NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Consorzio Aceto Balsamico

ACETO BALSAMICO DI MODENA E McDONALD’S, LA PARTNERSHIP CONTINUA CON LE NUOVE McCHICKEN VARIATION

 

Due nuovi panini all’insegna dell’innovazione, attenzione costante alla valorizzazione del gusto e del territorio italiano, passione per ingredienti di qualità, studiati insieme ai volti di GialloZafferano

 

Aceto Balsamico di Modena IGP e McDonald’s di nuovo insieme, nelle nuove McChicken Variation, la nuova linea di panini dal sapore tutto italiano studiato dallo storico marchio di ristorazione veloce insieme al brand GialloZafferano. Non una novità, dal momento che la partnership tra il Consorzio Tutela dell'Aceto Balsamico di Modena IGP e McDonald’s si è già concretizzata in altre due occasioni, a conferma dell’impegno da parte di entrambi di offrire al consumatore un prodotto alimentare di qualità unito al principio della ristorazione veloce.

Il prezioso condimento sarà, in particolare, tra gli ingredienti del panino L’Audace, insieme al petto di pollo 100%  italiano, scamorza affumicata con latte 100% italiano, filetti di peperoni italiani grigliati ed un salsa a base di cipolle, che sarà in vendita a partire da oggi 24 giugno nei circa 600 ristoranti McDonald’s sul territorio nazionale.

“Una ormai consolidata collaborazione – commenta il Direttore del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP Federico Desimoniper la quale esprimiamo piena soddisfazione. Ancora una volta McDonald’s ha mostrato nei confronti dei prodotti DOP ed IGP italiani una particolare sensibilità, oggi ancora più importante per aiutare il comparto a risollevarsi dopo gli effetti del lockdown per il Coronavirus. Un importante segnale che conferisce un valore aggiunto ai panini – prosegue Desimoni - ed al contempo offre una modalità alternativa per diffondere la conoscenza del prodotto, utilizzando un canale non tradizionale per raggiungere ed interagire anche con una fascia di consumatori più giovani. Quest’anno – conclude - ci sarà ancora più Italia nei panini e queste ricette saranno le nuove ambasciatrici di un progetto che fin della prima edizione ha riscosso un enorme successo e a cui oggi rispondiamo nuovamente con piacere mettendo a disposizione il nostro prodotto”.

Una iniziativa che dunque va pienamente nella direzione di una valorizzazione ed una promozione del cibo italiano e dei prodotti di eccellenza dei territori. Con la proposizione dei nuovi panini 100% made in Italy, McDonald’s e GialloZafferano hanno infatti inteso rinnovare con entusiasmo ancora maggiore, la loro partnership, basata sui valori imprescindibili di innovazione, attenzione costante alla valorizzazione del gusto e del territorio italiano nonché passione per gli ingredienti di qualità.

 

I NUMERI DEL CONSORZIO DI TUTELA ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP – Il Consorzio Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP rappresenta, a giugno 2020, 51 acetifici che offrono occupazione a circa mille addetti. La produzione in volume nel 2019 è stata di 95,8 milioni di litri, equivalenti a 390 milioni di euro di fatturato alla produzione e circa un miliardo di euro di fatturato al consumo. Il 92% del totale della produzione viene esportato in oltre 120 Paesi di tutto il mondo, in particolare negli Stati Uniti, Germania, Francia ma anche nei mercati del Far East, con Giappone e Corea del Sud in testa. 

 

 

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.

Tel. 335 6130800 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.consorziobalsamico.it

ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP: IL MIGLIORE E' DELL'ACETAIA GIUSEPPE CREMONINI

 

Stiftung Warentest, la più affermata e indipendente organizzazione tedesca di tutela dei consumatori, ha analizzato 19 Aceti Balsamici di Modena valutando, come migliore, l’IGP “5 Grappoli invecchiato” Giuseppe Cremonini. L’organizzazione tedesca Stiftung Warentest, nota per la propria indipendenza e imparzialità, ha reso noto, attraverso le pagine della sua rivista “Test”, i risultati di una serie di analisi effettuate su ben 19 Aceti Balsamici di Modena: a guadagnare il più alto gradino sul podio è stato l’IGP “5 Grappoli invecchiato” dell’acetaia Giuseppe Cremonini di Spilamberto (MO).
Una referenza, quella dell’acetaia Giuseppe Cremonini, 100% naturale, con una consistenza vellutata, un’alta densità (pari a 1,33 g/l), un 73% di mosto d’uva cotto e un invecchiamento in barrique di almeno 3 anni.
L’analisi comparata - di aceti balsamici di svariate fasce di prezzo – è stata effettuata da un panel di cinque esperti che hanno descritto l'aspetto visivo, quello olfattivo e il gusto, nonché la sensazione in bocca ed il retrogusto degli aceti. L’assaggio degli stesso è avvenuto con una diluizione di 1:10, di 1:5 e alle fine in purezza. L'aspetto degli aceti è stato registrato solo allo stato puro. Ogni assaggiatore ha degustato i prodotti in forma anonima più volte e nelle stesse condizioni.

Nell’articolo del magazine Test, che è corredato da una dettagliata tabella completa di tutte le valutazioni, viene precisato che in degustazione l’aceto 5 Grappoli invecchiato Giuseppe Cremonini ha raggiunto il valore di eccellenza (che nella votazione tedesca corrisponde a “1”). Viene inoltre descritto come particolarmente corposo, aromatico, con acidità e dolcezza ben equilibrate, un’alta percentuale di mosto d'uva con un lungo periodo di maturazione.

A proposito di Acetaia Giuseppe Cremonini
Acetaia Giuseppe Cremonini è un'azienda di nuova generazione che sorge all'interno di una tenuta agricola di 40.000 m2, per la maggior parte coltivati a vigneto di Lambrusco Grasparossa IGT e Trebbiano DOC, uve tipiche del territorio utilizzate per il rinomato Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Lo stabilimento, progettato e realizzato basandosi su tecnologie di processo all’avanguardia per sposare tradizione, qualità ed efficienza, si può definire un modello di riferimento per l’intero settore. Accanto al moderno stabilimento sorge l’acetaia tradizionale di famiglia.
Coraggio, passione e attesa: sono questi i valori sui quali Giuseppe Cremonini ha costruito l'acetaia che porta il suo nome. Questi valori sono oggi interpretati dai figli Angelo, Camillo ed Elisabetta e si possono ritrovare in tutti i prodotti. Acetaia Giuseppe Cremonini fa parte del Gruppo Olitalia, interamente di proprietà della famiglia Cremonini, azienda leader nel settore del confezionamento e della commercializzazione di oli alimentari e condimenti, distribuita in più di 120 Paesi nel Mondo.

 

Ezio Zigliani

GUSTO E SUGGESTIONI, LA RICETTA DI ACETAIE APERTE 2019

 

 

Dalle visite ai luoghi di produzione alle verticali di Aceto Balsamico in una torre storica: tutti gli ingredienti per una domenica all’insegna dell’oro nero di Modena

 

Visite guidate ai luoghi di produzione, assaggi liberi in abbinamento ai prodotti tipici del territorio, showcooking ed una esclusiva e suggestiva degustazione verticale guidata di cinque aceti balsamici – tre IGP e due DOP – in una torre antica del XVI secolo. Questi sono solo alcuni degli ingredienti che vanno a comporre la ricetta di Acetaie Aperte 2019, la manifestazione organizzata dai Consorzi di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP per domenica 29 settembre in 38 acetaie della provincia di Modena. A condire ulteriormente la giornata dedicata all’oro nero ci saranno anche musica live, visite a musei balsamici interni alle acetaie con antiche strumentazioni di lavoro, esposizioni di auto d’epoca ed addirittura un test drive per misurare la propria abilità al volante.

Un’ampia possibilità di scelta dunque per i food lovers che sceglieranno di trascorrere la domenica tra l’odore del mosto cotto e il sapore unico di tale prezioso condimento, di cui Modena si pregia esserne la culla da secoli. Al centro di ogni iniziativa calendarizzata dalle singole acetaie, comunque, è sempre il Balsamico a rivestire il ruolo di protagonista assoluto e in questa occasione più che mai i produttori si soffermeranno a raccontare le storie, i personaggi e le peculiarità di ogni prodotto, anche conducendo gli ospiti in visite guidate nel vigneto da cui si traggono le uve destinate a diventare l’Oro Nero di Modena.

L’edizione 2019 di Acetaie Aperte è uno degli eventi celebrativi del decimo anniversario della registrazione dell’IGP Aceto Balsamico di Modena, avvenuta il 3 luglio 2009, e una tappa di avvicinamento al  ventesimo anniversario dalla registrazione della DOP Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, avvenuta il 17 aprile 2000. Queste ricorrenze evidenziano il ruolo e l’importanza dei Consorzi e della loro mission volta alla tutela, salvaguardia e promozione della tradizione, della cultura, del territorio e del tessuto sociale e imprenditoriale del proprio territorio.

Tra le proposte avanzate dai produttori per il pubblico di Acetaie Aperte  infine, anche laboratori, giochi, intrattenimento e quiz di cultura balsamica finanche concorsi fotografici.

 

Per informazioni dettagliate su programmi, orari di apertura ed indirizzi delle singole acetaie, consultare il sito www.consorziobalsamico.it o www.acetaieaperte.com oppure contattare il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena allo 059/208621.      

 

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.

Tel. 335 6130800 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.consorziobalsamico.it

ACETO BALSAMICO DI MODENA, PRIMA VOLTA IN CALIFORNIA PER IL PEBBLE BEACH FOOD&WINE

Dopo un periodo intenso di eventi sulla East Coast tra Miami e New York City, è tempo per l’Aceto Balsamico di Modena IGP di conquistare anche la West Coast. Dall’11 al 14 aprile il Consorzio è infatti presente al Pebble Beach Food&Wine, il principale evento di lifestyle in California che in quattro giorni riunisce talenti e note cantine e ha costruito la sua fama ospitando molti dei più famosi chef del mondo, tra cui vincitori di stelle Michelin, James Beard award, Best New Chef award, Rising Stars e Forbes 5 Star award .

Con questo evento, il Consorzio continua il suo programma promozionale negli Stati Uniti con la campagna “Balsamic Vinegar of Modena, the Original”, che mira a sviluppare la consapevolezza nei consumatori, aiutandoli a riconoscere le differenze tra i prodotti protetti rispetto a quelli contraffatti e ingannevoli e ad identificare gli originali con il logo IGP. Lanciato nel 2017 con fine nel 2020, la campagna è co-finanziata dall’Unione Europea con l’obiettivo di promuovere il prodotto in termini di autenticità, sicurezza e tracciabilità.

Dopo la Opening Night Reception di inaugurazione ufficiale della 12° Pebble Beach Food&Wine al The Inn in Spanish Bay, che si è tenuta ieri sera 11 aprile, questa sera  il prezioso condimento è ancora protagonista della Cooking Demonstrations e del Pranzo Italiano al prestigioso ristorante Peppoli, all’interno del The Inn: una occasione esclusiva per assaggiare i bocconi prelibati preparati da 23 dei top chef dell’evento a per degustare vini di una selezione di oltre 200 produttori nazionali ed internazionali.

Domani sabato 13 e domenica 14 aprile invece, l’Aceto Balsamico di Modena IGP sarà presente con un 

 

campionamento del prodotto e rappresentanti del Consorzio al Lexus Grand Tasting, l’appuntamento più spettacolare del weekend con oltre 300 vini da produttori top provenienti da tutto il mondo e una lista di 30 top celebrity chef, tra cui Dominique Ansel, Tanya Holland, Antonia Lofase, Doug Psaltis, Tim Wood e Tiffani Thiessen.

L’evento californiano è il primo di quest’anno per quanto riguarda la campagna “Balsamic Vinegar of Modena, the Original” negli Stati Uniti ed il Direttore del Consorzio Federico Desimoni ha così commentato: “Dopo il successo ottenuto a Miami e a New York City, la California è la nostra prossima sfida per promuovere Aceto Balsamico di Modena, quello “Originale”, nell’altro polmone degli Stati Uniti”.

 

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.

Tel. 335 6130800 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.consorziobalsamico.it

 

IL SOGNO AMERICANO DELL’ACETO BALSAMICO DI MODENA IGP

 

 

 

Grazie al progetto “Balsamic Vinegar of Modena, The Original”, il prezioso condimento sta riscuotendo ampi consensi negli Stati Uniti, dove è in atto una importante attività promozionale

 

Qualità, autenticità, sicurezza, tracciabilità ed etichettatura garantite: questi i valori con cui l’Aceto Balsamico di Modena IGP ha conquistato l’America. L’oro nero di Modena è infatti sempre più spesso protagonista di attività promozionali oltreoceano, grazie al progetto - finanziato dall’Unione Europea - “Balsamic Vinegar of Modena, The Original”, partito già due anni orsono, con la finalità di promuovere il valore aggiunto del prodotto e migliorare la competitività dell'Aceto Balsamico negli Stati Uniti.

E quale modo migliore se non coinvolgendo in questa campagna di valorizzazione la ristorazione d’eccellenza del Paese, i migliori chef degli Stati Uniti che si impegnano a reinterpretare il prezioso condimento in piatti che non solo ne possano esaltare le caratteristiche, ma che siano in grado altresì di evocare in ogni goccia quella storia millenaria che esso racchiude e il territorio modenese, dove tutto ha origine. Così come il mondo dei top foodblogger, scrupolosamente selezionati tra i migliori di tutti gli Stati Uniti per veicolare un messaggio forse meno istituzionale ma capace di raggiungere uno share di consumatori ben più ampio.

L’ultimo appuntamento promozionale che ha visto l’Aceto Balsamico di Modena IGP protagonista sulla scena gastronomica americana è stata la partecipazione dal 19 al 24 febbraio a Miami in Florida, alla 18° edizione del Food Network & Cooking Channel South Beach Wine & Food Festival, uno dei più importanti eventi statunitensi per il settore durante il quale l’attenzione è concentrata sui talenti di produttori di vino e distillati più rinomati al mondo, importanti chef e personalità culinarie.

In particolare, l’oro nero di Modena si è reso protagonista del Barilla’s Italian Bites on the Beach – dove oltre 30 dei più grandi chef americani hanno preparato piatti ispirati alle varie regioni d’Italia – con interessanti reinterpretazioni nel piatto compiute dai più famosi chef della Florida e son solo; e degli eventi del Grand Tasting Village di Goya Foods, evento di punta del festival con degustazioni di libagioni e vini nonché esclusiva occasione per conoscere nuove tendenze e prodotti nel settore delle bevande.

"La presenza del Consorzio a SOBEWFF - ha dichiarato il Direttore Federico Desimoni – è un ulteriore tassello del progetto“Balsamic Vinegar of Modena, The Original” che sta avendo un importante successo nella realtà statunitense. Per il nostro prodotto, esportato per una quota superiore al 90% della produzione in oltre 120 Paesi di tutto il mondo, una vetrina così prestigiosa rappresenta una occasione importante di visibilità e soprattutto ci permette di testare come e quanto la nostra campagna promozionale negli Stati Uniti per aumentare il livello di riconoscimento delle produzioni a Indicazione Geografica Europea, abbia effetto sui consumatori d’Oltreoceano”.

Quella con il SOBEWFF non è stata tuttavia l’unica esperienza di alto livello che ha visto coinvolto il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP durante la missione in USA: una importante novità si è delineata infatti in campo formativo, con la partnership con l’Institute of Culinary Education (ICE), uno degli istituti culinari più grandi e diversificati al mondo con oltre 14.000 alunni formati negli anni e divenuti poi leader nei settori della ristorazione e dell’ospitalità. La partnership con l’ICE stabilisce che, al fine di cogliere tutte le proprietà sorprendenti e diverse dell'Aceto Balsamico di Modena, gli chef dell'Istituto incorporino l'oro nero nella ricerca e nello sviluppo di ricette e prevede altresì l’assegnazione a tre studenti di detto Istituto, di una borsa di studio e l'opportunità di recarsi a Modena, in Italia, per scoprire questa destinazione culinaria unica nonché luogo di nascita dell'Aceto Balsamico di Modena IGP. Un viaggio studio che per loro significa immergersi in una realtà territoriale che rappresenta per valore e per numero di denominazioni un primato a livello nazionale, una Food Valley che si distingue in un Paese già considerato al primo posto nel mondo per numero di denominazioni riconosciute ma anche per qualità e quantità di offerta di turismo enogastronomico. La suddetta partnership sarà ufficialmente presentata a New York, nella sede dell’ICE, unitamente alle distinte caratteristiche dell'Aceto Balsamico di Modena e alla sua versatilità in cucina, nonché sarà un’occasione per insegnare loro come riconoscere il prodotto autentico e certificato.

 

 

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.

2022 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica