NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi enogastronomici

I WEEKEND DEL GUSTO A VILLA TERZAGHI: I SAPORI DI LOMBARDIA, SICILIA E CAMPANIA INSIEME

 5 e 6 settembre, tornano I Weekend del Gusto a Villa Terzaghi: i sapori di Lombardia, Sicilia e Campania insieme.  La pizza gourmet, il risotto del Parco del Ticino e i migliori gelati artigianali d'Italia

 

 

Il 5 e 6 settembre ci sarà l'ultimo appuntamento estivo dedicato alla pizza gourmet firmata dagli chef dell’Associazione Maestro Martino, presieduta dallo chef Carlo Cracco. La kermesse che ha visto numerosi protagonisti della cucina italiana di eccellenza arriva al suo clou con due giorni dedicati agli alimenti più amati dagli italiani: la pizza, il gelato artigianale e anche il risotto, fiore all'occhiello della Lombardia.

Sabato 5 settembre lo chef Andrea Provenzani del ristorante Il Liberty di Milano interpreterà la pizza supportato dal maestro pizzaiolo Pasquale Moro, creando una nuova ricetta che esalterà i migliori prodotti del Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino.

David Fiordigiglio, chef ambassador Franciacorta, proporrà invece un risotto con riso della Riserva San Massimo al burro acido, gamberi rossi e limone di Amalfi.

Domenica 6 ritornerà la chef Sara Preceruti del ristorante milanese Aquada con una nuova ricetta di pizza gourmet, mentre il risotto sarà firmato dallo chef Fabrizio Ferrari del ristorante Enoteca Raiteri di Casorate Primo (PV) che preparerà un risotto aglio, olio e peperoncino.

 

In questo weekend Villa Terzaghi ospiterà per la prima volte due maestri pizzaioli della batteria S.Pellegrino Pizze d’Autore. Il 5 settembre Pierangelo Chifari, pizza-chef classe 1986 nato e cresciuto in Sicilia in una famiglia in cui l'amore e il rispetto per il cibo sono stati alla base della sua educazione; la sua missione è stupire con combinazioni inedite e audaci. A Villa Terzaghi porterà una sua ricetta che esalta la Sicilia: la base della pizza sarà realizzata con farina “Petra Evolutiva” (miscuglio di grani teneri coltivati in Sicilia totalmente in biologico) e, per il topping, salsa di pomodoro Siccagno, datterino giallo e rosso cotti al forno, spolverata di caciocavallo Ragusano Dop, origano di Pantelleria, pepe nero e olio evo qualità nocellara aromatizzato all'aglio rosso di Nubia.

Il 6 settembre avremo invece il piacere di assaggiare la creazione di Salvatore Lionello, campano DOC e campione mondiale di pizza in teglia che porterà i sapori della sua regione a Villa Terzaghi, con una proposta di pizza tutta partenopea.

 

 

Sabato e domenica tornano anche i Magnifici del Gelato, i migliori artigiani italiani che proporranno le loro ricette gustose e fresche. Sergio Dondoli di San Gimignano porterà il gusto Italian Garden, una sua visione di cheesecake con basilico, salsa di pomodorini, ghiacciata di fragola e crumble. Sempre dalla Toscana sarà con noi anche Lavinia Mannucci, che da Firenze presenterà il gusto simbolo della sua gelateria: crema chantilly con crema al cioccolato stratificata. Arriva da Varazze invece Marco Venturino, con il suo pluripremiato il Liguretto, il sorbetto di Liguria, e con l'Oro del Beigua, una crema all'uovo con zafferano ligure e noci. La coppia creativa Enzo Di Noia e Mauro Altomare, direttamente dalla Puglia, ci stupiranno invece con il loro gusto Dolce Amaro, uno zabaione variegato con torrone artigianale sbriciolato, cioccolato croccante e amarena.

 

Con questo ultimo weekend dedicato al gusto avrà inizio, con la riapertura delle scuole, il programma di attività didattiche e di ristorazione di Villa Terzaghi che finalmente, dopo il lockdown, potranno ripartire. Il progetto consiste nella creazione di un polo lombardo dedicato alla formazione accademica per la cucina d’autore. Una scuola di cucina con ristorante didattico dedicato ai migliori studenti degli istituti alberghieri della Lombardia che potranno fare gratuitamente un percorso formativo con i grandi chef e capire, grazie al supporto dei partner della scuola, come gestire un ristorante.

Villa Terzaghi è un contenitore che raccoglie all'interno di ogni singolo piatto la cultura italiana, la sapienza e la tecnica dei maestri chef, la didattica ed il racconto di un territorio estremamente ricco e florido.

 

I Weekend del Gusto a Villa Terzaghi sono stati inaugurati il 10 luglio dallo chef Carlo Cracco accompagnato da Fortunata Barni, sindaco del Comune di Robecco sul Naviglio.

Quattro weekend dedicati a due tra gli alimenti preferiti al mondo: la Pizza, quella gourmet, e il Gelato, quello artigianale, realizzati grazie al supporto di brand italiani di eccellenza come: S.Pellegrino, Acqua Panna, Bibite Sanpellegrino e Perrier, Lavazza, Birrificio Angelo Poretti, Molino Quaglia-Farina Petra, Bergner, Rosso Gargano, Azienda Agricola Facchi, Terre Francescane-Gradassi, Grappa Nonino, Gruppo Allegrini Estates, F.lli Orsero, Carpigiani Gelato University e con Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino tramite le aziende agricole Cirenaica, Fattoria del Pesce, Riserva San Massimo e La Clementina.

 

I Weekend del Gusto sono anche l'occasione per raccogliere donazioni a favore della Croce Azzurra - sezione di Robecco sul Naviglio - che nei mesi scorsi ha contribuito in modo significativo alla lotta contro il Covid-19.

Tutte le attività dei Weekend del Gusto, così come le modalità di partecipazione e accesso, sono accuratamente gestite per garantire la sicurezza dei partecipanti e il rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

Media partner è LifeGate, radio attiva da 20 anni nel mettere a disposizione informazioni, progetti e servizi rivolti a una rete di persone, imprese, ong e istituzioni che vogliono impegnarsi per realizzare un futuro sostenibile.

 

Il programma del weekend 5 e 6 settembre 2020:

 

Sabato 5

Ore 17.30 apertura - 23.00 chiusura

Ore 18.00 - 21.00 happy hour con birra Moretti, Vini Allegrini e i cocktail Nonino con una selezione di salumi e formaggi del Parco del Ticino e Frutta F.lli Orsero

Ore 18.00 - 19.00 showcooking Pizza Gourmet, Risotto e Gelato Artigianale: gli chef Andrea Provenzani, David Fiordigiglio, Pierangelo Chifari e i maestri del gelato Sergio Dondoli, Enzo Di Noia e Mauro Altomare

Ore 19.30 - 22.30 degustazione Pizza Gourmet, Focaccia del Parco del Ticino, Risotto e Gelato Artigianale

 

Domenica 6

Ore 11.30 apertura - 18.00 chiusura

Ore 12.00 showcooking: gli chef Sara Preceruti, Fabrizio Ferrari, Salvatore Lionello e i maestri del gelato Sergio Dondoli, Lavinia Mannucci, Marco Venturino, Enzo Di Noia e Mauro Altomare

Ore 12.30 - 17.30 degustazione Pizza Gourmet, Focaccia del Parco del Ticino, Risotto e Gelato Artigianale

 

In auto

Villa Terzaghi si trova nella campagna lombarda, raggiungibile comodamente in 20 minuti di autostrada (uscita A4 Marcallo-Mesero direzione Torino) e 10 minuti di strada statale: 30 minuti soltanto dal cuore di Milano (36 km).

 

In bicicletta

Lungo il Naviglio Grande che porta da Milano verso il fiume Ticino (26 km) oppure dalla stazione di Porta Genova prendere il treno per Abbiategrasso con la bici al seguito per poi pedalare lungo il Naviglio sino a Robecco (8 km).

 

 

Simona Cabiaglia

I SAPORI DEL PARCO DEL TICINO A I WEEKEND DEL GUSTO A VILLA TERZAGHI

Tutti i sapori del Parco del Ticino a I Weekend del Gusto a Villa Terzaghi

La pizza gourmet interpretata dagli chef Daniel Canzian, Lucia Tellone, Lorenzo Lavezzari

 

 

Il miglior caprino della Lombardia, il fiocco di prosciutto, il primo sale più delicato e i formaggi erborinati del famoso casaro abruzzese Antonello Egizi. Questi sono solo alcuni prodotti che troverete sulle pizze gourmet in programma a Villa Terzaghi il 25 e 26 luglio.

In questo ultimo appuntamento di luglio altri protagonisti della cucina d’autore italiana interpreteranno la pizza. Pizza gourmet perché gustosa e creativa.

 

Sabato 25 luglio lo chef Daniel Canzian, del ristorante Daniel Canzian ristorante di Milano, interpreterà la pizza supportato da due maestri pizzaioli d’eccezione suo padre Claudio Canzian e suo zio Roberto Basso. Una réunion d’eccezione per creare la pizza Sole Mio con tutti i sapori della terra e in particolare con il caprino prodotto dall’azienda agricola La Clementina e con una miscela di farine Petra e semi bramata dell’azienda Cirenaica del Consorzio aziende Agricole Parco del Ticino.

 

Viva l’Italia, è invece il nome della proposta della chef Lucia Tellone che con il maestro pizzaiolo Pasquale Moro ha studiato una ricetta che riesce ad armonizzare tutti i sapori del Belpaese da Nord a sud: fiocco di prosciutto, primo sale di capra, cipolla rossa con miele e limone,

misticanza di erbe e maionese alla mandorla pizzuta d'Avola.

 

Per degustare appieno i migliori erborinati d’Italia lo chef Franco Stoppa del ristorante Napoleone di Abbiategrasso in collaborazione con Antonello Egizi hanno creato dei bocconcini di focaccia farciti con formaggi d’autore e miele del Parco del Ticino.

 

Anche durante questo weekend non potrà mancare il risotto firmato da Riserva San Massimo e creato dagli chef: Antonio Danise  del Ristorante Villa Necchi alla Portalupa  che sabato preparerà un Carnaroli Riserva San Massimo in risotto  , confettura di Cipolle di Breme , limone    e salsa al Gorgonzola Caseificio Arioli e Rigels Tepshi, chef del ristorante Ottocentodieci di Sannazzaro de’ Burgondi in provincia di Pavia, che domenica 26 preparerà un risotto Carnaroli, Taccole, Calamaretti Spillo, Nettarine Gialle.  

 

Domenica per la pizza gourmet ci sarà in pista il maestro pizzaiolo Pasquale Moro che farà in diretta un impasto speciale con le Farine Petra,  lo chef Lorenzo Lavezzari, da sempre affascinato dal mondo asiatico inizia la sua lunga avventura, come Sushi-man, creatore dei piatti fusion e successivamente Chef del ristorante Iyo, una stella michelin, al fianco dello stesso Ichikawa e oggi titolare del progetto 8tt8 a Novate Milanese, che proporrà Tributo al Ticino, una focaccina al sesamo con crudo del Ticino 36 mesi, fichi freschi e in marmellata speziati, ricotta vaccina alle fave di cacao, salsa Teriaky al miele di castagno.

 

Sabato e domenica il maestro gelatiere di Udine Giancarlo Timballo, Presidente del Cogel Fipe e della Coppa del Mondo della Gelateria e di Gelato in Tavola presenta un fiordilatte crudo di pezzata rossa friulana, pollimiele Cedarmas e Antica cuvee' Nonino e una granita alla quintessenza Nonino.

Ezio Andreola invece, della gelateria Note di Cioccolato di Loano, ci farà fare un viaggio nei profumi tipici del Parco del Ticino con i gusti: crema con le bacche di rosa canina, mora di gelso, ciliege di Tornavento. Tornerà con la sua ricetta il suo al Ris e lat ad la nona Esterina (riso e latte di mia nonna Esterina) realizzato con riso Rosa Marchetti Riserva San Massimo al lapsang souchong (te Nero affumicato) Massimiliano Scotti di Vero Latte di Vigevano.

 

Questo weekend chiude la prima parte di questa kermesse dedicata alla pizza gourmet e al gelato artigianale e che ha visto numerosi professionisti cimentarsi con impasti e prodotti d’eccellenza del territorio.  

 

I Weekend del Gusto a Villa Terzaghi, sono stati inaugurati il 10 luglio dallo chef Carlo Cracco accompagnato da Fortunata Barni sindaco del Comune di Robecco sul Navigli.

Quattro weekend dedicati a due tra gli alimenti preferiti al mondo: la Pizza, quella gourmet, e il Gelato, quello artigianale, realizzati grazie al supporto di brand italiani di eccellenza come: S.Pellegrino, Acqua Panna, Bibite Sanpellegrino e Perrier, Lavazza, Birrificio Angelo Poretti, Molino Quaglia-Farina Petra, Rosso Gargano, Azienda Agricola Facchi, Terre Francescane-Gradassi, Grappa Nonino, Gruppo Allegrini Estates, F.lli Orsero, Carpigiani Gelato University e il Consorzio Produttori Agricoli Parco Ticino. 

 

Il primo weekend ha visto in pista la brigata del ristorante Cracco in Galleria che ha proposto la sua pizza gourmet e lo chef Aliberti con un risotto 100% melanzana e i maestri del gelato Massimiliano Scotti di Vero Latte di Vigevano, Antonio Morgese del Rigoletto di Milano e Antonio Mezzalira di Golosi di Natura della provincia di Padova. 

Il secondo weekend è stato un successo di pubblico con la partecipazione ai fornelli di:

chef Andrea Provenzani con la pizza ai cereali con patate sautè al burro, aglio e timo, trota affumicata a freddo, stracciatella e limone verde; il Maestro Panificatore Matteo Cunsolo con  la pizza che unisce la Lombardia alla Sardegna con vino rosso di Bonarda, prosciutto di pecora e pane carassau,  chef Sara Preceruti con una pizza bianca e verde del Parco del Ticino con gorgonzola, costine affumicate e basilico e Giacomo Besuschio con l’innovativa focaccia dolce alle olive candite rosmarino e gelato all’olio d’oliva. Per il gelato si sono espressi a grandi livelli due maestri d’eccezione: Francesco Mastroianni, ambasciatore del gelato italiano nel mondo ed Eugenio Morrone che ci hanno deliziato con proposte gelato come nocciola di Calabria, cremolata di pistacchio di Bronte, sorbetto di cioccolato del Venezuela, pesto di arachide al caramello salato e il sorbetto alla pesca profumata al cardamomo con bacche di goji.

 

I weekend del Gusto riprenderanno con un altro appuntamento il 5 e 6 settembre. Vi aspettiamo!

 

I Weekend del Gusto sono anche l’occasione per raccogliere donazioni a favore della Croce Azzurra - sezione di Robecco sul Naviglio che nei mesi scorsi ha contribuito in modo significativo alla lotta contro il Covid-19.

Tutte le attività dei Weekend del Gusto, così come le modalità di partecipazione e accesso, saranno accuratamente gestite per garantire la sicurezza dei partecipanti e il rispetto delle norme sul distanziamento sociale. 

A raccontare l’evento ci sarà il Media partner LifeGate, attiva da 20 anni nel mettere a disposizione informazioni, progetti e servizi, rivolti a una rete di persone, imprese, ong e istituzioni che vogliono impegnarsi per realizzare un futuro sostenibile.

 

Il programma del weekend 25 e 26 luglio 2020:

Sabato 25

Ore 17.30-23.00 apertura

Ore 18-21 happy hour con i cocktail Nonino e selezione di salumi e formaggi del Parco del Ticino e Frutta F.lli Orsero

Ore 18.00-19.00 showcooking Pizza e Gelato Gourmet: chef Daniel Canzian, chef Lucia Tellone con il Maestro pizzaiolo Pasquale Moro, chef Franco Stoppa con il casaro Antonello Egizi, chef Antonio Denise, i maestri del gelato Giancarlo Timballo, Ezio Andreola e Massimiliano Scotti.

Ore 19.30-22.30 Degustazione Pizza Gourmet, Risotto e Gelato Artigianale

 

Domenica 26

Ore 11.30- 18.00 apertura

Ore 12.00 showcooking chef Lorenzo Lavezzari, chef Rigels Tepshi, chef Franco Stoppa con il casaro Antonello Egizi. Per il gelato artigianale: il maestro Giancarlo Timballo 

Ore 12.30-17.30 degustazione Pizza Gourmet, Focaccia del Parco del Ticino, Risotto e Gelato Artigianale

 

In auto

Villa Terzaghi si trova nella campagna lombarda, raggiungibile comodamente in 20 minuti di autostrada (uscita A4 Marcallo-Mesero direzione Torino) e 10 minuti di strada statale: 30 minuti soltanto dal cuore di Milano (36 km).

 

In bicicletta

Lungo il Naviglio Grande che porta da Milano verso il fiume Ticino (26 km) oppure da stazione Porta Genova prendere il treno per Abbiategrasso con la bici al seguito per poi pedalare lungo il Naviglio  sino a Robecco (8km).

 

www.villaterzaghi.it

www.maestromartino.it

Simona Sansonetti 335542540

 

REGOLAMENTO


- Per mantenere la sicurezza e un adeguato  distanziamento sociale  ricordiamo che occorre mantenere un metro di distanza dalle altre persone. Per assicurarsi un giusto distanziamento invitiamo a scaricare la Applicazione D I S T A N Z I A M O C I.   Per scaricare l’applicazione e procedere all'installazione è sufficiente collegarsi con il sito ufficiale Distanziamoci.it e cliccare sul tasto "scarica l'app", che è posizionato in alto a destra. L'alternativa è quella di accedere dal proprio cellulare all'Apple Store oppure al Google Play Store e digitare nella stringa di ricerca il termine “Distanziamoci. Il primo risultato ottenuto corrisponde alla app da scaricare.

- Durante l’evento è obbligatorio  indossare la mascherina.

- All’ingresso dell’evento verrà misurata la  temperatura, nel caso in cui sia superiore ai 37,5° non si potrà accedere all’evento.

- All’ingresso, nelle zone Food&Beverage e nei bagni saranno disponibili  gel disinfettante  per sanificare le mani.

- Si raccomanda di  evitare di toccarsi il viso  con le mani ed  evitare contatti fisici  con le altre persone

- I tavoli ed i servizi igienici verranno  sanificati  durante l’arco della giornata.

- Nel caso in cui gli ospiti desiderino  mangiare sul prato del parco  occorre, per ragioni di sicurezza ed igiene, che portino con se la propria tovaglia o asciugamano.    

 

Maestro Martino

CORTINA SUMMER PARTY: L’EDIZIONE 2020 DI UN RITO IRRINUNCIABILE DELL’ESTATE AMPEZZANA

Appuntamento, il prossimo 20 agosto, sui prati del Rifugio Socrepes. Torna il picnic che rappresenta, da tradizione, il culmine della stagione e l’evento mondano per eccellenza.

Le chiavi del successo del Cortina Summer Party sono il panorama, vero protagonista – le Tofane come quinta scenografica di grande effetto – la cucina d’autore degli chef ampezzani, le eccellenze locali, gli incontri e la condivisione di esperienze: un’alchimia perfetta che ogni anno è differente.

Una giornata di puro benessere da trascorrere sulle Dolomiti, in grandi spazi aperti che permettono di assicurare il distanziamento e il rispetto delle misure di protezione

Cortina d’Ampezzo, 3 luglio 2020_Sono appena tre parole, ma bastano a riassumere il senso di una stagione da vivere tra le Dolomiti: Cortina Summer Party. L’undicesima edizione si terrà giovedì 20 agosto. È il segnale, questo, di un territorio che riemerge da mesi difficili grazie al potere della bellezza e della montagna, puntando alla condivisione di parole, esperienze e cibo in uno scenario eccezionale.

Ritorna così il picnic sull’erba di fronte alle Tofane, con camerieri in giacca bianca che offrono piatti e specialità. Il format è rodato: i migliori chef del territorio locali cucineranno per i loro ospiti, in modalità show cooking, nella “cucina” open air dalla vista più eccezionale delle Alpi. Cortina non rinuncia ai suoi riti e ai suoi simboli più forti, e lo fa con il proprio stile, badando alla forma e alla sostanza, al nutrimento del corpo e dello spirito. Parte da ciò che possiede di più speciale: l’aria pura, il verde, il panorama, gli spazi sconfinati, ma anche l’attitudine ad attrarre le novità e le migliori energie in circolazione.

 

Viene riconfermata la location, i prati del rifugio Socrepes:è troppo forte l’alchimia che si è creata, negli ultimi anni, tra l’evento e quello che è considerato uno dei luoghi più magici di Cortina. Si sale sia con la seggiovia Chalet Tofane che a piedi, lungo la strada che porta a Rumerlo.

 

Nell’attesa di conoscere i nomi degli chef e scoprire quali eccellenze produttive, enoteche e pasticcerie parteciperanno con i loro stand, ecco la prima novità: il gemellaggio con il TEDx più alto d’Italia, TEDxCortina, che si terrà il giorno successivo, il 21 agosto, a Lagazuoi Expo Dolomiti, spazio espositivo a 2732 metri di altitudine. Gli speaker dell’evento parteciperanno anche al Cortina Summer Party.

 

La versione 2020 del Cortina Summer Party conserva intatto lo spirito dell’evento, con qualche accorgimento in più: ci si accomoda distanziati, approfittando dell’ampio spazio a disposizione, e ci si rilassa immersi nel verde, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e prevenzione.

 

Martina Strazzari, martina.strazzari@doc.-com.it , M. 340 3915248

Elena Tartaglione, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Identità Glose 2020

 

Confermata in autunno la 16° edizione di Identità Golose: il congresso internazionale di cucina d’autore, pasticceria e servizio di sala si terrà da sabato 24 a lunedì 26 ottobre al Mi.Co di Milano. 

Quest’anno Identità Golose raddoppia: all’impianto originale di un irrinunciabile evento dal vivo, invariato pur nel rispetto delle normative che regolamenteranno la realizzazione dei grandi eventi nell’immediato futuro, si affiancherà una potente piattaforma digitale che consentirà di seguire il congresso nelle sue varie fasi e di condividere l’esperienza espositiva delle aziende partner senza limiti di tempo e partecipazione

Se il congresso non rinuncia alla sua dimensione tradizionale, che pone al centro l’incontro e la relazione, il convivio e l’esperienza diretta, la parte digitale consentirà nuove e importanti possibilità di interazione  È una opportunità che gli organizzatori sperimenteranno a ottobre e che aprirà il congresso a originali prospettive di sviluppo per il futuro.   

Il senso di responsabilità: costruire un nuovo futuro sarà il nuovo tema del congresso. Spiega Marchi: «Concepiremo il congresso in modo diverso, a iniziare dalla sua digitalizzazione, perché in questi mesi abbiamo assistito al forte sviluppo del web, eventualità che era nelle cose ma che la crisi ha certo accelerato. Siamo anche indotti a cambiare tema: avevamo pensato inizialmente al senso di responsabilità - concetto allora perfetto, persino premonitore - per sottolineare alcuni eccessi che allignavano nel settore. Gli accadimenti hanno fatto in modo che tale senso di responsabilità diventasse fattore ormai acquisito. Dev'essere proprio la base dalla quale ripartire. E allora: il nuovo tema è Costruire un nuovo futuro, perché va ridiscusso l'intero mondo della ristorazione. Ci sono tanti sviluppi - dal delivery in poi - che dobbiamo capire quale ruolo possano essere in prospettiva rispetto a un settore che oggi sta soffrendo, ma deve tornare al più presto a stare in piedi, deve recuperare redditività. Quanto tempo passerà prima che torni a regime? Come recuperare il rapporto col cliente? Parleremo di questo, perché dovremo poco a poco saperci riappropriare di una dimensione di ritrovata quotidianità ».

«Ora si tratta di ripartire e di ricostruire recuperando innanzitutto quei valori straordinari che per lungo tempo abbiamo dato per scontati e che oggi invece vanno riconquistati» aggiunge Claudio Ceroni. E spiega: «Il vero dramma sociale che si è verificato in tutto il mondo è stato l'azzeramento della convivialità e delle relazioni umane che avvenivano attorno alla tavola. Cucina non è solo un piatto, ma anche lo scambio culturale che gli ruota attorno. Abbiamo compreso in questi mesi come non ci sia certo mancato il cibo, ma proprio la convivialità. Ciò non è avvenuto solo nella ristorazione, penso al teatro, alla musica... Ma la forza della ristorazione era quella di consentire tale interazione tutti i giorni. Ecco: nel "costruire un nuovo futuro" andrà ridefinita tale dimensione perduta».

 

Elisa Zanotti

RADICI DEL SUD: SLITTA A NOVEMBRE L’EVENTO DEI VINI E DEGLI OLI DEL MERIDIONE

 

 

La 15esima edizione della manifestazione è stata posticipata al 18-23 novembre 2020. Il programma rimane al momento confermato, ampliato il parterre degli ospiti stranieri

Slitta a novembre Radici del Sud, l’evento che ha come protagonisti oli e vini del Sud Italia. Inizialmente prevista dal 10 al 15 giugno, la manifestazione è stata riprogrammata dal 18 al 23 novembre 2020 sempre al Castello di Sannicandro di Bari (BA)

 

“Lo sviluppo dell’emergenza sanitaria in atto – spiega Nicola Campanile, organizzatore di Radici del Sud – ci ha portato alla decisione di posticipare la quindicesima edizione della manifestazione inizialmente prevista per giugno. Il nostro primo pensiero è quello di tutelare tutte le persone che si stanno impegnando nell’organizzazione di Radici del Sud e di garantire al contempo una manifestazione ricca e coinvolgente a tutti i partecipanti. Auspicando che per il mese di novembre l’emergenza rientri, ci riserviamo la possibilità di rimodulare le nostre attività attenendoci a eventuali variazioni imposte dalle autorità, al fine di assicurare il miglior svolgimento possibile dell’evento.”

 

Gli organizzatori della manifestazione fanno sapere che stanno lavorando per incrementare il parterre degli ospiti stranieri, mentre hanno già confermato la loro presenza la maggior parte dei giornalisti e importatori nazionali e internazionali originariamente coinvolti.

 

Il programma di Radici del Sud rimane al momento sostanzialmente invariato e prevede i tour di approfondimento sui vitigni autoctoni per gli ospiti internazionali, gli incontri B2B per importatori e buyer e il concorso con vini del Meridione riservato alla stampa e ai tecnici del mondo enologico. Per il 23 novembre è previsto il Salone dei Vini e degli Oli del Sud Italia: i banchi d’assaggio aperti al pubblico, se l’emergenza sanitaria sarà rientrata, chiuderanno come ogni anno la manifestazione.

 

 

Carlotta Flores Faccio

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica