NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Attività AIS

AIS E MTV TOSCANA INSIEME PER LA VALORIZZAZIONE DELL’ENOTURISMO NELLE CANTINE DI TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

 

Le cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana e i professionisti dell’Associazione italiana sommelier Toscana insieme per la valorizzazione della produzione e l’accoglienza in cantina

Un accordo che unisce due delle più importanti associazioni toscane dedicate alla cultura del vino

Rinnovato l’accordo di partnership tra l’Associazione italiana sommelier Toscana e Movimento Turismo del Vino Toscana. Un patto di collaborazione sottoscritto dai due presidenti, rispettivamente Cristiano Cini e Violante Gardini Cinelli Colombini, che prevede numerose attività tutte volte alla promozione della cultura del vino.

 

“Questo accordo nasce per unire due realtà che rappresentano l’eccellenza del vino in Toscano, da un lato le aziende del Movimento Turismo del Vino Toscana, dall’altra i professionisti di Ais, con la finalità di esaltare ancora di più l’unicità della nostra offerta, creando una sinergia che è anche un confronto – spiega la Presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana, Violante Gardini Cinelli Colombini - la nostra volontà è quella di aprire le porte delle nostre cantine ai sommelier Ais accogliendogli come “ospiti d’eccellenza” che, grazie al loro sapere, potranno favorire uno scambio di esperienze finalizzato a rendere la nostra offerta enoturistica sempre più nuova, oltre a esaltare la qualità nel bicchiere e in cantina”.

 

«È una sinergia positiva – afferma il presidente di AIS Toscana Cristiano Cini – che si basa su obiettivi condivisi da sempre come divulgare la cultura del vino e del bere consapevole. Del resto, la figura del sommelier è l’anello di congiunzione tra produttore e 

contribuisce allo sviluppo della conoscenza dei territori vitivinicoli italiani e toscani in particolare. Una reciprocità di intenti a cui diamo valore e che porteremo avanti con la massima professionalità».

 

L’accordo prevede una collaborazione su vari progetti finalizzati alla diffusione della cultura dell'enoturismo, alle visite in cantina, in modo da poter contribuire alla conoscenza più approfondita del mondo vitivinicolo. L'accordo di collaborazione tra le due associazioni si articolerà in attività di visibilità reciproca, trattamenti economici di favore per gli associati Ais nelle cantine Mtv Toscana e la realizzazione di un progetto didattico per le delegazioni Ais con giornate di formazione con wine tour all'interno di una o più cantine la cui organizzazione sarà a cura di Ais Toscana.

 

L’Associazione Italiana Sommelier annovera a livello nazionale circa 40.500 iscritti, di cui oltre il 10%, circa 4.300 sommelier, risulta associato ad Ais Toscana. Un piccolo esercito di professionisti altamente preparati con l’obiettivo di comunicare e valorizzare il vino in tutti i suoi aspetti, non solo attraverso il contatto diretto con la clientela nel canale horeca, ma anche con corsi didattici, degustazioni, serate a tema ed eventi. La formazione è uno dei punti di forza di Ais Toscana. È stato da essa siglato con il ministero della Pubblica istruzione un protocollo per l’adozione della didattica Ais nelle scuole superiori ad indirizzo alberghiero ed agrario della Toscana e con sedi universitarie prestigiose è stato elaborato un piano di studi ad indirizzo enogastronomico. Oltre ai corsi per diventare sommelier, propone corsi tematici specifici, sullo Champagne, sulla birra e sull’olio.

 

L'Associazione Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che raccoglie circa cento soci fra le più prestigiose cantine del territorio, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di  e lo storytelling legato ad ogni vino

produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell'ambiente e dell'agricoltura di qualità.

 

Marte Comunicazione snc di Morganti e Tempestini

AlMapress, Alessandro Maurilli

MARE&MOSTO 2024 LA MANIFESTAZIONE SUL VINO E SULL’OLIO LIGURE

 

All’ex Convento dell’Annunziata due giorni di degustazioni, tavole rotonde e workshop dedicati agli appassionati e agli addetti al settore, con la finale del Miglior Sommelier di Liguria 2024.

Domenica 19 e lunedì 20 maggio 2024 torna all’Ex Convento dell’Annunziata nella Baia del Silenzio di Sestri Levante Mare&Mosto - Le Vigne Sospese, la manifestazione organizzata da Ais Liguria - Associazione Italiana Sommelier dedicata al vino, all’olio e ai sapori del territorio ligure. L’evento è organizzato in collaborazione con Regione Liguria.

Il programma di questo evento, che giunge alla sua nona edizione, offre due giorni dedicati ai vini e agli oli liguri. Anche quest’anno la manifestazione accoglierà oltre 80 produttori che rappresentano le otto denominazioni regionali (Rossese di Dolceacqua, Ormeasco di Pornassio, Riviera Ligure di Ponente, Valpolcevera, Golfo del Tigullio-Portofino, Colline di Levanto, Cinque Terre e Colli di Luni), insieme a una significativa presenza di produttori di olio extravergine di oliva, noti per la loro produzione di Olio Dop Riviera Ligure. Inoltre, una zona food affacciata sul mare propone delizie gastronomiche liguri ai visitatori. La presenza di un Consorzio vitivinicolo extra regionale, rappresentato quest’anno dalle Colline del Monferrato Casalese, contribuisce ad arricchire ulteriormente l'esperienza. 

«Mare & Mosto porta tutto il dinamismo del mondo vitivinicolo e oleario ligure nella famosa Città dei due Mari, perla della Riviera – dice il presidente ad interim e vicepresidente della Regione Liguria con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale Alessandro Piana – oltre a far rete ogni anno con una realtà vitivinicola extraterritoriale differente. Ringrazio gli organizzatori, Ais Liguria e il Comune di Sestri Levante con cui desideriamo far conoscere sempre più i nostri prodotti certificati con oltre 80 espositori su 3500 mq di spazio. La viticoltura è sempre stata legata al suo paesaggio, riuscendo a valorizzare il territorio e a restituirne l’unicità. Manifestazioni come questa rendono questo intreccio evidente, premiando il lavoro degli operatori».

«Mare & Mosto è diventato ormai un evento di riferimento per gli operatori dell'enogastronomia essendo arrivato già alla nona edizione - dichiara Augusto Sartori, assessore al Turismo di Regione Liguria - Mi sento di affermare che questa manifestazione rappresenta appieno ciò che questa amministrazione intende per turismo: degustare prodotti di elevata qualità in una location magnifica come, in questo caso, l'incantevole Baia del Silenzio di Sestri Levante. Siamo pronti a partire con la stagione estiva e a breve aprirà anche lo sportello del Patto del lavoro del Turismo che quest'anno vedrà incrementata la durata dei contratti soggetti a bonus a otto mesi. Questa amministrazione crede fortemente nel turismo e naturalmente vuole incentivare un'occupazione più stabile per la tranquillità dei lavoratori e per far sì di aumentare la qualità dei servizi per fidelizzare i turisti della Liguria».

«Una manifestazione che si conferma punto di riferimento per gli amanti del vino e gli operatori del settore – afferma Marco Rezzano, presidente di Ais Liguria e organizzatore di Mare&Mosto – L’evento offre una miscela unica di degustazioni, incontri con le aziende, workshop e momenti di formazione professionale. Anche quest’anno siamo entusiasti di coinvolgere aziende e realtà locali che producono eccellenze del territorio e siamo orgogliosi di annunciare nel ricco programma di Mare&Mosto la seconda edizione del concorso regionale dedicato ai migliori oli certificati a marchio Dop della Liguria, grazie alla partnership con il Consorzio di Tutela dell'Olio Extravergine di Oliva Dop Riviera Ligure. Iniziativa che affianca il già consolidato concorso Miglior Sommelier di Liguria, il cui vincitore andrà di diritto alle semifinali nazionali per il Miglior Sommelier d’Italia. Il vino sarà sempre il protagonista indiscusso della manifestazione, ma siamo felici di dare spazio anche a tutti quei prodotti che meglio rappresentano l'unicità e l'identità del territorio ligure».

Il programma di domenica 19 e lunedì 20 maggio è ricco di eventi che celebrano le eccellenze enogastronomiche della regione, un'occasione unica per gli amanti del vino e dell'olio liguri. Dalla seconda edizione del Concorso regionale Selezione AIS per le eccellenze olearie DOP Riviera Ligure, che si svolge nella giornata di domenica, alle tavole rotonde, ai workshop e alle degustazioni pubbliche delle due giornate, fino alla finale del Concorso Miglior Sommelier di Liguria 2024 di lunedì, che chiude i due giorni di manifestazione.

 

 

La giornata di domenica 19 maggio come di consueto è dedicata al pubblico di appassionati e “wine

lovers”. Dopo i saluti inaugurali del sindaco di Sestri Levante, dal presidente di Ais Liguria Marco Rezzano e dal vicepresidente di Regione Liguria e assessore all’Agricoltura Alessandro Piana, si susseguono diversi eventi, tra cui alle 10 una tavola rotonda sulle sfide della viticoltura eroica e, alle 15, una masterclass sulla tradizione dei passiti liguri. Al termine della tavola rotonda del mattino viene anche premiato il vincitore del Concorso Regionale Selezione AIS eccellenze olearie DOP Riviera Ligure, a Mare&Mosto per la sua seconda edizione. Dalle 12 in poi, è aperto il banco di assaggio per vino, olio e cibo, che offre ai partecipanti l'opportunità di scoprire le delizie del territorio.

La giornata di lunedì 20 maggio è invece dedicata a un pubblico di settore e di addetti ai lavori e prevede, alle 10, una conferenza sul futuro della cucina ligure e un dibattito con importanti ristoratori della regione. A seguire, viene presentato il libro "Cantine Doc Liguria”, un'opera che celebra le cantine della regione. Alle 14.30 è prevista la masterclass “Monferrato Casalese terroir e denominazioni”, tenuta da un rappresentante del Consorzio ospite della nona edizione di Mare&Mosto. La giornata di lunedì culmina, alle 16.30, con la finale pubblica del Concorso Miglior Sommelier di Liguria 2024 e la premiazione del vincitore.

L'evento si svolge all'Ex Convento Annunziata a Sestri Levante, facilmente raggiungibile in auto o in treno. Le prevendite per l’evento sono disponibili entro il 18 maggio sul sito www.maremosto.it

 

PROGRAMMA MARE&MOSTO 2024

SABATO 18 MAGGIO

Ore 16 - Seconda Edizione del Concorso regionale Selezione AIS
eccellenze olearie DOP Riviera Ligure (a porte chiuse)

 

DOMENICA 19 MAGGIO

Ore 9.30 - Registrazione produttori e giornalisti

Ore 9.45 - Saluti inaugurali:

- Sindaco di Sestri Levante 

- Presidente AIS Liguria Marco Rezzano

- Vicepresidente Regione Liguria e assessore all’Agricoltura Alessandro Piana

Ore 10 - Sala Oleandro - Tavola Rotonda "Le anime eroiche del Vino"
Dibattito sulle problematiche legate alla Viticoltura eroica.

Intervengono:

- Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali valle d'Aosta Marco Carrel

- Vicepresidente Regione Liguria e Assessore all’Agricoltura Alessandro Piana

- Presidente del Cervim Nicola Abbrescia

- Agronomo tecnico responsabile Cervim Aline Vierin

- Direttore del consorzio di tutela dei vini DOP e IGT della Spezia Giorgio Bacigalupi

- Rappresentante dei produttori valdostani Vincent Grosjean

Al termine:

Premiazione del Concorso Regionale Selezione AIS eccellenze olearie DOP Riviera Ligure
La cerimonia segue il concorso svoltosi a porte chiuse sabato 18 presso il Convento dell’Annunziata. Interviene Carlo Siffredi, presidente del Consorzio Olio Dop Riviera Ligure

 

Presentazione del libro “Storia della Taggiasca. L'olivicoltura ligure e l'identità di un territorio a partire da un'oliva.” con L. Caricato.

Ore 12 - Apertura banchi di assaggio vino, olio e food - Sala Ospite Consorzio Colline del Monferrato Casalese

Ore 15 - Sala Oleandro - “La Liguria e i suoi passiti Oro di Liguria da Levante a Ponente”

Masterclass condotta da Cristian Maitan, Miglior Sommelier d’Italia 2023, e da Vincenzo Galati, Miglior Sommelier Liguria 2022

Ore 19 - Chiusura evento. Chiusura stand.

 

LUNEDÌ 20 MAGGIO

Ore 10 - Sala Oleandro - Conferenza "Il Mediterraneo: i suoi vini, i suoi cibi" 

Il futuro della cucina Ligure - Idee a confronto per la Ristorazione ligure di domani

Incontro Dibattito con importanti ristoratori liguri

Modera e conduce: Sergio Rossi il “Cucinosofo”

Ospiti: Associazione Italiana Sommelier, presidente Sandro Camilli; Associazione Nazionale Città del Vino, presidente Angelo Radica e Consigliere Nazionale e coordinatore Regione Liguria Enzo Giorgi

Presentazione del libro “Cantine Doc Liguria” con Virgilio Pronzati e Mario Cucci

Il libro è acquistabile presso il desk dedicato

Ore 12 - Apertura banchi di assaggio vino, olio e food - Sala Ospite Consorzio Colline del Monferrato Casalese

Ore 14.30 - Sala Oleandro - “ Monferrato Casalese terroir e denominazioni”
Masterclass condotta da Nicola Falaguerra degustatore AIS Casale Monferrato

Ore 16:30 - Finale pubblica del Concorso Miglior Sommelier di Liguria 2024

Ore 18:30 - Premiazione vincitore Miglior Sommelier di Liguria 2024

Ore 19 - Chiusura evento. Chiusura stand.

 

aisliguria

DOMENICA 19 E LUNEDÌ 20 MAGGIO 2024 TORNA A SESTRI LEVANTE MARE&MOSTO, LA MANIFESTAZIONE SUL VINO E SULL’OLIO LIGURE

 

All’ex Convento dell’Annunziata due giorni di degustazioni, tavole rotonde e workshop dedicati agli appassionati di vino e agli addetti al settore

 

Sestri Levante (GE). Domenica 19 e lunedì 20 maggio 2024 torna all’Ex Convento dell’Annunziata nella Baia del Silenzio di Sestri Levante Mare&Mosto - Le Vigne Sospese, la manifestazione organizzata da Ais Liguria - Associazione Italiana Sommelier dedicata al vino, all’olio e ai sapori del territorio ligure. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Sestri Levante, Regione Liguria e Mediaterraneo Servizi.

 

Il programma di questa due giorni dedicata al vino e all’olio liguri giunta alla nona edizione prevede, come di consueto, la presenza di circa cento produttori a rappresentare le otto denominazioni regionali, una significativa presenza di produttori di olio extravergine di oliva con la loro produzione di Olio Dop Riviera Ligure e una zona food affacciata sul mare che offrirà ai visitatori preparazioni gastronomiche tipiche liguri. La presenza di un Consorzio quale realtà vitivinicola extra regionale ospite contribuirà a rendere ancora più interessante la manifestazione.

 

La giornata di domenica 19 maggio, come di consueto, è dedicata al pubblico di appassionati del vino e dell’olio, che sono invitati nella “Città dei due mari” per assaporare il meglio dell’enogastronomia ligure, mentre lunedì 20 maggio il programma proposto avrà un taglio più professionale e quindi pensato ad hoc per un pubblico di settore.

 

 

Mare&Mosto sarà inoltre il palcoscenico sul quale si eleggerà il Miglior Sommelier di Liguria 2024, un concorso che mira a premiare il miglior comunicatore del vino e del territorio di Liguria che di diritto potrà accedere alle semifinali nazionali per il Miglior Sommelier d’Italia.

 

Le prevendite per i due giorni sono già disponibili sul sito www.maremosto.it, mentre il programma dettagliato delle due giornate sarà disponibile nelle prossime settimane sul sito e sui canali social ufficiali di Mare&Mosto.

SOLIDARIETÀ: CON PROGETTO “ALBA VITAE”

l’Associazione Italiana Sommelier devolve 30mila euro

 

 

 

Il presidente Camilli: “Impegno per i più fragili nel DNA della nostra Associazione”

Trentamila euro raccolti per finanziare numerose iniziative di solidarietà lungo l’intera Penisola: è il risultato dell’iniziativa Alba Vitae, il progetto solidale di Associazione Italiana Sommelier giunto alla tredicesima edizione che ha coinvolto tredici eccellenti vini di Abruzzo, Calabria, Campania, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Romagna, Sardegna, Sicilia, Umbria e Veneto, selezionati dai professionisti delle associazioni regionali di AIS e imbottigliati in una esclusiva versione magnum.

È quanto si legge in una nota diffusa da AIS, Associazione Italiana Sommelier.

Il ricavato della vendita di questi vini – prosegue la nota - è stato devoluto dalle associazioni regionali di AIS per sostenere progetti solidali: dalla Protezione civile dell’Emilia-Romagna all’Associazione Umbra per la lotta contro il cancro, dall’Associazione di volontariato Pulcino Odv all’Associazione Dalla parte delle donne: sono 12 le Associazioni, gli Enti, le Cooperative sociali e le Fondazioni coinvolte protagoniste di iniziative a favore dei più fragili.

Il presidente di Ais, Sandro Camilli, ha sottolineato: “L'adesione al Terzo Settore, avvenuta di recente, rappresenta la formalizzazione di un impegno già presente da tempo nel DNA della nostra Associazione. Alba Vitae rappresenta un esempio emblematico di questo impegno, e la somma raccolta è la testimonianza dell'efficacia di quanto fino a ora realizzato”.

Camillo Privitera, Coordinatore Nazionale dell’Area Eventi e Sociale di AIS: “Il vino unisce le persone, crea momenti di convivialità e di condivisione, e rappresenta un simbolo di gioia e di speranza, valori che sono alla base di Alba Vitae. Desidero ringraziare di cuore i produttori che hanno creduto in questo progetto e che hanno contribuito con la loro generosità e il loro entusiasmo. Invitiamo tutti a brindare con noi a questa importante causa: sostenendo Alba Vitae, farete un brindisi al gusto, alla solidarietà e al futuro”.

Alba Vitae è realizzato nell’ambito di AIS for Aid, l’area dedicata ai progetti di sostenibilità e solidarietà di Associazione Italiana Sommelier.

L’iniziativa è stata illustrata in occasione del Consiglio nazionale di AIS che si è svolto a Milano.

 

Ufficio Stampa Associazione Italiana Sommelier

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.aisitalia.it

 

MARTEDÌ 26 MARZO 2024 TORNA A GENOVA IL CORSO SULL’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA DI AIS LIGURIA

All’Hotel Meliá 13 lezioni per conoscere i segreti di uno dei prodotti più evocativi della produzione agroalimentare italiana

 

 

Genova. Martedì 26 marzo 2024 torna a Genova il corso sull'Olio Extravergine di Oliva proposto dall’Associazione Italiana Sommelier della Liguria. Le lezioni, che andranno avanti fino al 28 maggio 2024, si tengono all'Hotel Melià di Genova (Via Corsica 4) dalle ore 20.30 alle 23. Le iscrizioni sono aperte al link https://www.aisliguria.it/corsi/106-corso-sull-olio-extravergine-di-oliva-2024.html.

 

Il corso si articola in 13 lezioni alla scoperta dei segreti dell’olio e del suo impiego con il cibo. «L’olio, così come il vino, rientra a buon titolo tra i prodotti più evocativi della produzione agroalimentare italiana, specialmente quella di qualità – afferma Marco Rezzano, presidente di Ais Liguria – A differenza del vino, tuttavia, sull’olio si conosce ancora poco, e per la maggioranza dei consumatori rimane un semplice prodotto alimentare per il quale il fattore economico risulta determinante, se non esclusivo, nella scelta d’acquisto. La nostra associazione da sempre manifesta una grande attenzione nei confronti dell’olio extra vergine d’oliva attraverso l’organizzazione di corsi, serate a tema, convegni, fino all'inserimento di uno spazio ad hoc all'interno del nostro evento annuale di punta “Mare & Mosto”».

 

Il corso affronta diverse tematiche, tra cui olivicoltura, composizione e analisi chimica dell’olio, tecnica di degustazione, l’olio in Italia, la combinazione cibo e olio, e include una visita a un frantoio. Al termine del corso, previo il superamento della prova d'esame, sarà rilasciato ai corsisti un attestato di partecipazione.

 

Info e iscrizioni: https://www.aisliguria.it.

2024 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica