NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Notizie flash

SETTEMBRE RICCO DI EVENTI & NOVITA'

Per la prima volta anche la stampa italiana avrà i testi delle novità presentate nei saloni nautici del Sud Europa, Cannes a metà settembre e Genova, in italiano. Se non pensate di ritirare il materiale in fiera e  visitate/provare le barche, richiedetemi il link con il materiale della nuova barca a vela Oceanis 46.1.

 

Segnalo la mostra Timelee Beauty di Marco Marezza, noto fotografo di moda, al Salotto di Milano, la shopping house aperta recentemente in via della Spiga 2al 3 piano di cui sono ufficio stampa. L’inaugurazione per i giornalisti e invitati è l’11 settembre dalle 18  ma la mostra sarà poi aperta al pubblico. Mi piacerebbe che vedessi questo spazio in occasione del vernissage e ti aspetto. https://www.dropbox.com/sh/ksz62jjndsl0t8t/AADGTAkL7ZrtKzQly_qGirQ2a?dl=0

 

Il Salotto di Milano sarà protagonista di ben 4 eventi durante la Fashion Week ma ad essi ho dedicato un  comunicato stampa che arriverà a breve.

Il 13 settembre vi aspetto da Daniele Giovani Milano di Corso Genova, 13. Il multi brand di accessori di lusso Made in Italy in occasione del party serale dalle 18 alle 22lancerà anche uno special make updella calzatura One Soulcol calzino (un modello che andrà per la maggiore tutto l’inverno prossimo!) a lui dedicata dal brand Alberto Guardiani. Anche la prestigiosa Pasticceria Cucchi festeggerà Daniele Giovani con la creazione di esclusivo cioccolatino da gustare… Magari mentre si fa shopping. https://www.dropbox.com/sh/iehfqmxn0wz0gog/AABM0s1oT-r8qaHtTWJ1o9q2a?dl=0

 

Il 6 settembre, nel mese della vendemmia, ci sarà un degustazione organizzata dai personal sommelier di Stappo sul Rooftop di Spaces. Lo storytelling del vino piace molto ai giovani milanesi. E settembre è anche il momento per ritrovarsi dopo le vacanze e per conoscerli personalmente. https://www.dropbox.com/sh/to5h5t5av1cmdb1/AACrAxSfX1vZnMfiiuN-a4Ywa?dl=0

Con i colori del mare ancora negli occhi,  Horca Myseria, tour operator milanese, organizza corsi per ottenere la patente nautica. Quanto deve essere bello  saper andare per mare…  https://www.dropbox.com/sh/9juefeuotyotelb/AAAtV9a_LHTZZZLANeNRD6XCa?dl=0e alcuni weekend a Porto Venere https://www.dropbox.com/sh/nql4fpz8ogtir6g/AABlYDcw7Nuk8IsR4p-cXQuQa?dl=0

 

Non so ancora le date ma anche gli appassionati di Tango avranno la possibilità di partecipare ad alcune lezioni che si terranno nella sede di Horca Myseriain Via Pelitti 1ma sarò più precisa in seguito.

Mick Odellie il suo team Senso Immersivehanno da poco creato al Plaza Hotel di Abano Termela prima Sensory Pool, una piscina immersiva che riesce a creare uno stato di mindfulnesssuperiore alle piscine di altre Spa. Se non ci credete guardate i risultati dell’esperimento nella Sensory Poolriletti da una esperta di  neuroscienzehttps://www.dropbox.com/sh/r0z5rmbfjq113zi/AABwemVnfgxitCw3tE9ac7Fwa?dl=0

 

Per quanto riguarda la moda e dintorni i miei clienti lanceranno a giorni alcune grandi novità:

Helly Hansendebutta con laLifaloft, una giacca molto più leggera e calda rispetto ai midlayeresistenti sul mercato realizzata dopo 4 anni di collaborazione con Primaloft. Da quando me l’hanno regalata non l’ho più dimenticata a casa. E come la mia coperta di Linus… Ci sono vari modelli da indossare da soli o anche sotto un cappotto. Occupa poco spazio ed è ideale per fare sport. Presto gli appassionati di sci inizieranno anche a vedere cosa offre di nuovo il mercato e Lifaloft è l’ideale.

 

A settembre sarò a Genova al Salone per parlare ai giornalisti della collezione di Helly Hansen per la vela https://www.dropbox.com/sh/amp35xkkbw6xcyx/AAC-izEylK5HDm4hFd5RG259a?dl=0e per presentare alcuni velistiimportanti supportati dal brand norvegese.

Yvone Christa New Yorkpresenta a VicenzaOro e nei punti vendita la nuova linea Hoops Retro. Si, i cerchisono molto di moda e affascinati rivisti dalle designer di origine scandinava Yvone e Christa che da quasi trent’anni insieme, riescono a stupirci con le loro filigrane. La lavorazione è complicatissima e solo loro riescono a realizzare dei minuziosi pezzi di gioielleria in argento e cristalli, belli da vedere e da indossare. https://www.dropbox.com/sh/95okazse9o5f9t6/AAAdO_1N4W8FMFEcP1lX16sya?dl=0

 

Kasanova, azienda di successo di Arcore! Fissiamo una intervista con il Direttore Marketing  per avere tutte le novità sulla S.p.A. che ha ormai una infinità di negozi in Italia e che si affaccia al panorama mondiale.

Sperando di averti incuriosito con  argomenti vari, resto a disposizione e ti invito a fissare un appuntamento nella showroom  di Via Leopardi 2per approfondimenti e per scegliere alcuni prodotti delle nostre collezioni. Ti invito a scaricare il materiale presente nei link per saperne di più, in attesa di comunicarti altre novità e di incontrarti agli eventi e fiere menzionate.

 

Manuela Caminada

 

RUFFINO CARES

 

Eldorado

 

 

 

L’installazione di Giovanni De Gara presentata giovedì 28 giugno alle 19
Le porte di San Miniato dorate con le coperte dei migranti


Le porte dell’Abbazia di San Miniato al Monte saranno avvolte nelle coperte termiche dorate con cui vengono accolti i migranti, quando scendono dai barconi stremati dal viaggio della speranza verso i paesi europei.

L’installazione “Eldorato – Nascita di una nazione”, attesa giovedì 28 giugno alle 19, è stata ideata dall’artista fiorentino Giovanni De Gara per dare “un segno forte di accoglienza e promuovere una riflessione profonda sulle migrazioni, sulle terre promesse e brutalmente negate, sull’aspirazione ad un mondo diverso, costruito oltre l’idea di confine e capace di essere nuovamente umano”.

 

Dalle porte di San Miniato l’installazione parte per un lungo viaggio che da Firenze proseguirà verso sud, fino a Lampedusa, per poi risalire a Roma, nella speranza di rivestire di questo provvidenziale oro le porte di San Pietro.

Il progetto “Eldorato - Nascita di una nazione” sarà presentata da padre Bernardo, insieme a don Andrea Bigalli, allo scienziato Stefano Mancuso e allo storico dell’arte Tomaso Montanari.

 

Ospitiamo volentieri un’opera che -in piena sintonia con il quotidiano magistero di Papa Francesco- vuole ricordarci che oggi più che mai è imprescindibile dare attenzione ai lontani, agli ultimi.” Commenta padre Bernardo, abate di San Miniato al Monte. “Non si tratta di un buonismo generico ma di un contributo per una riflessione alta ed evangelicamente ispirata circa una ritrovata considerazione per l’avventura di ogni vicenda umana, soprattutto quella di chi come l'antico Israele e la stessa Santa Famiglia di Nazareth ha sperimentato la condizione dell'esule. Un appello che sentiamo in linea con la grande tradizione lapiriana di questa città e soprattutto di questo luogo che il Sindaco Santo chiamata una "terrazza protesa verso tutte le Nazioni”.

 

 

Lisa Baracchi

Cel. +39 328-9493333

 

Serata Partigiana

 
Martedì 24 aprile ritorna il consueto appuntamento in occasione della Festa della Liberazione.
Programma ricco: la serata si apre alle 19,30  con lo spettacolo di Simona Ugolotti “Per non perdere le Staffette”
(uno spettacolo dedicato al ruolo delle donne nella resistenza tra canzoni e racconti tratti dalle testimonianze dirette e letture, 
Un omaggio alle Donne della Resistenza, raccontando l'effettivo ed importante apporto alla battaglia contro il fascismo per far finire la guerra. Lo spettacolo si svolge con leggerezza, mantenendo il rispetto dovuto, il pubblico verrà coinvolto durante la celebrazione di un rito, una performance collettiva che lascerà un segno importante nella memoria di tutti noi, un ricordo di cui diventeremo testimoni attivi, prendendo in custodia un pezzo di storia al femminile e tanti bei motivi per continuare a resistere.)
Intermezzo con cena a buffet e intervento del Comandante Partigiano Dante “Pietro” Ghezzi.
La serata continua con il concerto degli “Alberkant.” (Locandina in allegato).
 
Si tratta dell’ultimo evento musicale all’Enoteca della Posta, lavoreremo fino a domenica 3 giugno poi chiuderemo definitivamente.
Vi terrò informati su eventuali nuove gestioni.
Fino ad allora siamo tornati al nostro consueto orario con chiusura settimanale al martedì e mercoledì con le seguenti variazioni:
  • Martedì 24 aprile aperto
  • Mercoledì 25 aprile aperto a pranzo
  • Giovedì 26 aprile chiuso
  • Martedì 1 maggio aperto
  • Mercoledì 2 e Giovedì 3 maggio chiuso

 

 

A Milano il Soave dà il via alla prima candidatura GIAHS-FAO italiana

Con il convegno di Milano del 31 gennaio promosso dall’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio e dedicato ai Paesaggi Rurali Storici, il Consorzio ha ufficialmente proposto la prima candidatura GIAHS – FAO italiana

E’ partita ufficialmente la corsa di “Soave Vineyards – i Vigneti del Soave” come prima realtà italiana inserita nel GIAHS, il programma avviato dalla FAO nel 2002 e sottoscritto dall’Italia nel 2016, con l’obbiettivo di individuare e valorizzare quei luoghi che, attraverso le pratiche centenarie portate avanti da generazioni di agricoltori, sono diventati fondamentali per il sostentamento economico. E’ stata infatti depositata presso il Ministero delle Politiche agricole forestali e Ambientali la candidatura, completamente redatta in lingua inglese, per la quale inizierà l’iter di verifica.

Il percorso, iniziato nel 2016 con l’iscrizione al Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, grazie anche al lavoro di Viviana Ferrario, docente allo IUAV di Venezia e relatrice del convegno milanese, è stato propedeutico a questa candidatura che risponde dettagliatamente ai 5 pilastri del GIAHS-FAO; biodiversità agricola, un sistema di conoscenze e tradizioni locali, un insieme di valori condivisi, il sostentamento economico della popolazione e le caratteristiche peculiari del paesaggio. All’interno di essa sono state descritte non solo le motivazioni per le quali i “Vigneti del Soave” rientrano a pieno nei requisiti richiesti per accedere a questo riconoscimento ma anche le azioni che il Consorzio intende portare avanti per la tutela e il miglioramento del paesaggio storico.

Un risultato per il Consorzio e tutti i produttori che ne fanno parte e che porta il Soave a essere portavoce di una storicità e di un’attenzione importante del proprio patrimonio rurale all’interno del mondo vitivinicolo italiano.

«Il lavoro svolto dal Consorzio sulla tutela del paesaggio – sottolinea Arturo Stocchetti, presidente del Consorzio del Soave – è di fondamentale importanza per sottolineare l’unicità di un territorio per il quale si cercano continuamente strumenti per preservarne la bellezza e l’equilibrio ambientale. Questo impegno non è solo nostro, ma deve essere portato avanti da tutti gli operatori economici che gravitano intorno al Sistema Soave, per lasciare un’eredità alle generazioni che verranno.»

«Da quando abbiamo iniziato questo percorso - spiega Aldo Lorenzoni, direttore del Consorzio di tutela. – vi è stata una sempre maggiore attenzione al tema della tutela del paesaggio, che è strettamente collegato alla sostenibilità dei sistemi agricoli. Un percorso articolato, che ci ha portato a raccontare i valori del Soave da Ginevra alla Cina, da Roma al Giappone e che rappresenta per il Consorzio una importante chiave di lettura della propria identità. Sarà infatti dedicata a questa tematica una giornata all’interno della Soave Preview che si terrà tra il 15 e il 20 maggio a Soave.»

L’ingresso in questo programma, oltre a certificare ancora una volta i requisiti di sostenibilità ambientale e di tutela e valorizzazione del paesaggio, diventa premessa per aprire le porte a un’attenzione tutta particolare per queste comunità territoriali che si impegnano a produrre e a generare reddito nel rispetto della biodiversità e del paesaggio.

 

Lucia Vesentini Consorzio Tutela Vini Soave e Recioto di Soave:
045.7681578 -
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito internet:
www.ilsoave.com

 

SCADONO IL 10 FEBBRAIO LE ISCRIZIONI ALLA EDIZIONE ITALIANA DEI CORSI PER ASPIRANTI MASTER OF WINE

 

 

 

 

L’Istituto Grandi Marchi porta in Italia la settima edizione del corso “introductory” dei Master of Wine. L’appuntamento avrà luogo nelle Marche, presso la cantina Umani Ronchi dal 2 al 4 Marzo.

Un’opportunità importante per l’Italia: nel mondo i MW sono, a oggi, 368 di cui ancora nessun italiano.

 

Mancano solo pochi giorni per iscriversi al corso propedeutico per diventare Master of Wine: le adesioni dovranno arrivare, infatti, entro sabato 10 Febbraio all’Istituto Grandi Marchi, che ormai da 7 anni collabora con l’Institute of Masters of Wine su questo fronte. La collaborazione fra l’Istituto londinese e IGM è iniziata nel 2011; nel 2012 si è tenuta la prima edizione della Master Class in Toscana, presso Antinori, per poi proseguire negli anni successivi presso Chiarlo in Piemonte, Masi  in Veneto, Lungarotti in Umbria, Mastroberardino  in Campania e Donnafugata in Sicilia.

Per il 2018 il corso sarà ospitato dalla cantina Umani Ronchi, a Osimo nelle Marche, dal 2 al 4 marzo. 

La Master Class, interamente in lingua inglese, è dedicata a coloro che ambiscono ad essere ammessi al corso di studi per diventare Master of Wine (MW), il titolo più ambito per chi lavora nel settore vitivinicolo, o che comunque sono interessati ad approfondire l’approccio di degustazione dei MW. Per essere ammessi è necessario avere almeno tre anni di esperienza in ambito vitivinicolo o essere in possesso di una qualifica di settore.

Nel corso delle tre giornate saranno approfondite diverse tematiche legate al mondo del vino e al programma d’esame dell’IMW, con attenzione particolare al potenziamento delle abilità di scrittura e degustazione richieste a un futuro MW.
 Inoltre, anche quest’anno tutti coloro che parteciperanno alla Masterclass introductory potranno usufruire di uno sconto sulla quota di iscrizione all’esame di accesso allo  Study

Programma che sarà a giugno 2018.

Ad oggi i MW nel mondo sono 368 e appartengono a 29 nazionalità diverse e tra queste manca l’Italia. Grazie alle Master Class organizzate negli anni scorsi gli studenti italiani attualmente iscritti per diventare MW sono oltre 25 e si spera di poter avere a breve il primo Master of Wine italiano. 

La segreteria organizzativa è affidata alla IEM, International Exhibition Management.  Per informazioni, contattare: Giovanna Zullo, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. +39 045 8303264. Per maggiori informazioni sui requisiti di ammissione, è possibile visitare questa pagina: http://www.mastersofwine.org/en/education/who-can-apply.cfm

Istituto del Vino Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Cà del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio and Giovanni Folonari, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido and Umani Ronchi. 

Media Relations - Istituto del Vino Grandi Marchi: Alessia Panzeca +39 335 6522242, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

BISTROT DE VENISE

Appuntamento con la poesia, martedì 16 gennaio 2018
Con la speranza di fare cosa gradita, Vi presentiamo l'appuntamento
di martedì 16 gennaio 2018 al Bistrot de Venise.
Per consultare il programma completo CLICCA QUI >>
IL CATTIVO DONO – CARLA MUSSI
Ore 17.00 – ingresso libero
La scrittura di Carla Mussi fa tesoro della fiaba e del racconto e si muove tra inquadrature quasi filmiche che racchiudono le diverse conflittuali esperienze umane. Versi precisi, graffianti che non si lasciano sedurre da realtà costruite, ma de-costruiscono il suo doppio volto, spostandone continuamente il punto di vista: dalla vittima all’ aggressore, dal burattino al burattinaio in un gioco serrato che lascia spazio ad una ironia inquieta e all' amara consapevolezza anche delle proprie colpe.
Conversano con l’autrice Fabia Ghenzovich, Lucia Guidorizzi e Anna Lombardo
Per scoprire tutto il calendario di eventi del Bistrot de Venise vieni a trovarci su www.bistrotdevenise.com/eventi/
Bistrot de Venise | Calle dei Fabbri - San Marco 4685 | 30124 Venezia |

MOLINO SUL CLITUNNO DI TREVI

 

 

Un ricco programma di laboratori sull’arte bianca a Sigep 2018 con Molino sul Clitunno - Trevi (Umbria)

 

Alla Fiera di Rimini - dal 20 al 24 gennaio 2018 - presso il Pad. B7-D7/Stand 085  ogni giorno i docenti dell’accademia aziendale “Antico Fienile”, insieme a grandi maestri della pasticceria artigianale, terranno laboratori di pizzeria, panificazione e pasticceria, con degustazione dei prodotti realizzati. Molino sul Clitunno S.p.A. rinnova la sua presenza alla 39° edizione di Sigep, Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè. Oltre a presentare i risultati di un altro anno di ricerca e sviluppo, all’insegna della qualità, con le sue farine speciali dedicate a pasticceri, panificatori e pizzaioli professionisti, ogni giorno proporrà una serie di laboratori con degustazione all’interno del proprio stand. Nei cinque giorni di fiera, sei maestri, si alterneranno per sfornare prodotti innovativi: pani di tutti i tipi, pizze e croissant preparati con lievito madre, biscotti e frolle, utilizzando tecniche di lavorazione artigianali.

I laboratori di panificazione saranno tenuti dal giovane Bakery Chef Fabrizio Fiorentini, maestro panificatore, figlio d’arte e titolare del marchio “Acqua e Farina” (azienda di Rieti), nonché docente in diverse scuole di panificazione.

Pizze di tutti i tipi con farine ricche di fibre, ai cereali, macinate a pietra, verranno preparate invece dalle mani esperte del maestro pizzaiolo di fama internazionale Riccardo Menon. Il fondatore della storica pizzeria romana “World’s Pizza”, direttore della scuola Master Pizzaioli, massimo esperto di impasti e farine, nonchè istruttore in diverse scuole nazionali di pizza, verrà coadiuvato da Federico Visinoni, giovane Campione del Mondo al Pizza World Championship di Parma con la sua pizza “Serena” e proprietario della catena StraPIZZAmi.

Fiorentini, Menon e Visinoni, che durante l’anno svolgono corsi di approfondimento sull’arte bianca all’accademia aziendale “Antico Fienile” di Molino sul Clitunno, saranno affiancati da tre maestri siciliani per i laboratori di pasticceria, un’arte che in Sicilia ha una storia importante e una tradizione secolare. Professionisti che appartengono all’associazione culturale Duciezio (da “duci”, dolce, e da “Ducezio”, il mitico condottiero siculo del V secolo a.C.), dedicata alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale della regione e delle sue tradizioni dolciarie, dalla pasticceria alla gelateria. I loro nomi?

Salvatore Cappello, titolare dell’omonima e storica pasticceria di Palermo, maestro cioccolatiere e pasticcere, fa parte dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani ed è considerato un grande innovatore, sempre nel rispetto delle materie prime e delle tradizioni.

Salvatore Caggegi, di Randazzo (Catania), gelatiere e pasticcere, è titolare dell’omonima pasticceria in cui offre la migliore tradizione pasticcera siciliana, declinata nelle varie specialità artigianali.

Salvatore Daidone, è titolare dell’omonima pasticceria artigianale, a metà strada tra Catania ed Enna, specializzata nella produzione di prodotti tipici siciliani.

A Sigep, Molino sul Clitunno presenterà l’intera gamma di farine e mix, linee per pizza, panificazione, pasticceria e pasta fresca. I prodotti di punta aziendali si contraddistinguono per essere integrali, macinati a pietra o con apporto di cereali, come ad esempio il Mix pizza ai cereali, altamente digeribile e fragrante, ideale per pizze dall’impasto leggero e fragrante, particolarmente gustoso e ricco di fibre. Per il settore della panificazione da segnalare la Farina integrale e di tipo 1, macinate a pietra, dalle quali si ottengono pani altamente proteici. Meno calorie, più fi­bre e vitamine (B1, B3 e B5) rispetto ad altre farine, ma anche più ricche di ferro, calcio e sali minerali. Inoltre, la famosa farina “Pandelclitunno” - un mix per panificazione ricco di fibre, vitamine e proteine da cui si ottiene un pane croccante fuori e morbido dentro, salutare e prezioso per l'organismo – e l’ultima nata “Ottocento”, un prodotto ottenuto da grani macinati a pietra per preservare tutta la parte più nobile del chicco, con aggiunta di farina integrale di segale, da cui si ottiene “il pane di una volta” dal tipico sapore antico e rustico dell’Umbria.

PROGRAMMA ATTIVITA’ DIMOSTRATIVE SIGEP 2018

Sabato 20 gennaio

ORE 10.00     Laboratorio di panificazione - impasti Pan del Clitunno - Pan Fibra e Germe - Mix Ottocento

ORE 12.00     Cottura e degustazione del pane

ORE 15.00     Laboratorio di panificazione - impasti Farine Macinate a Pietra tipo 1 e Integrale

ORE 16.15     Cottura e degustazione pane

Domenica 21 gennaio

ORE 09.00     Laboratorio di panificazione - Farina tipo 1 e Integrale Macinata a Pietra

ORE 10.30     Cottura e degustazione del pane

ORE 09.30     Laboratorio di pasticceria - impasto farina per frolla

ORE 11.00     Cottura frolla, produzione di biscotteria e crostate

ORE 11.30     Impasto Sfiziosità e Tipicità Siciliane: Calzoni – Cipolline - patè

ORE 12.30     Cottura e degustazione Sfiziosità e Tipicità Siciliane: Calzoni - Cipolline e patè

ORE 15.30     Impasto per Croissant

ORE 16.30     Impasto per panettone

Lunedì 22 gennaio

ORE 09.30     Laboratorio di pasticceria - Impasto per Panettone

ORE 10.30     Impasto farine per sfoglia, produzione di biscotteria a base di sfoglia

ORE 12.00     Laboratorio di pizzeria - impasto per pizza con  Mix pizza in pala

Mix pizza in teglia - Mix pizza tonda - Mix 1 pizza - Mix pizza ai cereali  

ORE 16.00     Laboratorio di pasticceria - cottura Panettone e degustazione

 

Martedì 23 gennaio

ORE 09.30     Laboratorio di pizzeria

Impasto cottura e degustazione pizza in pala con Mix pizza in pala - Mix 1 pizza

Mix pizza ai cereali

ORE 15.30     Laboratorio di pizzeria

Impasto cottura e degustazione pizza in teglia con Mix pizza in teglia - Mix 1 pizza

Mix pizza ai cereali

Mercoledì 24 gennaio

ORE 09.30     Laboratorio di pizzeria

Impasto cottura e degustazione pizza tonda con Mix pizza tonda -  Mix 1 pizza

Mix pizza ai cereali

Per informazioni Molino sul Clitunno:

tel. 0742 78264

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.molinosulclitunno.com

 

Barbara Valla

 

2020 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica