NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

SAGRA DEL BAGNUN A RIVA TRIGOSO

Fotoservizio di Claudia Paracchini 

 

Noi liguri, si sa, siamo legati al mare da una relazione speciale.  Per noi il mare non è solo una distesa d’acqua ma è anche un carburante della vita come una storia d’amore quotidiana, mare che in cambio ci sa dare grandi soddisfazioni . 

Riva Trigoso lo sa ed è per questo che ogni anno ci regala questo pezzo di tradizione enogastronomica ! 

 

Ci presentiamo  al tramonto del 10 agosto sul lungomare preparati ad assaporare questo tipico e gustoso piatto. Il bagnun è dal 1960 che comincia ad organizzare questa caratteristica serata che da qualche anno è anche una associazione culturale onlus, che porta il nome di Riva Trigoso e di Sestri Levante in giro per il mondo capitanata da Franco Po. 

 

Far conoscere la cucina ligure, i suoi sistemi di cottura, gli. ingredienti del mare anche se umili e semplici, piatti tipici che tendono  a non modificare il sapore di un alimento a vantaggio del palato come una metamorfosi della vita. 

Io Bagnun di  quest’anno ha toccato picchi di presenze record , più di un centinaio di persone sono corse all’appuntamento e magistralmente sistemate ai tavoli dall ottima organizzazione di Enrico Sala. Le acciughe, il pomodoro è la  galletta del marinaio sono i tre ingredienti che con la mano dello chef  hanno fatto la differenza .  

 

 L’ abbinamento  enologico della serata è stato presentato  dalle cantine Bisson di Sestri Levante dove hanno fatto coppia il Golfo del Tigullio-Portofino Bianchetta Genovese “o Pastine “ con le acciughe fritte,  il Golfo del Tigullio-Portofino Vermentino “ Vignaerta”  sui muscoli e il  Golfo del Tigullio-Portofino Ciliegiolo  sullo splendido Bagnun. 

A chiudere la serata il  Vermouth ” u bagascio”   di Andrea Bruzzone della omonima Cantina della Valpolcevera.

2023 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica