NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Golosaria

CHE EMOZIONE I VENT'ANNI DEI VINI TOP HUNDRED

 

Traguardo storico per il riconoscimento ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti che annunciano i vini di quest’anno e festeggiano le loro scoperte enoiche con un nuovo libro in uscita a Golosaria Milano 2021

 

Compie vent'anni la selezione dei Top Hundred, il premio ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti che si conferma così uno degli appuntamenti più attesi nel mondo degli appassionati di vino. A rendere unico questo riconoscimento, infatti, è il criterio di scelta che ha permesso di fotografare non solo le grandi etichette ma di dare risalto anche a tanti emergenti: 100 cantine l'anno, senza mai premiare quelle degli anni precedenti. La selezione di quest'anno speciale, però, si è allungata fino a 140 e il motivo lo spiega uno dei due ideatori, Paolo Massobrio: "Sono 100 più 20 che stanno a rappresentare gli anni della nostra iniziative e altri 20 che rappresentano i prossimi anni a venire".

È interessante anche vedere come si posizionano queste cantine. Primeggia il Piemonte con 31 etichette premiate e si segnala anche la straordinaria affermazione dei nebbioli del nord (Ghemme, Gattinara, Valli Ossolane, ma anche Boca, Lessona, Sizzano e Bramaterra) che "sorpassano" le Langhe; quindi il successo del Gavi, bianco piemontese per eccellenza con tre referenze. Si conferma ad alti livelli il Veneto con la novità dei vitigni Piwi e in questo caso sono due i "resistenti" premiati su 11 etichette totali. L'altra grande sorpresa arriva dall'Emilia Romagna che con 14 etichette è la terza regione più premiata d'Italia, alle spalle di Piemonte e Toscana, quest'ultima con 23 etichette. A trainare verso il podio l'affermazione dei Sangiovese di Romagna e Albana, dei Lambrusco e delle Doc finora considerati minori come Ravenna e Rubicone. Continua poi l'affermazione della Calabria e, soprattutto, della Sardegna che si conferma la regione su cui scommettere guardando soprattutto ai grandi vini con una portata internazionale.

La selezione di quest'anno sarà comunicata in anteprima, come di consueto, il 15 settembre, questa volta dal magazine on line VinoNews24 e commentata in diretta Facebook, alle ore 11 sulla pagina di Golosaria da Paolo Massobrio e Marco Gatti con il direttore Giambattista Marchetto e il direttore editoriale Daniele Becchi, mentre sul sito www.vinonews24.it e in seguito su www.ilgolosario.it sarà pubblicata la lista completa dei Top Hundred 2021. La cerimonia di premiazione sarà effettuata domenica 7 novembre sul palco di Golosaria Milano, che torna in presenza a Mico Milano Convention Centre dal 6 all'8 novembre

In questa occasione sarà anche presentato il libro L'Emozione del vino (Comunica Edizioni; 750 pagine; euro 30,00) con il racconto delle 2.000 cantine che si sono distinte in questi vent'anni, ma anche le indicazioni relative a ristoro, degustazioni, pernottamento e particolari attività che oggi contraddistinguono l'enoturismo.  

 

Federica Borasio

GOLOSARIA QUINDICESIMA EDIZIONE AI NASTRI DI PARTENZA

 

 

Oggi sabato 11 settembre  alle ore 11 l’inaugurazione al castello di Casale e tante iniziative per dare il via al weekend più divertente dell’anno

 

Aperti i cancelli del castello di Casale Monferrato - fisici e simbolici - di Golosaria tra i castelli del Monferrato, la rassegna di cultura e gusto del giornalista Paolo Massobrio che quest’anno mette la sua quindicesima bandierina nel territorio patrimonio dell’Umanità. E lo fa attraverso un tema, quello degli “Orizzonti”, che fin da subito ha voluto incarnare quella idea di rinascita e di superamento dei confini percepibili cui è necessario appellarsi in questo momento storico, nel segno non soltanto della ripresa, ma anche della valorizzazione del brand Monferrato.

Tante le iniziative che per due giorni animeranno 30 location tra paesi, castelli, relais di charme e dimore storiche tra le colline. A partire da Casale, che ospiterà al Castello gli artigiani de ilGolosario con le cucine di strada e i birrifici artigianali e che negli spazi del Relais Hotel Candiani - new entry dell’edizione 2021 - darà spazio a un nuovo capitolo di Barbera&Champagne tra assaggi di bollicine italiane, champagne d’Oltralpe e vini di queste terre riuniti sotto l’egida del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato accompagnati dagli assaggi golosi del ristorante La Torre (a questo link l'elenco completo degli espositori food&wine). Proprio qui, sabato (ore 14,30), l’appuntamento sarà con “Un bianco per il Monferrato”, degustazione di Cortese e vini da uve baratuciat con Paolo Massobrio e il presidente del Consorzio Barbera d’Asti Filippo Mobrici, cui seguirà un brindisi a base di Freisa d’Asti in ricordo di Giuseppe (Beppe) Fassino, indimenticato amico di Golosaria.

 

Tutt’intorno, nella giornata di sabato saranno diverse le iniziative da non perdere alla Distilleria Mazzetti d’Altavilla, con visite e degustazioni all’insegna della grappa (e non solo), a Camino, che declinerà una passeggiata gastronomica in tre tappe, mentre altre esperienze outdoor saranno inserite anche nei programmi di Scurzolengo e Rosignano Monferrato, che punteranno su percorsi alla scoperta del territorio, Castell’Alfero, con un giro turistico in e-bike e Vignale Monferrato, che in collaborazione con LifeBike farà percorre le strade sterrate della zona. Il vino sarà invece protagonista a Cella Monte, che alle 17.30 accoglierà all’Ecomuseo della Pietra da Cantoni una degustazione guidata da Paolo Massobrio di otto Barbera del Monferrato Superiore Docg, in collaborazione con il Consorzio delle Colline del Monferrato Casalese.

Gusto, teatro e arte si incontreranno a Moncalvo, dove sarà possibile visitare la mostra dedicata all’artista Italo Cremona e Portacomaro, che aprirà al pubblico la Casa dell’Artista con la preziosa mostra dei “bacchi" di Carlo Carosso, mentre Terruggia permetterà di rilassarsi con lo yoga all’ombra della Torre Veglio o visitare gli infernot simbolo del saper fare popolare. Quindi Fubine, che metterà in scena lo spettacolo teatrale “Quarant’anni in un’ora” (ore 17,30) seguito da una degustazione-aperitivo con i vini di Colle Manora e i prodotti di Profumi di CioccolatoMontechiaro d’Asti, dove si cenerà con i piatti della Pro Loco (ore 20) e lo spettacolo teatrale “Due Piemontesi a Napuli”, mentre Grana ospiterà una cena conviviale (ore 20) allietata dall’esibizione della band B-Side. “Amore Contrario un romanzo e non solo...” è invece il titolo dell’incontro che a Castelnuovo don Bosco (ore 21) vedrà come protagonista Luisio Luciano Badolisani accompagnato dalla musica dell’Accademia per due pianoforti di Castelnuovo don Bosco. 

Esperienze e suggestioni che quest’anno i visitatori potranno raccontare dal vivo anche attraverso i social, grazie a un Instagram Photo Contest che li chiamerà a postare su Instagram un’immagine con l’hashtag #orizzontigolosaria seguito da un hashtag con il nome del paese scelto tra quelli coinvolti. Le tre immagini più suggestive saranno premiate con omaggi che immergeranno ancor più nel mood monferrino, spaziando da una cena a una campionatura di vino, fino a un breve soggiorno per due persone.

 

Federica Borasio

NASCE RADIO GOLOSARIA L’AGGIORNAMENTO QUOTIDIANO SUL MANGIARBERE

 

Prendono il via i podcast con la rassegna stampa quotidiana di Paolo Massobrio, un ulteriore tassello nella comunicazione multicanale de IlGolosario

 

L’aggiornamento del Golosario sui temi enogastronomici si fa sempre più strutturato e multicanale. Ha debuttato infatti Radio Golosaria, il podcast quotidiano del mattino con la rassegna stampa commentata da Paolo Massobrio, che a sua volta viene declinata in diretta nella pagina Instagram Paolo Massobrio Official mentre in tarda mattinata, su ilGolosario.it, diventa oggetto della Notizia del Giorno, un’approfondimento con le principali notizie del settore agroalimentare inviato anche tramite newsletter a una community di appassionati, giornalisti e professionisti del settore. 

 

Un appuntamento quotidiano che si differenzia in base ai diversi canali e che ha preso il via circa vent’anni fa, con La Notizia del Giorno del Club di Papillon, tra i primissimi esempi di notiziario dedicato al food in Italia. Oggi però, accanto all’approfondimento quotidiano, IlGolosario si è diversificato anche al suo interno mettendo a tema, oltre ai vini e ai prodotti dell’enogastronomia, un focus sui formaggi denominato Osservatorio Latte, che si aggiunge alle altre due sezioni tematiche dedicate alla sostenibilità (il SOSTENIsario) e alla cultura gastronomica giapponese (il NIPPOsario). C’è poi il tema dei negozi che hanno ispirato il Gusto per la Colleganza, tema della prossima edizione di Golosaria a Milano (dal 6 all’8 novembre) dove saranno coinvolti sia i 4.500 negozi citati e disponibili anche sull'App IlGolosario negozi e sia i 3.300 ristoranti, ai quali è dedicata anche per essi l’App IlGolosario ristoranti attiva su iOS e su Android. 

 

Un lavoro intenso, capillare e aricolato che continua parallelamente a quello, storico, di redazione delle guide ai ristoranti, diventata una guida al delivery nata in corrispondenza del primo lockdown, Il Golosario Ristoranti; quindi la guida ammiraglia dedicata alle “mille e più cose buone d’Italia”, IlGolosario, che da questo mese e per altri due numeri sarà allegato al mensile Bell’Italia. Il primo volume, uscito con il numero di marzo, è dedicato a Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia.

 

 

Federica Borasio 

GOLOSARIA FIERA ON LINE AL RUSH FINALE

 

Ultimi 10 giorni della fiera in 3D dedicata al gusto

 

Mancano dieci giorni alla conclusione dell’innovativa Fiera on line in 3D che ha trasformato GOLOSARIA in un gioco interattivo alla ricerca dei migliori produttori recensiti su ilGolosario di Paolo Massobrio. Sono 230 i produttori da conoscere, di cui la metà con un vero e proprio stand interattivo, mentre il sito www.golosaria.it, in 2D, rimarrà attivo anche a gennaio e febbraio 2021 con la preziosa guida agli shop online dei produttori aderenti.

 

Abbiamo superato di gran lunga le visite della fiera fisica - dice Paolo Massobrio - ed ora contiamo nell’attenzione agli shop on line di questi magnifici produttori che vendono prodotti curiosi come il caviale bianco, l’aglio nero, il tartufo, la bottarga, il fegato grasso e tantissimi dolci. Una selezione davvero unica che abbiamo raccontato con una campagna social dedicata ad ognuno e curata dai ragazzi di Rushnet, per raggiungere oltre un milione di utenti"

 

Per accedere al portale, “vestito” in versione natalizia, è sufficiente collergarsi al sito www.golosariafieraonline.it e, da lì, iniziare la propria navigazione tra gli stand degli espositori presenti nei 4 padiglioni della Fiera virtuale (Padiglione 1 del vino, Padiglioni 2 e 3 dedicati al cibo e il padiglione del SOSTENIsario). Tutti gli eventi andati in scena nei primi giorni della rassegna (28 ottobre - 3 novembre) potranno essere rivisti accedendo all’archivio dell’area Agorà-Webinar

 

Tutte le informazioni su www.golosaria.it.

 

Federica Borasio

LA GUIDA ILGOLOSARIO RISTORANTI 2021 "IN CARTA E OSSA"

Sul palco di Golosaria Fiera Online la presentazione dell’edizione 2021 della guida ai migliori ristoranti d’Italia firmata da Paolo Massobrio e Marco Gatti

 

Puntuale come ogni anno, nonostante le difficoltà sotto gli occhi di tutti, è uscita l’edizione 2021 de ilGolosario Ristoranti (Comunica Edizioni - 19,50 €), la guida nazionale alle buone tavole firmata dal duo Massobrio-Gatti che quest’anno fotografa una ristorazione resiliente, che ha saputo reinventarsi anche in tempo di Covid-19.

 

La nuova edizione, la sesta, ha visto il suo debutto ufficiale sul palco virtuale di Golosaria Fiera Online, la grande piattaforma in 3D che lunedì 2 novembre ha presentato la guida con l’attesa premiazione dei migliori ristoranti d’Italia, ovvero i locali segnalati con i massimi riconoscimenti, la Corona e, poco sotto, il Faccino Radioso. E moltissimi si sono collegati dopo aver inviato una foto con il piatto più rappresentativo commentato da Paolo Massobrio e Marco Gatti.

 

All’interno del volume sono circa 3.175 i locali recensiti in tutta Italia fra ristoranti, trattorie, pizzerie, aziende agrituristiche e locali di tendenza e 234 le segnalazioni minori, secondo le rotte di una squadra di più di 90 collaboratori capitanati dai critici Paolo Massobrio e Marco Gatti. La guida che nasce dai 24 anni di esperienza della GuidaCriticaGolosa, è un taccuino di appunti preziosi per fare una sosta piena di soddisfazione ed interagisce anche col web: ogni regione reca un QR code che porta alle pagine corrispondenti sul portale ilgolosario.it, aggiornate in tempo reale. 

 

Per ogni locale appare una breve descrizione dell’atmosfera e della storia, l’elenco dei piatti che hanno colpito di più gli ispettori, quindi una serie di informazioni che spaziano dalla possibilità di pernottamento alla presenza di un posteggio ai tavoli all’aperto, fino alla possibilità di accogliere un animale o di portare a casa il cibo avanzato secondo la logica del “Rimpiattino”; inoltre, da quest'anno appaiono i simboli di delivery e di take away. Un’indicazione che riguarda anche una guida on line creata nel primo lockdown e riproposta ora, con tutti gli aggiornamenti, sul portale IlGolosario.it.

 

Le tipologie di classificazione dei locali sono: ristoranti, trattorie di lusso, trattorie veraci, agriturismi, vinerie, pizzerie, con la specificità dei locali polifunzionali e dei negozi o delle cantine con ristoro. Il massimo riconoscimento attribuito è la Corona radiosa, assegnata a 382 locali, seguita dal Faccino Radioso, con cui sono stati premiati 697 ristoranti. Nei testi appaiono altresì 23 locali con un fondino grigio che evidenziano il pranzo dell’anno in quella regione o città capoluogo, mentre la Corona Radiosa Rossa (unica) indica la migliore tavola dell'anno, quest’anno assegnata all’agriturismo Ferdy di Lenna (Bergamo). 

 

Per rivedere le premiazioni, divise in 5 slot, occorre recarsi su www.golosariafieraonline.it nell’area Webinar-Archive oppure chiedere direttamente alla redazione i link diretto della regione che interessa.

 

Federica Borasio

2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica