NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

Eventi enogastronomici

PALIO DELL’AGNOLOTTO: IL 29 MAGGIO 2022 ALLA TENUTA CORDERO SAN GIORGIO DI SANTA GIULETTA (PV)

 

 

Pavia, 10° maggio 2022 - La gara di beneficenza prevista a fine aprile è stata spostata per maltempo al 29 maggio 

 

La quarta edizione del Palio dell’Agnolotto, la manifestazione ideata da IDEA Food & Beverage, società di consulenza strategica con sede a Milano, Firenze e Padova, causa maltempo è stata rinviata al 29 maggio dalle ore 17 presso la Tenuta Cordero San Giorgio di Santa Giuletta (PV)

La sfida di beneficenza sostiene l’associazione "Chicco per Emdibir", diretta da agronomi dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza ed impegnata da diversi anni nello sviluppo rurale ed educativo a Emdibir, nel cuore dell’Etiopia. 

Protagonista della gara è la pasta ripiena di brasato, tipica della tradizione dell’Oltrepò Pavese: l'agnolotto. Gli chef Silvano Vanzulli e Fabrizio Ferrari, da sempre colonne dell'organizzazione, quest'anno lasceranno la giuria per dedicarsi al coordinamento della cucina. L'eccellente giuria sarà presieduta da Ezio Gritti e costituita da altri chef e giornalisti enogastronomici: Rosanna e Bruno Colombi, Roberto Scovenna, Teresio Nardi, Stefano Calvi, Giusy Galimberti. Verranno premiati i tre migliori agnolotti e sarà assegnato il premio speciale per il migliore impiattamento, in onore di Alemayeu, l’agronomo responsabile degli orti in Etiopia scomparso nel 2019. 

 

I partecipanti di questa edizione 2022 sono:

 

Ristorante La Pineta di Fortunago, Ristorante Corte del Lupo di Golferenzo, Ristorante Osteria del Giuse di Stradella, Agriturismo Cella di Montalto di Montalto Pavese, Ristorante dell'Enoteca Regionale della Lombardia di Broni, Ristorante Sasseo di Santa Maria della Versa, Agriturismo Corte Montini di Santa Giuletta, Agriturismo Gravanago di Fortunago, Agriturismo Borgo Santuletta di Santa Giuletta, Ristorante "Novanta Restaurant" di Santa Giuletta, Agriturismo La Caxa Mal Coti di Montalto Pavese.

 

Oltre alle cantine:Montini di Santa Giuletta, Monterucco di Cigognola, Davide Calvi di Castana, Fradè di Borgo Priolo, Isimbarda di Santa Giuletta, Ca del Gè di Montalto, Cordero San Giorgio di Santa Giuletta, Faravelli Gabriele di Montacalvo Versiggia, Rebollini di Borgoratto Mormorolo, Maggi Francesco di Canneto, Gravanago di Fortunago, La Sfogliata di Mornico Losana, Cà däl Prèvi di Borgo Priolo.

 

Il pomeriggio inizierà con un aperitivo a base di salame di Varzi, offerto dal laboratorio artigianale delle sorelle Buscone di Bosmenso (Varzi - PV). A supporto dell'evento ci saranno gli studenti della scuola alberghiera Santachiara Stradella coordinati dai loro docenti ed i sommelier Carlo Aguzzi, Linda Johns, Jélena Peraldo, Margherita Bruciamonti. Le Pasticcerie Riccardi di Bressana Bottarone, Indipendenza e Rovati di Broni prepareranno un dessert per concludere la serata. Il musicista Massimiliano Alloisio coordinerà l'accompagnamento musicale, mentre i clown "Naso a Naso" accoglieranno gli ospiti più piccoli. 

Sono sponsor della serata IDEA Food & Beverage, il Club del Buttafuoco Storico, le aziende Corte Pavese di Stradella, Pangea Comunicazioni di Santa Maria della Versa, Fiocchi Fiori di Giulio e Roberta in Broni, Casa Monache di Torricella Verzate, Rastal Italia e CSI - Centro Servizi Industriali di Broni.

L’evento inizierà alle 17.00 di domenica 29 maggio 2022, i posti disponibili sono 150 ed è necessaria la prenotazione, effettuabile per mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonicamente al numero +39 335 7667530. Sarà possibile pagare in anticipo tramite bonifico bancario (Iban IT34Z0623055680000043860102) oppure direttamente in loco, le prenotazioni sono possibili fino a venerdì 27 maggio. In caso di maltempo la manifestazione si terrà comunque.

 

IDEA Food & Beverage è uno studio di consulenza strategica, marketing e comunicazione con sede a Milano, Firenze e Padova che opera da dieci anni esclusivamente in progetti di eccellenza.  Negli anni si è specializzato nella creazione e applicazione di strategie di crescita, realizzate ad hoc, che hanno portato notevoli risultati in termini di marginalità e fatturato ai clienti dello studio.  Il metodo scientifico su cui si basa il modello di lavoro garantisce un approccio preciso, proattivo e orientato al risultato. 

 

Francesca Zanardi

GALLIANO, PASSANO E PANIZZA: TRE SUPER TESTIMONIAL PER AROMATICA (6-7-8 MAGGIO) PIANA: "AROMATICA MOTORE DI SVILUPPO PER I NOSTRI PRODOTTI"

Ernst Knam, Paolo Griffa e Andrea Pieroni, personaggi di altissimo rilievo già annunciati nei giorni scorsi, non saranno i soli ospiti della nona edizione di “Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure” (Diano Marina, 6-7-8 maggio), la manifestazione dedicata alle erbe aromatiche, ai prodotti tipici e alle eccellenze dell’agroalimentare. 

Moltissimi altri nomi di prestigio hanno già confermato la propria partecipazione, tra cui personaggi di assoluto rilievo, quali Gian Michele Galliano, patron del nuovo Chalet Euthalia di San Giacomo di Roburent (CN), Paolo Passano, Dottore in Scienze Gastronomiche e Agri Chef dell’ “Agri Ristorante La Bilaia” di Lavagna (GE), e Roberto Panizza, “the King of Pesto”, presidente dell’associazione Palatifini, ambasciatore del pesto nel mondo, non a caso ideatore del Campionato Mondiale di pesto al mortaio, e patron del ristorante Il Genovese.

 

 

 

Gian Michele Galliano, che nei prossimi giorni inaugurerà il suo nuovo locale “Chalet Euthalia” a San Giacomo di Roburent (CN), è un grande conoscitore e utilizzatore delle erbe spontanee che raccoglie personalmente sulle montagne monregalesi. Sarà protagonista del cooking show “Le lumache, aglio di Vessalico, erbe aromatiche e edera terrestre”

 

Paolo Passano sarà invece al fianco del prof. Andrea Pieroni nella conferenza “Erbe in cucina: oltre le insalate il mondo?” ed inoltre metterà la sua firma sulla prima delle tre cene a 4 mani (dal titolo “Onore alle Erbe Aromatiche”), uno dei momenti più caratterizzanti ed esclusivi della manifestazione.

 

 

 

Roberto Panizza, a sua volta, manderà in scena un’anteprima di quella che sarà la finale del Pesto Championship, in programma a Genova il prossimo 4 giugno, accompagnando il vincitore della tappa selettiva di Diano Marina del settembre scorso, Mario Mazzilli, in una sorta di prova generale. Con il suo mortaio gigante in marmo, preparerà inoltre il pesto per la cena a tema “Genova e Liguria” che nella serata di domenica 8 chiuderà di fatto l’edizione 2022 di Aromatica.

 

Galliano, Passano e Panizza: tre super testimonial per un’edizione in cui si registrerà un record (saranno oltre 60) in fatto di espositori, accuratamente selezionati e attinenti il tema dell’evento.

Oltre all'esposizione dei produttori e ai numerosi food track, che coloreranno l’intera isola pedonale del centro cittadino, le tre giornate di Aromatica saranno caratterizzate anche da laboratori, presentazioni, degustazioni, conferenze, concorsi a tema, spettacoli serali, visite guidate e molte altre iniziative, previste a Diano Marina e nel Golfo Dianese. E, grazie alla locale sezione della Confcommercio, sarà coinvolta buona parte dei commercianti e dei locali del comprensorio. 

 

"Tra il Golfo Dianese ed Albenga si concentra la maggiore produzione regionale di aromatiche - dice il vice presidente della Regione Liguria con delega all'Agricoltura Alessandro Piana -, dei profumi e dei sapori della Liguria, valorizzati da una articolata filiera di trasformazione e consumo. Queste attività hanno sempre un occhio attento alla ricerca e all'innovazione, a partire dall'ecosostenibilità. Aromatica è pertanto un motore di sviluppo molto importante per i nostri prodotti, dalle materie prime sino all'utilizzo ornamentale o nei piatti della tradizione, accompagnati da superlativi vini del territorio e liquori. Questa edizione siglerà il consolidamento della restart del settore, che ha enormi potenzialità e abbraccia tutto l'agroalimentare sino a farsi portavoce del made in Liguria".

 

Aromatica è organizzata da Gestioni Municipali Spa per conto del Comune di Diano Marina, con il sostegno di Regione Liguria, Assessorato all’Agricoltura, e Camera di Commercio delle Riviere Liguri, con la collaborazione dei Comuni del Golfo Dianese. 

Hanno concesso il loro patrocinio: MIPAAF Ministero delle Politiche Agrarie Alimentari e Forestali, Prefettura di Imperia, Provincia di Imperia, Associazione Nazionale Città dell'Olio, Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Confcommercio del Golfo Dianese.

Main Sponsor: Arimondo Supermercati Pam ed Eurospin, Frantoio Venturino.

Sponsor: Banca d’Alba, Rb Plant, Tastee, Generali Assicurazioni agenzia di Imperia Piazza Rossini, Intesa Grandi Impianti e Carpigiani.


FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI

ANCHE PAOLO GRIFFA E ANDREA PIERONI SARANNO AD AROMATICA (6-7-8 MAGGIO)

Continuano a giungere le conferme delle prestigiose partecipazioni che impreziosiranno la nona edizione di “Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure” (Diano Marina, 6-7-8 maggio), la manifestazione dedicata alle erbe aromatiche, ai prodotti tipici e alle eccellenze dell’agroalimentare. 

A quella già annunciata del super ospite Ernst Knam, Chef Pâtissier e personaggio televisivo conosciuto come “Il Re del Cioccolato”, che sarà ad Aromatica sabato 7 maggio, si aggiungono le presenze altrettanto prestigiose di Paolo Griffa, classe 1991, Executive Chef del Petit Royal, ristorante del Grand Hotel Royal e Golf di Courmayeur (AO), premiato nel 2021 da Forbes tra i 100 italiani Under 30 più influenti d’Italia; e di Andrea Pieroni, Professore Ordinario di Botanica Ambientale e Applicata e già Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Bra, CN).

Pieroni, nel pomeriggio di venerdì 6 terrà una conferenza nell’ambito della quale presenterà la nuova edizione del suo Atlante Gastronomico delle Erbe (Slow Food Editore), affiancato da diversi chef, tra i quali l’ex allievo della Unisg, Paolo Passano, agrichef del rinomato locale La Bilaia di Lavagna.

Griffa sarà protagonista di una delle cene a 4 mani (tra gli appuntamenti più caratterizzanti dell’evento dianese). Inoltre nella mattinata di domenica 8 maggio sarà il protagonista - sul palco di piazza Martiri della Libertà – di uno dei 12 cooking show di Aromatica. Nell’occasione parlerà del suo libro “Cioccolami” (Trenta Editore). 

Oltre che da una sessantina di stand di produttori e da numerosi food track che coloreranno l’intera isola pedonale del centro cittadino, le tre giornate di Aromatica saranno caratterizzate da laboratori, presentazioni, degustazioni, conferenze, concorsi a tema, spettacoli serali e molte altre iniziative. Tre saranno le ormai famose cene a 4 mani e, grazie alla Confcommercio del Golfo Dianese, sarà coinvolta buona parte dei commercianti e dei locali del comprensorio. 

 

Entusiasta il Sindaco di Diano Marina, Cristiano Za Garibaldi: “Dall’edizione di quest’anno cercheremo di portare Aromatica ad una dimensione maggiore, ci sarà più attenzione per le rifiniture e per i particolari, ci saranno ospiti molto rilevanti, l’offerta sarà generalmente più strutturata. Per la prima volta organizziamo Aromatica in un week-end che non prevede ponti, anzi, nel primo week-end dopo i ponti di aprile. Siamo fiduciosi che tutto andrà per il meglio e che il riscontro sarà positivo per tutti, sia per il settore della produzione agricola, al quale siamo ancestralmente legati, che per il settore turistico, di cui l’enogastronomia è ormai parte integrante. In questa edizione ci siamo imposti di essere il più possibile coerenti con il filo conduttore, che sono le erbe aromatiche e i prodotti del territorio, una coerenza che dovrà essere mantenuta nei cooking show, negli stand degli espositori, nelle pubblicazioni che verranno presentate, nell’estetica in generale, insomma tutto dovrà richiamare i profumi e i sapori del nostro territorio, del basilico, del timo, del rosmarino. Ci saranno allestimenti scenografici e cuochi stellati, conferenze, cene a 4 mani, sono felice che un pezzo da novanta come Ernst Knam abbia accettato di partecipare a questa nostra vetrina”.

Aromatica è organizzata da Gestioni Municipali Spa per conto del Comune di Diano Marina, con il sostegno di Regione Liguria, Assessorato all’Agricoltura, e Camera di Commercio delle Riviere Liguri, con la collaborazione dei Comuni del Golfo Dianese. 

 

Hanno concesso il loro patrocinio: MIPAAF Ministero delle Politiche Agrarie Alimentari e Forestali, Prefettura di Imperia, Provincia di Imperia, Associazione Nazionale Città dell'Olio, Università delle Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Confcommercio del Golfo Dianese.

 

Main Sponsor: Arimondo Supermercati Pam ed Eurospin, Frantoio Venturino.

Sponsor: Banca d’Alba, Rb Plant, Tastee, Generali Assicurazioni agenzia di Imperia Piazza Rossini, Intesa Grandi Impianti e Carpigiani.


FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI

AROMATICA (6-7-8 MAGGIO): ERNST KNAM SARÀ IL SUPER OSPITE

 

Ernst Knam, tedesco di origine e milanese di adozione, sarà il super ospite della nona edizione di “Aromatica, profumi e sapori della Riviera Ligure” (Diano Marina, 6-7-8 maggio), la manifestazione dedicata alle erbe aromatiche, ai prodotti tipici e alle eccellenze dell’agroalimentare della Riviera ligure di ponente.

Knam, Chef Pâtissier e personaggio televisivo conosciuto come “Il Re del Cioccolato”, sarà uno dei protagonisti di Aromatica che, dopo due edizioni forzatamente slittate a settembre, quest’anno si terrà nuovamente in primavera.

Oltre che da una sessantina di stand di produttori e da numerosi food track che coloreranno l’intera isola pedonale del centro cittadino, le tre giornate di Aromatica saranno caratterizzate da cooking show, laboratori, presentazioni, degustazioni, conferenze, concorsi a tema, spettacoli serali e molte altre iniziative.

Confermate le ormai famose cene a 4 mani e coinvolti anche buona parte dei commercianti e dei locali del comprensorio.

 

 

Profilo Ernst Knam

ERNST KNAM, classe 1963, nato a Tettnang (lago di Costanza), da bambino sogna di fare il poliziotto, ma la mamma lo convince a diventare pasticcere: "Così avremo la torta ogni domenica”. Lui frequenta una scuola di pasticceria, fa esperienza in vari ristoranti stellati nel mondo, arriva a Milano nel 1989 e lavora come capo pasticcere nel ristorante di Gualtiero Marchesi, in via Bonvesin della Riva. Nel 1992 apre il suo negozio in via Anfossi 10, L’Antica Arte del Dolce, che nel 2015 cambia nome diventando, Pasticceria Ernst Knam. Creativo, amante della sperimentazione, negli anni vince molte competizioni nell’ambito della pasticceria e in quello della cucina.

Autore di numerosi libri di ricette che avvicinano l’arte dello Chef ai lettori appassionati di dolci e di cucina in generale.

Dal 2012 è un volto televisivo, “Il Re del cioccolato” è il programma con cui ha esordito e che lo ha reso noto al grande pubblico seguito da “Che Diavolo di Pasticceria” e “Bake Off Italia”, che anche quest’anno lo elegge a giudice dei pasticceri amatoriali d’Italia per la decima edizione. Numerose le sue partecipazioni a programmi di cucina in qualità di ospite e diverse puntate speciali sempre nei canali dedicati al food.

Nel 2021 è protagonista assieme alla moglie Alessandra Mion del programma Dolce Quiz, in onda su Rai 2 a partire dal 16 ottobre, in qualità di co-conduttori insieme ad Alessandro Greco, dove due squadre di concorrenti vip rispondono a domande sui dolci italiani.

Sempre nel 2021, dal mese di novembre, i coniugi Knam partecipano il venerdì al programma “I Fatti Vostri”, in onda su Rai 2 a partire dalle 11:00, all’interno della rubrica “La Dolceria”, che condurranno insieme ad Anna Falchi fino al 3 giugno 2022.


FEDERICO CRESPI & ASSOCIATI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  +39 392 970 9124

1° PEAK OF TASTE A COURMAYEUR: ESORDIO DI SUCCESSO

La rassegna ha conquistato il pubblico: a marzo i visitatori e gli abitanti di Courmayeur hanno vissuto collettivamente un’esperienza di alta qualità dedicata alla bontà in tutte le sue forme, anche grazie alla collaborazione con 1 Caffè Onlus. Dalle cene con Mountain Gourmet Ski Experience agli aperitivi al Jardin de l’Ange, fino al charity dinner a 2.173 metri al Pavillon di Skyway Monte Bianco, ovunque è stato registrato il tutto esaurito. Lo chef stellato di casa Paolo Griffa, i bartender della località e i rifugi sulle piste sono stati protagonisti di una primavera del gusto, collaborando con i più grandi interpreti della cucina di montagna e internazionale. 

Chiude in grande stile Peak of Taste, che ha elevato Courmayeur tra le vette del gusto ospitando cene in quota, degustazioni, aperitivi e iniziative. La rassegna è terminata con la cena “Il cielo e le stelle” di sabato 26 marzo, nella cornice del Pavillon di Skyway Monte Bianco: le prenotazioni sono andate sold out in due giorni. Nei vari appuntamenti in programma nel mese di marzo il pubblico ha potuto gustare le specialità di montagna dei più grandi chef stellati e pluristellati. L’edizione zero della manifestazione ha potuto contare su nomi di grande richiamo: Norbert Niederkofler, Chicco Cerea, Matteo Baronetto, Andrea Berton, Filippo Lamantia, Alessandro Rapisarda e Alfredo Russo, insieme allo chef stellato del Petit Royal di Courmayeur Paolo Griffa.

Ogni cena in programma ha registrato molto rapidamente il tutto esaurito, a dimostrazione dell’interesse del pubblico e dei turisti. È stata grande la partecipazione alle cene sulle piste da sci nel weekend dal 17 al 19 marzo, firmate Mountain Gourmet Ski Experience, l’appuntamento annuale ideato da Heston Blumenthal and Momentum Ski inserito nel palinsesto di Peak of Taste. Il rifugio Monte Bianco e La Chaumière hanno accolto i fortunati – i più rapidi a prenotare - in un'atmosfera molto suggestiva, particolarmente apprezzata. Altrettanto gradito è stato l’evento di sabato 19, che ha chiuso la “trilogia”: la cena al Grand Hotel Royal & Golf ha dato luce allo chef di casa Paolo Griffa e a una parata di stelle Michelin, lavorando a otto mani con Andrea Berton, Tom Kerridge e Paul Ainsworth.

Sempre i tre chef – Griffa, Kerridge e Ainsworth – hanno sorpreso il pubblico con un nuovo appuntamento, che ha unisco mixology e appetizer. Complice il bel tempo e il sole splendente, in molti si sono ritrovati al Jardin de l’Ange per gustare i piccoli assaggi realizzati ad arte dai tre stellati, abbinati ai cocktail realizzati per l’occasione dai bartender Valentina Bianco, Giuseppe Stumbo di “La Bouche”, Davide Benvenuto di “Le Grand Dahu” e Bernardo Ferro (presidente A.B.I. nazionale), del “Bar del Gigante di Le Massif”.

Peak of Taste è terminato con una nota gentile, “buona” da ogni punto di vista. L’intero ricavato della serata finale, al Pavillon, è stato devoluto a 1 Caffè Onlus, nata dall’iniziativa di Luca Argentero e Beniamino Savio, che, insieme a un gruppo di amici, hanno creato una piattaforma di crowdfunding che ogni anno aiuta 52 realtà solidali, una per ogni settimana. Questa collaborazione sarà il primo passo di un percorso che durerà per tutto il 2022: la Onlus, collaborando con Courmayeur Mont Blanc, supporterà le associazioni no profit valdostane per fare rete a beneficio della comunità. Un’ottima notizia che chiude una rassegna che ha puntato i riflettori sul cibo non solo come esperienza, ma anche come prezioso network di relazioni.

 

Alessandra Iozzia

2022 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica