NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Premiati a New York gli ambasciatori della dieta mediterranea

 

 

 

 

Spettacolare veduta con alcuni protagonisti della serata (Roberto Pansini con drink sulla destra)

 

Premiati a New York gli ambasciatori della Dieta Mediterranea. Ieri lunedì 29 giugno il gruppo Casillo (Corato, Bari), azienda italiana leader nella produzione di grano, semole, farine, prodotti da forno, ha lanciato in America la prima edizione del “Premio Casillo per la Dieta Mediterranea” il riconoscimento alle eccellenze che promuovono i valori e le tradizioni dell’alimentazione del sud.

Nella location mozzafiato del Tuscany Hotel, graziata dalla vista dell’Empire State Building e del Chrysler, la cerimonia è stata presentata da Manuela Rana, molfettese trapiantata da tempo nella Grande Mela. A consegnare il premio il team di Casillo Group.

Il team Casillo con la presidente della non-profit Oldways Sara Baer Sinnott. Sinistra a destra: Paolo Sanguedolce (R&S); Rocco Modugno (Marketing);Sara con il premio; Pasquale Cinone (Logistica); VincenzoDi Toma (Export Manager)

 

Il riconoscimento, raffinato piatto in ceramica decorata a mano dal maestro Agostino Branca, intende riconoscere in maniera semplice ma significativa quelli che sono dei veri e propri “ambasciatori” della cucina italiana (e pugliese in particolare), eccellenze che si siano distinte per contribuito alla diffusione della Dieta Mediterranea.  I premiati sono stati:

-   Sara Baer Sinnott, presidente della non-profit Oldways, l’organizzazione che da oltre 20 anni si occupa di promozione e divulgazione della dieta mediterranea negli U.S.;

Pino Coladonato, affermatissimo chef e ristoratore (La Masseria) di New York;

Dino Clemente, proprietario di un panificio industriale di rinomanza metropolitana (Clemente Bakery, in New Jersey);

John Mustaro, amato presidente della importante United Pugliesi Federation;

Rossella Rago, graziosa host del programma “Cooking with Nonna”;

John Sciancalepore, imprenditore, distributore e appassionato organizzatore della Festa della Madonna dei Martiri ad Hoboken;

Mauro Pansini, rinomato Chef de Cuisine dall’esperienza internazionale, che ha tra l'altro regalato agli ospiti le golose degustazioni della serata.

Il premio intende stabilire un’identità forte del Gruppo con i valori della Dieta Mediterranea, di cui i farinacei sono naturalmente la componente più importante.

"Siamo lieti  - afferma  Pasquale Casillo, Presidente  di Casillo Group - di aver potuto riconoscere l'impegno di alcune eccellenze che, con passione, serietà e determinazione, portano lustro all'Italia, alla Puglia ed alla Dieta Mediterranea di cui i nostri Prodotti sono epitome. E’ grazie a loro che il Gruppo e la famiglia Casillo saranno a casa anche in America"

Durante l’evento è stato proiettato il video La luce, il vento, la tradizione realizzato per l’azienda di Corato dal viaggiatore, fotografo, scrittore e regista Carlos Solito. Uno spot lieve, che restituisce della Puglia colori e atmosfere, fra mare, ulivi e (immancabili) distese di grano, mentre la macchina da presa insegue il gioioso pellegrinare di un bimbo, fra centri storici e paesaggi rurali per poi finire in pieno Parco Nazionale dell’Alta Murgia, attorno al quale il Gruppo Casillo vanta tra le sue più fiere colture agricole.

Daniela Fabietti 3351979415

CASILLO GROUP

Casillo Group, realtà molitoria di Corato (Bari) con una capacità di macinazione e movimentazione di oltre 2 milioni di t/annue di grano, rappresenta uno dei maggiori “Market Maker” del mondo nel settore del grano duro.

Tradizione e innovazione da sempre sono i suoi principi e su questi valori si pone la sua filosofia aziendale.

Leader mondiale nella trasformazione e commercializzazione del grano duro, Casillo Group investe risorse ed energie in progetti di ricerca ed innovazione necessari al miglioramento di tutti i processi che individuano nel grano duro il ruolo di protagonista indiscusso.

La mission aziendale, fondata sui valori e principi tramandati ai fratelli Casillo dal padre Vincenzo, è orientata alla qualità e sicurezza del prodotto e alla piena soddisfazione del cliente, obiettivi perseguiti attraverso l’accurata selezione delle materie prime, i controlli rigorosi in accettazione, in produzione e del prodotto finito e l’automazione dei processi produttivi. L’incremento e la diversificazione nel tempo delle attività di Casillo Group, dal trading alla logistica intermodale fino allo sviluppo di progetti da fonti di energie rinnovabili, ha come fattore distintivo la ricerca e come fattore comune la valorizzazione del grano duro e del territorio.

Casillo Group in cifre

• 1,0 miliardi di Euro di fatturato consolidato nel 2014, con un incremento annuo del 22% (821 milioni di euro nel 2013);

• 1,2 milioni di tonnellate di capacità molitoria annua;

• 9 impianti molitori collocati in diverse regioni d'Italia;

• 3,2 milioni di tonnellate di cereali movimentate nel 2014;

• 5 terminal portuali del Centro e Sud Italia;

• 4 silos di stoccaggio del Sud Italia;

• 419.150 tonnellate la capacità di immagazzinamento totale;

• 25 MW la potenza degli impianti fotovoltaici installati Puglia.

Domenico Casillo presenta il primo Premio Casillo per la Dieta Mediterranea a Pino Coladonato, chef e proprietario del rinomato ristorante La Masseria, di recente aperto anche a Rhode Island

2023 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica