NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Ristoranti

CENA SUPERBA CON MARCO RINALDI AL RISTORANTE BARISONE

 

Una “Cena Superba” quella che mette in tavola Marco Rinaldi giovedì 4 luglio presso il Ristorante Barisone di Via Siracusa 2 a Sestri Ponente. Un format, quello del  comico genovese, che si va delineando sempre di più sulla base di “ Eroi  Superbi – I grandi genovesi raccontati in zenéise” che è stato un autentico successo e in cui Rinaldi veste i panni dei più grandi personaggi della storia del capoluogo ligure. 

Come dice lui stesso, “Cena Superba” è una cena con specialità che strizzano l'occhio alla genovesità. Poi ci saranno le mie gag, i miei personaggi e i miei racconti. Insomma, un modo per passare una bella serata.”

Rinaldi unisce nei suoi spettacoli  le sue due grandi passioni: il cabaret e il teatro di narrazione.

L’uso del dialetto e i riferimenti storici sono frutto di una ricerca approfondita e i momenti comici, di cui sono costellati i racconti, rendono le sue performance  molto divertenti  e godibili  per ogni tipo di pubblico. La proposta gastronomica, gestita dallo staff di Barisone 1945, proporrà piatti significativi legati alla tradizione del locale versato al pesce ma attento anche alle proposte “di terra” di cui la cucina genovese è molto ricca. 

 

Ristorante Barisone 1945

Via Siracusa 2 Sestri Ponente 

Per info e prenotazioni 

3472219579

 

Marco Benvenuto

ANDREA DI MARCO VENERDI' 28 GIUGNO A PRA'LIVE SHOW DA SAVIO

 

Andrea Di Marco è senza dubbio uno degli artisti più brillanti e poliedrici della scena genovese. Sarà il protagonista della serata che il Ristorante Savio di Piazza Amatore Sciea 24 r. a Pra' ha voluto organizzare venerdì 28  giugno. Un omaggio alla propria clientela visto che assistere lo spettacolo non prevede costi aggiuntivi oltre a quelli della normale cena. Con una carriera lunga e ricca di successi, Andrea Di Marco ha saputo conquistare il pubblico grazie al suo talento e alla sua ironia. La sua partecipazione a numerosi programmi televisivi e radiofonici lo ha reso un volto noto e amato dal grande pubblico.

 

La sua esperienza con i Cavalli Marci e il Comedy Club lo ha visto collaborare con alcuni dei nomi più importanti della comicità italiana, mostrando sempre grande versatilità e talento. La sua capacità di coinvolgere il pubblico attraverso la musica, la comicità e la satira lo rende un artista completo e apprezzato.

 

Il suo show presso il ristorante Savio  sarà sicuramente un'occasione da non perdere per tutti coloro che vogliono trascorrere una serata all'insegna della buona cucina e dell'intrattenimento di qualità. La presenza di Andrea Di Marco garantirà momenti di divertimento e spensieratezza, regalando al pubblico un'esperienza indimenticabile.

 

Marco Benvenuto

LA BRINCA: MERCOLEDI’ 10 LUGLIO 2024EVENTO VI.TE POPUP

 

 

“Vi.Te è sinonimo di vino che esprime il sapore della terra in cui nasce, che si genera nella diversità, nella consapevolezza e nella presenza. Il viticoltore, attraverso gli atti agricoli che ogni giorno adotta, crea un suo personale rapporto con il luogo, la terra e le piante. Dagli equilibri che crea in questo ambiente, nasce il suo vino…”

Questo e l’incipit del manifesto dell’associazione Vi.Te (Vignaioli e Territori) che Vi invita all’evento “zero” alla Brinca di Ne. Ogni mese i tanti vignaioli aderenti incontreranno le realtà d’eccellenza della ristorazione italiana.

 

Dalle ore 19,30 sul terrazzo della Brinca, serviremo come aperitivo 

assaggi dalla nostra Campagna

con 7 vini delle 6 aziende presenti:

Emiliana, Malvasia di Candia aromatica 2021, Azienda Agricola Lusenti, Martina Ferri

Zenza Barbera rifermentata, un Rosato 2022, Caccianemici, Giovanni Freddi

Malmososo, Merlot Chardonnay rifermentata in bottiglia con mosto passito 2022

Il Pellagroso, Antonio Camazzola

Regaldina Gavi 2022, Terre di Matè, Stefania Carrea

Il Bianco, vermentino (in bianco) 2023, Il Torchio, Edoardo e Gilda Musetti

e… il Sarvegu di casa: Daniele Parma, La Ricolla di Ne con

Fucking Bubbles 2022, Oua2 vermentino 2021 (macerato 5 mesi)

 

Alle 20,40 ci si accomoda nelle sale e serviamo

Filìa, Grechetto Gentile 2022, Caccianemici, Giovanni Freddi

con Cùniggiu Magro

 

Candalüa, Cabernet Rondinella 2021, Il Pellagroso, Antonio Camazzola

Cabannina sotto sale

 

Il Matè, Cortese 2018  (in bianco), Terre di Matè, Stefania Carrea

Gnocchetti di castagna al Pesto di mortaio, prescinseua e verdure

 

Bianca regina Malvasia di Candia, leggera macerazione 2013, 

Azienda Agricola Lusenti, Martina Ferri

Lattughe ripiene in brodo

 

Solo M 2020  (merlot in magnum), Il Torchio, Edoardo e Gilda Musetti

Noce di vitellone con ortaggi e maionese persa

(piatto dell’anno 2024 La Brinca)

 

Oro Vermouth RossoTerre di Matè

Sorbetto di frutti di bosco locali

 

Caffè

 

Prezzo a persona € 75,00

Prenotazioni solo via whatsapp La Brinca

+39 3484059487

 

HOSTARIA DUCALE SI SDOPPIA E SBARCA AL MOG

 

Nasce la proposta informale dello chef Daniele Rebosio: con Hostaria al Mercato la qualità della cucina genovese a portata di tutti

Conciliare tradizione e buona cucina non è sempre facile. La mission del team di Hostaria Ducale è proprio questa: con la nuova apertura di Hostaria al Mercato, ristorante al primo piano del MOG (il Mercato Orientale di Genova) darà vita ad un servizio di alto livello, materie prime ricercate e tutto il buono dei piatti semplici della gastronomia genovese. Il ristorante aprirà i suoi battenti il prossimo 3 giugno, con al centro della sala un orto biologico realizzato in collaborazione con la rete di agricoltori Orto Bee.

 

Più che un bistrot, una trattoria contemporanea che abbraccia la storia enogastronomica della regione per proiettarla verso il futuro. Il menu è studiato dall’executive chef Daniele Rebosio, che fa ritorno al MOG forte della sua esperienza da Hostaria Ducale. Nessuna reinterpretazione, ma la concretezza e la semplicità dei piatti tradizionali meno conosciuti e più di nicchia, ad oggi quasi introvabili, come il Coniglio alla carlona.

Chicca in più è la sezione del menu Siamo fritti, in cui avranno spazio le fritture tipiche del latte brusco, della panissa e delle acciughe. Ma non solo, chiunque voglia pregustare l’offerta, troverà un’ampia selezione di antipasti, primi e secondi.

 

Vera particolarità del locale, il servizio sarà gestito da Alessio Silesu: l’accoglienza del fine dining verrà applicata ad una proposta informale e più rilassata, garantendo altissimo livello, cura del dettaglio e attenzione per il cliente. Silesu si occuperà anche della selezione delle etichette della cantina, costruendo una carta con una cinquantina di referenze non blasonate e dal sapore ligure. Tra i collaboratori Alessia Rivano, fresca di vittoria ad Emergente Sala e nominata migliore maître Under 30, che porterà tutte le sue competenze e il suo talento anche al MOG.

 

 

Patron dei due locali, Enrico Vinelli ha illustrato il senso del progetto: “Con Ho.staria al Mercato vogliamo far capire che fine dining e bistrot non sono proposte distanti tra loro Sicuramente intercetteremo tutto il bacino dei lavoratori del centro di Genova, allargando la nostra filosofia a nuovi orizzonti e fruitori. Ma sarà anche una conferma del nostro lavoro: il nome di Hostaria è sempre più affermato a Genova e in Italia e estenderlo anche ai turisti e a coloro che desiderano una pausa pranzo veloce, ci rende orgogliosi”.

In occasione dell’apertura e della stagione estiva, tutto lo staff di Hostaria Ducale si alternerà tra le cucine dei due locali, secondo i seguenti orari di apertura: Hostaria al mercato sarà aperto a pranzo tutti i giorni e giovedì, venerdì e sabato sera; mentre Hostaria Ducale sarà aperto giovedì, venerdì e sabato sera e domenica a pranzo e cena.

 

  Petra Cucci

#SORSIEMORSI DI VINO E ACCIUGHE MARTEDÌ 18 GIUGNO DALL'AGRICUOCO

 

Vini e acciughe in abbinamento Martedì 18 giugno (si parte alle 19.30) presso il Ristorante Agricuoco (Via Monsignor Vattuone 105 a Sestri Levante). Si tratta del secondo appuntamento del format #sorsiemorsi che il ristorante dedica al food pairing. #sorsiemorsi è il format ideato da Emanuele Revello e Rossana Borroni dedicato al food pairing e alla scoperta di realtà artigianali, piccoli produttori e storie da raccontare. Martedì 18 giugno sarà la volta dei prodotti dell’"Anciua", laboratorio artigianale di salagione e trasformazione delle acciughe a Sestri Levante. Nel corso dell'aperitivo Michele, il titolare,racconterà la sua storia e farà una breve dimostrazione del suo lavoro artigianale. La proposta è quella di un menù degustazione di 5 portate e 5 calici in abbinamento.

 

Ecco il menù della serata: 

Pane e acciughe Filetto in olio evo in purezza dell’Anciua accompagnato con pane di produzione dell'Agricuoco, con lievito madre. 

Can -Vi Bianco Ancestrale, Macabeu e Uva Parellada, Spagna, Catalunya

 

Focaccia di produzione propria con farina della linea Antiqua di Molino Bongiovanni, prescinsêua Dolce Fiorita, sardenaria de L’Anciua. 

Folle Blanche 2022 - Antoine Delunay Vigneron Folle Blanche da Vertou 100%, fermentazione e affinamento in acciaio.

 

Risotto Bagnun Riso Carnaroli 100% italiano mantecato al pomodoro giallo, acciuga ai sali bilanciati, panure croccante aromatizzata con crema di alici de L’Anciua. Basalt Queens, 2019 Sòber Wine 60% Garganega, 40% Durello. Monti Lessini, affinato in cemento, non filtrato.

 

Uovo poché a “U Punentin” Uovo poché, salsa alla bagna càuda, zucchine trombetta, u punentin de L’Anciua. 

Brutal Bianco 2022 - La Ricolla, Daniele Parma Bianchetta, Vermentino

 

Gelato di cabannina, caramello salato al sentore di acciuga de L’Anciua. 

Vermouth Numero Uno - Raìna Montefalco Sagrantino DOCG 75%, La Peschiera di Pacino IGT 25%, zucchero di canna, alcol, infuso naturale di erbe aromatiche e spezie.

 

Il prezzo della serata è di €60 a persona bevande incluse

 

Per info e prenotazioni 3518556126

Ristorante Agricuoco 

CRAZY PIZZA APRE A MARINA DI VARAZZE

 

Il marchio di luxury dining del Gruppo Majestas cresce ulteriormente con l’apertura, sabato 1° giugno, del suo dodicesimo ristorante.

Crazy Pizza accelera il proprio progetto di sviluppo con l'apertura a Marina di Varazze, la quinta location in Italia, la dodicesima a livello globale. A partire da sabato 1° giugno sarà possibile vivere un'esperienza completa e unica, dalla raffinata atmosfera al servizio impeccabile e una qualità di ingredienti selezionati con cura, che approda stabilmente nella splendida Riviera Ligure dopo il grande successo del pop-up restaurant al Salone di Genova 2023.

 

Una scelta vincente e strategica che prende forma nella moderna e bellissima Marina di Varazze che, grazie alla sua posizione privilegiata, emerge come una delle prime perle della Riviera di Ponente. Marina di Varazze si estende su una superficie di circa 232.000 metri quadrati, di cui 144.000 di specchio acqueo, dotato di 12 pontili fissi e 3 galleggianti. Crazy Pizza Varazze – che darà lavoro a oltre 20 persone - sarà dotato di oltre 80 posti a sedere in una splendida terrazza, proprio di fronte alla Marina, un’ampia area lounge e una zona bar dedicata a cocktails e aperitivi e sarà aperto dalle ore 18, sette giorni su sette. Il rapporto tra Crazy Pizza e l’elemento marino si riconferma anche per Crazy Pizza Varazze dopo le storiche presenze a Porto Cervo e Montecarlo, tutte con stupefacenti terrazze vista mare, che fanno del brand il protagonista delle più belle e famose coste e riviere del panorama internazionale del turismo di lusso.

 

“Dopo la recente apertura in Bahrain sono felice di annunciare che Crazy Pizza torna nuovamente ad aprire in Italia, territorio nel quale credo da sempre, ed in particolare nella incantevole Riviera Ligure, luogo tra i più amati e conosciuti del nostro Paese che, con gli oltre 7.000 chilometri di splendida costa, rappresenta la nostra unicità e una grande risorsa. Dalla prima storica presenza in Costa Smeralda (Porto Cervo), Crazy Pizza porta adesso il suo format unico e distintivo di luxury dining ed experience a Marina di Varazze. Mi auguro che saremo seguiti da altri importanti operatori del settore, sia nazionali che internazionali, perché le nostre iconiche e prestigiose Marine si meritano un turismo di qualità superiore e decisamente glamour. Questa è la 12ma apertura a livello mondiale per Crazy Pizza che però non si ferma qui, perché presto annunceremo altre importanti aperture in location iconiche - commenta Flavio Briatore.

 

 

Abbiamo creduto fortemente nel progetto e siamo molto soddisfatti di questa positiva collaborazione che ha portato ad avere tra noi una realtà di tale rilievo. Crazy Pizza troverà spazio nella zona centrale della Marina di Varazze andando ad arricchire la nostra Food & Shopping Gallery: rappresenterà un importante elemento di attrazione di cui tutti gli operatori del porto potranno beneficiare, oltre ovviamente a clienti e visitatori", dichiara Italo Bogliolo, Vicedirettore di Marina di Varazze.

 

Con ulteriori undici sedi già presenti in città iconiche come Londra, Milano, Roma, Monte Carlo, Doha e molte altre mete esclusive in tutto il mondo, Crazy Pizza è sinonimo di lusso, innovazione e gusto. Il suo obiettivo è quello di elevare il concetto di luxury-fun dining in Italia e nel mondo, celebrando l'eccellenza italiana nel panorama internazionale e diventando una delle più grandi realtà del settore a livello mondiale.

 

CRAZY PIZZA VARAZZE 

Piazza dei Calafati 3 

17019 Varazze (SV) 

 

Lorenzo Polimei

4 HANDS DINNER ALLA TÉA DEL KOSMO DI LIVIGNO

 

È stata la celebrazione della cucina (davvero) sostenibile e i sapori della montagna, con gli chef Michele Talarico, executive di Téa del Kosmo e Mauro Siega executive chef di Atelier Moessmer Norbert Niederkofler

Proseguono gli appuntamenti a 4 mani ad alta quota. Quello di mercoledì 12 giugno, presso il ristorante Téa del Kosmo di Livigno, ha visto coinvolte la passione e le abilità di Michele Talarico, artefice di una cucina pulita, virtuosa e rispettosa dell’altro. Non solo sapori buoni e genuini: alla Téa tutto è realizzato in un’ottica no waste dove lo “scarto” scompare, perché ogni ingrediente è utilizzato nella sua interezza partendo dalla disponibilità reale e quotidiana delle eccellenze del territorio. Ad accompagnare Michele c’è stato Mauro Siega, executive chef di Atelier Moessmer Norbert Niederkofler. 

 

Un’occasione per intraprendere un viaggio sensoriale connettendosi con la natura circostante, imparando a conoscerla e rispettandone la ciclicità. Ad intrattenere gli ospiti, un menù degustazione creativo e saldamente ancorato ai valori della montagna, coerente ai principi cardine dei due ristoranti protagonisti. Le grandi cose nascono dagli incontri, tra uomo e natura ma anche tra menti “affini”, e lo sanno bene Michele Talarico e Siria Fedrigucci, direttrice della Téa del Kosmo.

 

«Da questa cena è emersa ancora più nitidamente la differenza tra la filosofia di Téa e quella del ristorante Kosmo» dichiara Talarico, sottolineando il grande lavoro che si cela dietro a un progetto tanto ambizioso. Quella di Téa, infatti, si propone come un’esperienza gastronomica unica che abbraccia la filosofia del “no waste” in modo ancora più radicale ed essenziale, attraverso piatti fedeli alla nuova filosofia dell’ingrediente intero: secondo questo nuovo approccio, ogni prodotto (vegetale o animale) viene utilizzato nella sua interezza, così che non ne vada perduta nemmeno una parte. Perché lo spreco è solo un fallimento dell’immaginazione. Si tratta di un tipo di lavoro portato avanti da persone che non si arrendono alle difficoltà ma cercano di rendere “semplici” dinamiche (come quella del rispetto per l’ambiente) naturalmente molto complesse.

 

«Ciò che ha reso ancora più speciale l’esperienza è stata l’atmosfera autentica, combinata a una proposta gastronomica caratteristica dove ad essere protagonista è stato l’amore che

mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro» continua lo chef Talarico, sottolineando anche l’importanza di riportare alla luce antiche usanze e tradizioni di montagna che purtroppo vanno, via via, scomparendo. Dimostrando così una volontà di contribuire, per mezzo della cucina, alla tutela della diversità agricola in montagna. Riscoprire, valorizzare e mostrare al pubblico varietà quasi abbandonate significa dare voce a tutti quei contadini e agricoltori che, custodi di pratiche secolari, mantengono in vita anche tratti del paesaggio.

 

Dal canto suo Siega si augura «un’unione ancora più affinata tra Atelier Moessmer Norbert Niederkofler e Téa, due progetti connessi al paesaggio montano che in occasioni come questa si uniscono assemblando diverse tipologie di prodotti, pensieri e dunque piatti, basati sempre su una filosofia di rispetto di persone, natura e territorio». I punti in comune tra le due cucine sono tangibili: non solo il rispetto del prodotto e di chi ci sta dietro ovvero contadini, caseari, allevatori ma anche la ricerca costante per lo sviluppo di tecniche che consentano di portare in tavola qualcosa di diverso e memorabile.

 

Un continuum della filosofia sostenibile Cook the Mountain di Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti di cui Atelier Moessmer Norbert Niederkofler è la casa. Questo approccio, diventato negli anni un vero e proprio stile di vita, si fonda su una relazione trasparente e diretta con produttori locali, la riduzione degli scarti e la stagionalità come mantra assoluto. Ospite speciale della serata è stato proprio lui, lo chef 3 stelle Michelin e stella verde per la sostenibilità e il proprietario del Ristorante che porta il suo nome, che ha tenuto a battesimo Tèa del Kosmo: uno dei primissimi ristoranti fine dining di Livigno nato a completamento dell’esperienza Kosmo Taste the Mountain.

 

Ecco perché il ritorno dello chef altoatesino segna un momento importante per la ristorazione locale, un ponte tra due eccellenze - Téa del Kosmo, e Atelier Moessmer Norbert Niederkofler - l’affinità tra “due team”, un’unione di saperi, tecniche e conoscenza del territorio e dei suoi prodotti, in un progetto che porta a Livigno la cucina di montagna nella sua

più alta forma di valorizzazione.

 

Sara Degl’Innocenti

ALESSIA RIVANO VINCE EMERGENTE SALA 2024, IL CONTEST PER GIOVANI MAÎTRE IDEATO DA LUIGI CREMONA

 

Il suo talento ha regalato ad Hostaria Ducale un altro grande successo, per un team sempre in movimento

Alessia Rivano, maître ventinovenne di Hostaria Ducale di Genova è la vincitrice di Emergente Sala 2024, a pari merito con Alessandro Scarsi di Trattoria Contemporanea di Lomazzo (CO).

 

La giovane ha trionfato nel contest del format “Emergente” ideato da Luigi Cremona: un talento, il suo, che non è certo passato inosservato agli occhi dei giudici. Le prove si sono svolte nelle giornate del 19 e 20 maggio nella cornice della splendida Villa Reale di Monza e il suo Hotel De La Ville. Prima una “Cena di Gara”, in cui ciascun finalista ha allestito la sala, ha realizzato la mise en place e ha accolto e servito gli ospiti-giurati. Il giorno seguente la prova orale: i concorrenti hanno risposto alle domande della giuria, oltre ad aver dimostrato la preparazione sui temi legati ai partner dell’evento. Una manifestazione di due giorni intensissima che ha coronato la maître di Hostaria Ducale tra i migliori professionisti del settore Under 30.

 

Emozionatissima, Alessia Rivano ha dichiarato: “Sono felicissima di questa vittoria: è arrivata in un periodo di grandi cambiamenti per tutto il team di Hostaria, e mi rende molto orgogliosa portare in alto la nostra bandiera e il nome del nostro locale. Ringrazio Luigi Cremona e Lorenza Vitali per l’opportunità, Enrico Vinelli per il supporto che fornisce a tutta la squadra e lo chef Daniele Rebosio. In ultimo, le mie congratulazioni vanno anche ad Alessandro Scarsi con cui ho vinto, in un ex aequo che dimostra che i giovani talenti nella ristorazione italiana sono tanti e variegati”.

 

Hostaria Ducale si riconferma un catalizzatore delle giovani eccellenze del territorio ligure, che trovano prova del loro valore anche a livello nazionale. Tante le novità, per quello che è un hub di giovani talenti sempre in movimento. Ultima tra tutte, l’apertura di un bistrot nel cuore del Mercato Orientale di Genova, Hostaria al Mercato: come lo ha chiamato lo chef Daniele Rebosio “un ritorno alle mie origini”, questa volta, però, consapevole dei traguardi collettivi di Hostaria Ducale, tra cui proprio il trionfo di Rivano.

 

 

Hostaria Ducale. Non solo un ristorante, ma un’esperienza indimenticabile: con questa vocazione Enrico Vinelli ha dato vita a Hostaria Ducale, un angolo raccolto ed elegante nel centro di Genova.

Il numero limitato di coperti si traduce in un’atmosfera intima che fa da sfondo a una proposta gastronomica delicatamente gourmet. La cucina è affidata alle giovani e talentuose mani dello chef Daniele Rebosio che sintetizza nei suoi piatti una raffinatezza di sostanza. Le rinomate realtà internazionali in cui ha lavorato hanno contribuito alla sua ricerca artistica: idee e ingredienti di diverse provenienze si intrecciano agli stimoli creativi che la ricca cultura ligure offre.

Hostaria Ducale

Salita San Matteo 29R, 16123 – Genova

Tel. 0104552857   hostariaducale.it

 

 

Petra Cucci

2024 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica