela Bernini

Dimensione Riviera Promozioni

Recco (GE) via XXV Aprile 14

Tel.: 0185730748 - 3357274514

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbazia San Salvatore: L'Offerta dei Censi

Dal 12 al 14 luglio l’intero paese mette in scena una singolare rievocazione storica che coinvolge tutti i suoi abitanti e porta la sua grande storia in piazza

Abbadia San Salvatore celebra i fasti del suo medioevo con l’“Offerta dei censi”

Per tre giorni il centro storico della città del Monte Amiata (Siena) torna ad essere un vero e proprio “Castrum” medievale dove rivivono arti e mestieri

 

La storia esce dai libri e conquista le piazze e le vie di un piccolo paese toscano: accade ad Abbadia San Salvatore (Siena) dove ogni anno, nel secondo fine settimana di luglio (venerdì 12, sabato 13 e domenica 14), si celebra l’Offerta dei Censi.

Per tre giorni il centro storico della città del Monte Amiata si immerge nel suo glorioso medioevo e si riscopre vero e proprio “Castrum” dove rivivono arti e mestieri.

 

La comunità badenga smette gli abiti contemporanei e torna a vestire quelli degli avi, mettendo in scena una festa in costume, unica nel suo genere, che offre un interessante spaccato della vita di quel tempo.

Nel cuore del caratteristico borgo si animano i terzieri: le piazze e le strade si trasformano in un palcoscenico naturale capace di accogliere taverne, botteghe di arti e mestieri e mercatini. Intanto per le vie si muovono musicanti e danzatori, cantori e giocolieri.

 

Si prepara così l’Offerta dei Censi, recuperando una “pratica” spesso descritta nella ricca documentazione del secolo XIII, relativa ad Abbadia San Salvatore.

Le carte raccontano dei “censi in natura” (ovvero prodotti locali) che venivano offerti al Monastero di San Salvatore dagli abitanti a sancire lo stretto rapporto tra la comunità del borgo e l’imponente struttura monastica, fra le più ricche e potenti dell’epoca.

 

La rievocazione medievale prenderà il via venerdì 12 luglio con un banchetto nei terzieri di “Borgo” e dei “Fabbri”. A partire dalle ore 22 nel cuore del paese si susseguiranno spettacoli di mangiafuoco, danzatrici e cornamuse.

La festa proseguirà nella giornata del 13 luglio quando, dalle ore 12 si potrà pranzare nei terzieri e nel Rione Convento. Alle ore 15 la benedizione dell’abate darà il via a una rappresentazione della vita medioevale con antichi mestieri, combattimenti fra cavalieri, giocolieri e musici che proseguiranno fino a tarda serata.

Domenica 14 luglio il borgo si animerà sin dalle 10 del mattino proponendo la vita medievale. Si potrà pranzare nelle Taberne e nei Ristori e alle ore 15.30 un corteo storico si muoverà per le vie del Castrum per raggiungere (alle ore 17.00) l’Abbazia di San Salvatore dove verrà rievocata l’Offerta dei Censi e a seguire si terrà la gara delle portantine. La festa poi proseguirà con banchetti e musica fino a tarda notte.

 

 Sonia Corsi

 

Food&Wine Tourism Forum

 

 

Food&Wine Tourism Forum: Travel Appeal presenta il primo report sull'offerta enogastronomica in Italia

 

Sono state analizzate oltre 17 milioni di recensioni online di ristoranti, strutture ricettive ed esperienze, da cui emergono tendenze e curiosità che scattano una foto ricchissima delle preferenze dei viaggiatori sul cibo in Italia

 

Mirko Lalli, CEO & Founder Travel Appeal, ha presentato oggi, venerdì 21 giugno, al Castello di Grinzane Cavour (CN) in occasione del Food&Wine Tourism Forum, il rapporto L'enogastronomia in Italia, uno studio unico nel suo genere basato sull’analisi dettagliata di oltre 17 milioni di recensioni online, appartenenti a ristoranti strutture ricettive ed esperienze, sulla qualità del cibo servito ai tavoli dei ristoranti, della ristorazione interna nelle strutture ricettive, delle esperienze di food & wine tasting.

 

Tre sono i comparti esaminati dall’azienda di Big Data e Intelligenza Artificiale sotto la chiave di lettura “Food & Wine”: ricettività, ristorazione, offerta di esperienze e attività. Per la ristorazione si mantiene alta e in crescita la soddisfazione generale degli ospiti (Sentiment positivo pari all’85,5%). La qualità del cibo si conferma l'elemento che incide di più nelle recensioni degli utenti, tanto che raccoglie in media il 40% delle opinioni complessive con un Sentiment molto alto dell’86,6%. Umbria, Toscana e Trentino Alto Adige (nel report la classifica completa) sono le tre regioni in cui i ristoranti registrano il più alto apprezzamento su questo aspetto.

 

Tra gli elementi più influenti sulla soddisfazione finale, meritano uno spazio ad hoc i piatti e i prodotti tipici: su tutto il territorio nazionale sono i peperoni cruschi lucani quelli più citati, mentre la carne salada del Trentino e la polenta concia sono i piatti tipici maggiormente citati nelle recensioni positive a 4-5 stelle. È interessante notare che i dolci fatti in casa o la pasta fatta in casa si distinguono tra gli elementi più citati, così come l’apprezzamento per un’ampia scelta dei vini, menzionato per il 91% dei casi sempre nelle recensioni molto positive.

 

Anche nel settore dell’ospitalità il Sentiment relativo al cibo è molto positivo, pari all’86,4%. Sul totale delle recensioni di hotel e altri alloggi, una buona fetta, il 20%, riguarda il cibo, segno che l’esperienza culinaria ha un peso molto forte anche nell’esperienza di soggiorno. La colazione in particolare è uno dei fattori chiave che determinano la soddisfazione degli ospiti: una colazione “abbondante” nel 91% dei casi genera recesioni positive, mentre il menù fisso, nel 37% dei casi, lo ritroviamo citato nelle recensioni negative delle strutture ricettive che offrono il servizio di ristorazione.

 

Il 2018 è stato anche l’anno dell’esplosione di attività ed esperienze online, segmento del settore Travel in crescita esponenziale. Analizzando l’offerta presente online su tre delle principali città turistiche italiane, quali Firenze, Milano e Roma, le recensioni riguardo alle esperienze enogastronomiche nel 2018 hanno registrato una crescita del 212%.

 

Le cooking class sono le più amate in assoluto dai turisti, quasi completamente stranieri, con il 95,6% di Sentiment positivo in crescita di quasi 6 punti, oltre che le più recensite, seguite da food tasting e food&wine experiences. Ma l’offerta dei corsi di cucina in realtà risulta ancora bassa: solo il 2% degli annunci di attività ed esperienze online appartiene a questa categoria.

 

Il Food&Wine Tourism Forum fa parte del progetto ÀMPELO (Programma Interreg ALCOTRA 2014-2020) e si pone come momento di formazione e riflessione sulle sfide che il turismo enogastronomico deve affrontare, tra valorizzazione e sostenibilità, tra tecnologia e tradizione. Il Forum vuole essere un percorso di stimoli, studio e confronti con l’obiettivo di legare maggiormente il mondo dell’enogastronomia e quello del turismo, perché solo uniti si può crescere. L’evento è organizzato dall’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero con la direzione scientifica di Roberta Milano.

 

 

Il Food&Wine Tourism Forum è ad ingresso gratuito previa iscrizione su www.foodwinetourismforum.it

2019 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica