NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Eventi Go Wine

MOSCATO WINE FESTIVAL IN TOUR

 

Un tour di eventi per valorizzare i tanti volti del vitigno Moscato

 

MOSCATO WINE FESTIVAL IN TOUR

Appuntamento mercoledì 21 luglio a Roma, Hotel Savoy

 

L’associazione Go Wine promuove nel corso dell’estate 2021 la ventesima edizione del Moscato Wine Festival, manifestazione finalizzata a promuovere la cultura del vino Moscato in varie parti d’Italia a un pubblico vasto e diversificato di enoappassionati.

 

Il Moscato è uno tra i vitigni più antichi e diffusi al mondo e affonda le sue radici praticamente in tutte le regioni italiane, con una produzione molto diversificata. In alcuni casi segna la viticoltura di una regione, come nel caso del Moscato d’Asti, in altri rappresenta un’eccellenza in piccole produzioni, spesso legate a un virtuoso e lungimirante recupero ad opera dei viticoltori.

Il Moscato si presenta con volti, colori e tipologie diversi: dolce, passito, spumante, sempre più presenti le vinificazioni in secco proposte da molte cantine.

Complessivamente il mosaico dei tanti Moscato è caratterizzato da un’estrema ricchezza, dove la nota aromatica – il comune denominatore – viene interpretata con stili ed etichette diverse.

Un mondo affascinante che Go Wine intende valorizzare, promuovere e diffondere attraverso un tour, riprendendo lo spirito di questa iniziativa dopo un anno di pausa determinato dall’emergenza coronavirus.

Il Moscato Wine Festival in Tour, al suo ventesimo anno, ha accompagnato la vita di Go Wine fin dagli esordi, ponendosi come un evento di cultura e degustazione.

Il Moscato Wine Festival nasce infatti dalla volontà di diffondere la cultura del vino Moscato in tante e differenti sedi d’Italia, raggiungendo così un numero più significativo di persone. Sono degustazioni esclusive, mirate, dove enoappassionati e curiosi possono scoprire la complessità e diversificazione del vitigno, nelle sue tante espressioni e luoghi di produzione.

 

Sono circa 40 le cantine coinvolte nell’edizione 2021, per un numero complessivo di 55 etichette. Dopo l’appuntamento inaugurale del primo luglio a Torino e la tappe di Milano (mercoledì 14) e Racconigi (giovedì 15), il Moscato Wine Festival approda domani 21 luglio a Roma con una degustazione in programma presso l’Hotel Savoy. Le successive tappe sono in programma nelle prossime settimane a Mergozzo, Bergeggi, Bologna e in Abruzzo.

 

Per ulteriori informazioni: 

Go Wine - Alba tel. 0173 364631 fax 0173 361147 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.gowinet.it

GO WINE CONCLUDE IL TOUR DI  AUTOCTONO SI NASCE…

La ripresa dell’attività dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza coronavirus 
le tre tappe 2021 a Milano, Genova e Bologna

Oltre ottanta cantine partecipanti da tutta Italia, 66 vitigni rappresentati,per un evento all’insegna della ripresa

 

 

 

Go Wine, Associazione Nazionale che promuove la cultura del vino e l’enoturismo, ha concluso negli scorsi giorni il tour di Autoctono si nasce… 2020/2021, dopo la battuta d’arresto in autunno determinata dalle restrizioni imposte per l’emergenza coronavirus. Con il ritorno delle regioni in zona bianca, Go Wine ha ripreso il tour con la prima tappa a Milano il 14 giugno, la seconda tappa del 16 giugno a Genova e la conclusione del tour il 5 luglio a Bologna.

 

Autoctono si nasce… è l’evento di degustazione ideato oltre 10 anni fa da Go Wine per promuovere la ricchezza e varietà del patrimonio viticolo italiano, attraverso una selezione varia di vitigni da diverse regioni del Bel Paese, che valorizza anche gli autoctoni rari e da scoprire, spesso legati ad un solo o a pochissimi viticoltori.

Un’iniziativa che si inserisce nel solco di molte iniziative dell’associazione legate a questo tema e che sono volte a promuovere l’autoctono come vino di territorio, legato da un rapporto di identità-tipicità.

Un tema che oggi si collega al più vasto tema della biodiversità e che da anni è anche fattore di sviluppo per l’enoturismo.  L’enoviaggiatore infatti è attratto dal vitigno autoctono perché esso richiama un luogo specifico e conferisce alla esperienza di viaggio un motivo forte di richiamo e interesse.

 

Alcuni numeri del tour 2020-2021: sono stati oltre 70 i vitigni valorizzati nei cinque appuntamenti che hanno toccato le città di Roma, Torino, Milano, Genova e Bologna. In totale sono state 84 le cantine che hanno complessivamente partecipato ad alcuni o a più eventi (in forma diretta e o in forma indiretta), provenienti da tutte le regioni italiane.

 

 

Nelle ultime tre tappe, si è potuto avvertire il desiderio di molti viticoltori di essere nuovamente presenti per raccontare in diretta i loro vini, ma anche l’entusiasmo degli enoappassionati e degli operatori del settore nel tornare a degustare.

Il tutto ha reso questo tour di Autoctono si nasce… particolarmente speciale: è emersa una positiva sensazione sulla vitalità del vino italiano, rappresentato da tante realtà regionali. Un’edizione per certi aspetti diversa dell’evento (ingressi contingentati, distanziamento e mascherine), ma sicuramente positiva e nel segno di una progressiva ripresa degli eventi di incontro con vini e cantine.

 

Ora Go Wine guarda avanti, auspicando che la graduale ripresa possa consolidarsi sempre di più.

L’appuntamento è per il tour 2021-2022, con 4 tappe nel prossimo autunno e con l’esordio a Roma giovedì 23 settembre.

L’associazione ringrazia tutte le cantine per aver condiviso lo spirito di questa iniziativa, con uno sguardo di fiducia verso il futuro.

 

 

Alessandro di Camporeale – Camporeale (Pa); Ascevi Luwa – San Floriano del Collio (Go); Barbaran Vigne e vini – Zenzon di Piave (Tv); Bernavi – Tarragona (Spagna); Bricco Maiolica – Diano d’Alba (Cn); Cantina Colle Ciocco – Montefalco (Pg); Cantina del Barone – Cesinali (Av); Cantina Sociale di Quistello – Quistello (Mn); Cantine dell’Angelo – Tufo (Av); Cantine del Notaio - Rionero in Vulture (Pz); Cascina Carlòt – Coazzolo (At); Casa Bacichetto – Ponte di Piave (Tv); Cascina Castlèt – Costigliole d’Asti (At); Collis - Monteforte d’Alpone (Vr); Consorzio Club del Buttafuoco Storico – Canneto Pavese (Pv); Marisa Cuomo – Furore (Sa); Contini - Cabras (Or); De Tarczal – Isera (Tn);Dezzani – Cocconato (At); Domus Hortae – Ortanova (Fg); Fausta Mansio – Siracusa;Fiorini - Terre Roveresche (Pu); Gigante Adriano – Corno di Rosazzo (Ud); Giovanna Madonia – Bertinoro (Fc); I Pastini – Locorotondo (Ba); Vignai del Casavecchia – Pontelatone (Ce); Il Cancelliere – Montemarano (Av); Il Colle – San Pietro di Feletto (Tv); La Montagnetta – Roatto (At); La Source – Saint Pierre (Ao); La Tordera – Vidor (Tv); La Tribuleira – Santo Stefano Belbo (Cn); Lunae Bosoni - Castelnuovo Magra (Sp); Mancinelli Stefano – Morro d’Alba (An); Marengoni – Ponte dell’Olio (Pc); Negro Angelo & Figli – Monteu Roero (Cn); Ornella Bellia – Pramaggiore (Ve); Paltrinieri - Sorbara (Mo); Pat de Colmèl Vini – Castellucco (Tv); Podere Riosto – Pianoro (Bo); Scubla – Premariacco (Ud); Stanig – Prepotto (Ud); Su’entu – Saluri (Su); Tenuta Iuzzolini – Cirò Marina (Kr); Tenuta Sant’Antonio – Colognola ai Colli (Vr); Terre di Serrapetrona – Serrapetrona (Mc); U Cantin – San Colombano Certenoli (Ge); Vetrère – Taranto (Ta); Vigna Petrussa – Prepotto (Ud); Zaccagnini – Bolognano (Pe); Zeni 1870 – Bardolino (Vr).

L’Associazione Piccole Vigne del Piemonte con le cantine:

Ugo Balocco – San Marzano Oliveto (At); Ca ed Curen – Mango (Cn); Cascina delle Rocche di Moncucco – S. Stefano Belbo (Cn); Pietro Cassina – Lessona (Bi); Luca Ferraris – Castagnole Monferrato (At); Marengo Mauro – Novello (Cn); Diego Pressenda - Monforte d’Alba (Cn); Torraccia del Piantavigna – Ghemme (No); Virna Borgogno – Barolo (Cn).

Il Consorzio Vite in Riviera (Liguria)

A Maccia - Ranzo; Anfossi Luigi Blaise - Albenga; Arnasco - Arnasco; Biovio - Albenga; Bruna - Ranzo; Cantine Calleri - Albenga; Cascina Nirasca - Pieve di Teco; Cascina Praiè - Andora; Coop. Viticoltori Ingauni - Ortovero; Durin - Ortovero; Enrico Dario - Bastia d'Albenga; Feipu dei Massaretti - Albenga; Foresti - Camporosso; Guglierame - Pornassio; Innocenzo Turco - Quiliano; La Vecchia Cantina - Salea d'Albenga; Lombardi - Terzorio; Podere Grecale - Bussana Sanremo; Poggio dei Gorleri - Diano Marina;

Ramoino - Chiusavecchia; Sartori di Dulbecco - Albenga; Sommariva - Albenga; Tenuta Maffone - Pieve di Teco; Tenuta Vignega – Cavaion (Vr); Vio Claudio – Vendone

GO WINE: FESTA DEI VINI AUTOCTONI DEL PIEMONTE

 


Image

 

 

Sabato 10 luglio nel centro storico di Alba 

Un appuntamento tutto dedicato alla valorizzazione 

del grande patrimonio di vitigni autoctoni della regione

 

 

L’associazione Go Wine promuove per il terzo anno consecutivo ad Alba la “Festa del Vini Autoctoni del Piemonte”, degustazione dedicata alla valorizzazione del grande patrimonio di vitigni autoctoni della regione.

 

Un evento originale che racconta nel calice tanti vitigni e vini, nel segno del tema della biodiversità e della ricerca.

Una degustazione imperdibile per la caratteristica di unire, in un unico contesto, vini di oltre 35 differenti vitigni! Una sorta di omaggio al Piemonte, regione che, nel panorama italiano, è fra quelle con il più importante numero di vitigni autoctoni coltivati e rappresentati con risultati di eccellenza.

 

L’evento è in programma nel centro storico della città; viene proposto nella giornata di sabato 10 luglio, con inizio delle degustazioni alle ore 17,30 e con termine alle 23.

L’incontro si terrà in sicurezza, su prenotazione e fino a esaurimento dei posti in piedi disponibili. A numero chiuso, con la possibilità comunque di sostare e degustare tutti i vini.

Una degustazione esclusiva, come un vero e proprio spettacolo, un salotto nel cento storico di Alba, un’area riservata e ampia all’aperto, per degustare in tranquillità.

La degustazione si articolerà su due turni per permettere ad un numero maggiore di enoappassionati di partecipare:

-un primo turno dalle ore 17.30 alle ore 20.15 

-un secondo turno dalle ore 20.15 alle ore 23.00

 

I molti vitigni rappresentati tutti insieme raccontano diversi angoli del Piemonte, affiancando varietà di grande diffusione (come il nebbiolo per esempio) a varietà rare, oggetto di recupero nel corso degli ultimi anni (come il Baratuciat, il Bian Ver o l’Uvalino per indicarne alcuni…).

Il panorama di vini in assaggio sarà di conseguenza importante: di molti vitigni saranno presentate in degustazione anche più etichette. I vitigni più rari, spesso legati al lavoro di ricerca e valorizzazione di una o due cantine, saranno radunati in banchi enoteca.

Ecco dunque (in rigoroso ordine alfabetico) un primo elenco dei vitigni protagonisti di questo speciale evento Go Wine: 
Albarossa, Arneis, Baratuciat, Barbera, Bian Ver, Bonarda, Bussanello, Cari, Caricalasino, Cortese, Croatina, Dolcetto, Erbaluce, Favorita, Freisa, Gamba di pernice, Grignolino, Malvasia, Malvasia di Schierano, Malvasia moscata, Moscato, Nebbiolo, Nebbiolo di Dronero, Pelaverga, Rossese bianco, Ruchè, Timorasso, Uva rara, Uvalino, Vespolina.

A fianco delle degustazioni saranno presenti alcuni espositori con la vendita di prodotti tipici del territorio.

 

“La manifestazione – dicono dall’associazione Go Wine - si inserisce tra le iniziative che Go Wine svolge ormai da molti anni in Italia a favore dei vitigni autoctoni: in particolare “Autoctono si nasce…” è il titolo di un libro edito nel 2008 ed al contempo il marchio di una serie di eventi che Go Wine promuove da oltre dieci anni a Milano in gennaio, e da otto anni a Bologna, e poi nelle città di Genova e Torino. 

 

La città di Alba è sede dell’evento e il riferimento non è casuale; per il ruolo che Alba ha nel mondo del vino, per le istituzioni presenti come la Scuola Enologica e l’Università, come riferimento di un vasto territorio di vini di eccellenza

 

“Siamo molto felici di ospitare questo evento ad Alba – dichiara Emanuele Bolla, Assessore al Turismo della Città di Alba. E’ ormai un evento storico del nostro calendario, unisce il concetto della qualità dei vini con l’importanza di valorizzare i vitigni autoctoni e va nell’ottica dei temi della sostenibilità che come città stiamo percorrendo come via strategica per la crescita del territorio”.

 

Appuntamento dunque ad Alba nel pomeriggio di sabato 10 luglio!

Un’occasione straordinaria per conoscere nuovi e diversi prodotti, per assaporare il fascino delle tipicità che firmano la viticoltura piemontese e che convergeranno, per un giorno, nel centro storico di Alba.

 

Ogni visitatore potrà effettuare le degustazioni su prenotazione, contattando la sede di Go Wine, con la possibilità poi di scegliere e confrontare i vini proposti in degustazione.

 

 

La Festa dei Vini Autoctoni del Piemonte si svolge con il patrocinio della Città di Alba e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

 

 

Ufficio stampa e organizzazione:

Associazione Go Wine Impesa Sociale Ets

Via Vida, 6 - Alba Tel. 0173 364631 – Fax 0173 361147

www.gowinet.it  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook: Go Wine

 

 “AUTOCTONO SI NASCE …”

di Virgilio Pronzati

 

Finalmente a Genova, dopo un lungo periodo di tempo siglato dalla pandemia, il primo evento sul vino con la presenza, pur limitata, del pubblico. Il merito è dell’Associazione Go Wine di Alba (presieduta dall’avv. Massimo Corrado) che da oltre un decennio ha scelto la piazza di Genova, inserendola nel calendario delle iniziative assieme a Milano, Torino, Roma, Bologna e Napoli. Lo scorso sedici giugno allo StarHotel President, l’atteso evento annuale Autoctono si nasce. Una rigorosa e interessante selezione di settantacinque vini prodotti con vitigni italiani autoctoni da venticinque cantine, provenienti da tredici regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Emilia, Friuli, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta e Veneto.  Un itinerario di oltre mille chilometri spaziando dalla Sicilia alle Alpi.  Un po’  tutte le tipologie di vini per tutti i gusti e le tasche. La Sardegna, regione con più vini.  Perfetta la regia delle degustazioni: tre turni ad intervalli regolari (16-18, 18-20. 20-22) che hanno permesso ai visitatori sia il giusto distanziamento che il tempo necessario per gli assaggi. Quello che caratterizza le manifestazioni firmate Go Wine non è solo la qualità e varietà dei vini, ma l’opportunità di conoscere direttamente gran parte dei produttori.   

Ecco l’elenco delle cantine protagoniste

 

 In primo piano, i validi sommelier Fisar Riccardo Parodi e Giovanni Valle

Al banco dei produttori

Contini - Cabras (Or). Tel 0783290806 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pariglia Vermentino di Sardegna DOC 2020, Elibaria Vermentino di Gallura DOCG 2020, Karmis Isola dei Nuraghi IGT 2020, I Giganti  Bianco e Rosato Isola dei Nuraghi IGT 2020, Sartiglia Cannonau di Sardegna DOC 2019, INU Cannonau di Sardegna DOC Riserva 20127, I Giganti Tharros IGT 2017, Barrile Isola dei Nuraghi Rosso IGT 2015, Vernaccia di Oristano DOC 2016, Vernaccia di Oristano DOC Riserva 1995 

 

Domus Hoartae - Orta Nova (Fo). Tel 3284238769. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ti Estì IGT Puglia Bianco, Kimere Puglia IGT Bombino Bianco, Ros IGT Puglia Rosato, Re Moto IGT Puglia Primitivo, 17 88 Puglia IGT Nero di Troia, D.H.E.S. Puglia IGT Primitivo

Gigante Adriano - Corno di Rosazzo (Ud).  Tel 0432755835 - info@adriano gigante.it

Colli Orientali DOC Ribolla Gialla, Colli Orientali DOC Schioppettino

 

La Tordera - Vidor (Tv).  Tel 0423985362.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valdobbiadene DOCG Rive Otreval Ive di Guia Extra Brut (zero zuccheri), Valdobbiadene DOCG Brunei Brut, Prosecco DOC Treviso Tor sè   Rosè Brut

 

Lunae Bosoni - Castelnuovo Magra (Sp). Tel 0187603483.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Colli di Luni DOC Vermentino Etichetta Nera 2020, Colli di Luni DOC Vermentino Cavagino 2020, Colli di Luni DOC Albarola 2020, Colli di Luni DOC Rosso Niccolò V 2019,  Toscana IGT  Vermentino Nero 2018

 

Marisa Cuomo - Furore (Sa).  Tel 089830348.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Costa d'Amalfi Furore Bianco "Fiorduva" DOC 2019,  Costa d'Amalfi Bianco DOC 2020

 

Tenuta Sant’Antonio - Colognola ai Colli (Vr). Tel 0457650383.  info@tenutasantantonio 

Il Bianco IGT Veneto 2019, Pinot  Grigio delle Venezie Doc 2019, Valpolicella Doc Superiore 2017, Amarone della Valpolicella Docg 2015.

 

Zeni 1870 - Bardolino (Vr).  Tel  0457210022.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Bardolino Chiaretto Doc, Soave Doc Classico Vigne Alte, Lugana Doc Marogne, Bardolino Doc Classico Vigne Alte, Valpolicella Doc Superiore Vigne Alte, Amarone Docg Classico. 

 

Gli assaggi in enoteca, sono stati curati con professionalità dalle onaviste genovesi Anita Manichedda, Alessandra Marsano e Elisa Marzano. 

 

Da sin. Anita Manichedda, Arturo Gris, Elisa Marzano e Alessandra Marsano

 

Alessandro di Camporeale – Camporeale (Pa). Tel 092437038. info@ alessandro dicamporeale.it

Sicilia IGT Catarratto Benedè 2019, Sicilia IGT Grillo Vigna di Mondranova 2019, Sicilia IGT Nero d’Avola Donnatà 2018

 

Cantina Sociale di Quistello - Quistello (Mn).  Tel 0376618118.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lambrusco Mantovano Rossissimo, Quistello Rosso IGT 80 Vendemmie

 

Cantine del Notaio - Rionero in Vulture (Pz). Tel 0872723689.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Aglianico del Vulture Doc Rosato Il Rogito  2019, Aglianico del Vulture Doc Il Repertorio 2017 

 

Cascina Castlèt – Costigliole d’Asti (At); Tel 014196665. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Barbera d’Asti Docg Superiore Litina 2016, Monferrato Doc Rosso Uceline 2016

 

Consorzio Club del Buttafuoco Storico - Canneto Pavese (Pv). Tel 038560154.  info@buttafuocostorico,com

O.P. Doc Buttafuoco I vignaioli del Buttafuoco Storico 2015

 

Fausta Mansio - Siracusa. Tel 0931744508.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sicilia IGT Moscato Bianco Micol 2019

 

I Pastini - Locorotondo (Ba). Tel 01804313309.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valle d’ìIstria IGT Bianco Cupa 2019, Valle d’ìIstria IGT Minutolo Rampone 2019

 

I Vignai del Casavecchia – Pontelatone (Ce). Tel 3289726688. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Terre del Volturno IGP Pallagrello 2019,  Terre del Volturno Casavecchia IGP Erta del Ciliegi 2018, Casavecchia di Pontelatone Prea 2015

 

La Source - Saint Pierre (Ao). Tel 0165904038.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Valle d’Aosta Doc Petite Arvine 2019, Valle d’Aosta Doc Petite Cornalin 2016

 

Marengoni - Ponte dell’Olio (Pc).  Tel 0523877229.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Colli Piacentini Doc Valnure frizzante 2019, Gutturnio Doc Superiore Migliorina 2019, Gutturnio Doc Riserva Farosa 2015

 

Paltrinieri - Sorbara (Mo). Tel 059902047. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Lambrusco dell’Emilia IGT Solco 2019, Lambrusco di Sorbara Doc Leclisse 2019, Lambrusco di Sorbara Doc Radice 2019

 

 

Scubla Roberto – Premariacco (Ud).  Tel 0432716258.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Colli Orientali del Friuli Doc Ribolla Gialla 2019, Colli Orientali del Friuli Doc Refosco dal Peduncolo Rosso 2017

 

Stanig -  Prepotto (Ud). Tel 0432713234.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Colli Orientali del Friuli Doc Ribollicine 2019, Colli Orientali del Friuli Doc Friulano 2019,  Colli Orientali del Friuli Doc Schioppettino di Prepotto 2017

 

Tenuta Iuzzolini – Cirò Marina (Kr). Tel 0962373893. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cirò Classico Doc Riserva Maradea 2015

 

Viti, Vignaioli in terre di Irpinia con le cantine:

Cantina del Barone - Cesinali (Av). Tel 3206981706.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Campania IGT Fiano Paòne 2019, Campania IGT Fiano Particella 928 2018

 

Cantine dell’Angelo – Tufo (Av). Tel 3384512965.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Irpinia IGT Coda di Volpe Del Nonno 2018, Greco di Tufo Docg Miniere 2018, Greco di Tufo Docg Torrefavale  2018

 

Il Cancelliere – Montemarano (Av). Tel 082763557.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Irpinia IGT Aglianico Gioviano 2017, Taurasi Docg Nero Né 2015

 

 

Infine le pregiate Grappe dell’Antica Distilleria Sibona. Piobesi d’Alba (Cn). Tel 0173614914.  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

GO WINE: “AUTOCTONO SI NASCE …” GENOVA !6 GIUGNO

MERCOLEDI’ 16 GIUGNO 2021

StarHotel President, Corte Lambruschini, 4 – Genova

               

"AUTOCTONO SI NASCE..."

 

Go Wine riprende l’attività in hotel a Genova, dopo la pausa dettata dall’emergenza Covid, e promuove l’appuntamento annuale di degustazione per celebrare i vitigni autoctoni d'Italia!

 

Un evento che vi proponiamo nel segno della ripresa, comunicando innanzitutto che si svolgerà in sicurezza e con il rispetto delle disposizioni in corso: su prenotazione in tre diverse fasce orarie e con numeri contingentati al fine di mantenere il distanziamento ed evitare assembramenti in sala; presenza di igienizzanti per le mani, utilizzo obbligatorio delle mascherine, ecc...

Vi chiediamo attenzione su questo punto: è necessario prenotare per un corretto svolgimento dell’evento e utilizzo degli spazi a disposizione!

 

Ai banchi d’assaggio sarà possibile scoprire ed apprezzare la straordinaria ricchezza e diversità del patrimonio viticolo italiano con una selezione importante di vini da vitigni autoctoni di diverse regioni e un panorama di etichette e cantine articolato che darà voce anche ad autoctoni rari e da scoprire, spesso legati ad un solo o pochissimi viticoltori.

Ad accrescere il valore della degustazione, l'opportunità di conoscere direttamente i produttori, fra aziende storiche e realtà emergenti, per celebrare la cultura del vino italiano e il rapporto tra vino e territorio, tema caro alla community Go Wine.

 

Come sempre, l’evento si svolgerà nella sede dello StarHotel President, dove il banco d’assaggio presenterà una selezione di cantine italiane direttamente presenti; un’enoteca completerà il panorama della degustazione.

 

Ecco un primo elenco delle cantine protagoniste:

 

Alessandro di Camporeale – Camporeale (Pa); Cantine del Notaio - Rionero in Vulture (Pz); Cascina Castlèt – Costigliole d’Asti (At); Club del Buttafuoco Storico – Canneto Pavese (Pv); Marisa Cuomo – Furore (Sa); Contini - Cabras (Or); Domus Hortae – Ortanova (Fg);

Fausta Mansio – Siracusa; Gigante – Corno di Rosazzo (Ud); I Pastini – Locorotondo (Ba);

I Vignai del Casavecchia – Pontelatone (Ce); La Source – Saint Pierre (Ao);

La Tordera – Vidor (Tv); Lunae Bosoni - Castelnuovo Magra (Sp);

Marengoni – Ponte dell’Olio (Pc); Paltrinieri - Sorbara (Mo);

Scubla – Premariacco (Ud); Stanig – Prepotto (Ud); Tenuta Iuzzolini – Cirò Marina (Kr);

Tenuta Sant’Antonio – Colognola ai Colli (Vr); Zeni 1870 – Bardolino (Vr).

 

Viti, Vignaioli in terre di Irpinia con le cantine:

Cantina del Barone – Cesinali (Av); Cantine dell’Angelo – Tufo (Av);

Il Cancelliere – Montemarano (Av)

 

Concludono la degustazione le grappe di:

Distilleria Sibona – Piobesi d’Alba (Cn) 

Programma, orari e modalità di prenotazione:

Come riferito, per garantire la sicurezza dei partecipanti gli ingressi saranno contingentati e su prenotazione entro le ore 12 di martedì 15 giugno. Per permettere a un numero maggiore di persone di accedere al banco di assaggio la degustazione verrà divisa in 3 turni a cui sarà obbligatorio attenersi.

 

Orari e turni di degustazione

Ore 16,00 -18,00: Anteprima: degustazione riservata esclusivamente ad operatori professionali qualificati (giornalisti del settore enogastronomico, soggetti riconosciuti che operano in enoteche, ristoranti, wine bar: una persona per locale, salvo motivate eccezioni)

L’accredito avviene tramite mail con prenotazione e conferma scritta da parte di Go Wine della stessa.

Si potranno accreditare professionisti.

Ore 18,00-20,00: primo turno di apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati;

Ore 20,00–22,00: secondo turno di apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati.

 

Il costo della degustazione per il pubblico è di € 20,00 (€ 12,00 Soci Go Wine, € 15,00 soci associazioni di settore). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decidono di associarsi a Go Wine (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2021. E’ possibile indicare già all’atto della prenotazione la volontà di associarsi.

2021 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica