NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi enogastronomici

A CENA CON LE STELLE ASPI ED EURO-TOQUES

UN MENU’ DA 5 STELLE MICHELIN PER A CENA CON LE STELLE ASPI ED EURO-TOQUES INSIEME PER FESTEGGIARE IL NATALE 2019 CON LE STELLE DELLA RISTORAZIONE ITALIANA

 

16 dicembre 2019, ore 19.30 - Villa Eubea, via Monte di Cuma 3 - Pozzuoli (NA)

 

 

 

Mancano pochi giorni all’atteso appuntamento che vedrà l’alta sommellerie e l’alta ristorazione italiana incontrarsi per celebrare le imminenti festività natalizie. Si svolgerà infatti lunedì 16 dicembre, nella splendida Villa Eubea di Pozzuoli (Na), “A Cena con le Stelle”, la serata organizzata da ASPI - Associazione Sommellerie Professionale Italiana, l’unica associazione italiana membro di ASI - Association de la Sommellerie Internationale, e da Euro-Toques, l’unica associazione di cuochi riconosciuta dalla Commissione Europea per la difesa della qualità degli alimenti, che annovera tra i suoi iscritti alcuni dei più noti chef italiani.

 

E proprio cinque dei cuochi di Euro-Toques, tra i più apprezzati e conosciuti in tutto il mondo, saranno protagonisti di questa serata che saprà senza dubbio soddisfare i palati più fini: Angelo Carannante del Caracol* di Bacoli (Na), Paolo Gramaglia del President* di Pompei e del recentemente inaugurato Garò by Paolo Gramaglia di Napoli, Giuseppe Mancino de Il Piccolo Principe** di Viareggio (Lu), Viviana Varese*, anima del VIVA di Milano, e Matteo Sangiovanni, executive chef al Tre Olivi del Savoy Beach Club di Paestum.

 

Dopo l’aperitivo di benvenuto con una selezione di eccellenze casearie campane da gustare con Champagne Quenardel, Birra Moretti e Campari, il menu di “A Cena con le Stelle” aprirà con l’entrée a cura dallo Chef di Villa Eubea, Ciro Russo, seguita dal Cremoso di patate, polvere di alghe, limone candito e polipetti affogati nell’antipasto firmato dallo chef Giuseppe Mancino. È un omaggio al Sud Italia, ma con una manciata di spezie dal mondo, la scelta del primo di Viviana Varese che propone il suo Risotto al caciocavallo podolico con crema di limone di Amalfi e 7 pepi, mentre c’è tutta la tradizione partenopea, interpretata però senza nostalgia, nella Pasta Am…mare di Paolo Gramaglia. E i profumi del mare accompagneranno i commensali anche al secondo curato da Angelo Carannante che vedrà protagonista il suo Baccalà, crema di cavolfiore affumicato, succo di broccolo nero e gel di carpione. Una fine selezione di formaggi chiuderà le portate principali e inviterà al buffet di dolci firmati dallo chef Matteo Sangiovanni.

 

Ad accompagnare ogni piatto, i vini selezionati dai sommelier ASPI: il Vermentino di Sardegna docg di Masone Mannu e il Collio doc di Marco Felluga, per l’entreè e l’antipasto, il Fiano di Avellino docg di Mastroberardino e il Verdicchio Dei Castelli Di Jesi di Villa Bucci per i primi, il Greco di Tufo docg de I Favati accompagnerà il Baccalà e il Sangiovese Rubicone igt di Tenuta Mara la selezione di formaggi, mentre chiuderà con il dessert il moscato Oltrepò Pavese doc di Cà del Santo.

«Questo appuntamento è un esempio concreto della rete creata tra il mondo del vino e quello della cucina e un’occasione per conoscere da vicino gli chef e i sommelier che, con tanto impegno e duro lavoro, sono arrivati ai vertici del panorama nazionale e internazionale - ha dichiarato Enrico Derflingher, Presidente di Euro-Toques Italia ed International. Per questo siamo felici di brindare con ASPI alle festività e al nuovo anno che verrà, che auguro sia di brillanti traguardi e grandi soddisfazioni per tutti».

 

«È un piacere avere con la nostra associazione chef di tale caratura in questa speciale occasione. E con piacere invitiamo tutti a unirsi a noi per vivere questo connubio tra sommellerie e alta cucina brindando non solo alle festività, ma anche a quell’eccellenza, che splende forte nel mondo, di tutti i professionisti italiani della ristorazione, dell’accoglienza, del cibo e del vino. Dobbiamo essere orgogliosi» ha raccontato Giuseppe Vaccarini, Presidente ASPI.

Un ringraziamento speciale da ASPI è dedicato alle eccellenze del beverage e della ristorazione che in qualità di partner collaborano alle numerose iniziative dell’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana in Italia e all’estero: Champagne J.H. Quenardel, Birra Moretti, Campari, calici Rastal, Acqua Panna e S.Pellegrino, Nespresso.

 

A CENA CON LE STELLE

 

IL MENU

 

Aperitivo

Mozzarella - Caseificio abc (Allevatori Bufalini Casertani)
Formaggio Il Laceno con latte ovino di pecora bagnolese - Alimentale
Casatiello - Casatié Petrone 1960

con Champagne Quenardel; Birra Moretti, Campari

 

Entrée - Chef Ciro Russo (Villa Eubea)

Focaccina ai friarielli con maionese di alici di Cetara e pomodorino del Vesuvio confit

Vino: Petrizza 2018, Vermentino di Gallura docg, Masone Mannu

 

Antipasto – di Giuseppe Mancino

Cremoso di patate, polvere di alghe, limone candito e polipetti affogati

Vino: Russiz Superiore 2018, Pinot Bianco Collio doc, Marco Felluga

 

Primo – di Viviana Varese

Risotto al caciocavallo podolico con crema di limone di Amalfi e 7 pepi

Radici 2018, Fiano di Avellino docg, Mastroberardino

 

Primo – di Paolo Gramaglia

Pasta Am...mare

Vino: Verdicchio Dei Castelli Di Jesi Classico Superiore doc 2018, Villa Bucci

 

Secondo – di Angelo Carannante

Baccalà, crema di cavolfiore affumicato, succo di broccolo nero e gel di carpione

Vino: Terrantica 2018, Greco di Tufo docg, I Favati

 

Selezione di Formaggi

Pecorino bagnolese stagionato sei mesi; Caciocavallo podolico stagionato sette mesi - Alimentale

Vino: Mara Mia 2016, Sangiovese Rubicone igt, Tenuta Mara

 

Buffet di dolci - Matteo Sangiovanni

Vino: Muscat, Oltrepò Pavese doc, Cà del Santo

Distillati Campari

Caffè Nespresso

 

***

La serata “A Cena con le Stelle” inizierà alle 19.30 con l’aperitivo di benvenuto e terminerà con un dopocena musicale. Per partecipare è richiesta la prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

***

ASPI - Associazione Sommellerie Professionale Italiana. Si propone come punto di riferimento per la Sommellerie professionale, con l'obiettivo di offrire opportunità di crescita ed affermazione ai Sommelier. Dal 2007, anno della sua nascita, è il solo membro per l'Italia dell'Association de la Sommellerie Internationale, ASI. I principali obiettivi di ASPI sono la formazione, a livello professionale, e la diffusione della cultura sul mondo del cibo e delle bevande. ASPI è presente, sul territorio nazionale, con corsi ed attività.

www.aspi.it

Euro-Toques International nasce nel 1986 da un’idea dello chef francese Paul Bocuse e dell’amico e collega Pierre Romeyer, con lo scopo di trovare un modello di comportamento comune, una sorta di codice d’onore, per i cuochi e per l’intera ristorazione europea. Tra i primi atti riceve il riconoscimento ufficiale della Comunità Europea come associazione per la difesa della qualità degli alimenti in ogni nazione. Euro-Toques Italia viene fondata nello stesso anno da Gualtiero Marchesi che ne regge a lungo la presidenza per poi passare il testimone a Massimo Spigaroli prima ed Enrico Derflingher, attuale presidente. Sotto la sua guida l’associazione dà vita nel 2013 al Premio Internazionale Euro-Toques Italia, che viene assegnato ogni anno ai grandi maestri della ristorazione: il primo a riceverlo è lo chef Sirio Maccioni. I paesi europei membri sono attualmente 19 per un totale di oltre 2.500 cuochi che mettono a disposizione parte del loro tempo per condividere le proprie esperienze e confrontarsi sui temi che riguardano il motivo per cui Euro-Toques è stata fondata: garantire un cibo buono e sano ai cittadini europei. I grandi cuochi che vi aderiscono lo fanno perché condividono la filosofia dell’associazione, vale a dire l’attenzione verso le tipicità dei rispettivi territori, l’impegno per la realizzazione di una cucina che sia gusto, tradizione e talento insieme, senza dimenticare la scelta della qualità e la lotta contro lo spreco alimentare.

www.eurotoquesit.com

 

Alessandra Perrucchini. Cell. 340 4212323

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI 2020

33° edizione 

Iniziativa promossa da

Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli e Comune di Camogli con il patrocinio Camera di Commercio di Genova in collaborazione con Pro Loco di Camogli.

PIATTO COLLEZIONE SAN VALENTINO A CAMOGLI 2020

In omaggio a febbraio solo ed esclusivamente con il menù della coppia

proposto dai ristoranti di Camogli per la festa degli innamorati.

Guido Silvestri, in arte Silver, firma il piatto ricordo San Valentino a Camogli 2020

Lupo Alberto e la gallina Marta, la sua fidanzata, ne sono i protagonisti

Due cuori, un pollaio” è il titolo. Come poteva essere diverso?

 

Silver, a Camogli in occasione delle mostre dedicate ai fumetti organizzate nel mese di ottobre 2019 dal Sindaco Francesco Olivari e curate da Ferruccio Giromini, è stato accolto con entusiasmo dai commercianti della Città che ne hanno ospitato la mostra diffusa “Lupo Alberto dappertutto”, esponendo nei propri negozi oltre 30 sue opere.

La presidente Associazione Commercianti Luciana Sirolla non si è fatta perdere l’occasione e grazie al tramite del Sindaco, si sono avviati i contatti che hanno portato oggi a poter presentare il prezioso piatto destinato a diventare un’icona nella storia di San Valentino a Camogli.

Lupo Alberto, personaggio immaginario della famosissima striscia a fumetti nata dalla matita di Silver, vive nel bosco e la gallina Marta, sua storica fidanzata, vive alla fattoria Mc Kenzie. Lui un lupo, lei una gallina, rapporto difficile il loro, e il cane da guardia Mosè lo rende quasi impossibile… che Camogli diventi il luogo ideale per una loro fuga d’amore? Ci piace così pensarlo…

Lupo Alberto sta alla Gallina Marta come Camogli sta a San Valentino.

Binomi imprescindibili.

Sarà questo un piatto collezione che andrà a ruba, che si potrà avere esclusivamente presso i ristoranti di San Valentino a Camogli nelle giornate dedicate alla festa degli innamorati, 14, 15 e 16 febbraio 2020.

 

SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI, iniziativa d’immagine e di promozione turistica, coinvolge i comparti economici, commerciali e turistici della città, dando vita a molteplici iniziative d’intrattenimento. Importante attrattiva è il PIATTO RICORDO di SAN VALENTINO A CAMOGLI, ogni anno dalla diversa immagine, dato in omaggio dai ristoratori durante le giornate dedicate alla festa degli innamorati. Il successo è stato tale da aver innescato nel corso del tempo una vera mania da collezionismo, con scambi, durante l’evento, di quei piatti ricordo ormai considerati quasi introvabili dagli appassionati di questi pezzi.

Quello di Silver, con il suo Lupo Alberto aggiunge prestigio alla collezione.

 

 

 

P. SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI

Ufficio stampa e promozione 

Daniela Bernini

Dimensione Riviera Promozioni

Recco (GE) via XXV Aprile 14

Tel.: 0185730748 - 3357274514

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DECANT: BRUNELLO A PALAZZO

Image

Brunello a Palazzo: un viaggio enogastronomico alla scoperta dei sensi

 

Il Brunello e le sue aziende saranno protagoniste della 5° edizione di Brunello a Palazzo, evento che porterà 22 aziende della prestigiosa denominazione nella cittadina laziale di Fondi venerdì 29 novembre, nella splendida cornice di Palazzo Caetani, nel cuore della città. Saranno inoltre presenti numerose realtà gastronomiche.

 

Nata da un’idea dell’Associazione Decant in collaborazione con Enoclub Siena, Brunello a Palazzo si propone come momento di approfondimento per conoscere da vicino realtà importanti nel panorama vinicolo nazionale.

 

L'Associazione Decant nasce dall'idea di tre amici desiderosi di valorizzare e condividere la propria passione per le eccellenze enogastronomiche di cui il nostro paese è assoluto rappresentante nel mondo. Alla base dell'ambizioso progetto, la convinzione che le tradizioni culinarie, abbinate ai migliori prodotti dell'enologia nostrana, si siano tramandate negli anni, e che continuino ad esser vive nei giovani e non solo. Vi aspettiamo per un viaggio enogastronomico alla scoperta dei sensi.

 

Posti limitati, consigliata la prenotazione.

 

Cantine (in aggiornamento):

Argiano, Carpineto, Castello Tricerchi, Col D’Orcia, Corte dei Venti, Fattoria del Pino, L’Aietta, La Fortuna, La Gerla, La Palazzetta, Le Ragnaie, Piombaia, Podere Le Ripi, Ridolfi, Rocca delle Macie, San Felice, Sanlorenzo, Tenuta di Sesta, Tenute Silvio Nardi, Terre Nere, Villa I Cipressi, Villa Poggio Salvi.

 

Gastronomie:

Agricola Gizzi, Baci di Dama, Caseificio L’Angolo della Mozzarella, Co.Co. Cookery Cocktail, Gregorio De Gregoris, La Collina del Gusto, Laghetto Living, Magni Ricevimenti, Norcineria Petrillo, Red’s Cibarie e Miscele, Ristorante Bacchettone e Zazà, Ristorante Essenza, Ristorante Lo Stuzzichino, Ristorante Riso Amaro, Zafferano Pontino.

 

Con il patrocinio di:

Comune di Fondi

Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi

 

Main Partner:

Azienda Vaccaro www.vaccarogino.it

 

Associazione Decant

Sito Web: www.associazionedecant.it

Facebook @AssociazioneDecant

Telefono: 328/8449450, 335/6270026, 339/2060765

 

Per informazioni stampa

Riccardo Gabriele

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+39 338 731 7367

 

GIRO D'ITALIA ENOGASTRONOMICO

 

Il 23 novembre torna a Rieti presso il Ristorante La Foresta,  il grande evento dedicato alle eccellenze enogastronomiche: il “Giro d’Italia”

Per la VII edizione oltre all’Associazione Italiana Sommelier Lazio delegazione di Rieti, alla CopagriLazio ed al Ristorante La Foresta saranno protagonisti anche la Federazione Italiana Cuochi delegazione di Rieti, L’Istituto Alberghiero di Rieti, L’Istituto Tecnico Agrario, L’Istituto Alberghiero di Amatrice, il Cigar Club di Rieti ed il Centro Sperimentale Carlo Jucci

Dopo il successo degli anni passati, ci si prepara al tutto esaurito per l’evento unico nel suo genere nel Centro Italia.

Alle ore 11.00 di sabato 23 novembre si taglierà il nastro per dare inizio alla manifestazione, che vede da 7 edizioni, la fattiva collaborazione dell’Associazione Italiana Sommelier Lazio delegazione di Rieti, di Copagri e del Ristorante La Foresta, per un evento che è diventato un appuntamento imperdibile, che anche per questa occasione riserverà tante novità.

Un progetto che nasce con l’intento di promuovere grandi e piccole produzioni enologiche ed agroalimentari, stimolando la cultura, la curiosità del pubblico e la professionalità degli addetti ai lavori.

Sarà l’occasione, come ogni anno, per un incontro diretto con i produttori, anche a scopo commerciale: vino, birra, olio, miele, lenticchie, salumi, formaggi, confetture, pane, marroni, dolci tradizionali e caffè si alterneranno in un percorso gustoso ed affascinante.

In questo contesto storico e socioeconomico in continua evoluzione, siamo convinti che gli imprenditori del comparto agroalimentare, possano essere i protagonisti del cambiamento e delle evoluzioni del settore. 

Fortemente voluto da AIS Lazio delegazione di Rieti e da Copagri, dopo l’esperienza positiva delle precedenti edizioni, “Giro d’Italia” continua ad essere un progetto di promozione ed aggregazione delle eccellenze Italiane, con un particolare focus alle aziende laziali.

I produttori, distributori ed operatori commerciali presentano al pubblico le proprie produzioni di vino, bevande, infusi e distillati, oltre che di generi agroalimentari, in un fondersi di qualità, tradizione e innovazione.

Partecipando all’evento, gli espositori sono uniti dall’intento di incrementare non solo il commercio ma di aprirsi all’innovazione e quindi allo sviluppo di nuove idee.

Sono attesi oltre 2 mila visitatori che potranno avere un incontro diretto con oltre 130 aziende vitivinicole e 70 legate al settore del beverage e del food. 

Dibattiti, convegni e seminari di approfondimento si alterneranno per tutti coloro che vorranno avvicinarsi  al mondo dell’agroalimentare italiano.

Lo sforzo di valorizzare il settore enogastronomico richiede azioni mirate e organiche. In quest' ottica la manifestazione rappresenta una specifica iniziativa volta a promuovere le capacità di uomini e imprese del nostro territorio. La strada della qualità, infatti, è l'unica da perseguire per superare l'attuale crisi economica e quindi mantenere competitivi i prodotti sui mercati.

Gli eventi nell’evento.  Una enorme area espositiva commerciale all’interno delle sale del Ristorante La Foresta sarà il centro delle attività di promozione dei prodotti a cui si affiancheranno i seguenti seminari di approfondimento:

ore 11,00 Inaugurazione della manifestazione

ore 11,00 Seminario di degustazione dell'olio

ore 12:00 Seminario sui "Vitigni a bacca bianca autoctoni del Lazio": 6 vini a confronto

ore 14,00 Seminario sul "Vitigno Montepulciano": 6 vini a confronto             

ore 15,30 Premiazione dei "Migliori produttori" della manifestazione 

ore 16,30 Seminario sulla "Degustazione dei sigari e abbinamento ai distillati" a cura del Cigar Club di Rieti e Ais

ore 17,30 Momento “Le vecchie annate”: i produttori apriranno una bottiglia di una vecchia annata a piacere della loro cantina

La lista ufficiale dei partecipanti:

I Produttori di vino:

Abruzzo:

Castelsimoni,Masciarelli,Tenuta dei Tigli, Citra Vini, Coste di Brenta, Marramiero, Tenuta De Melis, Cantine Lampato, Sincarpa, Novaripa, Biagi

Alto Adige: 

Kellerei Kaltern, Abbazia Novacella, CantinaTramin

Campania

Mastroberardino

Emilia Romagna

Terre della Pieve, Tenuta il Plino

Francia

Gmf Grandi Marchi Francesi

Friuli

Genagricola, Puiatti

Lazio

Tenuta La Pazzaglia, Cantina Leonardi, Giovanni Terenzi, Lazzaro Diffusion, Doganieri e Miyazaki, Birra Alta Quota, Cantina Stefanoni, Rossi Distribuzione,Casale del Giglio, Molinari, Cantina dei Colli Sabini, Birre Maccardi, Papalino, BFR di Baldinelli Ferri Rossano& Raffaele, Casata Mergè, Arcadia, Cantina Le Macchie, Simoni Vini, Merumalia, Poggio alla Meta, Vigne del Patrimonio

Liguria 

Cantine Lunae, Giacomelli

Lombardia

Berlucchi Guido, Ballavista, Contadi Castaldi, F.lli Berlucchi

Marche:

Cantina dei Colli Ripani, Azienda Santa Barbara, Alberto Quacquarini, Marotti CampiAzienda Santa Barbara, Velenosi Vini, Silvestroni, Lucchetti

Piemonte:

Vietti, Beni di Batasiolo, La Scolca, Marchesi di Barolo, Gozzelino Sergio, Distilleria Sibona, Ceretto, Borgogno, Abbona Marziano

Puglia:

Cantine Merinum

Sardegna

Sella & Mosca, Cantina Santadi

Sicilia

Poggio di Bortolone, Feudi del Pisciotto, Cummo Vini, Birgi Vini, Abbazia Santa Anastasia, Carlo Pellegrino, Firriato, Planeta

Toscana

Ruffino, Castello Banfi, Marco Capitoni, Villa a Sesta, San Felo, Lombardo, Campo del Monte, Domini Castellare di Castellina, Rocca di Frassinello, Il Borro, Petra, Teruzzi, Col d'Orcia, Casale Falchini, Tenute Folonari, Distilleria Marzadro

Trentino

Tenuta San Leonardo, Letrari

Umbria

Lorenzo Cecchetelli, Colle Uncinano, Poggio Maiolo, Cantina Sandonna, Castello di Corbara, La Palazzola, Leonardo Bussoletti, Tenuta Cavalier Mazzocchi, Terre della Custodia, Leonucci

Veneto

La Tordera, Corte Merci, La Tordera, Allegrini, Sartori, Bertani Domains, Tenuta Sant'Anna, Masi, Andreola

Valori Distributore

Per il beverage e food:

Le direzioni del gusto, Cantina il Lorese, La Puglia Segreta, Ricercatezze, La Chiocciola, Quartiglia, Torrefazione olimpica, Faraglia Caffè, Antica pasta, Pasticceria Fiori, La Gardenia Pasticceria, Formaggeria Reatina, Sano, Cassetta salumi, Chinzari Liquori, Mihello Miele, Caseificio Vallesanta, Ermanno Rosati, Sabema, Rimpinza, La Mattera, Gregori Tartufi, Pasticifio Strampelli, Antica pasta, Rustichella d'Abruzzo,Plenilia, Verna, Fattoria Marianantoni, Coop Velinia Marrone Antrodocano, Ferrarelle, Cottorella, Pasticceria Filippi, Renzo e Lucia Macelleria, Victia Tartufi, Caseificio Radichino, Pasticceria Orchidea, Panificio Borgo, Cuore verde natura, Colle Berardino, Alimenti Elementari, Eccelsa, I cugini della campagna, Longhi Catiuscia.

Il sito ufficiale della manifestazione contiene approfondimenti ed il programma dettagliato  http://www.giroditaliarieti.it/ in continuo aggiornamento.

Il biglietto della manifestazione ha un costo di € 40,00 (all’ingresso)

Se acquistato in prevendita € 35,00 

La manifestazione si svolgerà con il patrocinio di:

Regione Lazio, Arsial, Provincia di Rieti, Comune di Rieti, Camera di Commercio di Rieti.

Ufficio Comunicazione:

Marta Succhiarelli: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzatori:

Associazione Italiana Sommelier Lazio delegazione di Rieti Roberto Peron

Copagri Lazio Guido Colasanti

 

Ristorante La Foresta Antonio Di Carlo

“GRANACCIA & ROSSI DI LIGURIA”

COMPIE 15 ANNI LA RASSEGNA “GRANACCIA & ROSSI DI LIGURIA” -  ORGANIZZATA DA PRO LOCO DI QUILIANO, VITE IN RIVIERA E FISAR VERI PROTAGONISTI CON I  VINI ROSSI LIGURI 

 

L’8, il 9 e il 10 novembre torna a Quiliano la manifestazione “Granaccia & Rossi di Liguria – Un viaggio tra vigneti, vini e tradizioni”. La rassegna giunta quest’anno alla sua 15esima edizione è promossa e organizzata dalla Proloco di Quiliano insieme alle associazioni Vite in Riviera e FISAR, con il patrocinio del Comune di Quiliano, della Regione Liguria e la collaborazione di Slow Food del Savonese – Liguria che conta come Sponsor tecnico su Conad- Nord-Ovest.

 

La Proloco di Quiliano, in occasione del 15° anno della manifestazione, ha pensato un programma articolato su tre giornate che vede protagonisti, oltre al vino, anche il territorio e le sue caratteristiche. Dice il Presidente Alberto Negro: “Noi della Proloco siamo radicati sul territorio per cui abbiamo organizzato per questa edizione una serie di appuntamenti  a corollario della Rassegna destinati a far apprezzare la storia, le radici e la tradizione vitivinicola quilianese”.

 

Il ricco programma inizierà venerdì 8 novembre in Sala Consiliare del Comune  di Quiliano, alle ore 18.00 , con la presentazione di Apertura dei lavori  a cura di Proloco e Sindaco Nico  Isetta e a seguire un intervista sul tema “La Granaccia e il territorio di Quiliano – Storie e assaggi” dove  il giornalista Mario Muda intervisterà i viticultori quilianesi Dionisia Turco, Lorenzo Turco e Giuseppe Parenti che racconteranno la storia delle loro aziende, la loro visione produttiva e, insieme ai Sommelier Fisar, guideranno i diversi e particolari percorsi degustativi.

La manifestazione proseguirà sabato e domenica con un interessante calendario di attività.

 

Sabato 9, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, e domenica 10, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, si svolgerà il “Corso di potatura della vite”, che accompagnerà i partecipanti nell’apprendimento della teoria e della pratica di una delle tecniche più importanti del mondo della vigna.  La giornata di sabato continuerà con la “Passeggiata a cavallo in vigna”, dalle ore 14.00: un percorso d’esperienza a cavallo, guidato dall’associazione sportiva Aequilian, tra i filari di Granaccia, che si concluderà con un assaggio di prodotti del territorio e un bicchiere di vino rosso sincero. Alle ore 20.30 la suggestiva cornice delle Cantine di Villa Maria accoglierà la degustazione “Viaggi nel Rosso: Mario Soldati racconta il vino ligure”. Un momento unico, arricchito da racconti e aneddoti tratti dal libro di Mario Soldati “Vino al Vino”. 

 

I protagonisti della serata saranno alcuni selezionati vini rossi rappresentativi del Ponente ligure quali Rossese, Ormeasco e Granaccia presentati da un gruppo di Sommelier. Evento a cura della Proloco di Quiliano e della Federazione Italiana Sommelier, Albergatori e Ristoratori. La domenica, dalle ore 16.00, Cantine Villa Maria ospiterà “Granaccia e Rossi di Liguria - wine tasting”. Si entrerà nel cuore della manifestazione con l’apertura, come da tradizione, dei banchi d’assaggio: i produttori provenienti da tutta la Liguria, affiancati dai Sommelier FISAR, coinvolgeranno il pubblico nelle degustazioni dei rossi di Liguria e in particolare della Granaccia di Quiliano, località madrina della rassegna.

 

Anche in questa edizione Vite in Riviera si occuperà dell’area dedicata ai grandi vini rossi D.O.C. e I.G.T della Liguria, protagonisti indiscussi della giornata: Granaccia, Rossese, Ormeasco di Pornassio, Colli di Luni, Colline di Levanto, Golfo del Tigullio, Val Polcevera e tanti altri saranno una esperienza enologica ricca, varia ed imperdibile. Il Presidente di Vite in Riviera Massimo Enrico afferma: «siamo molto soddisfatti di questa 15esima edizione che presenta un programma di 3 giornate dedicate alla cultura, al vino, alla natura e all’agricoltura. 

 

Granaccia e Rossi di Liguria é in evento pensato per dare risalto al nostro territorio, da scoprire proprio a partire dal suo patrimonio enogastronomico». La Confraternita dell’Ormeasco presenterà inoltre all’assaggio il prezioso Ormeasco di Pornassio Superiore. Sarà allestita “L’Osteria dei Vignaioli”, a cura della Proloco, con proposte gastronomiche del territorio e la giornata sarà arricchita dai grissini e dalle focacce del Grissinificio Quilianese e della Panetteria Genta di Quiliano. 

 

Slow Food del Savonese e di Liguria sin dalla prima edizione ha creduto in questa rassega enogastronomica e l’ha promossa insieme con l’Amministrazione Comunale in tutte le edizioni con la convinzione che sia tradizione ed un espressione di eccellenza di un territorio ospitale, consapevole delle proprie risorse e desideroso di confrontare le esperienze tra produttori dell’intera Regione.

Per info, costi e prenotazioni sul siti e social  web  di Vite in Riviera , ProLoco e Slow Food Liguria.

 

 

Vincenzo Ricotta

2019 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica