NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi Vino

UN MARE DI CHAMPAGNE 2020

Alassio ospita domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 la più importante manifestazione dedicata al mondo delle bollicine organizzata dal Consorzio Macramé.  Oltre 120 etichette di 40 Maison francesi, eccellenze gastronomiche, una esclusiva cena di gala firmata da chef stellati, tre masterclass con i guru del mondo dello champagne, un nuovo cocktail dedicato alle bollicine    

Alassio si prepara ad immergersi in “Un Mare di Champagne”. Domenica 20 e lunedì 21 settembre il Diana Grand Hotel di Alassio ospiterà l’ottava edizione del più importante evento indipendente dedicato al mondo delle bollicine.

Nato dal consorzio locale di ristoratori Macramé, “Un Mare di Champagne” ha 

la finalità di comunicare il valore del prodotto delle maison francesi che saranno presenti alla due giorni ligure, creando nuove sinergie e facendo rete.

Sarà possibile degustare oltre 120 tra le migliori etichette di oltre 40 maison francesi, accompagnando il vino con pregiati prodotti della terra e del mare, in un luogo esclusivo, affacciato direttamente sulla splendida spiaggia di Alassio. Dalle masterclass con illustri nomi del mondo del wine, all’esclusiva cena di gala firmata da due famosi chef del panorama della ristorazione nazionale, dall’analisi sensoriale, in assoluta anteprima nazionale, del tartufo della Fiera del Tartufo di Alba alla presentazione di un cocktail, nato dalla creatività di Lucio D'Orsi bar manager del Dry Martini, fiore all’occhiello dell'Hotel Majestic Palace di Sorrento, nel novero delle sedi Dry Martini nel mondo, assieme a Barcellona, Madrid, Londra, Rio de Janeiro e San Louis Potosi, in Messico.

Nella due giorni alassina, nell’elegante contesto del Diana Grand Hotel, le prestigiose etichette d'oltralpe saranno protagoniste durante la Champagne Gala Night della domenica e nelle degustazioni e masterclass del lunedì. Quest'anno, i piatti della cena porteranno la firma di Giuseppe Di Iorio, chef del capitolino una Stella Michelin Aroma Restaurant, di Ivano Ricchebono, chef resident, una stella Michelin al The Cook di Genova. Special guest l'alassino Massimo Viglietti, executive chef di Taki Gourmet a Roma.

Protagoniste della cena glamour sotto alle stelle le raffinate esecuzioni dei due chef stellati e la dolce proposta del maestro e pastry chef Alessandro Dalmasso (AMPI). In seconda serata, prenderanno la scena i cocktail realizzati da Lucio D’Orsi, l'anima del Majestic Palace Hotel (la prenotazione è obbligatoria, per informazioni: +39 0182470149).

Lunedì 21 dalle 12.00 alle 20.00 sarà possibile accedere alle degustazioni degli champagne, guidate dai sommelier Fisar, e delle eccellenze gastronomiche nell’area food che ospiterà oltre 10 banchi di assaggio. Sono previste tre masterclass guidate dai guru nazionali dello champagne: Roberto Beneventano e Alberto Lupetti, considerati tra i maggiori conoscitori di champagne al mondo, e Leo Damiani, direttore commerciale e marketing Champagne Perrier-Jouët Italia (per partecipare alla giornata è necessario l’accredito online, per informazioni: +39 3664815006, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.unmaredichampagne.it).

Si parlerà, poi, dei migliori abbinamenti del tartufo con lo champagne, assieme ad Isabella Gianicolo, dell’Associazione per il Centro Nazionale Studi Tartufo, e Vincenzo Donatiello, considerato tra i migliori sommelier in Italia, manager e capo sommelier del ristorante, tre Stelle Michelin, Piazza Duomo ad Alba, guidato dallo chef Enrico Crippa. Il seminario di analisi sensoriale del tartufo è organizzato in collaborazione con la 90esima Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba.

«Siamo soddisfatti - spiega Barbara Porzio, rappresentate del Consorzio Macramé - nonostante il periodo critico dal punto di vista economico e storico, oltre 40 maison di champagne hanno confermato la loro presenza all’evento clou del settore a livello nazionale. È un forte segnale della fiducia e della stima delle aziende vinicole al Consorzio Macramé ma anche ad “Un Mare di Champagne”; racchiude in sé la forza e la voglia di fare sinergia e rete per avviare il rilancio del comparto vinicolo».

Entusiasta Angelo Galtieri, Vicesindaco della Città di Alassio e Assessore alle Politiche turistiche: «Sembra banale ringraziare il Consorzio Macramé per aver rimodulato un evento tanto caro alla Città di Alassio. Ma mai come quest'anno è doveroso il ringraziamento verso chi, come questo team di straordinari ristoratori, continua ad investire tempo e risorse per proporre eventi di straordinaria qualità e valore per il territorio. “Un Mare di Champagne” torna, la stessa formula consolidata, lo stesso appeal in una data differente, alla fine di settembre anziché all'inizio di un'estate complicata: è la prova che, nonostante tutto, questa città e i suoi protagonisti hanno saputo trovare la forza e la volontà di guardare avanti: è il grande cuore di Alassio che continua ad amare e a dar vita alle cose belle».

Pregiati champagne, una location incantevole ed elegante e la città splendida di Alassio: sono le principali caratteristiche che rendono l’evento glamour e affascinante, capace di convogliare appassionati nella bellissima località ligure, prestigiosa meta turistica. Oltre alle degustazioni ospitate al Diana Grand Hotel sarà possibile immergersi nell’atmosfera effervescente del centro cittadino, famoso per lo shopping e per i punti d’interesse turistico e degustare lo Champagne in molti locali del territorio.

 

Sarà possibile passeggiare lungo i vicoli che negli anni ’50 ospitarono, tra le tante personalità artistiche, anche lo scrittore premio Nobel Ernest Hemingway. Fu proprio il celebre giornalista e scrittore statunitense, assieme al pittore Mario Berrino, ad ideare una delle opere più celebri della città: il muretto di Alassio.

Un’opera che raccoglie le firme di personaggi affermati che sono passati e passano in città. Le prime tre piastrelle sottoscritte sono state poste quasi segretamente all’alba del 1953, ad oggi sono arrivati a contare quasi 1000 piastrelle firmate. “Un Mare di Champagne” è un magico viaggio alla scoperta dello champagne e di un territorio stupendo come quello di Alassio.

 

Micaela Scapin

UN TERRITORIO, UN MITO, UN ROSATO TERRE DERTHONA IL 2 AGOSTO 2020

di Claudia Paracchini

 

La prima maglia Rosa non si scorda mai ! Ecco un evento estivo da non perdere assolutamente

 

 


DOVE: 
Cortili di Casa Coppi e del Grande Airone  – Via Guglielmo Marconi, 4, 15051 Castellania AL

Per informazioni generali sull’evento whatsapp  324.540.9613 oppure mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

QUANDO: 
il 2 Agosto 2020

dalle ore 16.00 GIRO D’ITALIA DEI ROSATI

Degustazione di rosati d’Italia e delle Terre Derthona accompagnati dalle nostre eccellenze gastronomiche


ore 18.In Nome del Rosa: dalla Maglia alla Bottiglia

Saluti del Sindaco di Castellania Sergio Vallenzona

Tavola rotonda

Faustino Coppi

Gino Cervi – Autore de L’Alfabeto Fausto Coppi | Ediciclo Editore

Giuseppe Figini – Il Garibaldi del Giro d’Italia

Claudio Gregori – Scrittore e Giornalista della Gazzetta dello Sport

Guido Invernizzi – Associazione Italiana Sommelier

Luciano Rappo – Direttore Generale Cesarini Sforza

Gian Paolo Repetto – Presidente Consorzio di Tutela Vini Colli Tortonesi

Mattia Vezzola – Enologo, Costaripa

“modera” Walter Massa – Presidente Strada del vino e dei sapori Colli Tortonesi 

 

 L’evento è accompagnato dalla musica di Tamboo3: Sergio Tamburelli (voce e altri 50 strumenti), Gian Marco Straniero (contrabbasso) , Alessandro Balladore (chitarra) e performer Ivan Bognanni The Original Barber 

L'evento si svolge all'aperto e terminerà alle ore 21.00

 

Si raccomanda il rispetto del protocollo di sicurezza Covid 19 al fine di prevenire le occasioni di contagio e del distanziamento sociale. Per informazioni più dettagliate si rimanda agli allegati del DPCM

 

GIRO D’ITALIA DEI ROSATI

Sono presenti le Cantine:

Agricola Gian Piero Marrone (La Morra – CN)

A’ Vita (Cirò Marina – KR)

Alessio Brandolini (San Damiano al Colle – PV)

Broglia (Gavi – AL)

Cà Viola (Dogliani – CN)

Canevaro Luca con Terre di Sarizzola (Avolasca AL)

Cantina De Sanctis (Frascati – Roma)

Cantina di Tortona (Tortona AL)

Cantina Scuropasso (Pietra de’ Giorgi – PV)

Cantine Barbera (Menfi – AG)

Cantine Fontezoppa (Civitanova Marche MC)

Cantine Volpi (Tortona – AL)

Cascina Gentile (Capriate d’Orba – AL)

Cascina Maddalena (Sirmione BS)

Cascina Melognis (Revello – CN)

Cascina Sciulun (Monforte d’Alba – CN)

Cesarini Sforza (Trento – TN)

Costaripa (Moniga del Garda- BS)

Ezio Poggio (Vignole Borbera – AL)

Fiamberti (Canneto pavese – PV)

Giovanni Daglio (Costa Vescovato – AL)

La Biòca (Serralunga d’Alba – CN)

La Bollina (Serravalle Scrivia – AL)

La Colombera (Vho di Tortona- AL)

La Fusina (Dogliani – CN)

La Masera (Piverone – TO)

La Salceta (Loro Ciuffena – AR)

Michele Calò e figli (tuglie – le)

Montelio (Codevilla PV)

Monsupello (Torricella Verzate – PV)

Moser (Trento – TN)

Paltrinieri (Sorbara – MO)

Placido Volpone (Ordona FG)

Pico Maccario (Mombaruzzo (AT)

Podere il Saliceto (Campogalliano – MO)

Sassotondo (Sovana – GR)

Valli unite (Costa Vescovato – AL)

Vicara Visconti Cassinis Ravizza (Treville – AL)

Vigneti Boveri Giacomo (Costa Vescovato – AL)

Vigneti Massa (Monleale – AL)

Vigneti Repetto (Montemarzino – AL)

Villa Sparina (Gavi – AL)

Food. Sono presenti le aziende con i loro prodotti:

Agricola Stella, Castelnuovo Scrivia

Borbakery, Vignole Borbera

Cascina Giambolino, Carbonara Scrivia

Cascina Boschetto, Stazzano

Cuore di pane Bio, Cabella Ligure

La Montemarzina, Montemarzino

L’Agnolotto, Tortona

Azienda Agricola Larocca Canabees, Viguzzolo

Il Banco farinata, Novi Ligure

La Spiga dei F.lli Vicenzi, Acqui Tearme

 

Termine dell' evento H. 21.00 

 

ORCIA D’ESTATE. VINO DOC PROTAGONISTA FRA DEGUSTAZIONI E VISITE ALLE CANTINE

 

 

In programma a San Quirico d’Orcia da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto

Per partecipare agli eventi è necessaria la prenotazione all’Ufficio turistico

 

 Tre giorni di mezza estate dedicati ai vini Orcia Doc, con degustazioni guidate, visite alle cantine, trekking e cene con i produttori. Si chiama “Orcia d’Estate” l’evento in programma da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto a San Quirico d’Orcia, organizzato dall’Amministrazione comunale ed il Consorzio del Vino Orcia.

 

Il via è venerdì 31 luglio (Giardino delle Rose a San Quirico d’Orcia) con la degustazione guidata, alle 18.30, a cura di Onav Siena. Si accede tramite prenotazione da effettuare all’Ufficio Turistico (0577.899728Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), costo 8 euro (compreso il calice). La degustazione è a numero limitato. A seguire (ore 20) cena con il produttore, per info e prenotazioni rivolgersi sempre all’Ufficio turistico.

 

Sabato 1 agosto, è tempo di trekking nella meravigliosa campagna che circonda San Quirico. Alle 7.30 partenza da San Quirico d’Orcia, con ritrovo a Piazza Chigi. Per partecipare è necessario prenotarsi all’Ufficio turistico (0577.899728) oppure direttamente alla guida che condurrà il trekking, Tiziana Bindi (328.2579738 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Il costo dell’evento è di 12 euro a persona, e servono mascherina, scarpe comode, cappello ed acqua. Il percorso prevede la partenza da San Quirico e arrivo ad alcune aziende vitivinicole (Poggio al Vento, Valdorcia Terresenesi, Poggio Grande) passando anche per il borgo di Vignoni.

Alle ore 20 si terrà la cena con il cena con il produttore (info e prenotazioni all’Ufficio turistico).

 

Domenica 2 agosto (Giardino delle Rose) alle 18.30 degustazione guidata a cura di AIS Siena, accesso (numero limitato) su prenotazione all’Ufficio Turistico (0577.899728), costo 8 euro (compreso il calice per la degustazione). Alle 20 si terrà la cena con il produttore, per info contattare l’Ufficio turistico.

 

 

IMPRESS.IT

 

AUTOCHTONA 2020. NUOVA FORMULA PER IL FORUM DEDICATO AI VITIGNI AUTOCTONI ITALIANI

 

Il prestigioso Premio “Autochtona Award” e un ricchissimo banco di assaggio con etichette provenienti da tutta Italia. Si svolgerà dal vivo, in assoluta sicurezza e con una nuova formula, la 17^ edizione del Forum dei vitigni autoctoni di Fiera Bolzano il 19 e 20 ottobre 2020.

 

Il più ricco e completo parterre di vini da vitigni autoctoni provenienti da tutta Italia animerà la 17^ edizione di “Autochtona”, il Forum dei vini autoctoni che si terrà il 19 e 20 ottobre 2020 presso Fiera Bolzano, come ogni anno in concomitanza con “Hotel”, evento fieristico dedicato alla ristorazione e all’hôtellerie che avrà inizio il 19 e terminerà il 22 ottobre.

 

Nessun rinvio o annullamento, quindi, ma la decisione di Fiera Bolzano di rivedere una formula, già di successo, per andare incontro alle nuove norme di sicurezza introdotte a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Ed è così che, per due giorni, a Bolzano si riuniranno esperti degustatori appartenenti alla critica enologica italiana e internazionale per valutare le numerose etichette che interpretano l’affascinante e composito universo dei vini autoctoni italiani, composto da vitigni diffusi lungo tutto lo stivale così come da varietà che hanno trovato dimora solo in piccoli e specifici areali. Dopo le selezioni di lunedì 19 ottobre, rigorosamente alla cieca, martedì 20 i giurati degusteranno nuovamente i vini finalisti per assegnare gli Autochtona Award nelle storiche categorie che da sempre contraddistinguono questo premio: “Miglior Vino Bianco”, “Miglior Vino Rosato”, “Miglior Vino Rosso”, “Migliori Bollicine”, “Miglior Vino Dolce” ai quali si aggiungono le menzioni speciali tradizionalmente assegnate nell’ambito della manifestazione. Anche quest’anno, inoltre, torna Tasting Lagrein, il premio riservato ai vini prodotti con questo vitigno autoctono a bacca rossa - organizzato in collaborazione con il Consorzio Vini Alto Adige - che decreterà il vincitore per ciascuna delle tre versioni “Rosé”, “Classico” e “Riserva”.

 

I lavori della giuria, quest’anno, non si svolgeranno a porte chiuse: le telecamere e i canali social di Fiera Bolzano consentiranno di unire il fisico con il virtuale, entrando nelle sale di degustazione per trasmettere live alcuni momenti del lavoro dei degustatori, condividendo a fine giornata riflessioni e spunti sui vini e le tipologie degustate. Anche la cerimonia di premiazione potrà essere seguita in modo digitale. “Sarà certamente un’edizione speciale” affermano i giornalisti Pierluigi Gorgoni e Alessandro Franceschini, rispettivamente coordinatore e segretario dell’Autochtona Award sin dalla sua nascita. “Sarà una ripartenza importante, dopo il difficile periodo che abbiamo vissuto, e sarà una dal vivo, all’interno di una manifestazione che negli anni è riuscita a diventare un importante avamposto di visibilità per tante piccole realtà che hanno il merito di custodire varietà autoctone, a volte sconosciute o che hanno rischiato l’estinzione. Anche quest’anno avremo il piacere e l’onore di coordinare un panel di giurati di grande esperienza, che lavorerà in modo professionale per cercare di far emergere le eccellenze autoctone del nostro Paese”.

 

Tutti i vini degustati dai giurati, infine, animeranno nei due giorni di fiera quello che sarà il più grande banco di assaggio d’Italia dedicato ai vini da vitigni autoctoni. Si troverà nei padiglioni di Fiera Bolzano, all’interno di uno spazio studiato e organizzato in sicurezza e gestito esclusivamente da personale di servizio, senza la presenza fisica dei produttori, all’interno del quale si accederà solo dopo essersi registrati online in modo da mantenere un preciso controllo degli ingressi.

 

Siamo orgogliosi di aver costruito, anno dopo anno, con pazienza e passione, una manifestazione diventata un punto di riferimento per tutti coloro che intendono approfondire la conoscenza dei vini da vitigni autoctoni presenti in Italia” afferma Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano. “Il nuovo format della manifestazione ci consentirà di valorizzare il patrimonio di conoscenza che abbiamo sin qui coltivato con cura, nel rispetto degli accorgimenti che si sono resi necessari per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19”.

 

Sia Hotel che Autochtona, quindi, si svolgeranno regolarmente nei padiglioni di Fiera Bolzano e si differenzieranno dalle edizioni precedenti per le misure di sicurezza che verranno prese per tutelare la salute degli espositori e dei visitatori. “In collaborazione con le autorità locali - spiega il direttore di Fiera Bolzano - è stato redatto un protocollo di sicurezza che garantirà una permanenza sicura nel quartiere fieristico. Siamo certi che anche quest’anno Autochtona, grazie alle novità di un’edizione certamente speciale, saprà coinvolgere i tanti vignaioli che coltivano varietà autoctone, all’interno di una kermesse a loro dedicata che rappresenterà una vera e propria ripartenza per il vino italiano”.

 

L’appuntamento con Autochtona 2020 è dunque a Fiera Bolzano il 19 e 20 ottobre 2020. Tutte le informazioni per i produttori che desiderassero partecipare con i propri vini sono disponibili sul sito www.autochtona.it

Saranno presto online le informazioni per chi desidera visitare la manifestazione.

 

AUTOCHTONA IN PILLOLE

2020 | 17^ edizione

Fiera Bolzano, 19 - 20 ottobre

ore 9.30 - 16.00 - ingresso riservato agli operatori del settore

ore 16.00 - 18.00 - apertura al pubblico (wine lovers)

 

Press Office Fiera Bolzano Spa

+39-0471-516036 

“Autochtona” Italian Press Office c/o fruitecom   +39-059-7863883                     

 

Luisa Malaguti e Valentina Albi

15A EDIZIONE DI RADICI DEL SUD

 

La 15esima edizione di Radici del Sud si terrà dal 18 al 23 novembre 2020. Il programma rimane al momento confermato, ampliato il parterre degli ospiti stranieri 

 

Slitta a novembre Radici del Sud, l’evento che ha come protagonisti oli e vini del Sud Italia. Inizialmente prevista dal 10 al 15 giugno, la manifestazione è stata riprogrammata dal 18 al 23 novembre 2020 sempre al Castello di Sannicandro di Bari (BA).

 

“Lo sviluppo dell’emergenza sanitaria in atto – spiega Nicola Campanile, organizzatore di Radici del Sud – ci ha portato alla decisione di posticipare la quindicesima edizione della manifestazione inizialmente prevista per giugno. Il nostro primo pensiero è quello di tutelare tutte le persone che si stanno impegnando nell’organizzazione di Radici del Sud e di garantire al contempo una manifestazione ricca e coinvolgente a tutti i partecipanti. Auspicando che per il mese di novembre l’emergenza sia rientrata, ci riserviamo la possibilità di rimodulare le nostre attività attenendoci a eventuali variazioni imposte dalle autorità, al fine di assicurare il miglior svolgimento possibile dell’evento.”

Gli organizzatori dell’evento fanno sapere che stanno lavorando per incrementare il parterre degli ospiti stranieri (qui l'elenco dei giornalisti e importatori in fase di aggiornamento), mentre hanno già confermato la loro presenza anche la maggior parte delle aziende vinicole e olearie del Sud Italia (qui l'elenco provvisorio delle 117 aziende) dei giornalisti e importatori nazionali e internazionali originariamente coinvolti.

Il programma di Radici del Sud rimane al momento sostanzialmente invariato e prevede i tour di approfondimento sui vitigni autoctoni per gli ospiti internazionali, gli incontri B2B per importatori e buyer e il concorso con vini del Meridione riservato alla stampa e ai tecnici del mondo enologico. Per il 23 novembre è previsto il Salone dei Vini e degli Oli del Sud Italia: i banchi d’assaggio aperti al pubblico, se l’emergenza sanitaria sarà rientrata, chiuderanno come ogni anno la manifestazione.

 

Le cantine e gli oleifici interessati a partecipare possono iscriversi tramite questo link entro il 30 giugno:

Iscrizioni Radici del Sud 2020

 

RADICI DEL SUD 2020 - Salone dei vini e degli oli del Sud

Dove: Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari (BA)

Apertura al pubblico: 23 Novembre 2020

Orario: dalle 16.00 alle 22.00

Ingresso: kit di degustazione €15 (comprensivo di bicchiere, sacca portabicchiere e quaderno di degustazione)

Parcheggio: disponibile

I minorenni non pagano l’ingresso e non possono effettuare degustazioni.

 

 

Copyright © Associazione Propapilla

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica