NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Eventi

Natura Nuova

 

Natura Nuova a sostegno della prevenzione dello spreco alimentare
L’azienda di Bagnacavallo (RA), specializzata nella produzione di polpe e frullati di frutta naturali, supporta la campagna Spreco Zero istituita dal Ministero dell’Ambiente.

 

Prende il via oggi la Giornata nazionale di Prevenzione dello Spreco. Istituita dal Ministero dell’Ambiente con la campagna Spreco Zero e l’Università di Bologna – Distal attraverso il progetto 60SeiZERO, la giornata è giunta alla sua sesta edizione. Natura Nuova, l’azienda di Bagnacavallo (RA) che da oltre 25 anni si occupa della produzione di polpe e frullati di frutta, sarà tra i principali partner dell’iniziativa.
La ragione di questo sostegno è da ricercare nelle origini di Natura Nuova: l’idea imprenditoriale fu (ed è rimasta) quella di
trasformare la frutta fresca che il mercato, in modo particolare quello della GDO, rifiuta per una piccola imprecisione estetica. Natura Nuova nasce infatti con l’obiettivo di valorizzare la frutta di produzione locale, con una filiera di qualità garantita da un Consorzio nato nel 2007, e di creare quindi un prodotto naturale, pronto al consumo e lavorato con una tecnologia innovativa.

In occasione del convegno "Coltivare le buone pratiche", che si è tenuto lunedì 4 febbraio alla Iran Room della sede FAO di Roma, è intervenuto il presidente di Natura Nuova Gabriele Longanesi che, moderato da Massimo Cirri di Radio2 Rai Caterpillar, ha potuto illustrare come l'azienda da lui fondata riesce a dare "Nuova vita alla frutta”.

Natura nuova è oggi un’azienda con oltre 150 dipendenti, con un’età media di 30 anni e un turnover bassissimo, 3 stabilimenti produttivi alimentati da energia green autoprodotta (fotovoltaico e cogeneratore), 16mila tonnellate di frutta lavorata e 10 linee produttive.

A proposito di Spreco Zero
La Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare è stata ideata ed istituita dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con la campagna Spreco Zero e Università di Bologna – Distal nel 2014, quando fu celebrata per la prima volta. In quell’occasione, per iniziativa dell’agroeconomista Andrea Segrè, coordinatore del Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS), furono convocati gli Stati generali della filiera agroalimentare italiana. Dal 2014 ad oggi la Giornata nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare è l’occasione per sensibilizzare su una questione centrale del nostro tempo anche attraverso la diffusione di nuovi dati da parte dell’Osservatorio nazionale Waste Watcher, fondato da Last Minute Market con Swg.

I dati sullo spreco in Italia (forniti da Spreco Zero)
Sul piano della distribuzione lo spreco del cibo grava per 9,5 kg/anno ad ogni mq di superficie di vendita negli ipermercati e per ben 18,8 kg/anno ad ogni mq nei supermercati. Tradotto per ogni consumatore italiano significa una produzione di spreco di 2,89 kg/anno pro capite, vale a dire 55,6 grammi a settimana e 7,9 grammi al giorno solo sul piano distributivo. Il 35% di questo spreco potrebbe essere recuperabile a scopo alimentazione umana. Sono i dati della campagna Spreco Zero di Last Minute Market raccolti con il progetto Reduce e i Diari di Famiglia che hanno monitorato lo spreco domestico del cibo in Italia: la vera “voragine” degli sprechi perché nelle nostre case gettiamo ogni anno qualcosa come 36 kg annui di alimenti pro capite.
Un danno economico secondo 9 italiani su 10 (93%), e di forte impatto diseducativo sui giovani (91%) alla luce dei dati del Rapporto 2018 dell’Osservatorio Waste Watcher di Last Minute Market / Swg. Nella pratica quotidiana il 63% degli intervistati dichiara di gettare il cibo una volta al mese (17%) o anche meno frequentemente (46%). Il 15% sostiene di gettare cibo una volta ogni due settimane, il 15% una volta a settimana e solo l’1% della popolazione ritiene di gettarlo quotidianamente o in misura di 4/5 volte a settimana.

 

 

Ezio Zigliani Press Officer 

A CAMOGLI IN CALATA PORTO SVELATA “La Natività” 

 

 

Semplice, lineare e stilizzata, con i colori che sembrano presi in prestito dalle facciate delle caratteristiche case liguri. Giuseppe e Maria ed un pastore osservano con trepidazione il miracolo del piccolo nato appena giunto, protetti da una grande Stella Cometa hanno ai piedi i sassi della spiaggia di Camogli, inconfondibili. Con lo sfondo del porticciolo e il suo mare la natività a Camogli è un’emozione unica da vivere. Su idea di Giulia Pirchi e Lorenzo Ghisoli con la collaborazione di Mastro Antonucci e del Falegname Andrea Costa.

  

Si avvicina il Natale e Camogli è tutta una festa, con gli ELFI e le fate al Castello della Dragonara e ora anche la Natività. Un altro week end imperdibile per continuare a vivere con trepidazione l’arrivo delle imminenti festività natalizie.

 

Le ultime aperture del Castello di Babbo Natale a Camogli 

 

Dicembre: sabato e domenica 15 e 16; 22 e 23 dicembre

dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 14,00 alle17,00

 

Sabato15 dicembre. La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina delle fate e degli elfi

Nonna Elfa racconta …. Viaggio in barca a vela (dalle ore 14.00 all’imbarcadero*).

Domenica 16 dicembre. Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica - ore 14,30/17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate. Laboratorio in inglese delle ELFE Cassie e Becci. La Banda Musicale Città di Camogli arriva al Castello.

  

Sabato 22 dicembre. La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

I dolci della tradizione con mamma Natalina.

Domenica 23 dicembre. Al mattino dalle ore 10,30 alle 12,30. Alle ore 14,00 Babbo Natale parte …

Ci imbarchiamo con lui, e con la barca della Golfo Paradiso Trasporti Marittimi lo accompagniamo fino a San Fruttuoso di Camogli dove lo saluteremo. Partenza imbarcadero h 14,15, rientro h 15,15 circa*.

Informazioni e prenotazione Pro Loco di Camogli in via XX Settembre 33 - Telefono 0185 771066.

*Soggetti a condizioni meteomarine favorevoli

  

Domenica 23 al pomeriggio e lunedì 24 al mattino ingresso gratuito per visita al Castello.

  

Camogli, Elfi e fate al Castello di Babbo Natale. Il Castel Dragone, suggestiva fortezza difensiva che dal centro di Camogli si arrampica sulle rocce a picco sul mare, ospita nuovamente Babbo Natale, e con lui le magiche elfette che si muovono nel loro ambiente naturale: boschi incantati, grandi alberi secolari costellati dalle porticine magiche degli degli elfi, sentieri e casette piccolissime … Quando il grande portone di legno si apre, ci si trova immersi in un mondo fra sogno e realtà che ci trasporta alla “Foresta di ghiaccio” dove ad attenderci c’è Babbo Natale. E perché la storia continui immutata nel tempo non manca la grande “macchina” a ruota per spedire le letterine con timbri e grandi sacchi e continuare a credere nella storia più antica del mondo. Alla falegnameria costruzione della porticina magica che ogni bimbo porterà a casa, per metterla nella propria cameretta, nel giardino o al fianco della porta d’ingresso, ai piedi della scala o sull’albero, e ogni tanto soffermarsi a guardarla, e sognare su chi e cosa vi si potrebbe trovare dietro. Ogni giornata di apertura, altri laboratori con nuove esperienze per stupirsi, giocare ed imparare.

  

Lunedì 24 dicembre 

Falò in spiaggia - dopo la messa di mezzanotte.

  

31 dicembre Capodanno speciale a Camogli

Cene e cenoni nei ristoranti

Musica in piazza Colombo dalle 22,30

Spettacolo con fuochi d’artificio sul lungomare alle ore 00,30. 

 

Eventi promossi da 

Comune di Camogli e Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli, Pro Loco di Camogli e CIV Centro Storico Camogli, con il patrocinio della Camera di Commercio di Genova

E la collaborazione Associazione Culturale S. Fortunato Camogli con la Lega Navale di Camogli.

 

www.camogliturismo.it     www.enjoycamogli.it

 

Daniela Bernini

MERCATALE 2018

  

In occasione di Natale 2018, la Cna di Genova organizza la seconda edizione del Mercatale 2018 a Genova. In piazza De Ferrari, nelle giornate da sabato 15 a lunedì 24 dicembre 2018, dalle ore 10 alle 20 circa, sono allestite 36 casette di Natale in legno intorno alla fontana con espositori di vario genere, dall’alimentare con in primo piano i tipici prodotti liguri, pesto, focaccia, pandolce genovese e baci di dama, solo per citare alcuni esempi, all’artigianato artistico e ai prodotti per il benessere.

Genova - Nella stessa piazza, a fianco a Palazzo Ducale, è allestito un palco dove ogni giorno si alternano spettacoli musicali, teatrali e show cooking. Genova, dopo la tragedia di Ponte Morandi a Genova, si vuole rialzare e accogliere turisti da tutto il mondo offrendo il meglio della propria tradizione artigianale. Ulteriori info e aggiornamenti alla pagina Facebook di Mercatale 2018.  

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 17/12/2018 alle ore 10:52.

Approfondisci con: 

Mercatale 2018 a Genova: villaggio di Natale a De Ferrari con 36 casette di legno

Potrebbe interessarti anche: 

Il Mercatino di Natale a Brignole 2018 si sposta in piazza della Vittoria, fino al 6 gennaio 2019

Genova Christmas Village a Erzelli: mercatini, pista di pattinaggio e Babbo Natale, fino al 23 dicembre 2018

Mercatino di San Nicola 2018: bancarelle e solidarietà, fino al 23 dicembre 2018

Mercatino di Natale 2018 a Matteotti: tornano le casette nella piazza, fino al 24 dicembre 2018

 

CAMOGLI, ELFI E FATE AL CASTELLO DI BABBO NATALE

 

 

 

Sabato 24 e domenica 25 novembre

Secondo week end a Camogli per incontrare Babbo Natale in persona

 

È un’iniziativa promossa da Comune di Camogli e Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli Pro Loco di Camogli e CIV Centro Storico Camogli con il patrocinio della Camera di Commercio di Genova e la collaborazione Associazione Culturale S. Fortunato Camogli con la Lega Navale di Camogli.

 

Prossime Aperture

Novembre 24 e 25 

dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 14,00 alle17,00.

 

Apertura straordinaria per le scuole 10,11,12,13 e 14 dicembre 

(prenotazioni Pro Loco Camogli tel. 0185 771066).

 

Dicembre: sabato e domenica 1 e 2; 8 e 9; 15 e 16; 22 e 23 dicembre

dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 14,00 alle17,00

(biglietterie ai piedi del castello)

 

Domenica 23 al pomeriggio e lunedì24 al mattino ingresso gratuito.

 

Il Castel Dragone, suggestiva fortezza difensiva che dal centro di Camogli si arrampica sulle rocce a picco sul mare, ospita nuovamente Babbo Natale, e con lui le magiche elfette che si muovono nel loro ambiente naturale: boschi incantati, grandi alberi secolari costellati dalle porticine magiche degli degli elfi, sentieri e casette piccolissime Quando il grande portone di legno si apre, ci si trova immersi in un mondo fra sogno e realtàche ci trasporta alla “Foresta di ghiaccio” dove ad attenderci c’èBabbo Natale. E perchéla storia continui immutata nel tempo non manca la grande “macchina” a ruota per spedire le letterine con timbri e grandi sacchi e continuare a credere nella storia piùantica del mondo.

 

La magia delle porte degli elfi e delle fate. La leggenda dice che queste piccole porte metterebbero in comunicazione le nostre case con il regno degli elfi: se i bambini si comportano bene, l'elfo ne dànotizia a Babbo Natale che potràportare loro il dono desiderato. I piccoli aiutanti di Santa Claus, nel periodo delle feste, si trasferiscono dietro le mura delle case, proprio tramite le loro porticine. Anche se non si fanno mai vedere, lasciano i segni della loro presenza, un'impronta o dei dolcetti per i bambini Cercatele, le porticine, a Camogli ce ne sono tante  Al villaggio dei laboratori. Alla falegnameria costruzione della porticina magica che ogni bimbo porteràa casa, per metterla nella propria cameretta, nel giardino o al fianco della porta d’ingresso, ai piedi della scala o sull’albero, e ogni tanto soffermarsi a guardarla, e sognare su chi e cosa vi si potrebbe trovare dietro. Ogni giornata di apertura, altri laboratori con nuove esperienze per stupirsi, giocare ed imparare.

 

Casting ELFO: Efficiente Leader dei Folletti Operosi. Per tutti i bimbi: come diventare aiutante speciale di Babbo Natale? Partecipa al Casting Elfo al Castello di Babbo Natale a Camogli per esaudire un sogno! 

 

In via della Repubblica la “Stazione del Trenino e la Gallery degli antenati di Babbo Natale”. Domenica 25 novembre, domenica 2, sabato 8, domenica 9 e 16 dicembre, partendo dall’elegante via della Repubblica, tour turistico in compagnia degli Elfi attraverso il centro storico, lungomare, porticciolo e calata porto. 

 

#nataleacamogli. La magia del Castello di Babbo Natale continua nelle attivitàcommerciali e turistiche di Camogli. Fotografa le mille porticine degli elfi e fate che arrivati a Camogli hanno trovato casa dai commercianti e posta i tuoi scatti su Instagram usando #nataleacamogli. Le tre foto che fino al 6 gennaio avranno ottenuto piùlike riceveranno premi speciali offerti dall’Associazione Commercianti ed Operatori Turistici. 

 

Prossime aperture

Sabato 24 novembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Casting Elfo dalle ore 14,30 alle17,00

 

Domenica 25 novembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica ore 14,30 –17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina delle fate e degli elfi

BabbUGO - L’arte delle porticine magiche in sughero

 

Sabato 1dicembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina delle fate e degli elfi

Casting Elfo dalle ore 14,30 alle17,00

 

Domenica 2 dicembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica ore 14,30/17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare - costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

La sfilata al Castello - Truccabimbi, Atelier di Natalina e set fotografico curato da FotoArte Camogli

 

Sabato 8 dicembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica - ore 14,30/17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate 

Laboratorio di giochi e addobbi natalizi di Mastro Antonucci.

Accensione del grande albero natalizio – Piazza Colombo ore 18,30.

 

Domenica 9 dicembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica - ore 14,30/17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Laboratorio di nodi e Racconti di mare.

Le caldarroste della tradizione - al pomeriggio in spiaggia.

 

Sabato15 dicembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina delle fate e degli elfi

Nonna Elfa racconta 

Viaggio in barca a vela (dalle ore 14.00 all’imbarcadero*).

 

Domenica 16 dicembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica - ore 14,30/17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Laboratorio in inglese delle ELFE Cassie e Becci.

La Banda Musicale Cittàdi Camogli arriva al Castello.

 

Sabato 22 dicembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

I dolci della tradizione con mamma Natalina.

 

Domenica 23 dicembre

Apertura al mattino dalle ore 10,30 alle 12,30.

Alle ore 14,00 Babbo Natale parte per il lungo viaggio 

Ci imbarchiamo con lui, e con la barca della Golfo Paradiso Trasporti Marittimi

lo accompagniamo fino a San Fruttuoso di Camogli dove lo saluteremo.

Partenza imbarcadero h 14,15, rientro h 15,15 circa*.

Informazioni e prenotazione Pro Loco di Camogli in via XX Settembre 33 - Telefono 0185 771066.

*Soggetti a condizioni meteomarine favorevoli

 

Domenica 23 al pomeriggio e lunedì24 al mattino ingresso gratuito al Castello.

 

Inoltre:

Christmas Light Show

In via Rosselli “Le coloratissime luci di Natale danzano a tempo di musica”

Novembre 17 e 24 ore 18,30. Dicembre tutti i sabati e domeniche ore 17 e 18,30

25 dicembre doppio spettacolo ore 17 e 18,30 e 5 gennaio ore 18,30.

www.christmaslightshowitalia.it

 

dall’8 dicembre 

La Nativitàin calata porto 

con lo sfondo del porticciolo di Camogli e il suo mare: un’emozione unica da vivere.

Su idea di Giulia Pirchi e Lorenzo Ghisoli

con la collaborazione di Mastro Antonucci e del Falegname Andrea Costa.

 

Lunedì24 dicembre 

Falòin spiaggia - dopo la messa di mezzanotte.

 

31 dicembre Capodanno speciale a Camogli

Cene e cenoni nei ristoranti

Musica in piazza Colombo dalle 22,30

Spettacolo con fuochi d’artificio sul lungomare alle ore 00,30. 

www.camogliturismo.it     www.enjoycamogli.it

 

 

Daniela Bernini

 

“Al Castello di Babbo Natale”: OGGI SI APRE!

 

Camogli, Elfi e Fate “Al Castello di Babbo Natale”: OGGI SI APRE!  Oggi, alle ore 14 arriva, tutti a Camogli ad attenderlo!

 (Grazie per poter comunicare a tutti i bimbi ed iniziare a vivere l’atmosfera delle prossime festività natalizie)

 

Sabato 17 novembre 2018, il gran giorno è arrivato!

Camogli, Elfi e Fate “Al Castello di Babbo Natale”: OGGI SI APRE!

Alle ore 11,30 inaugurazione e visita riservata alle Istituzioni e media.

Alle ore 14 ARRIVA BABBO NATALE in Persona

Il Castello è tutto per voi, bimbi, non mancate!

 

È un’iniziativa promossa da 

Comune di Camogli e Associazione Commercianti ed Operatori Turistici di Camogli

 Pro Loco di Camogli e CIV Centro Storico Camogli

Con il patrocinio della Camera di Commercio di Genova

E la collaborazione Associazione Culturale S. Fortunato Camogli e Lega Navale di Camogli

 

Camogli, Elfi e Fate “Al Castello di Babbo Natale”. Per il sesto anno il Castel Dragone, suggestiva fortezza difensiva che dal centro di Camogli si arrampica sulle rocce a picco sul mare, ospita Babbo Natale, e intorno a lui un turbinio di ELFI e fate che si muovono nel loro ambiente naturale: boschi incantati, alberi, sentieri e … le magiche porte piccolissime! Quando il grande portone di legno si aprirà, un’installazione luminosa ci trasporterà ai confini fra sogno e realtà per giungere alla “Foresta di ghiaccio” dove ci sarà Babbo Natale. E perché la storia continui immutata nel tempo ecco la grande “macchina” a ruota per spedire le letterine con timbri e grandi sacchi e continuare a credere nella storia più antica del mondo.

 

Sabato17 novembre

Ore 14,00 arrivo di Babbo Natale

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Casting Elfo dalle ore 14,30 alle17,00

 

Domenica18 novembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Le officine del gusto con le Maestre dell’Asilo Umberto 1°

 

Sabato 24 novembre

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina degli elfi e delle fate

Casting Elfo dalle ore 14,30 alle17,00

 

Domenica 25 novembre

Il Trenino di Babbo Natale -  Stazione in via della Repubblica ore 14,30 –17,30

La falegnameria dell’Elfo Cesare: costruisci la tua porticina delle fate e degli elfi

BabbUGO - L’arte delle porticine magiche in sughero

 

Apertura straordinaria per le scuole 10,11,12,13 e 14 dicembre  (info Pro Loco Camogli tel. 0185 771066).

Aperture di Dicembre: sabato e domenica 1 e 2; 8 e 9; 15 e 16; 22 e 23 dicembre

dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle ore 14,00 alle17,00

Domenica 23 al pomeriggio e lunedì 24 al mattino ingresso gratuito.

Per gli appuntamenti in programma a dicembre

www.camogliturismo.it     www.enjoycamogli.it

 

Al castello di camogli gli abiti di Babbo Natale sono pronti  …

 

Daniela Bernini 

MACULAN: SELEZIONATO IL SANTALUCIA 2017. IL VINO CHE SOSTIENE LA RICERCA COMPIE DIECI ANNI

Proviene dai vigneti di Merlot nella località Branza il vino scelto quest'anno per diventare il Santalucia 2017: il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus per i progetti di ricerca

Ideato e realizzato dalla Cantina Maculan insieme a Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus, il progetto Santaluciacompie quest'anno dieci anni. L’idea, nata da Fausto Maculan, unisce l’eccellenza vitivinicola con la frontiera della ricerca del centro regionale di riferimento per i trapianti di cornea di Veneto e Friuli Venezia Giulia, il più importante per numero di donazioni a livello europeo. 
Il vino è stato selezionato da una commissione di ospiti esperti, giornalisti, critici enogastronomici e sommelier che hanno assaggiato sei campioni di differenti barrique dell'annata 2017 di Merlot della Cantina Maculan, per individuare la migliore. La scelta è caduta sul vino da uve Merlot proveniente dal vigneto caratterizzato da terreno tufaceo situato in località Branza, nelle colline più alte di Breganze. Tutta la barrique (ovvero 225 litri, per un totale di 300 bottiglie da 750 ml) verrà imbottigliata con un’etichetta che rappresenta un'opera firmata dall’artista veneziano Maurizio Trentin, i cui lavori sono esposti in diversi musei delle principali città d’Europa e d’America.
Scopo del progetto è quello di sostenere attraverso 300 bottiglie uniche e numerate i progetti di ricerca sulle malattie oculari di Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus, a cui sarà devoluto il ricavato. “Ho scelto di dedicare una parte del mio lavoro a questa iniziativa – sottolinea Fausto Maculan - che si rivolge a chi ha bisogno dei risultati delle nuove ricerche, ma anche ai sostenitori che scelgono di offrire il proprio contributo e alle istituzioni presenti che vi partecipano. Sono orgoglioso di poter contribuire a questo progetto che portiamo avanti insieme dal 2008 raccogliendo ogni anno ottimi risultati”. 
Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus è infatti la prima banca europea per l’invio di tessuti oculari destinati al trapianto di cornea. Quasi la metà dei trapianti che ogni anno vengono effettuati in tutta Italia (il 48%, pari a 3000), sono possibili grazie ai tessuti oculari che arrivano dai laboratori della Fondazione che ha sede a Mestre, alle porte di Venezia.
La bottiglia di Santalucia 2017 sarà proposta sarà proposta a partire dal 13 dicembre 2018 a fronte di una donazione minima di 50 euro a tutti i sostenitori che desidereranno sostenere i progetti di ricerca contro le malattie oculari di Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus. Una ricerca finalizzata al paziente: “Il ricavato ottenuto grazie al vino Santalucia ha già potuto sostenere nel tempo diversi progetti, dall’acquisto di importante strumentazione ad alta tecnologia necessaria ai nostri laboratori di ricerca, fino al supporto di progetti di ricerca clinica - afferma il direttore medico della fondazione Diego Ponzin – volti al miglioramento delle tecniche di trapianto di cornea, alla diagnosi precoce di gravi infezioni della cornea e negli ultimi anni alla ricerca di base legata al difficile fronte delle malattie retiniche”.

Maggiori informazioni sul progetto:
Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus
https://www.fbov.org/ Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / 041.9656440/442


Giada Azzolin

MANUELINA A BARtù 2018:

 

 

 

CESARE CARBONE RACCONTA LA SUA ESPERIENZA 

FATTA DI PASSIONE E LA NASCITA DEI NUOVI FORMAT

 

Martedì 20 novembre il Patron di Manuelina partecipa alla tavola rotonda di apertura “Bar, Alberghi, Ristoranti: diversificare che passione” raccontando la sua storia insieme ad altri chef e imprenditori di successo

 

Cesare Carbone, patron di Manuelina, parteciperà martedì 20 novembre alla tavola rotonda plenaria che aprirà l’edizione 2018 di Bartù a Milano, l’evento organizzato da Alberto Schieppati e Edifis dedicato al tema della passione rivolto ai professionisti che lavorano nella ristorazione, nel mondo del bar e dell’albergo.

 

Due giorni di convegni e tavole rotonde che puntano a creare momenti di confronto e di approfondimento oltre che a favorire la nascita di nuovi contatti e definire strategie innovative. L’evento, che coinvolge Chef, restaurant manager, responsabili di sala, sommelier e barman oltre alle aziende del settore, si svolgerà all’hotel Meliá di Milano e siaprirà proprio con la tavola rotonda dedicata al tema “Bar, Alberghi, Ristoranti: diversificare che passione”. 

 

Insieme a Carbone, nominato negli ultimi mesi anche Presidente dell’Unione Ristoranti del Buon Ricordo, anche Lino Stoppani, Presidente FIPE, Sergio Mei, Chef e Consulente di Ristorazione, Elio Sironi, Chef Ceresio Sette, Angelo Foresti, Imprenditore dell’ospitalità, Luigi Taglienti, Chef Lume, Daniel Canzian, Chef, Andrea Sinigaglia, Direttore generale di ALMA, Stefano Arrigoni, Imprenditore Osteria Brughiera. 

 

L’intervento di Cesare Carbone dal titolo “Come ho creato nuovi format nel B.A.R.” racconterà dello sviluppo del progetto Manuelina e della sua evoluzione, che proprio in questi mesi porterà un cambiamento importante a Recco attraverso l’unione in un unico spazio del Ristorante e della storica Focacceria per rispondere alle nuove esigenze della clientela e per garantire una proposta qualitativamente in crescita.

Tutte le informazioni e il programma dell’evento su https://bartumagazine.it/

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

23ma FESTA DELLA GRAPPA BARILE

 

 

 

L’antica Distilleria Artigiana GRAPPA BARILE organizza la

 

23ma FESTA DELLAGRAPPA BARILE

 

che si terrà a Silvano d’Orba (AL), in Distilleria,  domenica  14 OTTOBRE   2018 , a partire dalle  ore 15.30.

 

 

E’ oramai il tradizionale evento che richiama appassionati da tutta Italia a Silvano d’Orba -  dove il Piemonte profuma ancora di Liguria – in provincia di Alessandria, in un’area storica dell’Alto Monferrato, che recentemente è stata inserita nelle zone tutelate dall’Unesco insieme alla Langhe e al Roero e  dove la grappa è una tradizione locale, ben consolidata in questa distilleria d’epoca attiva dalla metà dell’800.

 

Oltre alla consueta degustazione, gratuita, delle migliori grappe prodotte da Gino Barile, novità di questa edizione è la presentazione in anteprima mondiale della Over 40, una grappa invecchiata per più di  40 anni, ovvero a partire dal 1976. 

E’ stata recentemente messa in bottiglia, con elegante confezione, munita di certificato di autenticità  e di un DVD contenente un filmato, realizzato dal regista Claudio Del Signore, che sarà proiettato in prima assoluta durante la Festa. 

 

Il filmato, oltre a raccontare alcune peculiarità del temperamento di Gino e della grappa Over 40 da lui prodotta, ben documenta le varie fasi della distillazione, alla quale peraltro si potrà assistere in diretta,  con alambicchi a bagnomaria scaldati con fuoco a legna, profumi, sensazioni olfattive e visive straordinarie. E’ questo il modo in cui Gino produce un distillato di rara eccellenza, ricco di sapore, complesso e raffinato negli aromi …chi non l’ha mai assaggiato ancora non sa cosa può essere la grappa.

 

La distilleria, che per il prezioso valore dei suoi alambicchi  e delle sue strutture uniche al mondo è già stata location di interesse per le giornate del FAI nel 2015, merita di essere tramandata ai posteri, ed è per questo motivo che il Mastro distillatore Luigi Barile, insieme alla Sindaca  di Silvano d’Orba Sig.ra Ivana Maggiolino, ha iniziato il percorso per la messa in tutela da parte dell’Unesco come patrimonio culturale, affinché diventi fonte di ispirazione e di insegnamento di vita per le generazioni future.

 

Il compianto Luigi Veronelli scrisse che “una grappa così non l’aveva mai bevuta in vita sua…” e definì appunto Luigi Barile, già nel 2000, il miglior distillatore italiano. 

Non è un caso se la grappa  Barile è stata scelta per ben due volte  a rappresentare l’Italia al massimo livello  mondiale  e donata ai Capi di  Stato  al G8  di Genova nel  2001 e al G20 del Canada nel 2010. 

E questo prodotto ha incantato la severa giuria di “Wine & Spirit Competition 2003” di Londra, ricevendo il Premio considerato l’Oscar del settore.  

Senza contare tutti gli altri premi e gli articoli dei più grandi esperti del campo.

 

Quest’ anno ospite d’onore sarà  il Cav. Uff.  CARLO PETRINI(detto Carlin) – Fondatore e Presidente mondiale di Slow Food  - Ideatore e Fondatore dell’Agenzia di Pollenzo – Filosofo del cibo sano, buono e giusto – Ambasciatore della FAO in Europa- Uomo di pace e di giustizia sociale – benefattore dell’umanità, realizzatore dell’incontro dei contadini del mondo denominato “terra madre”, sociologo e scrittore, il qualeconsegnerà i Premi Grappa Barile 2018a due personaggi eccezionali: 

 

SEN. GIANLUIGI PARAGONE – Giornalista, Conduttore televisivo, scrittore e

DR. DAVIDE VECCHIgrande giornalista d’inchiesta e scrittore.

 

Presenterà l’evento la regista-filmaker Wilma Massucco– autrice del documentario sulla vita di Luigi Barile dal titolo “Chi l’avrebbe mai detto?”-  mentre Virgilio Pronzatiprofondo conoscitore dei terroir dei vini di tutto il mondo, grandissimo  sommelier, enogastronomo, poeta e insegnante nelle scuole alberghiere  “racconterà” i sapori delle diverse Grappe ed in particolare della “Over 40”.

 

Come di consueto verrà offerto un buffet realizzato dalla prestigiosa Ditta di Silvano d’Orba Bottaro & Campora Ricevimenti,che preparerà  una mega-torta. 

 

Gli “onori di casa” saranno fatti dai titolari: Luigi Barile e la moglie Saveria De Palo.

 

La manifestazione si svolgerà anche in caso di pioggia. Ampio parcheggio gratuito a 90 mt dalla distilleria.

 

Per maggiori informazioni sulla festa, sulle grappe e quant’altro si rimanda al sito www.grappabarile.it.

 

 

BOR BAR SNC GRAPPA BARILE

Distilleria Artigiana Grappa

di  S. De Palo e L. Barile

Grappificio e mag.invecch.in Silvano d’Orba

Via Roccagrimalda 17

Sede in Genova Via W. Fillak

Tel. 010/6442326 Fax 010/466362 

 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Website: www.grappabarile.it

 

 

2019 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica