NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Amarone Famiglie Storiche

Le Famiglie Storiche in Cina per un tasting sul tema del terroir

 

 

 

 

Le Famiglie Storiche chiudono il 2018 a Shanghai con il Terroir Renaissance International Wine Symposium

Le Famiglie Storiche salutano il 2018 in Cina con un tasting in collaborazione con TasteSpirit sulle le diverse espressioni del terroir in Valpolicella

            

L'anno che verrà segnerà il decimo compleanno delle Famiglie Storiche, mentre quello che sta per chiudersi sarà ricordato come uno dei più internazionali. Nel 2018, infatti, Le Famiglie Storiche hanno fatto il giro del mondo da Ovest a Est: dal Canada e dagli Stati Uniti, con due importanti eventi nel gennaio 2018, per approdare ora in Cina.

Dal 30 novembre al 2 dicembre, a Shanghai, le Famiglie Storiche (Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant'Antonio, Tommasi, Torre d'Orti, Venturini e Zenato) saranno impegnate in una delle Masterclass più attese che si terrà durante la manifestazione “Terroir Renaissance International Wine Symposium” (www.chinaterroir.com

), organizzata da TasteSpirit, prestigiosa piattaforma cinese di informazione ed educazione sul vino, che dal 2015 accende i riflettori proprio sul tema del rapporto tra prodotto e territorio, zona di produzione, suolo.

Per raccontare la grande varietà della Valpolicella e le diverse sfumature del suo grande vino, l'Amarone, sono state invitate proprio Le Famiglie Storiche. La Masterclass, dal titolo “Decode Terroir of Amarone Historical Family” - immediatamente sold out -, sarà guidata da Ian D'Agata, wine critic, e da Maria Sabrina Tedeschi, Presidente delle Famiglie Storiche.

 

Il 30 novembre, alle 15.30, al terzo piano del Regis Hotel Jing An, saranno quindi degustate 13 pregiate versioni di Amarone, dimostrazioni di come il terroir dia di volta in volta il suo inconfondibile imprinting.«Il viaggio che faremo nella degustazione di questi 13 Amarone, vino affascinante e portabandiera nel mondo dell'eccellenza italiana è un'esplorazione della Valpolicella e delle sue differenti micro-aree. Ogni cantina ha portato a Shanghai il vino che maggiormente

esprime il concetto di cru, inteso come zona unica e irripetibile», spiega Maria Sabrina Tedeschi. «Presentare questi Amarone unici, prodotti in zone limitate e in un numero ridotto di bottiglie, è per noi un’ottima occasione di sottolineare ancora una volta il desiderio di puntare su vini di qualità e di valore non riproducibili altrove e che rispecchiano la grande tradizione enologica di una zona importante come la Valpolicella».

 

I VINI IN DEGUSTAZIONE

Allegrini Amarone della Valpolicella Docg Classico 2014

Begali Monte Ca' Bianca Amarone della Valpolicella Docg Classico 2013

Brigaldara Case Vecie Amarone della Valpolicella Docg 2012

Guerrieri Rizzardi Villa Rizzardi Amarone della Valpolicella Docg Classico 2011

Masi Campolongo di Torbe Amarone della Valpolicella Docg Classico 2011

Speri Amarone della Valpolicella Docg Classico Vigneto Monte Sant'Urbano 2013

Musella Amarone della Valpolicella Docg Riserva 2012

Tedeschi Capitel Monte Olmi Amarone della Valpolicella Docg Classico Riserva 2011

Tenuta Sant'Antonio Campo dei Gigli Amarone della Valpolicella Docg 2010

Tommasi Ca' Florian Amarone della Valpolicella Docg Classico Riserva 2010

Torre d'Orti Amarone della Valpolicella Docg Classico 2015

Venturini Campomasua Amarone della Valpolicella Docg Classico 2012

Zenato Amarone della Valpolicella Docg Classico Riserva Sergio Zenato 2011

 

Le Famiglie Storiche è un’Associazione nata nel giugno 2009 tra dieci storiche aziende della Valpolicella. Oggi vanta 13 soci, prestigiose aziende vitivinicole che da generazioni sostengono e promuovono il territorio: Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre D’Orti, Venturini e Zenato. Le Famiglie Storiche fonda le proprie radici nei valori di storicità e artigianalità, espresse in ogni accezione e volte a far conoscere e preservare non solo i vini, ma anche una delle più strategiche zone di produzione vitivinicole italiane: la Valpolicella. Tutte le famiglie mettono a frutto un patrimonio di saperi consolidato nel tempo e un impegno costante alla qualità, alla tradizione e all’innovazione per testimoniare questo grande vino. L’ingresso di nuovi Soci ha rafforzato l’interesse e il prestigio dell’Associazione, rendendola oggi un’istituzione riconosciuta e autorevole e sempre più parte attiva nelle scelte a favore dell’Amarone di qualità. www.famigliestoriche.it

 

 

 Elena Caccia

 

 

L’AMARONE DELLE FAMIGLIE STORICHE 
NEL GIARDINO D'EUROPA SUL MONTE BALDO

 

 

Venerdì 7 settembre, al Rifugio Chierego, una degustazione ad alta quota con le 13 interpretazioni di Amarone delle Famiglie Storiche. Il tema sarà la biodiversità e come questa abbia influenzato la

viticoltura

 

Venerdì 7 settembre al Rifugio Chierego, ai piedi della cima Costabella, a 1.911 metri sul livello del mare, si incontreranno la grande montagna e la grande enologia in una degustazione ad alta quota. Il meraviglioso panorama del Monte Baldo farà così da scenario ai 13 grandi Amarone delle Famiglie Storiche

I vini di Allegrini, Begali, Brigaldara, Guerrieri Rizzardi, Masi, Musella, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Torre d'Orti, Venturini e Zenato saranno degustati in abbinamento a un menù preparato dall’Antica Bottega del Vino di Verona: risotto al Monte Veronese Dop e tartufo, guancia brasata all'Amarone e cheesecake ai mirtilli.

 

Il Monte Baldo è un’oasi naturalistica di grande bellezza, una terrazza che guarda le Alpi da una parte e la pianura dall’altra. Questa montagna è inoltre il più grande esempio di biodiversità d'Europa: in pochi metri d'altitudine, infatti, si passa dai paesaggi sub mediterranei tipici della Sicilia con uliveti e limoneti, alla tundra norvegese. Per questa ragione il Baldo è chiamato il “Giardino d’Europa”. Su di esso si trovano almeno 200 diverse specie di farfalle, 60 varietà di orchidee, anemoni, peonie, stelle alpine e molte altre specie. 
Il lago di Garda e le grandi catene montuose alle spalle hanno influenzato clima e caratteristiche geologiche dell'intero comprensorio e condizionato l’agricoltura della zona limitrofa fino ad arrivare all’intera Valpolicella, rendendola così un’area vocata alla produzione di vini di grande complessità tra i quali spicca indubbiamente l’Amarone.

 

La giornata ad alta quota inizierà alle 9.30 con una passeggiata fino al Chierego (per chi volesse è disponibile anche un servizio jeep) e proseguirà con la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa con gli interventi di Maria Sabrina Tedeschi, presidente delle Famiglie StoricheLuca Speri presidente della Bottega del Vino e di Andrea Sbarbati, docente di Neuroscienze dell'Università di Verona e grande esperto di biodiversità, soprattutto sul Baldo.

Il prezzo, comprensivo di degustazione e pranzo, è di 60 euro a persona.  

Per maggiori informazioni e adesioni:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Elena Caccia

 

2018 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica