NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi Go Wine

MAURIZIO MOLINARI È “IL MAESTRO” DELLA XIX EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO “BERE IL TERRITORIO”

Si conclude in settembre il percorso del progetto culturale promosso dall’associazione Go Wine e rinviato nella scorsa primavera a causa del Covid
La premiazione ad Alba giovedì 10 settembre, Sala Fenoglio

 

 

Maurizio Molinari, direttore di Repubblica e direttore del Gruppo Editoriale Gedi (La Stampa, il Secolo XIX, Repubblica, 13 testate locali…) è “Il Maestro” del Concorso letterario Bere il territorio, promosso dall’associazione Go Wine e giunto nel 2020 alla XIX° edizione.
Il riconoscimento verrà assegnato giovedì 10 settembre p.v. alle ore 18 presso la nuova Sala Beppe Fenoglio di Alba.
Inizialmente prevista a inizio aprile (quando Molinari era ancora direttore de La Stampa ndr) la cerimonia finale di premiazione si svolgerà in settembre in due parti: “Il Maestro” giovedì 10 settembre, gli altri premiati domenica 27 settembre nel corso della Festa del Vino di Alba, promossa da Go Wine.

Molinari, giornalista e saggista, ha lavorato per La Stampa dal 1997 al novembre 2015 allorquando è stato nominato direttore del quotidiano torinese. In questo lungo periodo è stato per oltre un decennio corrispondente da New York. Dal 23 aprile scorso ha assunto la direzione di Repubblica, oltre ad essere direttore editoriale del gruppo editoriale Gedi (presidente John Elkann, amministratore delegato Maurizio Scanavino).

Il riconoscimento non va solo alla figura di un direttore di grandi quotidiani italiani, ma alla sua parallela e copiosa attività di saggista e scrittore. “Assedio all’Occidente. Leader, strategie e pericoli della seconda guerra fredda” è l’ultima pubblicazione uscita per i tipi de La nave di Teseo nel 2019.

Giunge così al termine l’iniziativa che Go Wine ogni anno propone allo scopo di diffondere una cultura positiva del consumo del vino di qualità.
Il riconoscimento al “Maestro” è stato istituito a partire dalla terza edizione e si propone di premiare importanti figure della cultura italiana, che possano essere di riferimento per i più giovani o testimoni di un particolare rapporto con l’identità dei luoghi e della civiltà materiale che li caratterizza.

Il riconoscimento de “Il Maestro” è stato nelle precedenti edizioni attribuito a Luigi Meneghello, Niccolò Ammaniti, Claudio Magris, Lorenzo Mondo e Gianmaria Testa, Sebastiano Vassalli, Dacia Maraini, Alberto Arbasino, Enzo Bettiza, Franco Loi, Francesco Guccini, Pupi Avati, Raffaele La Capria, Gustavo Zagrebelsky, Maurizio Maggiani, Luciano Canfora, Marcello Fois.

La Giuria del concorso Bere il territorio si compone della cortese presenza di: Gianluigi Beccaria (Università di Torino), Valter Boggione (Università di Torino), Margherita Oggero (scrittrice), Bruno Quaranta (La Stampa) e Massimo Corrado (Associazione Go Wine).
Sostengono questa iniziativa la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e una selezione di aziende vinicole italiane che sostengono i progetti culturali Go Wine.

FINALMENTE...GO WINE! IL PIACERE DEL REINCONTRO

 

Dal 29 giugno al 16 luglio un calendario di appuntamenti in sicurezza

 

I soci Go Wine si incontrano nelle varie delegazioni in Italia all’insegna della piacevolezza e della degustazione. Tema: i vitigni autoctoni, ripartendo dal racconto di tanti territori italiani e unendosi idealmente a tanti viticoltori

Riprendiamo da dove eravamo rimasti...

Finalmente...Go Wine! – E’ il motivo che riunirà con una serie di eventi tutte le delegazioni Go Wine in Italia nel periodo dal 29 giugno al 16 luglio.

Se il vino è piacere e convivialità, se il momento della degustazione sa unire alla conoscenza il tema dell’incontro con le persone, allora tutto questo è molto mancato nel lungo periodo del lockdown e nelle settimane ancora successive.

Ora, sempre con attenzione alle disposizioni di legge e alla sicurezza delle persone, Go Wine, associazione nazionale che promuove la cultura del vino e l’enoturismo, lancia un primo messaggio per riunire i suoi soci e farlo nelle varie sedi in Italia.

“Grazie alla disponibilità dei vari delegati, abbiamo coordinato un programma di incontri che toccherà tante sedi – dicono da Go Wine. In ciascuna sede si organizzeranno momenti di degustazione, seguendo le disposizioni previste: tavoli da 4 posti con il dovuto distanziamento, presenza di igienizzanti per le mani, le coppie che partecipano avranno un loro singolo tavolo. Con la possibilità di formare gruppi di amici a tavola, sempre con il distanziamento previsto”.

Una sorta di file rouge che legherà tutti i soci Go Wine con una speciale attenzione alla viticoltura italiana, colpita anch’essa dal Covid e che resta in assoluto uno dei migliori volti del made in Italy. “Anche nei momenti di crisi e difficoltà – proseguono da Go Wine – emerge il valore che ha raggiunto la viticoltura in Italia. Grazie alla straordinaria capacità di tanti viticoltori di esprimere non solo vini di qualità, ma di saper raccontare attraverso un vino una terra, un luogo di cultura, un’emozione che genera quel rapporto di identità/tipicità che è alla base dell’enoturismo e che caratterizza molte iniziative dell’associazione Go Wine”.

Con questo intendimento il tema del calendario di incontri sarà legato ai vitigni autoctoni: in ogni sede la degustazione racconterà vini e storie di uomini e donne del vino. Invitando soci e ospiti a ideali percorsi, in attesa che gradualmente la ripresa delle normali attività possa riportarci a camminare l’Italia del vino.

Per informazioni:

Associazione Go Wine tel. 0173 364631 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.gowinet.it

   

Ecco il calendario degli appuntamenti:

Lunedì 29 giugno

Torino – Little (vin) Italy, enogiro d’Italia, prima tappa, enoteca Bicchierdivino

Mercoledì 1 luglio

Genova – Itinerario lungo l’Italia con 8 vini autoctoni – Tuna Food & Wine

Giovedì 2 luglio

Alba (Treiso) - La Ciau del Tornavento e i volti del nebbiolo – Rist. La Ciau del Tornavento

Venerdì 3 luglio

Savona – Degustazione di 5 vini autoctoni – sms Fornaci Giardino Serenella

Sabato 4 luglio

Livorno – Go Wine in cantina: la Tenuta del Buonamico e la doc Montecarlo

Domenica 5 luglio

Mugello – Go Wine in cantina: la Fattoria Santo Stefano e il Chianti

Martedì 7 luglio

Bologna - Itinerario lungo l’Italia con 8 vini autoctoni – Ristorante Acqua Pazza

Mercoledì 8 luglio: 3 appuntamenti!

Como – Degustazione di 6 vini autoctoni – Vittoria Cafe&Bistrot

Milano - Itinerario lungo l’Italia con 8 vini autoctoni– Enoteca Il Cinghiale Rosso 

Reggio E. /Parma: Vini che valgono il viaggio – Ristorante I Du Matt, Parma

Venerdì 10 luglio

L’Aquila - Degustazione di 6 vini autoctoni – Ristorante Voglia di Pizza

Sabato 12 luglio

Cagliari - Vini che valgono il viaggio – Brebus Bakery

Lunedì 13 luglio

Torino – Little (vin) Italy, enogiro d’Italia, seconda tappa, enoteca Bicchierdivino

Martedì 14 luglio

Roma - Itinerario lungo l’Italia con 8 vini autoctoni – Ristorante Ripa12 (Trastevere)

Giovedì 16 luglio

Salerno – Percorsi autoctoni: 3 vini 3 racconti – Hotel dei Principati, Baronissi

 

Una sorta di fil rouge legato al piacere del reincontro, dello stare insieme, di riprendere le degustazioni come occasione di piacevolezza e conoscenza di tanti vini.

Per informazioni:

Associazione Go Wine tel. 0173 364631 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.gowinet.it

VIAGGIO NELLA SARDEGNA DEL VINO

 

 

MARTEDÌ 10 MARZO 2020

Starhotels Majestic - C.so Vittorio Emanuele II 54 – TORINO

 

VIAGGIO NELLA

SARDEGNA DEL VINO

I vini autoctoni dell’isola, le storie di uomini e donne del vino

 

Annunciamo il prossimo appuntamento in Hotel promosso dall'Associazione Go Wine a Torino.La degustazione sarà dedicata alla regione Sardegna, con un focus sulla viticoltura dell’isola. Un evento esclusivo che intende valorizzare il ricco patrimonio di vini autoctoni esistente ed una antica storia legata alla coltura della vite. Una sorta di viaggio virtuale nelle principali aree di produzione dell’isola con una qualificata selezione di aziende direttamente presenti; un’enoteca completerà il panorama della degustazione.

 

Ecco un primo elenco delle cantine che animeranno il banco d'assaggio

Cantina Ogliastra - Tortolì (Nu); Cherchi – Usini (Ss);
Contu
– Siniscola (Nu); Gostolai di Tonino Arcadu – Oliena (Nu);
Meana Terra del Mandrolisai
- Meana Sardo (Ss);

Mulas – Bono (Ss); Murales – Olbia (Ss); Pala – Serdiana (Ca);
Quartomoro di Sardegna
- Marrubiu (Or);
Santa Maria La Palma
– Alghero (Ss); Sedilesu – Mamoiada (Nu);
Suelzu
– Ozieri (Ss); Su’Entu – Sanluri (Su);
Tondini
– Calangianus (Ss); Viticoltori Romangia – Sorso (Ss).

Programma e orari

Ore 16,30 - 18,30: Anteprima: degustazione riservata ad operatori professionali (giornalisti, enoteche, ristoranti, wine bar)

Ore 18,30: Breve conferenza di presentazione

Ore 19,00 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati

 

Il costo della degustazione per il pubblico è di € 18,00 (€ 12,00 Soci Go Wine, riduzione Soci associazioni di settore € 15,00, riduzione associazioni e circoli sardi € 13,00). 

L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2020.

Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata all'Associazione Go Wine, telefonando al n°0173/364631 oppure inviando o un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 12.00 di martedì 10 marzo p.v..

GO WINE: BAROLO, BARBARESCO & ROERO

 

BAROLO, BARBARESCO e ROERO

…e gli altri volti del Nebbiolo in Piemonte

Giovedì, 26 marzo 2020

Starhotels President – GENOVA, Corte Lambruschini 4

 

 Ecco prossimo appuntamento di Go Wine a Genova: una degustazione tutta dedicata al vitigno Nebbiolo.

L’appuntamento è in programma allo Starhotel President: è la settima edizione di un evento che si rinnova in città. L’intento è di proporre un banco d’assaggio che comunichi le peculiarità di uno dei più importanti vitigni italiani, nelle diverse denominazioni e territori sulle colline attorno ad Alba e con alcune escursioni in Piemonte. 

Con la possibilità di una degustazione tematica di livello, sia a favore dei professionisti del settore, sia a favore del pubblico degli enoappassionati.

Un parterre selezionato di cantine incontrerà il pubblico al banco d’assaggio; altri vini saranno presentati in una speciale enoteca.

Nei prossimi giorni l'elenco delle cantine partecipanti
Programma e orari

Ore 16.30 – 18.30: anteprima riservata ad operatori professionali titolari di Ristoranti, Enoteche e Wine Bar;
Ore 18.30: apertura banco d’assaggio al pubblico alla presenza delle cantine.
Nel corso della serata una breve conferenza di presentazione.
Ore 22.00: chiusura banco d’assaggio.

Il costo della degustazione per il pubblico è di € 18,00.
Riduzioni: € 13,00 Soci Go Wine - € 16,00 Soci di altre associazioni di settore.
L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata.
L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2020 (benefit non valevole per i soci familiari).

ATTENZIONE: Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata ed il numero di eventuali accompagnatori a Go Wine, telefonando al n°0173/364631 oppure inviando un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 12.00 di giovedì 26/03 p.v..

 

 Info: Associazione Go Wine – Tel. 0173 364631 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BAROLO, BARBARESCO e ROERO

 

BAROLO, BARBARESCO e ROERO

Giovedì, 20 febbraio 2020

Hotel MICHELANGELOMILANO, Piazza Luigi di Savoia 6

 

 Barolo, Barbaresco e Roero si presentano a Milano giovedì 20 febbraio, rinnovando un appuntamento di grande successo che dedica speciali attenzioni alle nuove annate del Barolo, del Barbaresco e del Roero.

Si tratta di una occasione unica per approfondire e per degustare! Per conoscere, attraverso la degustazione ed il dialogo, il profilo delle cantine presenti all’evento con la loro storia, i loro terroir, i piccoli segreti legati a vini che arrivano sulle tavole dopo un percorso di anni e di affinamento.

In degustazione anche grandi annate! Non saranno protagoniste solo le ultime annata in commercio. Alcune cantine presenteranno anche selezioni di annate anteriori: nel particolare contesto della serata si potrà così esaltare il valore di grandi vini che hanno nella longevità uno dei punti di forza.

Come ogni febbraio a Milano, ormai da parecchi anni, l’evento è impreziosito dal profilo delle aziende partecipanti, in coerenza con il mix che caratterizza l’enologia di Langa e Roero fra cantine storiche, vigneron pluripremiati, realtà che si stanno gradualmente consolidando.

 

Ecco un primo elenco di cantine che partecipano al banco d’assaggio

 

Abrigo Giovanni – Diano d’Alba; Adriano Marco e Vittorio – Alba; 

Alario Claudio - Diano d’Alba; Ascheri Giacomo – Bra; 

Bel Colle - Verduno - Boasso Franco – Serralunga d’Alba; 

Boglietti Enzo - La Morra; Bolmida Silvano - Monforte d’Alba; 

Bric Castelvej – Canale; Bric Cenciurio – Barolo; 

Bricco Maiolica – Diano d’Alba; Burzi Alberto – La Morra; 

Bussia Soprana - Monforte d’Alba; Cantina del Nebbiolo – Vezza d’Alba; 

Cascina Alberta – Treiso;  Cascina Chicco – Canale; 

Cascina Saria – Neive; Dabbene Daniele – Santa Vittoria d’Alba; 

Dosio Vigneti – La Morra; Francesco Rinaldi e Figli – Barolo; 

Grasso F.lli - Treiso; Il Bricco – Treiso; 

L’Astemia Pentita – Barolo; Lano Gianluigi – Alba; 

Le Strette – Novello; Luzi Donadei – Clavesana; 

Malvirà – Canale; Monchiero – Castiglione Falletto;

Montalbera – Castagnole Monferrato; Morra Diego – Verduno; 

Nada Giuseppe – Treiso; Negro Angelo & Figli - Monteu Roero; 

Palladino – Serralunga d’Alba; Piazzo Comm. Armando – Alba; 

Poderi Colla - Alba; Poderi Gianni Gagliardo - La Morra; 

Poderi Moretti – Monteu Roero; Ponchione Maurizio - Govone; 

Prunotto – Alba; Carlo Revello – La Morra; San Biagio – La Morra; 

Sordo Giovanni - Castiglione Falletto; Tenuta San Mauro – Castagnole Lanze; 

G. D. Vajra – Barolo; Mauro Veglio – La Morra;

Vietti – Castiglione Falletto - Voerzio Martini – La Morra.

 Conclude la degustazione: Antica Distilleria Sibona - Piobesi d’Alba

 

Seguirà nei prossimi giorni un nuovo elenco aggiornato

Il programma dell’evento

Orari del banco d’assaggio

- 14.30-18.15: Degustazione riservata ad un pubblico di operatori del settore ristorazione/enoteche.

- 18.15: Intervento di saluto, consegna riconoscimenti “Premio Amici dei Grandi Rossi di Langa e Roero”.

- 18.45 - 22.00: Degustazione aperta al pubblico di enoappassionati.
 

Modalità di partecipazione al banco d’assaggio

Costo della degustazione ai banchi d’assaggio è di € 23,00.
Riduzioni: € 15,00 Soci Go Wine; € 20,00 associazioni di settore.
L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine direttamente al banco accredito della serata (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2020.

E’ attiva la prevendita con alcuni benefit:

riduzione di euro 2, zero coda all’ingresso,

certezza di partecipare all’evento in caso di sold out.

Per info: scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATTENZIONE: Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata ed il numero degli eventuali accompagnatori all’Associazione Go Wine, telefonando al n °0173/364631 oppure inviando un fax al n°0173/361147 o una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 18 di mercoledì 19 febbraio 2020.

 

PER I GIORNALISTI: l’ingresso gratuito è confermato esclusivamente se seguito da una mail di riscontro da parte di Go Wine alla Vostra richiesta di accredito accompagnata nel possibile da un link di notizia dell’evento. In caso contrario non sarà possibile usufruire dell’omaggio ma sarà applicato il costo della degustazione riservato ai nostri associati (come per i vostri accompagnatori), ad esclusione di chi presenterà l’invito gratuito messo a disposizione dalle aziende presenti in sala.

PER OPERATORI DI SETTORE HORECA: l’ingresso gratuito è confermato esclusivamente se seguito da una mail di riscontro da parte di Go Wine alla Vostra richiesta di accredito. In caso contrario non sarà possibile usufruire dell’omaggio ma sarà applicato il costo della degustazione riservato ai nostri associati, ad esclusione di chi presenterà l’invito gratuito messo a disposizione dalle aziende presenti in sala. 

2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica