NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Itinerari enogastronomici

L'AUTUNNO CELEBRA LA CASTAGNA A LANA E DINTORNI. DAL 12 OTTOBRE AL 5 NOVEMBRE 2017 TORNA LA 20 A EDIZIONE DELLA FESTA DELLA CASTAGNA

Dal 12 ottobre al 5 novembre 2017 è Festa della castagna a Lana e dintorni

 

A Tesimo, Prissiano, Foiana e Lana si festeggia la 20ˆ edizione della tradizionale festa autunnale. La Festa della Castagna, targata “green event”, propone iniziative gastronomiche e culturali nella località altoatesina che si veste a festa per ricordare l’importanza della castagna nella tradizione locale.

 

Lana e dintorni (BZ) Autunno, tempo di castagne. Occasione di gran festa a Lana e dintorni: da giovedì 12 ottobre a domenica 5 novembre 2017 la località altoatesina ospita la 20ˆ edizione della tradizionale Festa della castagna nelle località di Tesimo, Prissiano, Foiana e Lana, a due passi da Merano. La rassegna gastronomica e culturale valorizza l'importanza nella tradizione locale della castagna, un tempo alimento fondamentale per la popolazione contadina. La manifestazione è targata “green event” perché pianificata nel rispetto dell’ambiente e con particolare attenzione alla regionalità dei prodotti.

La lunga serie di iniziative prende il nome dallo strumento utilizzato per sbucciare le castagne arrostite: il Keschtnriggl, che da 20 anni significa anche a Lana e dintorni un modo per ricordare e far conoscere un pezzo importante di storia locale. Il 12 ottobre a Castel Katzenzungen di Prissiano sarà inaugurata la Festa della castagna 2017 con degustazione di prodotti a base di castagna; sarà inoltre allestito uno showcooking all’aperto per vedere gli chef all’opera. Si aprono così le settimane dedicate al prezioso frutto autunnale, che vedono le vie dei paesi vestirsi a festa, animandosi con musica e balli tradizionali, mercatini contadini e artigianali, immancabili castagnate. Inoltre in questo periodo una serie di ristoranti locali propongono speciali menu a base di castagna in un'interessante combinazione gastronomica di antichi sapori e nuovi abbinamenti mentre alcune Cantine offrono caldarroste dell'Altopiano di Tesimo, Krapfen ripieni di castagne, mosto e vino nuovo.

Certo non mancherà l’intrattenimento culturale fra escursioni al Sentiero didattico sul castagno dell'Alto Adige, la visita del Museo degli usi e costumi, il corteo storico di 25 carri e trattori d’epoca a Tesimo, la camminata da maso a maso con piacevoli soste culinarie e l’escursione guidata ai castagneti di Foiana. Ancora, il tour “Tre castelli in una notte” coniuga buona tavola e cultura con la visita delle dimore e relativi vigneti e castagneti di Castel Fahlburg, Castel Wehrburg e Castel Katzenzungen. Curiosità: in quest’ultima tenuta è possibile ammirare la vite più grande e probabilmente più antica del mondo.

 

www.lana.info/it

 

 

L'INCANTO DEL VINO

In viaggio in provincia di Terni

 

Di Luciano Scarzello

 

Come un rombo. L’impetuoso scroscio delle cascate delle Marmore offre una dimensione differente al panorama ternano, ricco di silenzi e di pievi apparentemente disinteressate al trascorrere dei secoli. La natura si può indirizzare, mai dominare: questo il messaggio che la maestosità dei tre salti più alti d’Europa lasciano al visitatore che voglia concludere il proprio viaggio in provincia di Terni a proprio ai piedi delle cascate, per le quali è in corso il riconoscimento Unesco di patrimonio dell’umanità.

 

Leggi tutto: In viaggio in provincia di Terni

Bolgheri, vini & territorio

di Mara Musante

La superficie totale vitata presente nel comprensorio della DOC Bolgheri, comune di Castagneto Carducci (LI) -pari a 1.148 ettari- per l’85% è di proprietà o gestita da aziende iscritte al Consorzio. Il vitigno maggiormente impiantato è il cabernet sauvignon, seguito da merlot, cabernet franc, sirah ed infine sangiovese, mentre tra le uve a bacca bianca predomina il vermentino, seguito da viognier e sauvignon blanc. Le variazioni più importanti apportate al disciplinare di produzione riguardano la base ampelografica dei vigneti, consentendo di produrre - nella tipologia Rosso- vini con il 100% di cab.sauvignon, cab.franc o merlot e di commercializzarli solo a partire dall’1 settembre dell’anno successivo alla vendemmia, mentre nella tipologia Rosso Superiore, resta l’obbligo di affinamento minimo di 24 mesi. E’ stato introdotto anche l’obbligo di imbottigliamento in zona di produzione con possibilità di utilizzo di sistemi più moderni di chiusura, come il tappo sintetico e lo stelvin (capsula a vite). È possibile inoltre indicare in etichetta il nome della vigna di provenienza, poiché si tratta di vini con grande tipicità territoriale, legati alle microzone e che sono espressione dei profumi della macchia mediterranea di questa parte di Toscana baciata da sole e mare, che conferiscono ai vini equilibrio gustativo, sapidità e giusta acidità. E’ proprio il caso, allora, di concedersi una pausa su questa costa, nota anche come Costa degli Etruschi, magari alloggiando presso l’azienda di un produttore. Al Relais Le Vallette, dove i coniugi Fuselli delle Fattorie Terre del Marchesato accolgono meravigliosamente i loro ospiti, che desiderano trascorrere momenti unici anche in riva al mare, come cenare al lume di candela sull’incantevole terrazza del ristorante La Perla del Mare a San Vincenzo degustando piatti del territorio preparati con un pizzico di creatività da Deborah, chef e moglie del titolare Emanuele Giampieri. Un’esperienza da non perdere!

CONSORZIO PER LA TUTELA DEI VINI BOLGHERI DOC
Loc. San Guido,45 - Bolgheri (LI)
Tel. 0565 749600 Fax 0565 749705
www.bolgheridoc.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Les Cretes al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti

 

Sabato 3 e domenica 4 dicembre saremo presenti al primo Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti che si terrà negli spazi del Piacenza Expo, due giorni dedicati alla conoscenza del vino e al rapporto tra produttore e consumatore.

Nell'ambito delle proprie attività la Fivi (Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti) organizza un evento che vuole promuovere il lavoro del vignaiolo e creare un momento di incontro tra noi produttori e i consumatori. Nei due giorni della manifestazione sarà possibile incontrare direttamente i consumatori, raccontare loro i nostri vini, il nostro lavoro, i nostri territori; sarà possibile inoltre vendere direttamente i vini creando così un rapporto ancora più stretto con i consumatori.

Leggi tutto: Les Cretes al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti
2022 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica