Approvo

Recensioni

L’ASSOCIAZIONE PIATTO DI NETTUNO FESTEGGIA LA PASQUA AL RISTORANTE ‘HE…GIA'

 

Di Virgilio Pronzati

Scatti di Jolly Foto

 

 

Guglielmina Costi Monaci con i doni per i soci

 

Guglielmina Costi Monaci creatrice e presidente dell’Associazione Piatto di Nettuno, ha riunito i soci al ristorante genovese He …già per gli scambi d’auguri per le festività pasquali. Scelta azzeccata: un locale accogliente e moderno, dove da qualche anno è meta preferita di gourmet locali e non.  Ma, come di consueto, oltre la parte conviviale, la serata ha proposto un tema imperniato sulla prevenzione di malattie dovute a batteri contenuti nelle materie prime e nei cibi, come in questo caso le uova. Un alimento gradito da grandi e piccini che, sapientemente usate, danno origini ha molteplici golosità.  Ha parlarne compiutamente un’autorità in materia: il dr Nicola Pellegrino Veterinario Dirigente I° livello del Dipartimento di Prevenzione - Unità Operativa Igiene degli Alimenti di Origine Animale.  

Il dr Pellegrino nel suo interessante intervento, ha sostenuto che l’agente infettante è la salmonella. Comprendente diverse tipologie, la salmonella contenuta nelle uova, può essere facilmente evitata, attuando semplici ma precise norme igienico-sanitarie. Tenere le uova nel frigo (d’estate) nella loro confezione o in quella apposita, lontano da altri alimenti crudi e cotti. Evitare di rompere le uova sottovalutando la potenziale carica infettiva del guscio. Piccole incrinature nel guscio possono permettere l’ingresso nell’uovo del batterio eventualmente presente nelle feci della gallina.

 

 

 

Da sinistra: Il dr Nicola Pellegrino, Guglielmina Costi Monaci e il dr Eugenio Gamba

 

Nel mondo, si stima che il 50% delle epidemie di salmonellosi è dovuto a uova contaminate, mentre la carne bovina e suina (consumata cruda o poco cotta) e i derivati del latte possono provocare, rispettivamente, il 15% e il 5% dei casi. Quindi fare molta attenzione alle uova acquistate da contadino. Lavarle, asciugarle e conservarle come già detto. Per manipolarle, sarebbe ideale l’uso di guanti di plastica sottile o lavare bene le mani prima di toccare altri alimenti.  Posate e utensili usati per le uova, vanno lavati con detergenti in acqua calda prima di riusarli.

 

L’infezione si trasmette per via oro-fecale, attraverso l’ingestione di cibi o bevande contaminate o per contatto, attraverso la manipolazione di oggetti o piccoli animali in cui siano presenti le salmonelle. I principali veicoli di trasmissione della salmonella sono rappresentati da: alimenti, acqua contaminata e piccoli animali domestici. Solitamente iI cibo contaminato non presenta alcuna alterazione delle caratteristiche organolettiche (colore, odore, sapore, consistenza). La contaminazione degli alimenti può avvenire al momento della loro produzione, durante la preparazione, oppure dopo la cottura a causa di una manipolazione non corretta degli alimenti.

 

  

In primo piano i soci. In piedi di spalle Mario Giacompol. In fondo il dr  Nicola Pellegrino

 

In particolare, sono da considerarsi alimenti a rischio:uova crude (o poco cotte) e derivati a base di uova; latte crudo e derivati del latte crudo (compreso il latte in polvere); carne e derivati (specialmente se poco cotti); salse e condimenti per insalate; preparati per dolci; creme; gelato artigianale e commerciale; frutta e verdura (angurie, pomodori, germogli di semi, meloni, insalata, sidro e succo d’arancia non pastorizzati), contaminate durante il taglio. 

Passando alla parte conviviale, dopo l’aperitivo di benvenuto, gli ospiti hanno assaporato i piatti del seguente menu: Augurio di Pasqua con uova farcite, Risotto con carciofi a gamberi, Tronchetto di salmone in crosta di patate e zucchini e, dulcis in fundo, Torta Nettuno. Il tutto abbinato ai profumati, sapidi e armonici vini dell’Azienda Agricola Ganaghello di Luigi Losi, presentati e serviti dal grande sommelier Mario Giacompol.  A tutti i presenti, uova e ovette di cioccolato, offerte da Latte Tigullio.

 

 

BLU SEA LAND: DAL 28/9 AL 1/10/2017 A MAZARA DEL VALLO (TP)

 

 

Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente

 

Dal 28 settembre al 1 ottobre 2017 si terrà a Mazara del Vallo la VI edizione di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente.

L’Expo Blue Sea Land è realizzato dal Distretto della Pesca e Crescita Blu insieme al Centro di Competenza Distrettuale e Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, Distretti Produttivi di Sicilia, in collaborazione con la Regione Siciliana, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’ICE, e con il patrocinio del Comune di Mazara del Vallo ed in partnership con Rotary International, Banco Alimentare e Tuttofood.

Blue Sea Land promuove i Distretti agro-ittico-alimentari, laboratori di eccellenze che rappresentano l’economia reale dei territori, un modello virtuoso di fare sistema, di creare occupazione, di garantire sicurezza alimentare e di combattere gli sprechi. 

Il tema della VI edizione di Blue Sea Land è: “Green e Blue Economy: i Distretti Produttivi nell’Economia Circolare”. Blue Sea Land promuove lo sviluppo della Green e della Blue Economy nell’ottica dell’Economia Circolare, un modello che non riguarda soltanto l’agricoltura e la pesca ma si estende a tutte le filiere produttive attraverso buone prassi: rigenerazione delle risorse naturali, terrestri e marine; sostenibilità economica, sociale, ambientale e culturale; innovazione nei processi produttivi; responsabilità individuale e collettiva dalla produzione al mercato; creazione di nuove figure professionali. 

Expo dei popoli. Il cuore pulsante di Blue Sea Land è l’Expo che prende vita nelle vie della Casbah di Mazara del Vallo, luogo storico che da centinaia di anni è simbolo dell’incontro tra popoli e culture, di scambi di prodotti e merci provenienti da tutto il Mediterraneo. Gli espositori potranno far conoscere e degustare ai visitatori provenienti da tutte le parti del mondo i prodotti e le pietanze tipiche, far gustare le eccellenze, dai prodotti ittici, ai migliori vini e prodotti della terra di Sicilia e non solo. Spazio alle innovazioni tecnologiche nel segno dell’Economia Circolare. 

Incontri B2B e C2C. In parallelo all’Expo si terranno delle sessioni di incontri B2B e C2C con i buyers provenienti dagli oltre 50 Paesi partecipanti alla manifestazione.

Incontri e Spettacoli. I visitatori potranno partecipare a incontri scientifici, dibattiti promossi da Enti, Istituzioni ed Organizzazioni, grandi eventi e spettacoli interculturali. 

Lo scorso anno, nell’ambito della manifestazione è stato realizzato il “Guinness dei primati” della “cubbaita”, dolce tipico siciliano, più lunga in assoluto (789,30 m); nell’edizione 2017 sarà realizzato invece il primato della cassata siciliana più grande del mondo.

 

VENDEMMIA 2017: IL PUNTO DALLE TENUTE TOMMASI

 

Una vendemmia che ha richiesto grande attenzione. Si potrebbe sintetizzare così quello che sta accadendo nel 2017 in Italia. In linea con questo andamento anche l’esperienza della famiglia Tommasi, che può vantare un osservatorio importante fatto di sei differenti zone di produzione dal Nord al Sud Italia. L’attenzione particolare che l’enologo Giancarlo Tommasi con lo staff ha posto fin da subito in vigna durante tutto il ciclo vegetativo, ha portato a gestire anche le situazioni un po’ più difficili con tranquillità. Questo ha permesso di portare in cantina uve sane e di qualità, certamente con una resa minore in alcuni casi. 

«Questa vendemmia in Valpolicella Classica è stata comunque buona – spiega Giancarlo Tommasi, enologo che cura e coordina direttamente le Tenute di famiglia avvalendosi di due consulenti quali Emiliano Falsini, per la Toscana e Fabio Mecca per la Basilicata - Stiamo raccogliendo uve molto sane, con una buona gradazione zuccherina,  un’ eccellente maturazione fenolica e bucce molto spesse ideali per l’Appassimento, che per la prima volta avverrà a Ca’ Prunea; una struttura completamente dedicata nel cuore della Valpolicella, dove seguiamo l’appassimento in modo naturale e assistito.  Uve sane e buone anche nella zona del Lugana, dove abbiamo circa 25 ettari dedicati alla Turbiana e la raccolta è stata fatta manualmente per selezionare i migliori grappoli. Nonostante la siccità dei mesi estivi, e le piogge di questi giorni, siamo comunque molto soddisfatti della resa».

La siccità ha spinto a raccogliere le uve con un anticipo di quasi 10 giorni rispetto a quanto di norma accade sulle colline dell’Oltrepò pavese a Caseo, la raccolta del Pinot nero si è conclusa da giorni ed abbiamo uve più concentrate, che daranno vini più strutturati con una buona acidità.

«Grazie a due eventi piovosi, ad inizio settembre – dice Emiliano Falsini - il quadro del Sangiovese a CasisanoMontalcino - è cambiato molto in positivo. Le viti sostanzialmente non sono mai andate in forte stress idrico grazie alle lavorazioni del suolo e alla posizione dei vigneti e le piogge dei giorni scorsi hanno permesso al Sangiovese di rallentare la maturazione zuccherina e di accelerare la maturazione delle parti nobili dell’acino cioè della buccia e dei vinaccioli. L’uva ad oggi è perfettamente sana e si presenta molto bella».

Nell’area Maremma Toscana a Poggio al Tufo la raccolta si è svolta i primi di settembre, senza anticipi particolari, la problematica anche in questa zona è stata la siccità, ma grazie agli interventi in vigna ed al terreno ricco di tufo si sono riscontrate poche perdite di prodotto, che è risultato qualitativamente sopra la media.

Per quanto riguarda Paternoster nel Vulture la vendemmia inizierà ad ottobre, ma si può già parlare di una resa minore. Secondo Fabio Mecca: «La qualità è elevata grazie anche alle ultime piogge che permetteranno all'Aglianico di raggiungere una corretta maturazione non solo zuccherina, ma anche fenolica. Sicuramente un anno importante questo 2017 suggellato dai 3 bicchieri del Gambero Rosso e dalle 4 viti di AIS entrambi per il Don Anselmo 2013».

La Puglia nonostante la posizione è stata quella che ha dato meno pensieri forse anche grazie alle lavorazioni adottate e all'irrigazione.  «Questo – conclude Giancarlo Tommasi - ci ha permesso di portare avanti senza nessun problema la maturazione di Fiano e Primitivo a Surani». 

 

Annalisa ArmaQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - T. +39 045 770 12 66

CONTINUANO LE LEZIONI DI GOURMET

 

GIOVEDI 28 SETTEMBRE ore 20 (ULTIMI 4 POSTI)

LA CUCINA MEXICANA

TACOS di POLLO, LIME E GUACAMOLE

CHILI CON CARNE

MEXICAN BROWNIE (CIOCCOLATO, PEPERONCINO , CANNELLA)

 Lezione singola 35euro

GIOVEDI 5 OTTOBRE ORE 20 (ULTIMI 5 POSTI)

LA CUCINA  “INNOCENTE”

IN COLLABORAZIONE CON ROSAREGINA(cucina naturale vegetariana e vegana) e

  IL GIARDINO DELLA VITA (BIODIETETICA & ERBORISTERIA DI CORSO ALFIERI)

MACCHERONCINI INTEGRALI CON RAGU DI ZUCCHINE, POMODORI CONFIT

PORCINI BRASATI CON FONDUTA DI FAVE E CUBETTI DI POLENTINA DI CECI

TORTINO DI CIOCCOLATO E PERE CARAMELLATE AL VINO ROSSO E CANNELLA

LEZIONE SINGOLA 35 EURO

MARTEDI  10 OTTOBRE ore 20

CUCINIAMO IL PESCE

IMPARIAMO A CUCINARE IL PESCE, A PULIRLO E SFILETTARLO.

LASAGNETTE APERTE CON RAGU DI BRANZINO E PORCINI

CREMA DI FAVE CON GUANCIALE CROCCANTE E CAPESANTE

ZUPPETTA DI SCAMPI E CONCHIGLIE

LEZIONE SINGOLA 35 EURO

GIOVEDI 12OTTOBRE ORE 20

LA CUCINA REGIONALE

IL LAZIO E LE SUE PASTE: GRICIA, AMATRICIANA, CARBONARA, CACIO & PEPE

LEZIONE SINGOLA 35 EURO 

Un regalo Originale….Compleanni, feste, ricorrenze…!!!!

 Regala ai tuoi amici appassionati di cucina, alla moglie, al marito, alla fidanzata un buono per una o più lezioni di un corso di cucina o di una degustazione vini ….. 

BUONI PER LEZIONI SINGOLE                                                    35euro 

PACCHETTO BUONI 3 LEZIONI                                              100 euro

PACCHETTO BUONI 4 LEZIONI                                              120 euro

PACCHETTO BUONI 5 LEZIONI                                              150 euro

I buoni sono validi 1 anno e possono essere usati previa iscrizione per tutte le lezioni o corsi organizzati da Gourmet!!!

GRAZIE PER ESSERE SEMPRE PIÙ NUMEROSI AI NOSTRI CORSI E LEZIONI

Per una migliore gestione dell'attività e del servizio a Voi prestato vi chiediamo di avvertire tempestivamente in caso di cancellazione o impossibilità a partecipare alle date sottoscritte.

CON LA VOSTRA COLLABORAZIONE CHI È IN LISTA D'ATTESA POTRÀ APPROFITTARE DEL POSTO CHE SI È LIBERATO E SI EVITERANNO SPRECHI INUTILI E ONEROSI DI MATERIE PRIME

SCUOLA GOURMET  VIA RANCO 16 (angolo via Garetti)

LE LEZIONI E I CORSI SONO A “NUMERO CHIUSO

PER PARTECIPARE E’ NECESSARIO ISCRIVERSI TRAMITE EMAIL

O CHIAMANDO IL NUMERO 0141 218789

MILANO GOLOSA 2017: UN’EDIZIONE ANCHE DA BERE

 

 

 

 

Milano Golosa presenta gli eventi del vino per appassionati e curiosi: un seminario sulle bollicine in biodinamica e 5 masterclass sul vino. Succede dal 14 al 16 ottobre al Palazzo del Ghiaccio (Milano)

 

Un seminario sull’interpretazione delle bollicine in biodinamica e cinque masterclass a tema vino: il programma di Milano Golosa 2017, tra gli oltre 200 espositori artigiani presenti, offre anche una proposta importante per tutti gli appassionati di vino. La sesta edizione è in programma a Palazzo del Ghiaccio a Milano dal 14 al 16 ottobre 2017.

Il seminario “B&B Bollicine e Biodinamica” è in programma lunedì 16 ottobre alle 13 in Sala WineMi. Tema dell’incontro è l’interpretazione delle bollicine in biodinamica nei territori di Valdobbiadene, Franciacorta, Oltrepò Pavese. Per l’occasione saranno presenti tre cantine simbolo di questi luoghi: Cà del Vent per la Franciacorta; Cà dei Zago per Valdobbiadene; Fausto Andi per Oltrepò Pavese.

 

Oltre il seminario in programma cinque masterclass pensate in collaborazione con WineMi, la rete che raggruppa 5 enoteche storiche milanesi, simbolo della cultura del bere bene meneghino: Enoteca Eno Club, Cantine Isola, La Cantina di Franco, Enoteca Ronchi, Radrizzani Drogheria Enoteca, in partnership con alcune importanti cantine italiane. La prima degustazione in programma sabato 14 ottobre alle 15 sempre in Sala WineMi si chiama “Forza 5: viaggio nella Sicilia di Planeta in 5 tappe (Etna, Menfi, Noto, Vittoria, Milazzo)”. Una degustazione attraverso cinque territori dell’isola per approfondire la più antica tradizione enologica siciliana, alla scoperta di un patrimonio di varietà indigene e della biodiversità. Sempre sabato, alle 17, in programma invece “Col D’Orcia: il grande rosso di Montalcino”. Col d’Orcia presenta una verticale del Rosso di Montalcino per dimostrare l’ottima evoluzione che questo grande vino possiede. Altro appuntamento domenica 15 ottobre alle 13 con “Villa Bucci: Le Marche, il Verdicchio e le vigne vecchie”. Un approfondimento su un vitigno fortemente identitario, il Verdicchio, che trova la sua massima espressione nei vini Villa Bucci. Alle 15:30 si continua con “Les Cretes: i vini eroici della montagna valdostana”.

 

 

 

 

 

Les Cretes presenta i suoi vini estremi, provenienti da vitigni che crescono in terre impervie, strappate alla montagna. Zone morfologicamente disagiate, in cui diventa fondamentale la tenacia e la passione del vignaiolo. Infine alle 17:30 c’è “Non c’è Rum senza Zafra”. Una degustazione del padre di tutti i rum, nato vent’anni fa dalle sapienti mani di Mastro Ronero che ha saputo trasformare la canna da zucchero, raccolta unicamente a mano, in un distillato unico che vanta un invecchiamento in botti di Bourbon Americano.

 Le degustazioni avranno una durata di circa un’ora e mezza e saranno guidate dagli esperti delle case vinicole in questione. Sono pensati come approfondimenti che avvicineranno i visitatori alle più pregiate etichette ed annate. A queste proposte si aggiunge la presenza tra i banchi d'assaggio di numerose cantine selezionate da tutta Italia.

L’evento sarà aperto al pubblico sabato 14 ottobre (dalle 12 alle 20:30), domenica 15 ottobre (dalle 10 alle 20:30) e lunedì 16 ottobre (dalle 9 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

 

MILANO GOLOSA IN BREVE

14-15-16 OTTOBRE 2017

Palazzo del Ghiaccio | Via G. B. Piranesi 14, Milano

0286462555/1919

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.milanogolosa.it

Facebook: @MilanoGolosa

Twitter: @ilgastronauta

Instagram: @gastronauta_official

ORARI AL PUBBLICO

Sabato: 12:00 – 20:30

Domenica: 10:00 – 20:30

Lunedì: 09:00 – 17:00

 

 

 

GLI EVENTI CHE PRECEDONO L’87ªEDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO D'ALBA

 

Dalla mostra di Tullio Pericoli a de Truffle, passando per Marina Abramović, la Festa del Vino, il Palio degli Asini e la Bocuse d’Or Selezione Italiana. Un ricco calendario di inaugurazioni e manifestazioni annuncia l’imminente apertura dell’87ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in programma dal 7 ottobre al 26 novembre 2017

Alba 21 settembre. Mancano meno di due settimane all’apertura dell’87ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, ma la capitale delle Langhe è già in fermento. Quest’anno, la Fiera sarà annunciata da importanti inaugurazioni ed eventi che precedono l’apertura del Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, in programma sabato 7 ottobre dalle ore 9.30.

Il primo appuntamento è per sabato 23 settembre, alle ore 17.30 nella Chiesa di San Domenico, con l’inaugurazione della mostra di Tullio Pericoli Le colline davanti. Viaggio nelle terre di Langhe, Roero e Monferrato. La mostra, a ingresso gratuito, sarà visitabile dal 24 settembre al 26 novembre, dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 17.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30.

 

Fabio Tripaldi, Liliana Allena, Roberto Fiori e Antonella Parigi

Sempre sabato 23 settembre, alle ore 21.00, in Piazza Risorgimento si svolgerà la tradizionale Investitura del Podestà, la scenografica rievocazione storica che conduce alla manifestazione del Palio degli Asini. Il folclore prosegue domenica 24 settembre con l'elezione della Bela Trifulera dei Borghi, alle ore 21.00, in piazza Garibaldi, dove si svolgerà la festa dei Borghi e il concerto finale in occasione del 50° compleanno della Giostra delle Cento Torri. 

Domenica 24 settembre, dalle 14.00 alle 20.00, Alba accoglierà la 19ª edizione della Festa del Vino organizzata lungo le vie e le piazze del centro storico di Alba. La manifestazione coinvolge le realtà vinicole dei comuni di Langhe e Roero, mantenendo la sua connotazione di evento festoso, che richiama il tempo della vendemmia.

Martedì 26 settembre, alle ore 11.00, nella Sala Romana del Palazzo Banca d’Alba verrà presentato De Truffle. Il Design Alessi incontra il Tartufo Bianco d'Alba. Il progetto e la relativa mostra presentano il frutto del workshop biennale nato dalla collaborazione tra Centro Nazionale Studi Tartufo, Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba e Alessi, che ha visto il coinvolgimento di designer e architetti internazionali per la creazione di un “Kit per il Tartufo Bianco d’Alba”. Durante l’evento verrà svelato il tagliatartufi che Alessi ha deciso di mettere in produzione e che sarà il simbolo dell’87ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. De Truffle, a ingresso gratuito, sarà visitabile dal 27 settembre al 26 novembre, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00. Sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.30.

L’appuntamento con le grandi mostre della Fiera prosegue giovedì 28 settembre. Alle ore 18.00, nel Coro della Maddalena sarà inaugurata la video installazione Holding the Milk di Marina Abramović. L’artista, presente ad Alba grazie all'impegno della Famiglia Ceretto, venerdì 29 settembre, alle ore 18.30, terrà uno speech al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba (ingresso su invito e su accredito fino ad esaurimento posti). Holding the Milk, a ingresso gratuito, sarà visitabile dal 28 settembre al 12 novembre nel Coro della Maddalena dal martedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00. Sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Prosegue, fino al 20 ottobre presso la sala mostre del Palazzo Banca d’Alba, L’innovazione è la tradizione del nostro territorio, esposizione che celebra i 70 anni del Gruppo Miroglio. La mostra è visitabile liberamente dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00. Sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Domenica 1 ottobre Alba sarà protagonista di due importanti manifestazioni: il Palio degli Asini, evento folcloristico che funge da anteprima della Fiera, e la Bocuse d’Or Selezione Italiana, tappa nazionale del più importante concorso gastronomico al mondo. Dopo l’assegnazione degli asini ai Borghi (ore 10.00, piazza Cagnasso), alle 14.00 si terrà la tradizionale sfilata medievale, con partenza da piazza Michele Ferrero. Al termine della sfilata, dalle 15.00 alle 18.00, sempre in piazza Cagnasso si correrà il Palio degli Asini. Parallelamente, a partire dalle ore 8.00 fino alle 18.00 circa, piazza Risorgimento sarà il palcoscenico della Bocuse d’Or Selezione Italiana. Alla presenza di una giuria presieduta da Enrico Crippa e composta da prestigiosi chef stellati provenienti da tutta Italia, verrà eletto il candidato che difenderà il Tricolore durante la Selezione Europea del concorso, in programma a Torino l’11 e 12 giugno 2018. Le premiazioni si terranno a partire dalle 17.00 circa. 

Prima dell’inaugurazione ufficiale dell’87ª Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in programma venerdì 6 ottobre alle ore 17.30 al Teatro Sociale “G. Busca”, segnaliamo alcuni eventi ospitati dalla Chiesa di San Giuseppe. Domenica 1 ottobre, alle ore 11.00, prenderà il via la kermesse Classica – I concerti della Fiera internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, ogni domenica fino al 12 novembre. Mercoledì 4 ottobre, ore 18.00, sempre in San Giuseppe, si terrà la conferenza di divulgazione storica Aromi, spezie e cucina nell’antica Roma con Generoso Urciuoli. Infine, giovedì 5 ottobre, alle ore 17.30, davanti alla chiesa sarà inaugurata la Piazzetta Unesco, esposizione che, fino al termine della Fiera, celebra il terzo anniversario del riconoscimento delle colline di Langhe-Roero e Monferrato a Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

A conclusione della mostra fotografica Il Pane Quotidiano: da Poetica a De Truffle, un viaggio intorno alla definizione di genius loci a cura di Michele De Vita e Alessandra Morra, l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, sotto la direzione artistica di Alessandra Morra, propone una serata dedicata alla musica e alla parola. Giovedì 5 ottobre, dalle ore 19.00, la Galleria Busto Mistero (via Bertero, 8) ospiterà performance e reading di Carlo Pestelli, Erika Urban e Carlo Borgogno. A seguire, concerto e letture di Alberto Fortis.

Sabato 23 settembre

Inaugurazione della mostra

Le colline davanti. Viaggio nelle terre di Langhe, Roero e Monferrato

di Tullio Pericoli

Ingresso libero

ore 17.30 | Chiesa di San Domenico

via Calissano

Investitura del Podestà

Rievocazione storica

ore 21.00 | Piazza Risorgimento 

Domenica 24 settembre

Festa del Vino

a cura di Go Wine

ore 14.00 – 20.00 | Centro Storico

Bela Trifulera dei Borghi

In occasione del compleanno della Giostra delle Cento Torri

Ore 21.00 | Piazza Garibaldi

Mercato della Terra Slow Food

ore 9.00 - 13.00 | Piazza Pertinace  

Martedì 26 settembre

Inaugurazione della mostra

de Truffle

Il Design Alessi incontra il Tartufo Bianco d’Alba

Ingresso libero

ore 11.00 | Sala Romana Palazzo Banca d’Alba

via Cavour, 4 

Giovedì 28 settembre

Inaugurazione della video installazione

Holding the Milk

di Marina Abramović

a cura della Famiglia Ceretto

Ingresso libero

ore 18.00 | Coro della Maddalena

via Vittorio Emanuele II, 19 

Sabato 30 settembre

Mercato ambulante

ore 9.00 - 13.00 | Piazze e vie del Centro Storico

Mercato della Terra Slow Food

ore 9.00 - 13.00 | Piazza Pertinace 

Concorso di eleganza

per auto storiche

a cura del CLAMS

Piazza San Paolo

Domenica 1 ottobre

Mercato ambulante della Fiera

ore 9.00 - 20.00 | Piazze e vie della città

Mercato della Terra Slow Food

Valelapena - produzioni ristrette ore 9.00 - 19.30: mercatino delle produzioni enogastronomiche e artigianali delle carceri del Piemonte

ore 9.00 - 20.00 | Piazza Pertinace

Assegnazione degli Asini ai Borghi

ore 10.00 | Piazza Cagnasso

Bocuse d’Or – Selezione Italiana

ore 8.00 – 18.00| Piazza Risorgimento

Classica – I concerti

della Fiera Internazionale

del Tartufo Bianco d’Alba  

Giuseppe Nova - flauto | Patrick Dehur - pianoforte

Musiche di: Franck, Donizzetti, Verdi, Dehur

ore 11.00 | Chiesa di San Giuseppe - via Vernazza, 6

Sfilata Medievale

ore 14.00 | Piazza Michele Ferrero, Centro Storico

Palio degli Asini

ore 15.00 - 18.00 | Piazza Cagnasso 

Mercoledì 4 ottobre

Conferenza di divulgazione storica

“Aromi, spezie e cucina nell’antica Roma”

con Generoso Urciuoli

ore 18.00 | Chiesa di San Giuseppe - via Vernazza, 6 

Giovedì 5 ottobre 

Inaugurazione della mostra

PIAZZETTA UNESCO

a cura dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato

Ingresso libero

ore 17.30 | Chiesa di San Giuseppe - via Vernazza, 6

Performance di parole e musica

concerto di Alberto Fortis

direzione artistica di Alessandra Morra

dalle 19.00 | Galleria Busto Mistero – Via Bertero, 8

VIAGGIO TRA I VINI DOP LIGURI: IL DOLCEACQUA

WINE SPECTATOR PREMIA LANGHE TV E IL PIEMONTE NEL VIDEO CONTEST 2017

 

 Massimo Gavello e Rodolfo Carrara 

 E’ ambito dalle cantine di tutto il mondo avere un punteggio lusinghiero per il proprio vino su Wine Spectator, la guida e rivista americana di settore più influente al mondo. 

Da qualche anno anche il suo Video Contest è ambito dai produttori di vino di tutti i continenti e sono oltre 1.000 quelli che vi hanno partecipato quest’anno.

E quello del Piemonte quest’anno è un grandissimo trionfo: 

1° POSTO - FILM VINCITORE "Vineyards and High Heels"dedicato a Monica Tibaldi e Daniela Tibaldi della cantina Tibaldi di Pocapaglia (CN);

2° POSTO - FILM "A day with the Adriano family" dedicato alla famiglia e cantina Adriano Marco e Vittorio di San Rocco Seno d’Elvio - Alba (CN); 

3° FILM PREMIATO CON MENZIONE D'ONORE "Sesta Classe Generation Wine" dedicato ai 10 ragazzi ex compagni della Sesta Classe della Scuola Enologica di Alba: Sergio Abrigo, Marta Alessandria, Danilo Amerio, Luca Boasso, Ettore Bosio, Gabriele Calvo, Matteo Conterno, Pietro Giachino, Davide Mortara e Riccardo Toso.

Questi filmati sono storie di famiglie e aziende vinicole piemontesi, di giovani promesse dell’enologia di Langhe e Roero e piemontese è LANGHE.TV, la casa di produzione dei due film, fondata da Massimo Gavello, movie producer, con la sorella Patrizia Gavello e Rodolfo Carrara, regista e videomakers con grande esperienza e curriculum importante. 

LANGHE.TV è una Spin-off di JMARKETING, agenzia di comunicazione specializzata in Food & Wine con sede ad Asti e a breve ad Alba.

“Il vino è una cosa seria - spiega Massimo Gavello, Movie Producer di Langhe.TV - Per gli italiani ed in particolare per gli abitanti delle Langhe, in Piemonte, è spesso un’impresa di famiglia, un’arte che si tramanda di generazione in generazione, oggi uno stile di vita che abbiamo raccontato con questi tre filmati”.

Tra Alba e Barbaresco vive la famiglia Adriano che ha una missione: produrre vini di qualità e riempire il vostro bicchiere di serenità, di gioia.

“Questo filmato - spiega Patrizia Gavello - è l’essenza della famiglia Adriano, uno spirito unico che scopriremo in una loro tipica giornata di lavoro ma anche di festa”.

“La storia delle sorelle Monica e Daniela Tibaldi - spiega Rodolfo Carrara - è un po’ diversa ma significativa della rinascita del mondo agricolo e vitivinicolo del Roero.  Dopo il nonno nessuno della famiglia Tibaldi aveva deciso di proseguire l’attività primaria di produttore vinicolo… ma poi arrivano Monica e Daniela, con passione, studio e competenze a riprendere con successo l’attività di famiglia”.

“La storia dei ragazzi di Sesta Classe - spiega Massimo Gavello - è fantastica, è l’emblema di questo grande nostro territorio vitivinicolo Patrimonio Mondiale dell’Umanità non a caso e del suo grande futuro. 10 ex compagni di classe della Scuola Enologica di Alba che, per continuare a vedersi, decidono di fare un vino insieme, di progettare insieme il loro futuro…Un grande insegnamento per tutti noi !”

Tutti i video sono visibili sul sito http://www.winespectator.com/videovoting e sul sito http://www.langhe.tv

 

Per maggiori informazioni contattare:

Massimo Gavello

Mob.: +39 327 1670588

Mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa iShock.it

Fiammetta Mussio

+39 3397552481 

 

2017 © Enocibario P.I. 01074300094    Yandex.Metrica