NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi enogastronomici

SERATE GASTRONOMICHE RECCHESI 2019 

 

 

 

 

 

I menù con la prima Cucina di Strada, in arrivo dall’Abruzzo

SERATE GASTRONOMICHE RECCHESI 2019

in ricordo di Gianni Carbone

 

I menù con la prima Cucina di Strada, in arrivo dall’Abruzzo

 

Chiamate familiarmente “le serate”, hanno una storia lunga oltre quarant’anni, da quando nel 1976  i ristoratori recchesi riunitisi in gruppo, precursori di un successo ripreso poi da tutta Italia, vararono le Serate gastronomiche. Una formula che ora ci sembra scontata, allora fu un fenomeno: menù con i piatti più tradizionali del proprio territorio ad un prezzo pre-definito comprensivo delle bevande. Successo immediato, ristoranti pieni e super richieste, per anni furono costretti a riproporre più repliche della stessa serata per far fronte alle continue prenotazioni. Le Serate recchesi 2019 costituiscono il ritorno di una tradizione, con temi che faranno dei menù una vera esperienza gastronomica tra sapori perduti e prodotti riscoperti, in un viaggio lungo l’Italia e le sue ricette famose incontrando quegli uomini che ne hanno conservato e ne tramandano l’origine e la continuità.

Due i cicli delle Serate,  dal 14 al 29 marzo con le Cucine di Strada più note d’Italia  e dal 4 al 18 aprile con Presìdi Slow Food e i Mercati della Terra. 

La prima “Cucina di strada” in arrivo a Recco è dall’Abruzzo, con gli amici della “Bracevia”, allevatori in Chieti, e gli arrosticini di pecora, spiedini di carne ovina cotti alla brace sulla “canalina

 

Giovedì 14 marzo 2019

Ristorante DA LINO

Via Roma 70 - Recco (Ge) - Telefono 0185 74336

Calice di Bullezzumme con foglie di boraggine fritta

Focaccia di Recco col formaggio IGP

Antipasto Abruzzese composto da

“Ventricina , Salame aquilano e bruschetta con pomodoro Pera d’Abruzzo “

La Cucina di strada d’Abruzzo

“Arrosticini abruzzesi”

mini hamburger di pecora alla brace con verdure alla griglia

Cremoso alla nocciola

Caffè

In abbinamento Rosso Montepulciano d’Abruzzo DOC

35 euro comprese bevande

 

Venerdì 15 marzo 2019

Ristorante ALFREDO

Via S. G. Battista 33 - Recco (Ge) - Telefono 0185 74653

Spritz Rosè

Pecorino canestrato di Castel del Monte e Ventricina con la nostra schiacciata

Focaccia di Recco col formaggio IGP

I nostri ravioli di carciofi alla fonduta di formaggio

La Cucina di strada d’Abruzzo

Grigliata di pecora:

“Arrosticini abruzzesi”

Bistecchina di pecora accompagnati dai carciofi trifolati

“Parrozzo” con mousse al caffè

(dolce abruzzese noto per essere stato decantato dal D’Annunzio nel sonetto “Canzone del Parrozzo”)

Caffè

In abbinamento Rosso Montepulciano d’Abruzzo DOC

30 euro comprese bevande

 

Gli appuntamenti delle Serate recchesi con le Cucine di Strada proseguono Giovedì 21 marzo Ristorante Vitturin e Venerdì 22 marzo Ristorante Da O Vittorio con le bombette della Val d’Itria e il pane di Altamura DOP dalla Puglia

Giovedì 28 marzo La Baracchetta di Biagio e Venerdì 29 marzo La storica Focacceria della Manuelina

Con l’arancina e il pani ca’ meusa dalla Sicilia. 

A seguire

I Presidi Slow Food Liguria e i Mercati della terra

Giovedì 4 aprile Da O Vittorio e Venerdì 5 aprile Da Lino

Giovedì 11 Manuelina e Venerdì 12 Alfredo

Mercoledì 17 aprile Vitturin e Giovedì 18 aprile La Baracchetta.

 

DA NON PERDERE, è BELLISSIMO!

Il calice da vino timbrato “Serate gastronomiche recchesi”

I clienti delle “Serate” riceveranno il bellissimo calice  con inciso il bozzetto che fu l’emblema della prima edizione 1976,

per brindare anche a casa nel nome delle Serate gastronomiche recchesi.

 

È alla ristorazione di Recco che si deve il successo delle serate gastronomiche con la riscoperta dei piatti più famosi della gastronomia ligure. Le nuove serate recchesi vedranno i ristoratori impegnati a valorizzare  ricette che hanno fatto  della cucina il made in Italy più famoso del mondo. A marzo e aprile sarà una festa nei ristoranti, occasioni enogastronomiche importanti ed ospiti speciali per le serate conviviali più belle del 2019, presupposti per riscoprire il piacere vero dell’uscire a cena, dello stare insieme a tavola, richiamati dalla certezza che la ristorazione recchese garantisce.

 

 

Daniela Bernini

Dimensione Riviera Promozioni

Recco (GE) via XXV Aprile 14

Tel.: 0185730748 - 3357274514

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

DIECI COSE (E PIU’) DA NON PERDERE SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI

 

Dal 9 al 17 febbraio 2019

 

Iniziativa d’immagine e di promozione turistica, è promossa da Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli e Comune di Camogli con il patrocinio Regione Liguria e Camera di Commercio di Genova, in collaborazione con Pro Loco di Camogli. Giunta alla 32° edizione, coinvolge i vari comparti economici, commerciali e turistici della città, dando vita a molteplici iniziative d’intrattenimento. Notevoli anche gli aspetti culturali che attirano l’attenzione di migliaia di artisti, poeti, letterati, scrittori, pittori, fotografi, appassionati del bello, dell’amore, innamorati di Camogli. Sono veramente tanti gli eventi che Camogli sta preparando, per accogliere le migliaia di innamorati che ogni anno puntualmente invadono la Città proprio attirati da SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI. 

Ecco le 10 cose ( e più)  da non perdere:

 

1 I ristoranti di San Valentino e il piatto ricordo omaggio

Si incomincia con i ristoranti di San Valentino, ormai famosissimi, e il Piatto collezione, “Un fondale capace di far innamorare”, così lo titola il suo autore Adriano Penco. Immortala i meravigliosi fondali marini dell’Area Marina Protetta, patrimonio del nostro territorio, con adagiate sul fondo due Stelle Marine rosse, il colore della passione, che pare si tengano per mano. Si toccano lievemente formando con le braccia un piccolo cuore: un inno all’amore e a tutti gli innamorati che a Camogli, con il suo meraviglioso mare, trovano il senso delle loro storie. Da sabato 9 a giovedì 14 febbraio, I ristoranti più rappresentativi di Camogli con il menù per la coppia omaggeranno l’esclusivo piatto San Valentino 2019 per poter proseguirne la raccolta. 

 120,00 Euro tutto compreso per due persone

 

Cenobio dei Dogi via Cuneo Tel. 0185 7241 – 724407

Ostaia Da O Sigù via Garibaldi 82 Tel. 0185 770689

Cucù Camogli via Repubblica 64 Tel. 0185 774527

 

110,00 Euro tutto compreso per due persone

Da Paolo salita S. Fortunato 14 Tel. 0185 773595

La Camogliese via Garibaldi 76 Tel. 0185 776027

 

100,00 Euro tutto compreso per due persone

Enoteca La Bossa di Mario via Repubblica 124 Tel. 0185 772505

La Cucina di Nonna Nina Via Molfino 126 San Rocco di Camogli Tel. 0185 773835

La Piazzetta via Garibaldi 99 Tel. 0185 772072 – 340 9791512

La Trattoria del Pesce via Garibaldi 192 – Tel. 0185 771101

Vento Ariel calata Porto 1 Tel. 0185 771080

Osteria delle 7 Pance - via Garibaldi 133 (Lido) Tel. 0185 777961

 

90,00 Euro tutto compreso per due persone

Taberna Messicana Don Ricardo via Garibaldi 202 Tel. 0185 771142 – 340 3926434

Al Molo 16 via al Molo 16 Tel. 349 8750483

 

80,00 Euro tutto compreso per due persone

Tucca e Leva via F. Molfino 150 San Rocco di Camogli Tel. 345 5926154

 

60,00 Euro tutto compreso per due persone

Cafe Photo via XX Settembre 72 Tel. 0185 774011 

Taverna Revello SS1 via Aurelia 249 Ruta di Camogli Tel. 0185 773842

 

50,00 Euro tutto compreso per due persone

Caffè del Teatro Piazza Matteotti 3 Tel. 0185 772572

Da non perdere a Camogli per San Valentino dal 9 al 17 febbraio

 

2 In via al Molo “Cuori & Nodi d’Amore” Una postazione diventata uno dei principali simboli di San Valentino a Camogli: cuori rosso fuoco distribuiti, su iniziativa di ASCOT, presso lo studio d’arte Maria Teresa di Micco e nelle giornate di sabato 9, domenica 10 e giovedì 14 febbraio anche presso l’Info point San Valentino. Cuori sui quali scrivere i propri nomi, una dedica, una promessa, un pensiero, un ricordo. Si annodano poi alla rete in fibra di cocco, predisposta lungo il molo del porticciolo con sapienza e maestria dalla Cooperativa pescatori di Camogli. Un gioco forse, ma anche una scusa per tornare a Camogli e vedere se il cuore c’è ancora, se il nodo resiste alle intemperie del mare, se la vostra storia continua nel tempo …

 

3 Le venti migliori opere, selezionate fra quelle pervenute alla Rassegna Poesie d’Amore, riprodotte sui grandi poster esposti lungo il molo di Camogli e nelle frazioni di Ruta e San Rocco, luoghi romantici per eccellenza. Per leggerle, immedesimarsi e riconoscersi in esse.

 

 

4 Nell’elegante via della Repubblica quasi una galleria d’arte a cielo aperto, il percorso degli innamorati tra le poesie vincitrici della Rassegna Poesie d’Amore e gli scatti più belli selezionati dal Concorso fotografico I Love Camogli, promosso dall’Hotel Cenobio dei Dogi. Passeggiando lungo la via lasciamoci incantare da questa magica atmosfera tra i versi in rima delle raccolte poetiche e il fascino dei meravigliosi scatti fotografici di Camogli.

 

5 La famosa “quadrata del Lido” sul lungomare ospita il grande “Arco d’Amore” che, affacciato sull’infinito dell’orizzonte, ospita due meravigliose Stelle Marine: pare ci accolgano in un grande abbraccio per immortalare un momento magico. L’arco, che nella storia veniva costruito per celebrare le epiche vittorie, a Camogli lo costruiamo per celebrare l’amore, un regalo agli innamorati che ne serberanno un prezioso ricordo. #ilovecamogli. (creazione Verdina Luminarie).

 

6 Sul lungomare sabato 9, domenica 10 e giovedì 14 febbraio Info Point San Valentino. Collezionisti incontriamoci, attesissimo durante il week end, il punto d’incontro per i collezionisti dei Piatti collezione di San Valentino a Camogli, per integrare la propria collezione di quei pezzi che mancano. Alcuni ormai sono introvabili, salvo un provvidenziale scambio con chi ne avesse due… La Tazzinamania, imperdibile occasione per proseguire la collezione delle bellissime tazzine da caffè personalizzate con le immagini dei vari “San Valentino” a Camogli degli anni passati. Un ideale regalo che le coppie innamorate potranno farsi per ricordare il loro San Valentino trascorso nel Borgo dei mille bianchi velieri.

 

7 Il Mercatino degli innamorati, sabato 9 e domenica 10 febbraio, idee originali per il regalo perfetto per la festa degli innamorati. 

 

8 Dal Largo Simonetti, dinanzi alla famosa “padella”, domenica 10 febbraio alle ore 14,30 partirà il corteo musicale Banda “Città di Camogli” G. Puccini, dedicato a tutti gli innamorati, suonando le più belle melodie d’amore trasportandoci in un’atmosfera da favola.

 

9 Invito speciale 14 febbraio … è festa! Porte aperte” nei negozi del cuore del centro storico della Città, da via Repubblica a piazza Schiaffino per arrivare in via XX Settembre. Dalle ore 10 alle 18 gli operatori commerciali ospiteranno esperti di bellezza per regalare coccole infinite: momenti speciali fra smalti e unghie da star, profumi, make up e set fotografici. Per i più golosi anche dolcetti, cioccolata, cocktail e caffè aromatici. Fascino e classe ed un pizzico di glamour con la musica live dedicata al grande Faber, una giornata speciale per prepararsi alla serata più romantica dell’anno.

 

10 Negli alberghi di Camogli da venerdì 9 a mercoledì 14 febbraio, in omaggio agli ospiti la bellissima tazzina da caffè “Collezione San Valentino … innamorati a Camogli”. Info siti o pagine fb delle strutture ricettive: Hotel Cenobio dei Dogi www.cenobio.it 0185 7241. Hotel La Camogliese www.lacamogliese.it 0185 771402. Hotel Porta del Parco www.portadelparco.it 0185770125. Affittacamere L’Ancora www.affittacamereancora.com 333 3311439. La casa di Alessia www.affittacamerecamogli.it 338 3441801. 

 

11 Le escursioni

La Minicrocera di San Valentino a Camogli.

Alla volta di Punta Chiappa e San Fruttuoso di Camogli, da sabato 9 a domenica 17 febbraio presentandosi all’imbarcadero del porticciolo di Camogli con il cuore rosso (che poi annoderete alla tipica rete della tonnarella), ogni coppia eccezionalmente pagherà solo il biglietto dell’andata. www.golfoparadiso.it fb: golfoparadisosnc. Tel. 0185 772091.

 

L'isola che non c'è: Invito all’Abbazia di San Fruttuoso 

L'isola che non c'è: nel cuore del Promontorio, tra Camogli e Portofino, è incastonata l'antica Abbazia di San Fruttuoso. Un luogo magico immerso nella natura, restaurato dal FAI-Fondo Ambiente Italiano, raggiungibile soltanto via mare o a piedi. Dal 9 al 17 febbraio tutte le coppie visiteranno il Museo pagando un solo biglietto. Il 14 febbraio alle 13 per tutte le coppie speciale " visita con il Direttore" inclusa nel biglietto d'ingresso. Info telefono: 0185 772703.  info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

San Valentino al "Passo del Bacio"

Il Parco di Portofino organizza per domenica 17 febbraio una passeggiata nel suggestivo scenario del Monte, lungo il sentiero che arriva al Passo del Bacio passando da San Rocco e Camogli. Il Passo del Bacio, che va percorso con attenzione, è caratterizzato da uno strapiombo affacciato sul mare che regala emozioni per la sua selvaggia bellezza. Prenotazione obbligatoria entro  le 12.00 del giorno precedente al 3480182556 oppure al 3480182557 email  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Costo: escursione gratuita  (garantita con un minimo di 5 partecipanti. Numero max iscritti: 15). 

Info

 

www.camogliturismo.it

 

Daniela Bernini

Dimensione Riviera Promozioni

Recco (GE) via XXV Aprile 14

Tel.: 0185730748 - 3357274514

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ENOLIEXPO 2019

ENOLIEXPO 2019 

Dal 21 al 23 febbraio alla Fiera del Levante di Bari


La dimensione salutistica dell’Extravergine d'oliva
per migliorare la redditività della filiera olivicola
 
La dimensione salutistica è una importante leva di marketing per i produttori di olio extravergine d’oliva di alta qualità a patto che il consumatore sappia porre le giuste domande. Tutti gli extravergini d’oliva fanno bene alla salute e in egual misura?
Quali caratteristiche consentono di riconoscere un olio con comprovate azioni salutistiche? L’etichetta può dirlo? Ed ancora: i sensi possono aiutare nella verifica? Come agiscono le molecole salutistiche sul l’organismo? Come essere sicuri di non distruggere il patrimonio nutraceutico dell’olio in cucina o nella semplice conservazione domestica? Ed infine: meno olio, ma più salutistico può essere la strada per migliorare il reddito degli attori della filiera?
Di questo e molto altro si parlerà all’EnoliExpo di Bari (21-23 febbraio) nell’incontro dal titolo “Fruttato, amaro e piccante…il gusto della salute” promosso da Unapol. A provare a dare risposte appropriate e a fornire spunti di riflessione saranno autorevoli docenti universitari, come il prof. Raffaele Sacchi dell’Università di Napoli, il prof. Antonio Moschetta dell’Università di Bari, il prof. Vincenzo Lionetti dell’Università di Pisa e la prof.ssa Maria Lisa Clodoveo dell’Università di Bari. Il dibattito, moderato da Tommaso Loiodice, è in programma nella giornata conclusiva.
 

 

 
 
 

MICHELE CANNISTRARO VINCE LA PRIMA EDIZIONE DI MASTERCHEF ALL STARS

 

 

 

Il nostro Chef Michele Cannistraro detto “il cannibale di Rozzano”, si aggiudica una gara che ha visto una finale serratissima. Il premio di 100mila euro devoluto al progetto solidale Libera Mensa.

 

Da ottavo nella terza edizione, quando partecipò lasciando il suo lavoro di capocantiere per inseguire il sogno della cucina, a vincitore di Masterchef All Stars. Michele Cannistraro, che collabora attivamente con l’Accedemia Il Mondo delle Intolleranze dove tiene corsi di cucina amatoriali rivolti a chi soffre di intolleranze alimentari, ha battuto in finale Simone Finetti e Rubina Rovini. 

Il cannibale è il migliore tra le stelle delle sette edizioni passate e ha vinto 100 mila euro da devolvere in beneficenza alla cooperativa Libera Mensa di Torino, che offre ai detenuti un corso professionale nel settore della ristorazione.

Una passione per le due ruote, ereditata dal padre, proprio a quest’ultimo il 39enne di Rozzano ha rivolto un pensiero all’inizio della semifinale: “l’ho perso quando avevo 12 anni dunque non sono mai riuscito a condividere con lui le mie passioni. E anche se qui sono da solo, so che faremo il menu insieme”.

 

Papà felice di due bimbe, avute dalla moglie Marzia, con cui ha da poco festeggiato i 15 anni di matrimonio, è particolramnete orgoglioso dei suoi cavalli di battaglia: le “costine del Cannibale”, cotte a bassa temperatura, marinate due volte, grigliate e affumicate; la fregula al mojito con menta e lime e il riso patate e cozze di sua mamma “ma… rivisitato!”.

Ha sempre ribadito la gioia della scelta di partecipare al talent show che gli ha cambiato la vita: “Ora sono un imprenditore e faccio quello che mi è sempre piaciuto fare, cucinare. MasterChef è come girare pagina: ti dà un’opportunità pazzesca, ma devi saperla sfruttare e crederci”, ha dichiarato. E sicuramente questa vittoria sarà un’ulteriore spinta.

 

 

OLIOLIVA 2018: PRANZO IN FRANTOIO DELL’ AZIENDA AGRICOLA IL CASCIN

 Di Virgilio Pronzati

 

Giovanni Massa mentre presenta l’evento

 

OliOliva è la più nota e qualificata manifestazione olearia ligure. Ideata e realizzata dalla Camera di Commercio di Imperia assieme all’Associazione Nazionale Città dell’Olio e al Comune di Imperia, OliOliva ha tagliato il traguardo della diciottesima edizione. Una iniziativa unica nel suo genere, che oltre a promuovere il pregiato extravergine ligure ed il suo territorio, contribuisce a valorizzare tutte le eccellenze  agroalimentari regionali. Quest’anno, meritatamente si è aggiunta la partecipazione di Regione e Unioncamere Liguria, le Associazioni di Categoria, i Consorzi dell’agroalimentare e imprese liguri.

 

Nella foto a destra: Jose e Sara Massa, moglie e figlia di Giovanni Massa

 

Nella consueta tre giorni, dal 9 all’11 novembre, in diversi comuni liguri, ma ad Imperia e d’intorni in particolare, ci sono state continue e importanti iniziative, che hanno spaziato dal pregiato extravergine (assaggi guidati e vendita), convegni sull’alimentazione, eventi gastronomici, culturali e sportivi, attirando anche l’interesse di numerosi turisti.  

Il Professor Enrico Pira 

 

Tra queste, la visita all’Azienda Agricola Il Cascin di Arzeno d’Oneglia, situata sulle alture dell’ alta valle d’Oneglia, circondata da un mare di verde, dove centenari ulivi della varietà taggiasca e, in minor parte, di terrazzati vigneti che ne caratterizzano il territorio. Vigneti quasi verticali, che contraddistinguono la tenacia e la caparbietà dei vignaioli liguri. L’esempio calzante è quello di Giovanni Massa con la moglie Josè e la figlia Sara, ha dato vita all’Azienda Il Cascin, dove produce oli extravergini e vini di gran pregio.  Quest'ultimi, realizzati dal bravo tecnico Diego Passaniti.

 

 

L’Onorevole Claudio Scajola

 

 

Un lungo ed enorme impegno economico e fisico di Giovanni Massa che, nell’anno appena passato, gli ha fatto meritatamente ottenere alcuni dei più importanti riconoscimenti enologici internazionali:  Il Premio Douja d’Or per il Riviera Ligure di Ponente Doc Vermentino 2017 e la Medaglia d’Oro per il medesimo vino, vinta al Concorso Internazionale Vini Estremi  che si svolge ogni anno in Valle d’Aosta.

 

 

Giovanni Massa con amici e personalità del'Imperiese

 

Tornando a OliOliva, Giovanni Massa per l’assaggio dell’olio nuovo, ha invitato nel suo frantoio una cinquantina di persone, tra cui noti esponenti politici regionali, di altri enti e studiosi nel campo dell’alimentazione. Ringraziando tutti per avere  accettato l’invito, Giovanni Massa, oltre  a deliziare i convenuti con un’ottimo pranzo a base di piatti tipici del territorio perfettamente abbinati ai suoi pregiati vini, e dell’assaggio del suo eccellente olio nuovo, ha sottolineato l’opera fattiva degli amministratori di tutta la provincia imperiese, senza dimenticare l’aspetto culturale dell’iniziativa, facendo intervenire il Prof. Enrico Pira dell’ Università di Torino. 

 

 

L’Onorevole Claudio Scajola e il dr Luigi Sappa ex sindaco di Imperia 

 

Un’autentica lezione sul valore nutrizionale dell’extravergine ligure. Non solo - ha aggiunto il prof. Pira - L’olio ligure, in particolare dell’Imperiese, ha valorizzato tutto il patrimonio gastronomico e turistico della Liguria. Di seguito alcune note sull’azienda Il Cascin e sui suoi vini, da parte di chi ha scritto.  Altri interessanti ed attesi interventi dell’Onorevole Claudio Scajola attuale Sindaco di Imperia, del dr Luigi Sappa già Sindaco e presidente della Provincia di Imperia, del dr Luciano Pasquale Presidente Unioncamere Liguri e di Fabio Natta, Sindaco di Cesio. Il riuscito evento è stato ripreso e tramesso da Imperia TV. 

 

Altri ospiti illustri di Giovanni Massa 

 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica