NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Attività AIS

È ILARIA LORINI LA MIGLIOR SOMMELIER DEL ROSSESE DI DOLCEACQUA 2024

 

La sommelier è stata eletta oggi a San Biagio della Cima (Imperia) nel corso della seconda edizione del concorso organizzato da Ais Liguria in collaborazione con Associazione Italiana Sommelier.

 

San Biagio della Cima (IM). Si è tenuta oggi, lunedì 26 febbraio 2024, al Centro Polifunzionale Le Rose a San Biagio della Cima (Imperia) la finale della seconda edizione del Trofeo Nazionale Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua, organizzato da Ais Liguria in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier.

 

A vincere il titolo di Miglior Sommelier del Rossese è Ilaria Lorini, di Ais Toscana, premiata da Marco Rezzano, presidente regionale di Ais Liguria, alla presenza del sindaco di San Biagio della Cima Luciano Biancheri, del responsabile di Ais nazionale dei concorsi Maurizio Zanolla e del responsabile dei concorsi regionale Vincenzo Galati. Secondo classificato Massimo Tortora di Ais Toscana, al terzo posto Andrea Monaco di Ais Liguria. Alla vincitrice, oltre al prestigioso riconoscimento, è stato consegnato un premio di 1000 euro, al secondo classificato una somma di 500 euro, al sommelier arrivato in terza posizione un premio di 250 euro.

 

Proveniente da Tavarnelle Val di Pesa (FI), Ilaria Lorini ha 29 anni ed è agronoma, produttrice di gin e lavora in una cantina Chianti Classico. «Ottenere questo riconoscimento per me è un orgoglio perché il vino è la mia grande passione – racconta Lorini – Un amore nato nel 2015 grazie all’università di Scienze Agrarie e cresciuto quando ho intrapreso il percorso per diventare sommelier. Livello dopo livello ho capito sempre di più quanto fossi portata per questo meraviglioso mondo. Partecipare a questo concorso è un grande stimolo, perché significa mettersi sempre alla prova, fare sempre meglio e confrontarsi con professionisti di altissimo livello».

 

«Anche quest’anno per la seconda edizione del Trofeo Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua abbiamo accolto partecipanti da ogni parte d’Italia – spiega il responsabile dei concorsi di Ais Liguria Vincenzo Galati – I sommelier sono gli ambasciatori del mondo del vino e valorizzano i vitigni e i territori. Grazie ai concorsi Ais come questo si arricchiscono di un’esperienza unica, venendo a contatto con nuove culture e territori. È sempre un piacere vedere con quanta emozione, entusiasmo, impegno e passione si mettono in gioco».

 

Il Trofeo Nazionale Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua, riservato a tutti i sommelier di Ais, è nato con l’obiettivo di valorizzare la professione del sommelier e di incrementare la conoscenza e la divulgazione del vitigno rossese. L’iniziativa si è svolta in due fasi: una prima prova scritta a porte chiuse e una prova finale pubblica.

 

Informazioni: www.aisliguria.it

LUNEDÌ 26 FEBBRAIO 2024 A IMPERIA LA II EDIZIONE DEL TROFEO MIGLIOR SOMMELIER DEL ROSSESE DI DOLCEACQUA

 

Il concorso dell’Associazione Italiana Sommelier della Liguria è volto a valorizzare la professione del sommelier e incrementare la conoscenza del vitigno Rossese. Iscrizioni aperte fino al 15 febbraio 2024.

Lunedì 26 febbraio 2024, dalle ore 10, al Centro Polifunzionale Le Rose a San Biagio della Cima (Imperia) si tiene la seconda edizione del Trofeo Nazionale Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua, organizzato da Ais Liguria in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier.

Il concorso, riservato a tutti i sommelier di Ais è nato nel 2022 con l’obiettivo di valorizzare la professione del sommelier e di incrementare la conoscenza e la divulgazione del vitigno Rossese. L’iniziativa si sviluppa in due fasi: una prima prova scritta a porte chiuse alle ore 10 e una prova finale pubblica alle ore 16.30. Ai primi tre classificati verrà consegnato un montepremi complessivo di 1750 euro. La prima edizione, che si è svolta a ottobre 2022, è stata vinta dalla sommelier emiliana Maura Gigatti.

«Il concorso e gli approfondimenti collegati – dice il vicepresidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale Alessandro Piana – portano alla ribalta l’unicità del Rossese, prima Doc in Liguria e produzione identitaria del Ponente. Ringrazio Ais per questa seconda edizione che mette in risalto la professionalità dei sommelier e che rappresenta un importante evento di promozione territoriale attraverso la valorizzazione della nostra biodiversità e i punti di forza di un territorio che conquista un pubblico internazionale con i suoi prodotti e i percorsi del gusto o in cantina, sempre più apprezzati e ricercati dai viaggiatori».

 

 

«Il Trofeo Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua è un appuntamento biennale molto importante per la nostra associazione perché celebra uno dei vini più apprezzati della Liguria – spiega il presidente di Ais Liguria Marco Rezzano – Il Rossese si può anche considerare come il rosso più mediterraneo e marino della Liguria. Il profumo delle piante aromatiche della nostra macchia mediterranea lo rende corposo e strutturato così come le rocce su cui cresce il vitigno. È perfetto se sorseggiato in un bel calice accompagnato dai piatti tipici della nostra terra». 

La giuria, alla quale è affidato il compito di eleggere il miglior sommelier delle prove scritte, orali e pratiche, è composta dal presidente di Ais Liguria Marco Rezzano, dal responsabile di Ais nazionale dei concorsi Maurizio Zanolla, dal responsabile dei concorsi regionale Vincenzo Galati e dal giornalista esperto di enogastronomia Stefano Pezzini

I membri della giuria valuteranno i sommelier partecipanti al concorso secondo le loro conoscenze sui seguenti temi: storia e diffusione del vitigno rossese, metodi di coltivazione, terreni e condizioni climatiche del vitigno in Italia e nel mondo, i vini da vitigno rossese nelle carte dei vini, i vini ottenuti in prevalenza da questo vitigno, legislazione e zone a denominazione di origine del Rossese di Dolceacqua e analisi organolettica e abbinamento cibo/vino di questa tipologia di vino.

 

Le iscrizioni al Trofeo Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua sono aperte fino al 15 febbraio 2024 al link https://www.aisitalia.it/premio/concorsi/master-del-rossese/.

In occasione del concorso, domenica 25 febbraio alle ore 15 è in programma la masterclass sul Rossese e sulle caratteristiche del territorio di elezione del vitigno di Dolceacqua, con il coinvolgimento di tutti i produttori della zona. A condurre il pubblico in un vero e proprio viaggio sarà il produttore Filippo Rondelli, che parlerà delle Nomeranze del Rossese. A seguire, un approfondimento con l’enologo Fabio Corradi che racconterà la storia, l’enologia e le caratteristiche del vitigno che regala al vino una tipicità ineguagliabile. 

La masterclass proseguirà con la degustazione di svariate etichette con due degustatori d’eccellenza: Augusto Manfredi e Alessandro Nigro Imperiale, già Miglior Sommelier d’Italia 2022.

Il concorso è patrocinato da Regione Liguria, Comune di San Biagio della Cima, Comune di Soldano, Comune di Perinaldo, Camera di Commercio Riviere di Liguria, Enoteca Regionale della Liguria. Partner dell’evento Banca di Caraglio.

 

 

Informazioni: www.aisliguria.it

Programma delle due giornate

Domenica 25 febbraio

Ore 11 - Visita ad alcune aziende vitivinicole del territorio

Ore 15 – 18 Sala Delle Rose, San Biagio Della Cima - Masterclass sul Rossese di Dolceacqua sulle caratteristiche del territorio di elezione del vitigno rossese di Dolceacqua dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

 

Lunedi 26 febbraio

Ore 10 - Sala Delle Rose, San Biagio Della Cima - esame scritto dei concorrenti (a porte chiuse)

Ore 15 - Prova dei finalisti sul palco

Ore 16.30 - Proclamazione del vincitore del Trofeo Miglior Sommelier del Rossese di Dolceacqua 2024

 

Ais Liguria

LUNEDÌ 26 FEBBRAIO 2024 AL VIA A GENOVA IL CORSO PER DIVENTARE SOMMELIER DI BIRRA

 

Dopo il grande successo della prima edizione, inaugurata nel 2022, torna il corso proposto dall’Associazione Italiana Sommelier della Liguria .

 dopo il grande successo della prima edizione, torna a Genova il corso di qualificazione professionale per sommelier della birra di primo livello proposto dall’Associazione Italiana Sommelier della Liguria. La prima lezione è in programma lunedì 26 febbraio 2024, all'Hotel Melià di Genova (Via Corsica 4) dalle ore 20.30 alle 23. Le iscrizioni sono aperte al link https://www.aisliguria.it/corsi/104-diventa-sommelier-della-birra-1-livello-2024.html.

 

Il corso, in programma fino al 17 aprile 2024, si articola in 9 lezioni, tenute da un team qualificato di docenti di Ais Italia, tra i quali Riccardo Antonelli, curatore della rubrica dedicata alle birre della rivista Vitae e Lorenzo Dabove “Kuaska”, ritenuto uno dei massimi esperti mondiali del pianeta birre. In ciascuna lezione verranno degustate quattro diverse tipologie di birra.

 

«È con enorme piacere che quest’anno torna a grande richiesta il corso per diventare sommelier di birra – afferma Marco Rezzano, presidente di Ais Liguria – Un percorso promosso dalla nostra associazione per la prima volta due anni fa e accolto con sorprendente entusiasmo dal pubblico ligure e non solo. Quest’anno lo replichiamo con 9 lezioni all’insegna della scoperta della birra in tutte le sue forme, dalla tecnica di degustazione, alla sua produzione, fino alla conoscenza delle diverse tipologie prodotte in tutto il mondo».

 

A ogni partecipante verrà fornita una valigetta con quattro bicchieri Teku per la degustazione della birra e il libro ufficiale di testo Ais. Al termine delle lezioni è previsto un colloquio e test di valutazione delle competenze acquisite col rilascio di un attestato di partecipazione.

 

Info e iscrizioni su https://www.aisliguria.it/corsi/104-diventa-sommelier-della-birra-1-livello-2024.html.

AL VIA MARTEDÌ 19 DICEMBRE 2023 A CHIAVARI IL CORSO PER DIVENTARE SOMMELIER DI AIS LIGURIA DELEGAZIONE TIGULLIO

 

Ancora qualche posto disponibile per i corsi pomeridiani e serali che trasformano la passione per il vino in una professione

 

Sono in partenza anche nel Tigullio i corsi di qualificazione professionale per sommelier di Ais, l’Associazione Italiana Sommelier della Liguria. L’appuntamento con la presentazione del corso è martedì 19 dicembre 2023 (alle ore 16 per il corso pomeridiano oppure alle ore 20.30 per il corso serale) all’Hotel Stella del Mare di Chiavari, in Viale E. Millo 115. I corsi di primo livello per sommelier permettono di acquisire una conoscenza qualificata e riconosciuta della cultura enogastronomica nazionale e internazionale. 

 

«Anche nel Tigullio, dopo le altre delegazioni, ripartono i nostri corsi di qualificazione professionale per sommelier – afferma Marco Rezzano, presidente di Ais Liguria – Per la nostra associazione la formazione e l’aggiornamento sono fondamentali: ecco perché ogni anno dedichiamo ai nostri corsi una grande attenzione e cura. Negli ultimi anni, il pubblico di appassionati ai temi vitivinicoli è cresciuto molto, coinvolgendo sempre più giovani e donne. I nostri corsi di primo livello approfondiscono gli argomenti che rappresentano le basi della professionalità del sommelier: viticoltura, enologia, tecnica della degustazione e del servizio, corretta temperatura di servizio dei vini fino all'organizzazione e alla gestione della cantina. Ci tengo a sottolineare l’importanza della formazione, nelle strutture ricettive, c’è forte carenza di personale qualificato. Il corso da sommelier è visto dai giovani come un’opportunità di crescita e una possibilità di occupazione futura».  

 

Dopo la presentazione del corso di martedì 19 dicembre 2023, le lezioni inizieranno ufficialmente martedì 9 gennaio 2024 per concludersi sabato 2 marzo 2024 con la visita a un’azienda vitivinicola. Info e iscrizioni: https://www.aisliguria.it/corsi/87-diventa-sommelier-1-livello-tigullio-2023-24-pomeridiano.html.

 

Per quanto riguarda la delegazione di Genova, si dovrà aspettare il 2024 per poter prendere parte ai corsi di primo livello. La presentazione del corso, con la possibilità di frequentazione sia pomeridiana che serale, si terrà lunedì 22 gennaio 2024 all’Hotel NH Centro (via Martin Piaggio 11 Genova), mentre la data di inizio è fissata per lunedì 29 gennaio e la chiusura mercoledì 13 marzo 2024. Per info e iscrizioni: https://www.aisliguria.it/corsi/96-diventa-sommelier-genova-1-livello-2024-pomeridiano.html.

 

Info e iscrizioni su www.aisliguria.it.

 

PROSEGUE A GENOVA LA 55ª CONVENTION NAZIONALE DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER

 

Nella seconda giornata, aperta al pubblico di appassionati, la tavola rotonda sul paesaggio e i cambiamenti climatici con l’esploratore Alex Bellini, il climatologo Luca Mercalli e il paesaggista Antonio Perazzi, e le visite ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica. 

Nella giornata di chiusura di domenica 26 novembre è prevista la finale pubblica del Miglior Sommelier d’Italia - Premio Trentodoc a bordo di MSC World Europa.

Genova. «L’Ais ha promosso tre giornate ricche di eventi dedicati alla cultura del vino. Raccontiamo un settore in continua espansione: soltanto in questo primo semestre abbiamo iscritto 15mila nuovi ragazzi e ragazze ai nostri corsi per sommelier, un dato che dimostra il grande interesse nei confronti del mondo del vino e soprattutto l’importanza della formazione». Lo ha affermato il presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Sandro Camilli, in occasione della seconda giornata di Convention Nazionale di Ais in corso a Genova. «Nelle strutture ricettive – ha proseguito – c’è forte carenza di personale di sala e di figure professionali qualificate proprio per diffondere, promuovere e valorizzare questo prezioso prodotto che è una colonna portante del settore agroalimentare della nostra economia. Il nostro obiettivo è quindi quello di formare appassionati per diffondere la cultura del vino nelle strutture ricettive in giro per il mondo. Il corso da sommelier è visto dai giovani proprio come una possibilità di occupazione futura».

 

La Convention Nazionale 2023 è l’appuntamento dedicato alla cultura del vino giunto alla 55ª edizione e anima per tre giorni, venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 novembre, diverse location genovesi. L’evento è organizzato da Ais con il patrocinio e il sostegno di Regione Liguria, Camera di Commercio e Comune di Genova. L’evento ha inoltre il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero del Turismo e dell’Università di Genova.  La giornata di sabato 25 novembre si è aperta alle ore 9 alla Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale con l’assemblea dei soci, per poi proseguire alle ore 11 con la tavola rotonda aperta al pubblico "Paesaggio e cambiamenti climatici”, con protagonisti l’esploratore Alex Bellini, il climatologo di fama internazionale Luca Mercalli, il paesaggista e direttore artistico Radicepura Garden Festival Antonio Perazzi, il presidente di Coldiretti Ettore Prandini e il responsabile comunicazione in rappresentanza della Commissione Europea in Italia Massimo Pronio. In apertura sono intervenuti il presidente nazionale di Ais Sandro Camilli, il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore al Commercio del Comune di Genova Paola Bordilli e l’Università di Genova rappresentata da Adriana Ghersi. A moderare l’incontro Luciano Ferraro, vicedirettore del Corriere della Sera. Nel corso del convegno, i relatori hanno riflettuto su temi come ecosostenibilità e cambiamenti climatici, le cui conseguenze mettono a nudo la fragilità del paesaggio.

 

Per tutta la giornata di sabato, inoltre, si sono svolte le visite ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica, in cui il pubblico, condotto da esperte guide, ha visitato le meravigliose dimore storiche genovesi sempre attraverso il fil rouge del “paesaggio” e ha assaggiato in anteprima 22 tra le Gemme di Vitae, i vini che rappresentano un’accurata selezione delle eccellenze italiane, contenute nella Guida Vitae 2024. 

Nell’ultima giornata di Convention, domenica 26 novembre alle ore 10.45, è prevista la finale pubblica del Miglior Sommelier d’Italia - Premio Trentodoc, il concorso organizzato da Ais in collaborazione con l’Istituto Trentodoc. Dopo la semifinale a porte chiuse in programma il giorno precedente, la finale alla presenza del pubblico si terrà a bordo di MSC World Europa, la nuova ammiraglia “green” di MSC Crociere alimentata a gnl (gas naturale liquefatto), l’unità più grande mai costruita in Europa nonché la più avanzata al mondo dal punto di vista tecnologico e ambientale. Terzo brand crocieristico al mondo, MSC Crociere è la Compagnia leader di mercato in Europa, Sud America, Golfo Persico e Sud Africa.

Nel Loggiato di Palazzo Ducale è aperto fino a domenica dalle ore 10 alle 19 il Village Eccellenze di Liguria, in collaborazione con Camera di Commercio e Comune di Genova, in cui si possono degustare alcune tra le eccellenze enogastronomiche del territorio ligure.

 

 

Per informazioni: https://convention2023.aisliguria.it/

Sponsor e Partner: Fondazione Carige, Msc Crociere, Trentodoc, Surgiva, Broggi, Lehmann, Lavazza, Conservatorio Paganini.
Con il patrocinio di: Rai Liguria e Il Secolo XIX.

 

PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì 24 novembre

Ore 9.30 - Progetto istruzione e cultura
"Il bere consapevole" Awareness - Il vino e i giovani.
Incontro con gli studenti delle scuole superiori tenuto da Sandro Camilli, presidente Associazione Italiana Sommelier, Giuseppe Marini, medico, sommelier e relatore Ais

Ore 15.30 – Sala di Rappresentanza di Palazzo Tursi
Riunione del Consiglio Nazionale

Sabato 25 novembre

Ore 9 - Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale
Assemblea dei soci e relazione del presidente Nazionale

Dalle ore 10 alle ore 19 – Palazzo Ducale Il Loggiato 

Village. Eccellenze di Liguria

Dalle ore 10 alle ore 16
Itinerario 1. Visita guidata ai Palazzi dei Rolli in chiave enogastronomica, in cui il pubblico, condotto da esperte guide, può visitare le meravigliose dimore storiche genovesi sempre attraverso il fil rouge del “paesaggio” e assaggiare in anteprima 22 tra le Gemme di Vitae, i vini che rappresentano un’accurata selezione delle eccellenze italiane, contenute nella Guida Vitae 2024. I Palazzi interessati sono: Palazzo della Meridiana, Palazzo Lomellino, Palazzo Pallavicino e Palazzo Tobia Pallavicino.
Itinerario 2. Le botteghe storiche.
Visite guidate prenotabili online.

Ore 10.45
Il succo del discorso. Momento dedicato all’arte.

Ore 11 – Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale
Tavola Rotonda "Paesaggio e cambiamenti climatici”.
Intervengono il presidente nazionale di Ais Sandro Camilli, il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco di Genova Marco Bucci, l’Università di Genova rappresentata da Adriana Ghersi. Ospiti: Luca Mercalli, climatologo, Antonio Perazzi, scrittore e paesaggista, Ettore Prandini di Coldiretti, Alex Bellini, esploratore, Massimo Pronio responsabile comunicazione rappresentanza della Commissione Europea in Italia. Modera l’incontro Luciano Ferraro, vicedirettore del Corriere della sera. 

Ore 12.30
Consegna Premio Bonaventura Maschio.

Ore 18 - Sala Auditorium E. Montale
Mostra fotografica Wine Photo Experience
- Mediterraneo
- Un mondo intorno al vino
Patrocinato da FIAF e ULF

Ore 18.30 - Sala Auditorium E. Montale
Concerto a cura del Conservatorio Paganini di Genova 

Ore 20.30 Cena di Gala presso la Sala delle Grida del Palazzo della Borsa a cura di Genova Gourmet. 

Domenica 26 novembre

Ore 10.45 – Nave MSC Crociere
Finale pubblica del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc

Dalle ore 10 alle ore 19 – Palazzo Ducale Il Loggiato 

Village. Eccellenze di Liguria

 

2024 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica