NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Turismo

DOLCE LA PRIMAVERA IN VAL DI NON

 

 

COME È DOLCE LA PRIMAVERA IN VAL DI NON, TRA DISTESE DI MELI IN FIORE, CASTELLI FIABESCHI ED ESPERIENZE GREEN

 

Il fitto calendario di “Aprile dolce fiorire”, le visite guidate a Castel Valer e Castel Nanno e il trenino dei castelli: occasioni da non perdere per dedicarsi in modo divertente alla scoperta di un territorio bellissimo e generoso

 

Se l’autunno è per la Val di Non uno dei momenti più belli perché va febbrilmente in scena la raccolta delle mele, la primavera non è da meno. Da metà aprile, le morbide pendici della valle trentina, solcata da canyon e orridi profondissimi e incorniciata da mitici gruppi montuosi come le Dolomiti di Brenta, si tingono interamente di bianco, grazie a un fenomeno che ogni anno magicamente si ripete: la fioritura dei meli. Le gemme schiudono milioni di petali e un intenso profumo si spande nell’aria, creando uno straordinario spettacolo della natura.

 

Per rendere omaggio allo splendore della sua primavera, la Val di Non ha creato un programma ricco di appuntamenti e iniziative pensate per mettere d’accordo tutti: famiglie, amanti della natura, gastronauti, coppie in cerca di romantiche suggestioni country style, runner, trekker e appassionati di monumenti resi affascinanti da secoli e secoli di storia.

 

“Aprile dolce fiorire” è sicuramente una delle iniziative più belle. Il calendario degli appuntamenti presenti sul sito www.apriledolcefiorire.com , che prende il via il 6 aprile, è fittissimo. Va avanti fino al 5 maggio e, tra le altre cose, propone passeggiate gastronomiche; menù tematici con ricette a base di fiori ed erbe di stagione; escursioni guidate a luoghi unici come il Santuario di San Romedio, tra i monumenti sacri più belli d’Europa; visite ad alcune cantine; wine trekking; passeggiate tra i meli in fiore e, novità recente, visite a coltivazioni in fiore di mirtilli. 

 

Tra gli eventi clou di “Aprile dolce fiorire”, la storica marcia non competitiva tra i meli “Quattro ville in fiore”, la cui edizione numero 44 è prevista per il 28 aprile, e il weekend di “Fiorinda”, il 13 e 14 aprile. Questa manifestazione, nata per festeggiare la primavera e la fioritura dei meleti, è una variopinta vetrina della cultura, enogastronomia e frutticoltura che rendono unica la Val di Non. In tema di cultura legata alla produttività agricola, da non perdere il viaggio virtuale e immersivo nel magico mondo sotterraneo delle celle ipogee del consorzio Melinda, attraverso l’ avveniristico spazio multimediale “Golden Theatre”. 

 

Divertenti e molto interessanti anche gli appuntamenti di “Aprile dolce fiorire” “con le mani in pasta” per grandi e piccoli. Si impara a cucinare con erbe e fiori insieme al bravissimo chef Bruno Sicher, punto di riferimento della cucina in Val di Non, capace di valorizzare le ricette autenticamente locali con uno spirito nuovo e creativo: canederli tradizionali saltati al burro ed erbe spontanee del sottobosco, spatzli tricolori aromatizzati con verdure di stagione e una particolare versione dello strudel sono alcuni dei piatti di cui si potranno carpire i segreti. Anche il giovanissimo chef e food blogger Davide Zambelli, vincitore de “La prova del cuoco” terrà tre differenti corsi di cucina utilizzando piante e fiori eduli. I partecipanti cucineranno tutti insieme e al termine delle preparazioni mangeranno i gustosi piatti che hanno preparato. “La scuola delle contadine… in fiore” darà invece a bambini e genitori la possibilità di imparare semplici gesti per aiutare i fiori a fiorire e le api a “regalare” sempre la primavera e il loro dolcissimo miele (si imparerà anche come realizzare “bombe buone” per questi preziosi insetti). Molto divertente, inoltre, la preparazione del burro aromatizzato ai fiori di campo

 

Il mese di aprile coincide anche con un’attesa riapertura, quella degli antichi castelli della Val di Non che dopo la pausa invernale saranno nuovamente visitabili a partire dal 13 aprile, in concomitanza con il weekend di “Fiorinda”. Castel Valer, con il suo inestimabile patrimonio architettonico, artistico e storico, e Castel Nanno, caratterizzato da volumi e geometrie caratteristiche dello stile palladiano che lo mettono in evidenza tra tutti i manieri trentini, attendono i visitatori, pronti ad affascinarli nuovamente con miti, leggende e… misteri. Tutte le informazioni sono presenti sul sito www.castellivaldinon.it

 

Sempre in tema di manieri da ammirare, dal 20 aprile ripartirà anche il viaggio tra la Val di Non e la Val di Sole de “Il trenino dei castelli”. Ecologico, divertente, interessante e buonissimo, questo viaggio, in programma fino a settembre quasi ogni weekend, dà la possibilità di visitare differenti castelli, in abbinamento alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del territorio, lasciando a casa la propria auto. www.iltreninodeicastelli.it 

 

E per godersi appieno un’esperienza nella valle trentina in famiglia, in coppia o tra amici, “Adotta un melo” è la modalità perfetta, soprattutto nel periodo in cui i meli sono in fiore. Si soggiorna in un agriturismo, si visitano i meleti e si adotta una pianta che viene etichettata con il nome dei “genitori” adottivi. Fatto ritorno a casa, si ricevono periodicamente notizie sui progressi che sta facendo e in autunno si ritorna per raccogliere in prima persona le sue mele. Prezzi a partire da 130 euro a persona (per 2 notti in primavera e due 2 notti in autunno) con trattamento B&B. www.adottaunmelo.com

 

Per informazioni e prenotazioni:

 

www.visitvaldinon.it

FRANCOFORTE LA DOLCE

La città di Francoforte vi aspetta mercoledì 6 febbraio 2019 ore 12, durante il Martinengo Press Workshop . 

Vi preghiamo di confermare la vostra partecipazione rispondendo a questa mail,

Martinengo staff 

scopri francoforte(1).png

SCOPRI FRANCOFORTE(1).png

SAN VALENTINO IN VAL GARDENA

 

 

 

Tante le attività che si possono fare durante le assolate giornate di febbraio, come una camminata nella natura con le ciaspole, magari in Vallunga, o attività e corsi, culturali e gastronomici (consigliamo di consultare elenco attività sul sito https://www.valgardena-active.com) o un Day SPA presso uno dei tanti alberghi con piscine e aree SPA con vista sulle montagne. 

Tante anche le baite che offrono cene speciali.

 

La sera, invece, tante le baite che offrono cene speciali e, tra queste, un'opportunità unica è BE MY VALENTINE - LOVE IS IN THE AIR. 

 

Il rifugio Comici, infatti, propone un’incredibile serata a 2.154 metri di altezza per una cena romantica tra cristalli di neve scintillanti, la suggestiva luce delle candele e la magia della notte d’inverno, proprio sotto il Gruppo del Sassolungo.

 

La serata inizia a Plan de Gralba, presso la stazione di Piz Sella e con la funivia si sale a quota 2.284 metri, da dove i “gatti delle nevi” portano gli ospiti al rifugio Comici.

 

Una volta arrivati al rifugio si inizia con un un frizzante aperitivo a base di prosecco, gamberetti alla griglia e calamari fritti. A seguire la “cena per due” deliziati dall’arte culinaria dello chef e del suo team, quassù, nel punto d’incontro delle passioni.

 

IL RIFUGIO EMILIO COMICI

Con un grande pioniere dell’alpinismo nel nome, il rifugio non poteva essere da meno.

Costruito nel 1955 ai piedi del Sassolungo, nel cuore delle Dolomiti, ha conservato fino ai giorni nostri il suo fascino originario fin nei dettagli, come le inconfondibili persiane blu.

Tutto nel rifugio ricorda le origini: le foto di famiglia, degli amici e delle persone famose che sono passate di qui, le tradizioni alpine e lo stretto legame all’ambiente circostante donano al rifugio un’atmosfera speciale, dove gli amanti della montagna, gli sciatori e i visitatori amano trascorrere il loro tempo. 

 

EMILIO COMICI

Alpinista incallito, è a lui che è intestato il rifugio: Emilio Comici ha dedicato tutta la sua vita alle Dolomiti.

Nato nel 1901 a Trieste, inizia presto ad avvicinarsi alla montagna e a 31 anni lascia la propria casa per vivere sulle Dolomiti e lavorare come guida alpina. Colleziona successi, apre numerose vie di arrampicata divenute leggendarie e riceve una medaglia d’oro per aver scalato la parete Nord del Sassolungo.

La sua vita privata non è meno avventurosa, e così con i racconti delle sue innumerevoli relazioni amorose si guadagna la fama di Casanova.

Idolo dei sogni di tante donne, muore tragicamente nel 1940 proprio sulle sue amate montagne, cadendo da una palestra di roccia.

 

 Tiziano Pandolfi

VANIGLIA, RHUM, ANANAS E VINO: UNA SPECIALITA' PER OGNI ISOLA


VANIGLIA, RHUM, ANANAS E VINO:
UNA SPECIALITÁ PER OGNI ISOLA
 

Milano, dicembre 2018 – Le Isole di Tahiti vantano alcuni prodotti locali, specialità e coltivazioni d’eccellenza, ognuno dei quali caratterizza l’isola di cui è originario.
Alcune delle isole più famose degli arcipelaghi polinesiani vengono fortemente caratterizzate dalla coltivazione e lavorazione di questi prodotti della terra, prendendone in alcuni casi anche il nome. Vediamo allora alcune delle isole principali:

 
  • Taha'a, "L'isola della Vaniglia" 

Taha’a, la piccola isola a forma di fiore nell’arcipelago della Società, l’aria profumata di vaniglia si sparge con la brezza che soffia lungo le colline dalle piantagioni. Questo dolce aroma cavalca il leggero vento oceanico che preannuncia l’anima dell’isola molto prima che si possa scorgerla all’orizzonte.
 
Scoprire i segreti della vaniglia nel suo ambiente naturale vi farà apprezzare ancora di più questa spezia. Una varietà preziosa e unica: proprio come pazienti alchimisti, gli specialisti curano la propria vaniglia per mesi, in attesa che si compia il miracolo e alcune visite guidate permettono ai visitatori di apprendere le tecniche di coltivazione e di acquistare tutti i prodotti realizzati con questo prezioso ingrediente. Sono molte le ricette tahitiane che includono gli aromi della vaniglia tra i principali ingredienti.

© Grégoire Le Bacon

 

 
  • Moorea e le piantagioni di ananas
    La specialità che rende famosa Moorea, è la produzione di ananas, uno dei principali commerci per l’isola. É molto suggestivo attraversare la Route des ananas che percorre alcune piantagioni dell’isola, ai piedi dei più maestosi picchi montuosi di Moorea. Le principali escursioni in jeep includono una visita alle piantagioni, con possibilità di degustare i succhi, le conserve ed i prodotti realizzati con questo dolce frutto tropicale.

 

© Tahiti Tourisme
 

 

 
  • Rangiroa, terra fertile per la produzione di vino e rhum
    Rangiroa è un vero paradiso terrestre nell’arcipelago delle Tuamotu, a nord di Tahiti.
    Il suo terreno di origine corallina ha consentito la coltivazione di vitigni che oggi producono diverse qualità di vino, consumato principalmente localmente, ma in parte esportato anche all’estero.
    Più di recente l’isola ha visto anche una forte implementazione nella coltivazione delle canne da zucchero per la produzione di rhum locale.

 

 

Tantissimi gli altri prodotti naturali presenti ne Le Isole di Tahiti, tra cui frutta e verdura tropicale rinfrescante soprattutto durante i periodi più caldi, e sempre presenti sulle bancarelle dei mercati locali e del mercato principale di Papeete, una visita imperdibile per assaggiare e gustare anche solo con gli occhi questi prodotti dai mille colori e dagli inebrianti profumi.
 
Per ulteriori informazioni visitare il sito: https://tahititourisme.it  

A proposito de Le Isole di Tahiti
Le Isole di Tahiti sono un paradiso insulare nel Sud Pacifico che si sviluppa su cinque grandi arcipelaghi. Circondate da incontaminate acque cristalline, le 118 isole e atolli che le compongono offrono bellezze naturali, una cultura autentica e l'originale stile di vita polinesiano. Le Isole di Tahiti sono conosciute in tutto il mondo per le loro spiagge di sabbia bianca, le loro lagune turchesi ed i loro straordinari paesaggi che spaziano da meravigliosi atolli corallini a incredibili picchi vulcanici. 
Ogni isola offre un'ampia gamma di strutture alberghiere, dai resort di lusso con gli iconici overwater, alle pensioni familiari, fino ai soggiorni in catamarano su charter privati o sulle linee di crociera. 
L'intimità è di casa ne Le Isole di Tahiti, e offre ai visitatori il miglior modo per rilassarsi e riconnettersi con l'ambiente circostante. 20 ore di volo e un caleidoscopico mondo di esperienze attendono il visitatore italiano che giunge in Polinesia Francese. Per ulteriori informazioni, visitare il sito internet www.tahititourisme.it e la pagina Facebook Tahiti Tourisme Italia, oppure scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  
 
 
Per ulteriori informazioni:
Tahiti Tourisme Italia
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: 02 43458345
Copyright © Tahiti Tourisme, All rights reserved.

DOLOMITES

 

 

Val Gardena: paradiso degli sport invernali e Patrimonio Mondiale dell'UNESCO

 

Che siate alla ricerca di avventure sportive sul leggendario Sellaronda, che vogliate lanciarvi a tutta velocità sulla celebre pista della Coppa del Mondo Saslong o scendere dolcemente dal Seceda all’Alpe di Siusi, o ancora godervi un piacevole viaggio sulla nuova cabinovia a 10 posti "Piz Setëur": la Val Gardena si presenta ai suoi ospiti, in inverno, incastonata nelle spettacolari Dolomiti (Patrimonio UNESCO), coperta di neve, baciata dal sole e unica nel suo fascino ladino. Quest’anno la stagione sciistica inizierà il 6 È proprio nella soleggiata Val Gardena che le Dolomiti, riconosciute Patrimonio Mondiale UNESCO, impressionano tutti per la loro bellezza. La natura dell’imponente vallata e i tre paesi di Ortisei (1.236 metri), S. Cristina (1.428 metri) e Selva Val Gardena (1.563 metri) richiamano ogni giorno l’attenzione di chi la frequenta e invitano ad ammirare tale splendore. L’enorme massiccio del Sella e il Sassolungo (3.181 m s.l.m.), montagna simbolo della valle, si ergono sopra il comprensorio sciistico ladino, rendendolo unico nel suo genere. dicembre 2018 e terminerà il 7 aprile 2019.

 

Non per niente la Val Gardena è conosciuta come uno dei comprensori alpini e sciistici più innovativi e importanti al mondo. I massicci montuosi, le piste da sci e i personaggi della Val Gardena, come il leggendario alpinista Luis Trenker, sono accompagnati da innumerevoli storie che creano un'atmosfera davvero speciale per ogni visitatore. 

Un consiglio per le prenotazioni: pianificate in anticipo la vostra vacanza invernale in Val Gardena sul sito www.valgardena.it.

175 chilometri di piste connesse al più grande impianto sciistico del mondo 

 

Il 6 dicembre 2018, con l’inizio della stagione sciistica, la Val Gardena vi darà il benvenuto tra le sue dolci discese e i suoi ripidi pendii.  

Il comprensorio sciistico Val Gardena/Alpe di Siusi, compreso anche il Sellaronda, si estende per oltre 500 chilometri di piste perfettamente attrezzate per tutti gli appassionati di sci. Fin dai Campionati Mondiali del 1970, la Val Gardena è diventata famosa in tutto il mondo come una delle principali stazioni sciistiche delle Dolomiti altoatesine.

L’innevamento artificiale viene programmato sul 98% delle piste: la presenza di neve è perciò garantita durante tutta la stagione, fino all’8 aprile 2018. La valle fa parte dei "Leading Mountain Resorts of the World" - una rete di resort che si distinguono per l’eccellente qualità dei servizi offerti. Tre le varie piste della Val Gardena, ne segnaliamo alcune che godono di una certa fama. 

In primis il Sellaronda, che attira visitatori da tutto il mondo, famoso per i suoi 26 chilometri di percorso intorno al massiccio del Sella e circondato da una vista mozzafiato sulle Dolomiti.  Il circuito offre divertimento per sciatori e snowboarder di tutti i livelli e si collega al più grande comprensorio sciistico del mondo tramite la rete di impianti di risalita “Dolomiti Superski”, tutti accessibili con l’utilizzo di un unico skipass. Il visitatore può viaggiare a bordo della funivia Dantercepies, che lo porta in tutta comodità in cima a uno dei Passi del gruppo del Sella.

 

La Saslong è sicuramente una delle piste di sci alpino che appartiene alla storia: con i suoi 3,4 chilometri di lunghezza e 839 metri di dislivello, ogni anno, nel periodo prenatalizio, diventa location di una delle più importanti gare di discesa della Coppa del Mondo. La vista sul Passo Gardena è davvero unica: a sud il massiccio del Sella con i suoi versanti rocciosi e a nord il gruppo del Cir. Uno spettacolo per gli occhi del visitatore che può godersi un fantastico panorama sulla valle e sul Sassolungo. Durante il viaggio di ritorno verso Selva Val Gardena si percorre la pista di discesa Cir, luogo storico: più di cento anni fa vi si svolse la prima gara ufficiale di sci e poi nel 1970 i Campionati del Mondo di Sci. 

A seguito di questo storico evento, vennero inaugurati molti altri circuiti: gli appassionati avranno la possibilità percorrerli in una sola giornata. Il comprensorio del Col Raiser/Seceda offre numerose, ampie e spaziose piste agli appassionati che vogliono unire sport invernali a tanto sole e “dolce vita”. Infatti, lungo le piste si trovano ben 16 rifugi nei quali è possibile gustare le prelibatezze culinarie e rilassarsi al sole nelle terrazze.

 

Novità per l’inverno 2018/19: 

Dall’apertura della stagione, gli impianti sciistici della Val Gardena/Alpe di Siusi offriranno nuove infrastrutture e nuovi collegamenti a tutti gli appassionati di sport invernali. Tra le novità di cui si potrà usufruire, ci sarà la seggiovia Mezdi all’Alpe di Siusi, sostituita con una nuova struttura a 6 posti. Per realizzare questo impianto comodo e veloce sono state adottate tecnologie all'avanguardia. Inoltre, sono stati apportati diversi miglioramenti alle piste da sci del Col Raiser e del Mont de Sëura. Queste misure consentiranno la massima efficienza e il rispetto di elevati standard di comodità, sicurezza e prestazioni.

 

Dinamicità e varietà: le vostre vacanze in Val Gardena

Per grandi e piccini non c'è solo la neve: 300 giorni di sole, sport invernali per tutti i livelli, accessibilità e zone a traffico limitato in tutte le tre località che fanno della Val Gardena, una meta vivace ma anche rilassante. E non solo per lo sci alpino: chi in inverno cerca un’alternativa, in Val Gardena troverà subito quello che cerca.

Gli appassionati di sci di fondo potranno usufruire di ben 115km di piste! Da non perdere il Monte Pana, che si erge sopra S. Cristina: punto centrale per questa disciplina, dove l'altitudine garantisce la qualità dei 35 km di percorso pensato sia per gli skater sia per gli sciatori tradizionali. Anche i fondisti meno esperti potranno sentirsi a loro agio sul tracciato di 8 km che porta fino al prato del Palusc. Ricordate però che il Monte Pana offre anche salite impegnative e discese più ripide, attraverso l’accesso diretto alle piste da sci di fondo dell'Alpe di Siusi. Le possibilità per gli sciatori saranno perciò molteplici: grazie a una segnaletica chiara e dettagliata, i visitatori saranno facilitati nella scelta del percorso da seguire.

 

La Vallunga è meta ideale per gli escursionisti invernali. Incontaminata e plasmata dall’azione dei ghiacciai, questa splendida valle offre agli amanti della natura un paesaggio d'alta montagna romantico, pittoresco e circondato da ripide pareti rocciose. Ad esempio, è possibile percorrere un bellissimo sentiero attraverso la Via Crucis, un percorso a 15 tappe che conduce fino alla Vallunga. Per costruire le stazioni sono stati intagliati tronchi di pino cembro grezzo: questi lavori rappresentano un perfetto esempio di artigianato locale rinomato in tutto il mondo. 

Gli amanti dello slittino potranno approfittare di diverse piste presenti in Val Gardena. In soli otto minuti, la modernissima funicolare Resciesa vi porterà da Ortisei al rifugio Resciesa, a 2.200 metri di altitudine. Questo non è solo l’accesso al Parco Naturale Puez-Odle ma anche il punto di partenza della pista da slittino più lunga delle Dolomiti, che conta ben 6 km di tracciato. Le slitte possono essere noleggiate in loco a prezzi non elevati.

Durante i mesi invernali, chi cerca l’arrampicata su ghiaccio, potrà spaziare divertendosi su ben quattro cascate diverse. Su richiesta è possibile prenotare dei corsi e lezioni di prova presso la scuola alpina locale "Catores". Costo all’ora per due persone, incluso di guida alpina e noleggio attrezzatura, 60,00 €. Per informazioni: www.catores.com.

 

Val Gardena Active: un’esperienza da ricordare

Anche durante la stagione invernale, il programma settimanale "Val Gardena Active" vi invita a entrare a contatto con la natura, rendendo unica la vostra vacanza. Che si tratti di escursioni serali con le fiaccole, escursioni con le ciaspole o serate in compagnia in un rifugio, i tre paesi offrono ogni giorno esperienze speciali con l’accompagnamento di una guida locale. Per gli ospiti delle strutture aderenti a Val Gardena Active (contrassegnate con l’apposito simbolo), le attività offerte sono gratuite o a prezzo scontato.

 

Mobilità gratuita in Val Gardena 

Un impegno per le nostre DOLOMITI Patrimonio Mondiale UNESCO.

In Val Gardena l'auto resta in garage. In esclusiva per gli ospiti delle strutture ricettive, membri di un'Associazione Turistica della Val Gardena, l’utilizzo gratuito di tutti gli autobus con la Val Gardena Mobil Card. Gli ospiti delle strutture ricettive membri di un'Associazione Turistica della Val Gardena, riceveranno la Card gratuitamente al loro arrivo, alla reception della struttura prenotata.

 

Un calendario di eventi ricco di appuntamenti invernali

Dal 6 dicembre 2018, primo giorno della stagione, al 7 aprile 2019, data della sua chiusura, il calendario degli eventi in Val Gardena è ricco di momenti molto interessanti.

Dal 1° dicembre al 6 gennaio 2019 la Val Gardena si trasformerà nella "Valle del Natale sulle Dolomiti". 

Da non dimenticare le numerose attrazioni che rendono la Val Gardena ancora più suggestiva nel periodo prenatalizio: i mercatini tradizionali di Ortisei ,ornati da una ventina di casette, la Magic Town di Santa Cristina (evento adatto per tutte le famiglie dove si potranno anche vedere gli alpaca) e il “Natale in montagna” a Selva di Val Gardena. 

Sarà, invece, la Coppa del Mondo FIS di sci maschile a dare il via agli eventi sportivi il 14 e 15 dicembre 2018, con la gara sulla leggendaria "Saslong". 

Dal 27 al 30 dicembre 2018, in occasione del Concorso di Scultura sulla Neve di Selva di Val Gardena, saranno esposte le creazioni degli artisti in gara.

 

Nei tre paesi della Val Gardena, il 31 dicembre i visitatori e la gente locale festeggeranno il Capodanno all’aperto. Sport e divertimento saranno protagonisti anche durante il periodo di Carnevale, in particolare in occasione della sfilata del 28 febbraio e del Big Carnival ski show, evento programmato per il 5 marzo e organizzato dalle tre Scuole storiche di sci della Val Gardena. Il periodo all’insegna del motto “Sun & fun” avrà inizio il 17 marzo con l’evento Winter Open Air Party e con il festival musicale “Rock the Dolomites”, dal 16 al 23 marzo 2019, quando diverse band si esibiranno nei rifugi e nei bar après ski durante gli ultimi giorni della stagione sciistica. Da non perdere l’evento del 23 marzo, la Festa di Primavera, dove avrà luogo una divertente gara di sci dal Seceda a Ortisei. Lo sport sarà nuovamente protagonista a fine stagione con la 23° Sellaronda Ski Marathon, il 22 marzo, e con la leggendaria Gardenissima, che tra il 30 e il 31 marzo 2019 attirerà ancora una volta in Val Gardena appassionati di sci da ogni posto, affascinati dai 6 chilometri di tracciato da slalom gigante; il più lungo e conosciuto al mondo. Tutte le informazioni sono consultabili all'indirizzo www.gardenissima.eu.

 

Val Gardena: lingua, usanze e cultura 

La tradizione dell'intaglio del legno è profondamente radicata nella storia della Val Gardena. Già intorno al 1600 le famiglie si organizzarono per dar vita a un’attività invernale per la produzione di utensili, figure a motivo religioso e giocattoli per bambini. Questi oggetti erano destinati a essere venduti durante i mercati primaverili. Alla fine del XVIII secolo, l'arte dell’intaglio assunse un ruolo importante per l’economia della valle. Alla base di un’ industria moderna che si sviluppava, crescevano le scuole d’arte e di formazione professionale. I nuovi sistemi di produzione sviluppati dagli intagliatori della Val Gardena hanno assicurato un certo grado d’innovazione e maestria che difficilmente può essere oggi superato. Anche la Val Gardena presenta un mix equilibrato di tradizione e modernità: la vita tranquilla delle Dolomiti si fonde armoniosamente con uno stile di vita moderno. La Val Gardena sembra così un luogo autentico che non ha perso la sua cultura, la sua lingua e il suo fascino così unico. Che si tratti dell'intaglio del legno o degli abiti tradizionali, la cultura ladina è un patrimonio vivente della Val Gardena, mantenuto e testimoniato attraverso numerose usanze e festività, presenti durante tutto il corso dell'anno.

 

Pacchetti invernali a prezzi speciali

Dal 6 al 22 dicembre 2018, la stagione riparte proponendo l'offerta Dolomiti SuperPremière: gli ospiti che pernotteranno per tre o più notti includendo skipass e attrezzatura, riceveranno gratuitamente una notte supplementare.  Estendendo invece la prenotazione a sei giorni, al soggiorno saranno aggiunti due giorni di vacanza, senza costi aggiuntivi.

Dal 5 al 19 gennaio 2019, la Val Gardena offrirà le Settimane Bianche con skipass e pacchetti soggiorno a prezzi speciali. L'offerta Dolomiti SuperSun è valida dal 16 marzo al 7 aprile 2019 e prevede una permanenza di sette giorni presso le strutture convenzionate al prezzo di sei, così come lo skipass e il noleggio sci per sei giorni potranno essere acquistati al prezzo di cinque. L’offerta Val Gardena Family Special, valida dal 16 marzo 2018 al 7 aprile 2019, offrirà per una settimana di vacanza le seguenti condizioni: sette notti al prezzo di sei, sei giorni di skipass al prezzo di cinque, sei giorni di noleggio sci al prezzo di cinque, 10% di sconto per la prenotazione di un corso collettivo di sci per bambini, fino a 12 anni. Le sistemazioni contrassegnate con Single&kids offriranno condizioni speciali per single con bambini. 

Tutte le informazioni su pacchetti e prenotazioni sono disponibili sul sito www.valgardena.it.

 

Guest Info App

L'app gratuita Val Gardena per Apple e Android può aiutarvi durante la pianificazione della vostra vacanza, sia in loco sia da casa, e vi offre un sistema di ricerca degli alloggi, una lista di eventi, notizie, informazioni e dati meteo in tempo reale, webcam, panoramica degli impianti di risalita aperti e una galleria foto/video.

 

Tiziano Pandolfi

 

 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica