NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Alberghi

CHRISTMAS SHOW ALL’HOTEL BRISTOL PALACE DI GENOVA

Di Virgilio Pronzati

Foto di Mara Daniela Musante 

  

  Il dr Giovanni Ferrando Direttore dell’Hotel  Bristol Palace mentre presenta l’evento              

 

Da un po’ di anni, all’Hotel Bristol Palace di Genova, fiore all’occhiello della città, si festeggia l’imminente Natale con una esclusiva serata ad invito, creata dal dinamico dr Giovanni Ferrando, direttore dell’Hotel Bristol Palace. Venerdì 14 dicembre con inizio dalle 18,30, oltre un centinaio di ospiti sono affluiti nell’elegante Salone del ristorante Giotto e, nelle altre salette, per un brindisi natalizio allietato dai canti dei talentuosi Missin Gospel Stet e da innumerevoli golosità.   

 

 Salone del ristorante Giotto: in primo piano alcune delle golosità. In fondo i Missin Gospel Stet

 

Un suggestivo evento che ricorda, in dimensione ridotta, i gospel televisivi americani. Se gospel vuol dire Vangelo, si desume che i canti corali derivino dagli inni cristiani sullo stile dei spiritual negri. Un retaggio storico-sociale che ha profonde radici nell’America del Sud, dove nacque da inni corali cristiani-metodisti degli afroamericani, derivati a loro volta dagli antichi canti spontanei durante le giornate di lavoro della schiavitù negli Stati Uniti d’America. 

   

 I talentuosi Missin Gospel Stet

 

Una sequenza dei più bei brani eseguiti dal giovane quartetto col supporto di un altrettanto bravo pianista. Il tutto contornato da irrinunciabili ghiottonerie salate e dolci.  Finger food sfiziosi e invitanti, varietà di focacce, caserecce con funghi, risotto col tartufo, scaglie di Parmigiano Reggiano stagionato in forma abbinati al Prosecco Millesimato, e cioccolatini di vari gusti e fogge, deliziosa pasticceria mignon e, sorpresa, una fontana che dai zampilli usciva cioccolato al latte e fondente con cui si immergevano pezzi di fragrante e morbido panettone milanese.   

 

 Il Direttore Giovanni Ferrando con le giornaliste Egle Pagano e Mara Daniela Musante,

e l’avvocato Beppe Faravelli

 

Tra i numerosi invitati, autorità civili cittadine con il vice sindaco di Genova Stefano Balleari e il procuratore della Repubblica Francesco Cozzi, le giornaliste Egle Pagano e Mara Daniela Musante, l’avvocato Beppe Faravelli, Guglielmina Costi Monaci ideatrice del Piatto di Nettuno col marito ing. Roberto, noti imprenditori genovesi e molte avvenenti ed eleganti signore. 

 

Golosi invitati attorno alla fontana dei due cioccolati 

 

Come sempre, efficiente, professionale e cordiale l’opera del personale di sala, con la regia del direttore Giovanni Ferrando coadiuvato dal maitre Paolo Bordo.  Infine per tutti, un gradito dono di Duetorri Hotels: un piccolo pandoro e quattro racconti rispettivamente, di Edward Hutton, Beatrice Buscaroli, H. V. Morton e Maria Teresa Ferrari, della collana I libri della Buonanotte. 

 

 Uno dei tanti tavoli adornati con creazioni floreali e, dietro, gran parte dei soddisfatti invitati

 

 

Dal ristorante Giotto due raffinate e golose proposte per le festività

 

Menù pranzo di Natale 2018

 

La flute di Spumante Vigna Dogarina Rosé con Amuse Bouche

I gamberi rossi di Mazara appena scottati, su vellutata di ceci e crostini di pane di Triora 

Il cestino di Grana Padano Dop Riserva con Bismark profumata al tartufo

Gli scrigni agli scampi con pesto di mandorle, crumble di pomodoro secco e bottarga

Il riso Vialone nano veronese al Raschera con carciofi d’Albenga e riduzione al Rossese

Il salmone in crosta di pistacchio di Bronte con verza scottata all’arancia

Sorbetto al mirto

La rollè di faraona con melograno su letto di purea di patate viola

La tarte Tatin con crema alla vaniglia e caramello

Il brindisi degli Auguri con Moscato d’Asti Cà Bianca, Panettone Genovese e Pandoro di Verona  

Vini:

Pinot Grigio San Osvaldo e Montej Rosso Barbera Doc Villa Sparina

Euro 65 a persona

 

 

La famosa scala ovale dello storico Hotel Bristol Palace di Genova

 

Menù Cenone di Capodanno 2018

 

La flute di Spumante Vigna Dogarina Rosé con Amuse Bouche

Scrigno di pasta fillo con verdure croccanti e zenzero

Insalata di astice al vapore, sedano e agrumi con maionese di avocado e lime

Petali di petto d’oca con pera stufata e mousse di blu di capra

I ravioli ripieni di cernia con battuto di scoglio e frutto della passione 

Il risotto Carnaroli Gran Riserva con zucca gialla, Monte Veronese ubriaco all’Amarone

Il totano ripieno cotto a bassa temperatura su crema di piselli e cialda croccante di polenta

Sorbetto al limone e menta fresca

Le costolette di Agnello French Rack al timo, lardo di Colonnata e flan al topinambur 

La bavarese ai due cioccolati 

E a mezzanotte: il brindisi degli Auguri con Spumante Vigna Dogarina Millesimato Brut 

Panettone Genovese e Pandoro di Verona  

Vini: 

Sauvignon del Friuli Doc Furchir e Valpolicella Classico Ripasso Doc Az. Agr. Manara

Euro 130 a persona 

 

Hotel Bristol Palace – Via XX Settembre 35 – 16121 Genova 

Info e prenotazioni: 010/592541

 

IL BENESSERE A TAVOLA NEI BELVITA LEADING WELNESSHOTELS SUDTIROL

 

 

Chef d’eccezione, menu raffinati e selezione di vini di alta qualità negli hotel del gruppo Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol. Offerta gastronomica all’altezza dell’eccellenza dei 4 Stelle Superior e 5 Stelle specialisti del benessere in Alto Adige, dove nutrirsi bene è il primo passo per stare bene. 
Alto Adige (BZ) 17 settembre 2018 – Uno degli ingredienti fondamentali del successo dei Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol? La buona cucina. Il benessere di corpo e mente sta innanzitutto in cosa mangiamo e come ci nutriamo, perciò la vacanza per prendersi cura di se stessi non può che cominciare proprio dalla tavola, passando poi per l’offerta wellness top garantita in tutti i 28 hotel membri del gruppo leader del settore in Alto Adige. La Vitale Cuisine è uno dei punti cardine degli hotel benessere altoatesini e si basa sull’utilizzo di ingredienti freschi di prima qualità e sulla preparazione attenta e studiata di piatti creativi di cucina regionale e mediterranea. I team ai fornelli dei migliori hotel benessere dell’Alto Adige attribuiscono molta importanza alla leggerezza e digeribilità dei pasti, qualità che coniugano in modo eccellente al gusto. Ogni giorno gli chef e i loro team propongono specialità a base di prodotti sani e di stagione di altissima qualità con cui realizzano piatti tradizionali in chiave moderna.

L’Alpiana Resort promette di far assaporare agli ospiti l’essenza dell’Alto Adige, grazie all’attenzione alla regionalità dei piatti dello Chef Arnold Nussbaumer, il cui motto è “Cucinare è un'arte e significa puntare sempre alla perfezione del gusto”. Al ristorante Alpianum la cucina è una cosa seria, che vuol dire prima di tutto responsabilità e sostenibilità: gli ingredienti sono selezionati fra prodotti locali e secondo stagione, con una crescente attenzione al commercio equo. Il ristorante del Belvita Leading Wellnesshotel Südtirol 4 Stelle Superior di Foiana (Lana) offre una cucina alternativa e salutare adatta a tutti i gusti e esigenze, in un ambiente raffinato e dalle linee essenziali, che non distraggono da quello che conta davvero: il sapore puro.
 
Lo Chef Karl Nestl e il suo staff attendono gli ospiti del 5 Stelle Spa & Relax Erika di Tirolo, presso Merano, con raffinate prelibatezze culinarie, che riflettono anche qui il connubio di contrasti caratteristico della regione: seduzioni mediterranee, delizie regionali e internazionali e il meglio della cucina integrale. Il tutto da gustare nel ristorante panoramico con incredibile vista sulla vallata di Merano. Qui per ogni portata si può trovare il vino perfetto grazie alla selezione della Cantina Pepikeller, che offre oltre 550 tra i migliori vini d'Italia e di tutto il mondo. Da provare al Belvita Leading Wellnesshotel Südtirol Erika l’olio d’oliva prodotto con olive dell’uliveto di proprietà sul Lago di Garda.
 
“Cucinare è un dialogo con il nostro territorio e la natura. Sono convinto che la vera star in cucina non sia lo chef, ma il prodotto.” Parola dello Chef Tom del Panorama Wellness Resort Alpen Tesitin, che con il suo team crea ogni giorno piatti fantasiosi e gustosi per stupire gli ospiti del 5 Stelle a Tesido-Monguelfo, comune altoatesino in Val Pusteria. Le sue fantasiose creazioni vengono servite nelle accoglienti stube, in cui inconfondibili elementi alpini si fondono con lo stile contemporaneo; ben due Sommelier sono a disposizione degli ospiti per la scelta del vino da abbinare ad ogni piatto. Inoltre ogni settimana il Belvita Leading Wellnesshotel Südtirol Alpen Tesitin offre highlight culinari davvero speciali: serate a tema, buffet di dessert, cena di gala, show cooking, degustazione vini e romantici picnic gourmet.
 
“Non esiste un buon pasto senza un buon vino.” Questo è uno dei punti principali della filosofia del 4 Stelle Superior Wellnesshotel Almhof Call di San Vigilio di Marebbe, dove la Cantina BelVinum ospita etichette di eccellenti vini rossi, bianchi e rosé provenienti da tutte le regioni italiane e i prodotti delle migliori zone vinicole del mondo. La cucina gourmet del Belvita Leading Wellnesshotel Südtirol Almhof Call, adatta anche a vegetariani, celiaci e intolleranti, è in grado di soddisfare anche i palati più fini, grazie all’utilizzo sapiente di erbe aromatiche dell'orto, carne proveniente da allevamenti locali e sani prodotti integrali. Ogni settimana l’hotel propone speciali serate a tema e un cocktail di benvenuto seguito da una cena a lume di candela.
 
Il ristorante del Romantik Hotel Turm di Fiè allo Sciliar accoglie gli ospiti nel giardino di rose con vista sullo Sciliar d’estate, e nella tradizionale Stube d’inverno. Stefan Pramstrahler, padrone di casa e chef, ha cominciato la sua attività ponendosi come obiettivo di rendere il suo ristorante uno tra i migliori in Alto Adige. E così è stato: oggi, la pluripremiata cucina del ristorante Turm è caratterizzata proprio dalla genuinità e dalla consapevolezza di dover mantenere sempre elevati standard di qualità. Senza rinunciare agli esperimenti del proprietario, maestro nell'interpretare la cucina locale in modo originale, ora affinacato dello Chef Mathieu Domagala. È scavata nella roccia la Cantina privata del Belvita Leading Wellnesshotel Südtirol 4 Stelle Superior, il cui fiore all’occhiello è il vino della storica tenuta vinicola Grottner.

Si richiede gentilmente di segnalare nell'eventuale pubblicazione che gli hotel citati fanno parte del gruppo Belvita Leading Wellnesshotels Südtirol, il cui sito di riferimento è www.belvita.it/hotel-benessere.  

Isabella Feltrin

ANTINOO’S LOUNGE & RESTAURANT DI VENEZIA

  

Cucina aperta no stop dalle 12.30 alle 22.30 grazie al nuovo Menu Bistrot: un elegante viaggio nella cucina regionale italiana

Il nuovo menu si aggiunge alla proposta Gourmet disponibile tutti giorni dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.30

L’elegante ristorante del Sina Centurion Palace, hotel cinque stelle lusso sul Canal Grande, sarà aperto anche nel pomeriggio con una                          nuova proposta culinaria che esplora le ricette della tradizione italiana e si aggiunge all’offerta del Menu Gourmet.

L’Antinoo’s Lounge & Restaurant di Venezia (sestiere di Dorsoduro a Venezia) estende l’orario di apertura della cucina e da oggi è possibile pranzare anche dopo le 14.30. Infatti, con l’arrivo della bella stagione,l’Antinoo’s Lounge Restaurant, l’elegante ristorante del Sina Centurion Palace di Venezia, Hotel cinque stelle lusso della catena Sina Hotels, propone una deliziosa novità food: il Menu Bistrot che si aggiunge alla già consolidata offerta Gourmet personalmente curata dall’Executive Chef Massimo Livan e dalla sua brigata.

Tutti i giorni, dalle ore 12.30 alle 19.30, sarà possibile gustare piatti della tradizione culinaria delle regioni d’Italia firmati con creatività da Chef Livan. Si potrà compiere questo viaggio culinario stando comodamente seduti nella suggestiva Red Room del ristorante, nell’esclusivo bar Antinoo’s o nel sottoportico con vista mozzafiato sul Canal Grande, oppure nella sofisticata corte interna dell’Hotel. La proposta Gourmet sarà disponibile tutti giorni dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.30.

L’Executive Chef Massimo Livan e la sua brigata proporranno insalate, piatti di carne e di pesce, primi piatti e secondi che porteranno l’ospite alla scoperta della cucina delle riferenti regioni d’Italia e dei piatti tipici veneziani con materie prime d’eccellenza: dal filetto di branzino all’acqua pazza alla piovra BBQ con salicornia all’agro, dalla parmigiana di melanzane ai bigoli in salsa, oppure gli gnocchi alla sorrentina. Poi tanti piatti veloci per un light lunch per chi ha poco tempo da dedicare ai piaceri della buona tavola perché deve visitare la città: panzanella toscana con burratina affumicata, salmone marinato all’olio d’oliva, prosciutto di San Daniele con mozzarella di bufala di Battipaglia e pane carasau. Dalla Toscana al Friuli Venezia Giulia, dalla Puglia alla Sardegna: il nuovo Menu Bistrot, è un vero e proprio viaggio nella cucina tradizionale italiana dedicato agli ospiti dell’Hotel, ma anche ai turisti e ai veneziani alla ricerca di una proposta raffinata ed elegante.

«Grazie al nuovo Menu Bistrot, la nostra proposta food si amplia e si rafforza, offrendo una cucina aperta anche oltre gli orari consueti del ristorante. Questo ci consente di offrire un servizio no limits, capace di soddisfare le esigenze di tutti i nostri clienti, durante l’arco di tutta giornata, sempre con il massimodell’eccellenza e della qualità», afferma il General Manager, Paolo Morra.

Il SINA Centurion Palace è situato nel triangolo della cultura di Venezia: tra il Museo di Punta della Dogana dellaFondazione François PinaultPalazzo Grassi Palazzo Venier dei Leoni sede della Peggy Guggenheim Collection. A pochi passi dalla magnifica Basilica di Santa Maria della Salute l’hotel si affaccia direttamente sul Canal Grande. Diretto dalGeneral Manager Paolo Morra e appartenente all’esclusivo “Small Luxury Hotels of the World”, il SINA Centurion Palace è un vero e proprio gioiello nel cuore artistico di una delle città più romantiche e magiche al mondoin cui si fondonostile contemporaneo e moderno sia nel design che nell’alta cucina, creando contrasti ed equilibri sorprendenti; dove tutto è stato pensato per offrire agli ospiti esperienze uniche ed emozionanti. Lo stesso Palazzo dove sorge il SINA Centurion Palace è ricco di storia. L’hotel, infatti, è situato nell’opera ottocentesca anticamente conosciuta come Palazzo Genovese,a Dorsoduro, nell’area di uno dei chiostri del monastero di San Gregorio, ritenuta la zona più antica di Venezia. Costruito negli ultimi anni del XIX secolo in stile gotico-veneziano, il palazzo si affaccia su di un’esclusiva corte interna. Il ristoranteAntinoo’s Lounge & Restaurant è statinsignito delle tre forchette Michelin e un cappello dalla Guida de L’Espresso.

Antinoo’s Lounge & RestauratSINA Centurion PalaceDorsoduro, 173,
30123 Venezia 
Tel +39 041 34281 - Fax +39 041 2413119Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.sinahotels.com

Micaela Scapin - Venezia Ph. 3384293592 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Giorgia Assensi - Milano Ph. 3478951181 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.micaelascapin.it

LA MASTERCLASS DEL LEGGENDARIO BARTENDER GIAPPONESE

 

 

 

TORNA IN ITALIA HIDETSUGU UENO:

AL ROMEO HOTEL LA MASTERCLASS

DEL LEGGENDARIO BARTENDER GIAPPONESE

VENERDÌ 1 GIUGNO

Romeo hotel

Via Cristoforo Colombo 45, Napoli

Per partecipare: http://www.wineforbusiness.it/

 

Sculture di ghiaccio, equilibrio e precisione: questi gli ingredienti dello spettacolo che il maestro del bartending giapponese Hidetsugu Ueno metterà in scena venerdì 1 giugno al Romeo hotel, il cinque stelle affacciato sul golfo di Napoli. Una masterclass di 5 ore organizzata da Wine for Business e dedicata ai bartender che intendono affinare l’arte della miscelazione, ma anche agli appassionati che desiderano scoprire ricette e segreti dei cocktail d’autore per sorprendere i propri amici in occasioni speciali.

 

Nascosto nel basement di un anonimo edificio di Ginza, il "covo" di Hidetsugu Ueno - l'High Five Bar (25 coperti) - è un  must be place della capitale del Sol Levante dove ogni sera fanno la fila, davanti a implacabili e cortesissimi frontmen, centinaia tra turisti ed edochiani per provare i drink che "il maestro" prepara per i suoi ospiti sulla base dell'ispirazione del momento.

 

A Napoli, il guru di Tokyo svelerà l'eccezionale cultura nipponica del cocktail, con particolare focus sulla tecnica dell'Ice Carving, tramite il quale realizza diamanti di ghiaccio con il semplice utilizzo di un coltello.

 

L'evento sarà tradotto in maniera simultanea dall’inglese all’italiano e al termine della masterclass verrà rilasciato un attestato di partecipazione nominativo firmato dal maestro Hidetsugu Ueno. 

HIDETSUGU UENO MASTERCLASS

JAPANESE MIXING TECHNIQUES AND ICE CARVING

Venerdì 1 giugno, ore 11

Romeo hotel

Via Cristoforo Colombo 45, Napoli

 

Evento su prenotazione, per partecipare:

http://www.wineforbusiness.it/

 

La masterclass è organizzata da Wine for business in collaborazione con Diamond in a glass.

 

Romeo hotel è il cinque stelle lusso più innovativo di Napoli, in cui convivono in perfetta armonia arte e architettura contemporanea, design e preziosi oggetti di antiquariato. L’hotel, nato dal recupero e restauro del celebre Palazzo Lauro, su progetto dello Studio Kenzo Tange e Associati di Tokyo, si affaccia sul suggestivo golfo di Napoli e ospita spazi esclusivi, quali il centro benessere “Romeo Wellness – Dogana del Sale”, il Beluga Lounge Bar & Terrace, il Bistrot 9850, il ristorante gourmet “Il Comandante” (1 Stella Michelin) e tre sale meeting.

 

2019 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica