NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Grandi Langhe Docg:

Alla scoperta dei grandi vini albesi e del suo territorio

Di Giancarlo Pizzo

Il 5- 6- 7 maggio ha debuttato la prima  edizione di Grandi Langhe

Docg,  promossa  dal Consorzio di  Tutela  Barolo  Barbaresco Alba

Langhe e Roero in collaborazione con il Consorzio Turistico Langhe

Monferrato Roero e l’Ente Turismo Alba Bra Langhe  Roero  con il

sostegno della Regione Piemonte.

Per la prima volta i territori delle Langhe e Roero hanno ospitato questa importante manifestazione, riservata agli esperti del settore italiani e stranieri con partecipanti dai cinque continenti, dove il mondo del vino si è fuso perfettamente  con quello turistico, offrendo degustazioni di circa 600 vini d’eccellenza in sei location cariche di fascino ed emblema della storia dei rispettivi comuni.

 

Il Grandi Langhe Docg è un vero e proprio viaggio che, con la formula del “walk around tasting”, prevede degustazioni itineranti in castelli e dimore storiche alla scoperta del paesaggio e del territorio delle Langhe, da sempre caratterizzato da un legame strettissimo tra l’uomo i vitigni e la vigna.

In questa tre giorni dedicata ai vini d’eccellenza delle colline di Langhe e Roero, i partecipanti, provenienti dal mondo HO.RE.CA, suddivisi tra importatori, giornalisti, enotecari, ristoratori, albergatori e sommelier, hanno avuto l’eccezionale opportunità di degustare i vini nelle loro rispettive zone di produzione, e di carpirne ogni dettaglio direttamente dai produttori.

Questo esclusivo evento si è aperto domenica 5 maggio alla scoperta, nel cuore delle Langhe, del Barolo Docg a Monforte d’Alba, nelle splendide sale di palazzo Martinengo, per proseguire poi nella parte bassa delle Langhe, dove i produttori hanno presentato i loro Dogliani Docg presso la tenuta Abbene nel comune di Dogliani.

Il viaggio alla riscoperta dei vini delle Langhe è quindi proseguito con un’intera giornata dedicata al vitigno Nebbiolo da cui vengono prodotti il Roero Docg e il Roero Arneis Docg, unico vino bianco autoctono del Piemonte, presentati all’enoteca regionale di Roero, e il Barbaresco Docg, ottenuto da Nebbiolo in purezza, degustato  presso il comune di Neive.

La prima edizione del Grandi Langhe Docg si è così conclusa con la degustazione del grande vino d’eccellenza italiano, il Barolo, anch’esso ottenuto da uve Nebbiolo in purezza, con degustazioni nel salone polifunzionale del comune di La Morra e gran finale nel castello di Barolo, comune da cui il vino prende nome, dove i numerosi partecipanti hanno potuto degustare il Dolcetto di Diano d’Alba docg.

L’eccezionalità dei vini presentati e le suggestive locations che li hanno ospitati hanno fatto la fortuna di questo evento, magistralmente organizzato in ogni minimo dettaglio, con la regia di Sopexa,  dall’accoglienza al coordinamento della parte logistica, con la messa a disposizione degli ospiti di un servizio navetta gratuito che ha permesso loro di raggiungere le location e di degustare i vini tranquillamente

senza mettersi alla guida.

Il grande successo della prima Grandi langhe Docg è stata salutato con entusiasmo anche dal presidente del Consorzio e Tutele Barolo e Barbaresco, Pietro Ratti, che ha sottolineato come “riuscire a portare operatori professionisti da tutto il mondo nel nostro territorio, è stata una scommessa vinta” e pone solide basi su questa manifestazione che avrà cadenza biennale.

Il presidenti del Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero, Ferruccio Ribezzo, ha tenuto ad aggiungere la grande importanza che questo evento ha anche sul piano turistico di questa porzione di Piemonte spesso sottovalutata turisticamente, ponendo l’accento su come “per la prima volta vino e turismo hanno lavorato insieme in un’unica cabina di regia per un’azione promozionale congiunta che porterà frutto e grande risonanza in entrambi i settori.”

 

Il Grandi Langhe Docg è quindi una grande scommessa vinta, un evento unico nel suo genere e il primo organizzato in Piemonte. Appuntamento in grado di fondere storia, cultura e tradizione vinicola in un unico grande evento, un’occasione imperdibile per scoprire la ricchezza di questa terra attraverso i vini e le persone che con loro passione li rendono così speciali e famosi nel mondo.

Appuntamento quindi al 2015 con questo grande appuntamento alla scoperta dei vini Docg delle Langhe e del loro territorio.

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica