NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
image1 image2 image3 image3

A COMPAGNA

A COMPAGNA - I SALUZZO

Martedì 30 Gennaio 2024 alle ore 17.00 nell’Aula San Salvatore in piazza Sarzano, (all’uscita della metropolitana) A Compagna nell’ambito del ciclo di conferenze che l’antico sodalizio cura da oltre quarant’anni, promuove il XVI appuntamento del ciclo 2023-2024: Giorgio Rossini: «La committenza artistica dei Saluzzo, una dinastia di banchieri tra Genova e la Spagna».

 

INGRESSO LIBERO

 

La famiglia Saluzzo era originaria di Levanto, nella riviera di levante. Giacomo, fondatore della linea primogenita, si trasferì nel 1250 a Genova, dove i Saluzzo assunsero, in breve tempo, importanti incarichi pubblici, arricchendo nel giro di pochi decenni un notevole cursus honorum ed il patrimonio familiare. I Saluzzo si distinsero nell’attività bancaria, tanto da diventare una delle famiglie più potenti e ricche di Genova, grazie alle sedi aperte in varie città europee, dall’Italia alla Spagna, dalla Francia alle Fiandre.

La conferenza intende effettuare una panoramica sulla produzione artistica dei Saluzzo, dai palazzi nel centro storico genovese alla villa sulla collina di Albaro, nota come “Il Paradiso”, che i proprietari hanno gentilmente aperto per permettere la campagna fotografica presentata in questa conferenza. Nel secolo XVII il ramo principale della famiglia si trasferisce nel Regno di Napoli, dove fonda un palazzo in città ed acquista il feudo di Corigliano in Calabria e Lequile in Puglia.  

Il relatore, Giorgio Rossini, architetto, è stato funzionario della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria. Dal 2002 al 2012 ha ricoperto le funzioni di soprintendente a Venezia ed a Genova. Ha all’attivo oltre un centinaio di pubblicazioni. Ha tenuto corsi di storia dell’architettura e restauro all’università Ca’ Foscari di Venezia ed alla facoltà di architettura a Genova.

 

Franco Bampi, Presidente de A Compagna

 

La conferenza si tiene nell’Aula San Salvatore della Scuola Politecnica dell’Università di Genova in Sarzano (350 posti a sedere). Si tratta della chiesa sconsacrata che è sulla piazza ed è raggiungibile, oltre che con la metropolitana, da piazza Carignano percorrendo il ponte di Carignano (via Ravasco) oppure lungo la direttrice piazza Dante, Porta Soprana, via Ravecca, Sarzano.

 

Villa Saluzzo Bombrini

prospetto principale

 

 

Anno sociale 2023-2024

secondo trimestre de LE CONFERENZE IN COMPAGNA

a cura de A Compagna

                                                               

Gli incontri si fanno di martedì alle ore 17:00 nell'Aula San Salvatore in Sarzano

 

L’Aula San Salvatore è la chiesa sconsacrata presente in piazza Sarzano e raggiungibile, oltre che con la metropolitana, anche con il 35 attraversando il Ponte di Carignano o seguendo la direttrice, tutta in piano, piazza Dante, Porta Soprana, Ravecca.

 

Gennaio 2024

23

 

I Montagnin di Genova: dalla Compagna al Gran Paradiso;  a cura di Elisa Benvenuto

30

 

La committenza artistica dei Saluzzo, una dinastia di banchieri tra Genova e la Spagna;  a cura di Giorgio Rossin

Febbraio 2024

6

 

Il fascismo con gli occhi dei bambini;  a cura di Cristina Olgiati

13

 

Il Carnevale della Superba;  a cura di Valentina Fusco

20

 

Pastai da quattro generazioni, i 120 anni del Pastificio Novella;  a cura di Sonia Cavassa

27

 

Il secolo dei Grimaldi;  a cura di Paolo Lingua

Marzo 2024

5

 

La Famiglia Spinola nei suoi protagonisti (e non si parlerà di Ambrogio!);  a cura di Costanza Orsi

12

 

Giornali, giornalisti e TV;  a cura di Paolo Zerbini

19

 

Passato intreccio con il futuro: l’olivicoltura dal 1870 ad oggi in una famiglia ligure;  a cura di Cristina Armato e Adriano Blengini

A COMPAGNA I MERCOLEDÌ MUSICALI DUO RP2

Palazzo Agostino De Franchi
piazza della Posta Vecchia, 3 Genova

È stato un vero successo la ripresa dei concerti dei Mercoledì Musicali il duo Nicolini, trombone - Benaglia, pianoforte
hanno entusiasmato; due giovani, non ancora ventenni, molto bravi e si prospetta loro un grande avvenire.

Il quinto concerto proporrà un duo di chitarre molto interessante di recente costituzione
che ci faranno viaggiare musicalmente tra le splendide sonorità del Novecento tra il Nord America e il Brasile.

Come sempre l’organizzazione è curata da Maurizio Daccà in collaborazione con il Maestro Josè Scanu, Direttore Artistico e la partecipazione di Isabella Descalzo.
I concerti sono tenuti, come di consueto, sempre con la collaudata modalità in forma divulgativo/musicale.
I concerti dei Mercoledì Musicali sono in sede A Compagna, piazza della Posta Vecchia 3/5 alle ore 17,00.
Ricordiamo che è necessario prenotare inviando una e-mail all’indirizzo 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vi aspettiamo numerosi, grazie!

Di ogni evento è fatto un comunicato. “I Mercoledì Musicali”

Qui di seguito la programmazione del concerto del 317 gennaio con il Duo RP2 Paolo Romanello Paolo Rossi e il calendario generale per la nuova stagione musicale 2023 – 2024.

STAGIONE MUSICALE  2023-2024

Mercoledì 31 gennaio 2024, ore 17:00

DUO RP2 - 
(chitarre) 
Viaggiando in musica dal Nord al Sud America 

Paolo Romanello - Paolo Rossi 

PROGRAMMA

La chitarra nord-americana di inizio Novecento 
Albert John Weidt (1866-1945):  Autumn Days 

Bright Eyes Gavotte Alevia 

Will D. Moyer (1902-1934): Autumn Breeze 

Albert John Weidt (1866-1945):  Echoes from the South 
The Coloured Guard 

La chitarra brasiliana del Novecento 
Celso Machado (1953):Suite Popular Brasileira: 

Modinha 
Marchinha de Carnaval 
Baiaozinho 
Chorinho 
Sambinha 

Tullio Bellocco (1966):  Ricordando il Brasile 

Luiz Bonfà (1922-2001): Orfeo Nero 

DUO RP2 - (chitarre)


Costituitosi nel corso dell’anno 2023 da una idea del maestro José Scanu, si esibisce per la prima volta oggi in un concerto pubblico. 
Due chitarre insieme suonano come un unico strumento più completo, in quanto la perfetta omogeneità timbrica consente di eseguire
ciò che non è tecnicamente possibile con uno strumento solo riguardo per esempio l’estensione di scale e accordi, l’ampliamento della dinamica,
la varietà ritmica, la possibilità di condurre facilmente parti polifoniche reali, la realizzazione di effetti ritmici e stereofonici e molto altro. 
La suddivisione del carico di lavoro consente inoltre di migliorare il sostegno e l’espressività delle parti melodiche. 
Data la recentissima costituzione del duo, non è stato possibile proporre in questo concerto brani di ampio respiro, su cui peraltro stiamo lavorando
con impegno in vista di futuri concerti, pertanto il programma che vi presentiamo oggi è composto da numerosi brani di breve durata. 
La prima parte è incentrata su composizioni di John Weidt, autore nordamericano molto brillante e prolifico attivo nel primo decennio del 1900.
Sono danze che richiamano in parte le sonorità tipicamente americane del ragtime e del cakewalk, ma ancora fortemente legate alla tradizione europea 
di popoli reduci da migrazioni recenti. Nonostante questa musica fosse popolarissima sia negli Stati Uniti che in Europa nella prima metà del ‘900
ed abbia costituito la fonte di ispirazione di molti celebri chitarristi dell’epoca, tra cui il genovese Pasquale Taraffo, oggi viene eseguita molto raramente. 
Nella seconda parte del concerto passeremo ai ritmi e alle sonorità sudamericane del Brasile, che suonano più “moderne” al nostro orecchio 
in quanto giunte in Europa in anni più recenti, anche se molti di questi ritmi di danza risalgono più o meno alla stessa epoca dei brani ascoltati nella prima parte del concerto. 

Paolo Romanello inizia lo studio della chitarra classica a Savona nel 1970 all’età di tredici anni, sotto la guida del maestro Giulio Vallerga
e lo studio di armonia, pratica di improvvisazione e composizione con il maestro Giusto Franco, pianista e compositore. 
Attualmente prosegue il perfezionamento sotto la guida del maestro Josè Scanu.
Oltre al repertorio per chitarra solista, si dedica con la moglie Elena Lanza (contralto) al repertorio cameristico per chitarra e voce (duo Romanza)
e dal 2023 con il chitarrista Paolo Rossi al repertorio per duo di chitarre (Duo RP2). 

Paolo Rossi inizia in giovane età come autodidatta lo studio della chitarra classica e del pianoforte, hobby che ha sempre coltivato con passione.
Da quando gli impegni lavorativi gli hanno consentito una maggiore disponibilità di tempo libero, si dedica con grande serietà e impegno 
allo studio della chitarra classica solista sotto la guida del maestro Josè Scanu. 
Collabora con il Circolo Mandolinistico “Il Risveglio” diretto dal maestro Eliano Calamaro
Dallo scorso anno suona col chitarrista Paolo Romanello nella formazione di duo di chitarre (Duo RP2). 

STAGIONE MUSICALE
 2023-2024
Programma
 
2023

Mercoledì 8 novembre 2023, ore 17.00 - Concerto di Apertura
Il Risveglio - Circolo mandolinistico 
nell’anno del Centenario. direttore Eliano Calamaro
 
Mercoledì 29 novembre 2023
Fabrizio De Ferrari, pianoforte 
Il Choro - Musica strumentale brasiliana tra samba, jazz ed echi classici 
 
Mercoledì 13 dicembre 2023
Gemini Duo, 
pianoforte e chitarra
Note di viaggio: movimento in 3 stili

2024

Mercoledì 17 gennaio 2024, ore 17.00
Guglielmo Nicolini, Luca Benaglia
 - Duo trombone-pianoforte
 
Mercoledì 31 gennaio 2024, ore 17.00
Paolo Romanello, Paolo Rossi - 
Duo di chitarre
Viaggiando in musica dal Nord al Sud America
 
Mercoledì 14 febbraio 2024, ore 17.00
Federico Diomeda - Eugenio Romanello - 
Duo pianistico
 
Mercoledì 28 febbraio 2024, ore 17.00
Simone Morgillo - 
pianoforte
 
Mercoledì 06 marzo 2024, ore 17.00 - Festa della Donna
"Concerto Lirico” allievi della classe di Canto di Lilia Gamberini,
Soprano e docente al Conservatorio Vivaldi di Alessandria
 
Mercoledì 27 marzo 2024, ore 17.00 - 
Concerto di chiusura
Fabrizio Leopardi, Ilaria Scanu Montelatici - duo di violini
Contatti: 010 246 9925 -  3484203515 Maurizio Daccà

 

I MERCOLEDÌ MUSICALI A COMPAGNA

 

pastedGraphic.png

I MERCOLEDÌ MUSICALI
Palazzo Agostino De Franchi
piazza della Posta Vecchia, 3 Genova

Grandissimo successo per il concerto di apertura dei Mercoledì Musicali con Il Risveglio, Circolo Mandolinistico
Al secondo concerto vedrete esibirsi Fabrizio De Ferrari in una veste inconsueta ai più, ma è un grande talento e profondo conoscitore musicale.
 
L’organizzazione è curata da Maurizio Daccà in collaborazione con il Maestro Josè Scanu, Direttore Artistico e la partecipazione di Isabella Descalzo.
I concerti sono tenuti come di consueto con la collaudata modalità in forma divulgativo/musicale.

I concerti dei Mercoledì Musicali sono in sede A Compagna,
piazza della Posta Vecchia 3/5 alle ore 17,00.

Ricordiamo che è necessario prenotare inviando una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
.

 

Vi aspettiamo numerosi come sempre e grazie!

STAGIONE MUSICALE  2023-2024

 

Mercoledì 29 novembre 2023, ore 17:00

 

 Fabrizio De Ferrari, pianoforte 

 

Il Choro - Musica strumentale brasiliana
tra samba, jazz ed echi classici
 

PROGRAMMA

 

Waldir Azevedo

Delicado 

 

Ernesto Nazareth

Odeón (Tango brasileiro) 

 

Pixinguinha

Naquele tempo, Ingenuo, Diplomata 

 

Jacob do Bandolim

Dolente,Benzinho,Feia 

 

Pixinguinha

Cochichando 

 

Jacob do Bandolim

Receita de samba

 

Heitor Villa-Lobos

Chôro n. 1 

 

Pasquale Taraffo

Sonatina in la maggiore 

 

FABRIZIO DE FERRARI 

 

Fabrizio De Ferrari è nato e vive a Genova. Giornalista professionista, laureato in lettere, è attualmente responsabile editoriale della casa editrice De Ferrari e delle edizioni musicali Devega, direttore dei periodici “Nuova Giurisprudenza Ligure”, “In Europa” e “Quaderni di Casa America” e consigliere della Fondazione De Ferrari ETS, con la quale ha organizzato anche rassegne ed eventi musicali, tra cui i concerti del ciclo ‘Superbarocco’ al Palazzo Ducale e le rassegne ’Sei corde sotto le Stelle’ in Prefettura.
Come discografico, con la etichetta Devega ha contribuito al recupero e al salvataggio di gran parte della musicale popolare genovese della prima metà del Novecento, producendo insieme a Franco Ghisalberti numerosi cd che raccolgono gran parte delle incisioni di quell’epoca: da Pasquale Taraffo a Mario Cappello, da Giuseppe Marzari al Trio Universal, dalle grandi voci del dopoguerra alle storiche squadre di canto.
Sempre con la Devega ha pubblicato con Josè Scanu il primo cd dedicato a musiche di Paganini suonate sul suo stesso violino, il popolare ‘Cannone’, e il primo cd interpretato sulla chitarra di Mazzini.
Da sempre appassionato di musica, ha compiuto studi classici in pianoforte con Maurizio Di Robbio, approfondendo in seguito differenti stili e aspetti del discorso musicale, tra cui la prassi esecutiva barocca con Ottavio Dantone, la armonia ed interpretazione jazz con Roberto Pronzato e lo studio della tromba con Piero Andreoli.

Contatti: 010 246 9925 -  3484203515 Maurizio Daccà

Mercoledì 8 novembre 2023, ore 17.00 - Concerto di Apertura
Il Risveglio - Circolo mandolinistico 

nell’anno del Centenario. direttore Eliano Calamaro
 

Mercoledì 29 novembre 2023

Fabrizio De Ferrari, pianoforte 

Il Choro - Musica strumentale brasiliana tra samba, jazz ed echi classici
 

Mercoledì 13 dicembre 2023

Gemini Duo, pianoforte e chitarra
Note di viaggio: movimento in 3 stili

 

2024

 

Mercoledì 17 gennaio 2024, ore 17.00

Guglielmo Nicolini, Caterina Picasso - Duo trombone-pianoforte
 
Mercoledì 31 gennaio 2024, ore 17.00

Paolo Romanello, Paolo Rossi - Duo di chitarre
Viaggiando in musica dal Nord al Sud America
 

Mercoledì 14 febbraio 2024, ore 17.00

Federico Diomeda - Eugenio Romanello - Duo pianistico
 

Mercoledì 28 febbraio 2024, ore 17.00

Simone Morgillo - pianoforte
 

Mercoledì 06 marzo 2024, ore 17.00 - Festa della Donna

"Concerto Lirico” allievi della classe di Canto di Lilia Gamberini,

Soprano e docente al Conservatorio Vivaldi di Alessandria
 

Mercoledì 27 marzo 2024, ore 17.00 - Concerto di chiusura
Fabrizio Leopardi, Ilaria Scanu Montelatici -
duo di violini
 

Contatti: 010 246 9925 -  3484203515 Maurizio Daccà

I MERCOLEDÌ MUSICALI
 2023-2024

Palazzo Agostino De Franchi
piazza della Posta Vecchia, 3 Genova

Anche il secondo concerto di questa quinta stagione dei Mercoledì Musicali è stato un grande successo.
Fabrizio De Ferrari ci ha fatto conoscere insolite sonorità al pianoforte con un programma dedicato al choro.

Il terzo concerto, quello degli Auguri, sarà molto interessante con un duo pianoforte chitarra, di giovani e valenti musicisti.

Come sempre l’organizzazione è curata da Maurizio Daccà in collaborazione con il Maestro Josè Scanu, Direttore Artistico e la partecipazione di Isabella Descalzo.
I concerti sono tenuti, come di consueto, sempre con la collaudata modalità in forma divulgativo/musicale.
I concerti dei Mercoledì Musicali sono in sede A Compagna, piazza della Posta Vecchia 3/5 alle ore 17,00.
Ricordiamo che è necessario prenotare inviando una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Vi aspettiamo numerosi come sempre e grazie!

Di ogni evento è fatto un comunicato. “I Mercoledì Musicali”
Qui di seguito la programmazione del concerto degli auguri del 13 dicembre con il Gemini Duo e il calendario generale per la nuova stagione musicale 2023 – 2024.

STAGIONE MUSICALE  2023-2024

 

Mercoledì 13 dicembre 2023, ore 17:00

 

Concerto degli Auguri

Gemini Duo

Note di viaggio: movimento in tre stili

GIANLUCA BARRAGATO, pianoforte - CLAUDIO PATANE' chitarra

PROGRAMMA

J. S. Bach: Toccata in re minore

Mario Castelnuovo Tedesco: Concerto per chitarra in D, I movimento

E. Satie: Gnossienne 1

Mario Castelnuovo Tedesco: Concerto per chitarra in D. II movimento

Pasquale Taraffo: Stefania

Manuel de Falla: El pano moruno, Asturiana

Gianluca Barragato: Roja, Gocce

A. Bruceck: Take 5

Pino Daniele: Ye so pazz

GIANLUCA BARRAGATO

 

 

Laureato a pieni voti al Conservatorio di Genova in Pianoforte di secondo livello, ha approfondito gli studi di composizione, orchestrazione e strumentazione da autodidatta.
Estraneo ai circoli accademici, persegue la sua ricerca musicale in modo libero, esplorando il suono attraverso diversi generi musicali, seguendo l’istinto,
e la sua personale idea di arte e musica. I suoi riferimenti vanno da Bartók, a Stravinsky, passando per Ginastera, fino ai Led Zeppelin, a Brubeck e alla musica elettronica.
Compone brani per formazioni cameristiche (strumenti solisti, trii, quartetti, quintetti), per voce e per orchestra sinfonica. Partecipa a concorsi di composizione nazionali ed internazionali
Gianluca Barragato scrive musiche di scena per il teatro, partecipa a concorsi di composizione nazionali e internazionali, ottenendo vari riconoscimenti.
Recentemente ha ottenuto il secondo posto al concorso Gaetano Amadeo Prize 2022.
Lo scorso novembre due suoi brani per soprano e violoncello sono stati esegui al prestigioso Festival Violoncellistico Internazionale Alfredo Piatti di Bergamo.

CLAUDIO PATANE'

 

Chitarrista nato a Genova nel 1995, vincitore di concorsi, nazionali ed internazionali, inizia e prosegue gli studi dello strumento con il Maestro Bruno Poglio.
Presso il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria ottiene il Diploma di Laura in Chitarra Classica col massimo dei voti sotto la guida del Maestro Luigi Biscaldi.
Consegue quindi la Laurea Magistrale ad indirizzo concertistisco con il Maestro Giacomo Maruzzelli, anche questa a pieni voti, unitamente agli studi in discipline antropo-psico-pedagogiche
e nelle metodologie e tecnologie didattiche per l'insegnamento.
La sua formazione musicale comprende anche studi e Corsi di Alta Formazione con grandi Maestri quali Angelo Gilardino, Lorenzo Micheli, Oscar Ghiglia, Massimo Lonardi, Manuel Barrueco,
Marcin Dylla, Fabrizio Giudice, Katsumi Nagaoka e molti altri, oltre allo studio della chitarra flamenco col Maestro Roberto Margaritella e del canto con la Vocal Coach e Songwriter Elisa Rosselli.
Svolge attività concertistiche sia come solista che con complessi musicali, oltre a tenere corsi di insegnamento dello strumento e dell'educazione musicale.

 
STAGIONE MUSICALE

 2023-2024

Programma

 

2023

Mercoledì 8 novembre 2023, ore 17.00 - Concerto di Apertura
Il Risveglio - Circolo mandolinistico 

nell’anno del Centenario. direttore Eliano Calamaro

Mercoledì 29 novembre 2023

Fabrizio De Ferrari, pianoforte 

Il Choro - Musica strumentale brasiliana tra samba, jazz ed echi classici 

Mercoledì 13 dicembre 2023

Gemini Duo, pianoforte e chitarra
Note di viaggio: movimento in 3 stili

 

2024

Mercoledì 17 gennaio 2024, ore 17.00

Guglielmo Nicolini, Caterina Picasso - Duo trombone-pianoforte
Mercoledì 31 gennaio 2024, ore 17.00

Paolo Romanello, Paolo Rossi - Duo di chitarre
Viaggiando in musica dal Nord al Sud America

Mercoledì 14 febbraio 2024, ore 17.00

Federico Diomeda - Eugenio Romanello - Duo pianistico

Mercoledì 28 febbraio 2024, ore 17.00

Simone Morgillo - pianoforte

Mercoledì 06 marzo 2024, ore 17.00 - Festa della Donna

"Concerto Lirico” allievi della classe di Canto di Lilia Gamberini,

Soprano e docente al Conservatorio Vivaldi di Alessandria

Mercoledì 27 marzo 2024, ore 17.00 - Concerto di chiusura
Fabrizio Leopardi, Ilaria Scanu Montelatici -
duo di violini
 

Contatti: 010 246 9925 -  3484203515 Maurizio Daccà

DIZIONARIO GENOVESE-ITALIANO DI CRISTOFORO FILIPPI

Martedì 5 Dicembre 2023 alle ore 17.00 nell’Aula San Salvatore in piazza Sarzano, (all’uscita della metropolitana) A Compagna nell’ambito del ciclo di conferenze che l’antico sodalizio cura da oltre quarant’anni, promuove il XI appuntamento del ciclo 2023-2024: Vittorio Laura e Franco Bampi: «Ritrovato il primo grande dizionario della lingua genovese: prete Cristoforo Filippi, 1834».

 

INGRESSO LIBERO

 

Il genovese possiede ben nove vocabolari «Genovese-Italiano» scritti tra il 1841 e il 1955. Il primo è stato compilato da D. Giuseppe Olivieri ed è sostanzialmente un aggiustamento degli appunti che usava per insegnare l'italiano; è piuttosto incompleto. L’Olivieri decide di pubblicare questi suoi appunti dopo che Giovanni Casaccia ha sciolto la collaborazione iniziata nel 1841 e quindi terminata poco dopo. Accade così che nel 1851 vengono pubblicate la seconda edizione del dizionario dell’Olivieri e la prima edizione del «Vocabolario Genovese-Italiano» del Casaccia. Da citare la seconda edizione del Casaccia “accresciuta del doppio e quasi tutta rifatta” giudicata il corpus della lingua genovese. A parte un vocabolarietto stampato a Recco, l’unico vocabolario con la parte «Italiano-Genovese» è quello compilato da Gaetano Frisoni ed edito nel 1910. Così, aver ritrovato un amplissimo dizionario manoscritto «Genovese-Italiano» compilato nel 1834 dal prete Cristoforo Filippi rappresenta una scoperta che rivoluziona la conoscenza e la documentazione della lingua genovese nell’Ottocento.

Circa i relatori, Vittorio Laura è un attento collezionista di cose genovesi, e non solo, ed è console della Compagna; Franco Bampi è un appassionato studioso della genovesità ed è presidente della Compagna.

 

Franco Bampi, Presidente de A Compagna

Info: Per programmi segui il link: 

http://www.acompagna.org/rf/mar/index.htm

 

Per le rassegne fotografiche segui il link:

http://www.acompagna.org/rf/index.htm

 

La conferenza si tiene nell’Aula San Salvatore della Scuola Politecnica dell’Università di Genova in Sarzano (350 posti a sedere). Si tratta della chiesa sconsacrata che è sulla piazza ed è raggiungibile, oltre che con la metropolitana, da piazza Carignano percorrendo il ponte di Carignano (via Ravasco) oppure lungo la direttrice piazza Dante, Porta Soprana, via Ravecca, Sarzano.

 

Dizionario di Cristoforo Filippi

 

 

 

2024 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica